Editore PaperFIRST - Ultime novità

PaperFIRST

Sono nel vento. Il racconto della Shoah tra pietre d'inciampo e civici giusti a Roma

di Andrea Delmonte

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2022

pagine: 150

Ma chi è Maria Piazza? Per rispondere a questo quesito, due studenti del Liceo Visconti di Roma si lasciano coinvolgere in una sorprendente avventura nella Roma ebraica, guidati dal professor Ricci, generoso insegnante di Latino. Partendo dall'ex ghetto, l'insolito trio s'immerge nella storia del complesso rapporto fra la città eterna e la sua antica comunità ebraica. L'imprevista camminata in un pomeriggio autunnale - fra la sinagoga, Largo 16 ottobre 1943, le Pietre d'inciampo e i Civici Giusti, il Fatebenefratelli dell'Isola Tiberina e il portone del Collegio militare - svelerà loro che la storia, soprattutto quella con la S maiuscola, altro non è che la somma di tante storie individuali, capaci di fare la differenza. Nel racconto itinerante, Mattia, Francesco e il professore ricompongono gli eventi attraverso le tracce lasciate in quei luoghi da papi, condottieri e nazisti, ma anche da uomini e donne comuni, come Maria Piazza, che, scegliendo da che parte stare, vinsero la battaglia della loro coscienza e cambiarono il corso delle vicende umane.
12,00

Sono nel vento. Il racconto della Shoah tra pietre d'inciampo e giusti a Milano

di Andrea Delmonte

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2022

pagine: 150

Ma chi è Piero Martinetti? Per rispondere a questo quesito, due studenti del Liceo Beccaria di Milano si lasciano coinvolgere in una sorprendente avventura nella Milano ebraica, guidati dal professor Brambilla, generoso insegnante di Latino. Partendo dalla Biblioteca Sormani, l'insolito trio s'immerge nella storia del complesso rapporto fra la capitale lombarda e la sua comunità ebraica. L'imprevista camminata in un pomeriggio autunnale - fra Torah, l'ex Hotel Regina, le Pietre d'inciampo e i Giusti tra le nazioni, il Binario 21 e Liliana Segre - svelerà loro che la storia, soprattutto quella con la S maiuscola, altro non è che la somma di tante storie individuali, capaci di fare la differenza. Nel racconto itinerante, Mattia, Francesco e il professore ricompongono gli eventi attraverso le tracce lasciate in quei luoghi da papi, condottieri e nazisti, ma anche da uomini e donne comuni, come Piero Martinetti, che, scegliendo da che parte stare, vinsero la battaglia della loro coscienza e cambiarono il corso delle vicende umane.
12,00

Sono nel vento. Il racconto della Shoah tra pietre d'inciampo e i giusti a Bologna

di Andrea Delmonte

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2022

pagine: 150

Ma chi è Ferruccio Pardo? Per rispondere a questo quesito, due studenti del Liceo Minghetti di Bologna si lasciano coinvolgere in una sorprendente avventura nella Bologna ebraica, guidati dal professor Ferrari, generoso insegnante di Latino. Partendo dalle due Torri, l'insolito trio si immerge nella storia del complesso rapporto fra la città felsinea e la sua antica comunità ebraica. L'imprevista camminata in un pomeriggio autunnale - fra la Torah più antica del mondo, via dell'Inferno, le Pietre d'inciampo e i Giusti tra le nazioni, il Monumento della Shoah - svelerà loro che la storia, soprattutto quella con la S maiuscola, altro non è che la somma di tante storie individuali, capaci di fare la differenza. Nel racconto itinerante, Mattia, Francesco e il professore ricompongono gli eventi attraverso le tracce lasciate in quei luoghi da papi, condottieri e nazisti, ma anche da uomini e donne comuni, come Ferruccio Pardo, che, scegliendo da che parte stare, vinsero la battaglia della loro coscienza e cambiarono il corso delle vicende umane.
12,00

Il tesoro della Lega. Tutti i misteri finanziari del più antico partito d'Italia. Da Bossi a Salvini, da Maroni a Giorgetti

di Stefano Vergine

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

pagine: 192

Dove è finito il tesoro dei 49 milioni di euro? E soprattutto: come ha fatto in tutti questi anni la Lega, con i conti correnti a secco, a finanziare la propria attività politica? Seguendo la pista dei soldi, di personaggio in personaggio, il lettore troverà risposta a queste domande passando attraverso associazioni fantasma, trust, fiduciarie, fornitori amici, contratti riservati, ospedali, grandi aziende, avvocati con parcelle stratosferiche, holding in Lussemburgo e società anonime in Svizzera. Un giro nel mondo dei conti leghisti, dove le ragioni economiche rappresentano le lenti kantiane attraverso cui leggere le scelte politiche prese negli ultimi anni da Salvini, dalle simpatie per Putin all'appoggio all'atlantismo di Mario Draghi. Un viaggio che parte da Bossi e arriva fino all'Hotel Metropol di Mosca. Grazie a documenti esclusivi, scritture private, carte giudiziarie, analisi dei bilanci e interviste con i protagonisti della storia leghista, questo libro cerca di raccontare come ha fatto la nuova Lega, ufficialmente al verde, a trasformarsi in una manciata d'anni nel primo partito d'Italia, passando dal 4% del 2013 al 34% del 2019. E ad essere ancora oggi, nonostante tutto, al governo dell'Italia nella coalizione che sostiene Draghi.
12,00

Sfascistoni. Manuale di resistenza a tutte le destre

di Andrea Scanzi

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

pagine: 174

É evidente che in Italia sia mancata una Norimberga. Il nostro Paese, infatti, non ha mai fatto i conti col fascismo e con la sua memoria storica. Proprio per questo già Beppe Fenoglio temeva che certi squadristi si sarebbero prima o poi riciclati, e dunque reinseriti, nelle istituzioni. E così è stato. "Sfascistoni" è al tempo stesso un catalogo e un manuale. Catalogo di soggetti politicamente e moralmente irricevibili, che proliferano nella destra italiana oggi baciata dai consensi. E manuale di resistenza, perché a questa politica degenere occorre resistere. In questo libro, scritto con arguzia e tagliente ironia, Andrea Scanzi mette in fila una lunga serie di fascisti dichiarati e mascherati, macchiette e pesci piccoli, camerati e criminali. Qualcuno vi farà persino sorridere, molti altri vi faranno rabbia e basta.
12,00

7 cose di cui vergognarsi. Ora e allora

di Antonio Padellaro

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

pagine: 144

L'Italia è una Repubblica fondata sullo stato di crisi. Dall'attentato a Palmiro Togliatti, passando per il terrorismo, il piduismo, la corruzione endemica, lo stragismo mafioso, fino alla devastante pandemia da Coronavirus, il corpo del Paese viene segnato da ferite profonde, spesso non rimarginabili. Questo libro è uno straordinario ripasso dell'Italia peggiore compiuto attraverso la narrazione di un testimone diretto, Antonio Padellaro. Che da una cronaca della realtà nella quale si alternano orrore e ridicolo, in un flusso ininterrotto di memoria e di coscienza, ricava le sette cose di cui vergognarsi. Dall'adulazione dei potenti, all'invocazione dell'uomo forte, alla ricerca di protezione presso le massonerie, all'egoismo collettivo, fino alla noia di un'informazione sempre più ininfluente mentre la pubblica opinione è in balia delle Bestie social e della follia No Vax. Dedicato a chi è troppo giovane per sapere e a chi è troppo vecchio per ricordare, è un diario arrabbiato sugli errori da non ripetere.
12,00

I soldi della P2. Sequestri, casinò, mafie e neofascismo: la lunga scia che porta a Licio Gelli

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

pagine: 508

Vittorio Occorsio, trucidato a Roma dai colpi di mitra di Pierluigi Concutelli. Bruno Caccia, ammazzato a Torino da un commando 'ndranghetista ancora non identificato. Giovanni Selis, miracolosamente scampato ad Aosta a una bomba piazzata sotto la sua auto, isolato dai colleghi, morto suicida pochi anni dopo. Cosa accomuna questi tre magistrati? Tutti hanno toccato i fili dell'alta tensione, tutti, nel corso del loro lavoro - svolto in anni complicati, tra depistaggi, collusioni, intrecci torbidi tra Stato, criminalità ed eversione - avevano scorto in filigrana un filo nero che legava il fenomeno dei sequestri a quello del riciclaggio di denaro; il mondo dei casinò a quello dell'eversione neofascista e della criminalità organizzata; le bombe al piombo di cui sono stati vittime. E dietro quel filo nero, l'ombra inquietante della più grande holding criminale mai strutturatasi in Italia, con diramazioni tra Francia, Sud America e una pletora di paradisi fiscali sparsi in tutto il mondo: la P2. E come un fantasma, nelle pieghe d'ombra di una storia che sembra pensata per il cinema, dove uomini per bene hanno sacrificato la loro vita per portare a noi un pezzetto di verità che in questo libro, pubblicato quaranta anni dopo la scoperta degli elenchi della loggia massonica, viene minuziosamente ricomposta, sempre lui: Licio Gelli.
18,00

Dietro le stragi. Bombe, Gladio e P2: il segreto della Repubblica nell'ultima intervista di Franco Di Carlo

di Giuseppe Lo Bianco, Sandra Rizza

Libro

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

I rapporti di Cosa nostra con Gladio, i trasporti di armi dal Veneto alla Sicilia, gli incontri con i servizi occidentali e orientali nel carcere inglese di Full Sutton, le timidezze investigative sulle stragi e gli "amichevoli" consigli di magistrati a tacere. Nella sua ultima intervista a Lo Bianco e Rizza il collaboratore Franco Di Carlo, unico sopravvissuto di una stagione misteriosa di intrighi con radici nel 1989 (poi morto di Covid nell'aprile 2020), apre uno scenario inedito per le indagini sullo stragismo italiano raccontando da protagonista, per la prima volta, i rapporti della mafia con ambienti legati alla struttura Stay Behind e alla P2. Partendo dalle sue parole, e dagli spunti lasciati da Falcone e Borsellino, gli autori ricostruiscono il ruolo di Gladio nella strategia della tensione e le ultime acquisizioni sui mandati occulti delle stragi del '92 che il dibattito politico e le sentenze della magistratura, dopo 28 anni, continuano ad ascrivere al livello militare di Cosa nostra. Prefazione di Antonio Ingroia.
16,00

Le banane della Repubblica. La Repubblica delle banane raccontata in quarantanove ritratti più uno

di Pino Corrias

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

pagine: 220

Bisogna prenderli su serio, senza mai prenderli troppo sul serio. Stanno in cima al palcoscenico politico e a quello dello spettacolo che da gran tempo coincidono. Sono i padroni della scena pubblica, e sono fatti apposta per interferire in quella nostra privata. Da Berlusconi a Grillo. Da Mario Draghi a Celentano. Da Chiara Ferragni a John Elkann. Passando per Gianni Letta, Matteo Renzi, Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Luigi Di Maio, Virginia Raggi. Fino a Emma Bonino, Clemente Mastella, Vittorio Sgarbi e Flavio Briatore. Quarantanove ritratti. Quarantanove istantanee sull'Italia di oggi. E un Giulio Andreotti in forma di post scriptum che li precede tutti.
16,50

I segreti del Conticidio. Il «golpe buono» e il «governo dei migliori»

di Marco Travaglio

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

"Giuseppe Conte inizia a scavarsi la fossa, ovviamente a sua insaputa, nella notte fra il 20 e il 21 luglio 2020, quando porta a casa il più grande successo della sua carriera politica: i 209 miliardi di euro del Recovery Fund. Da quel momento, nei circoli che contano dell'eterna Italia lobbista, affarista e tangentista, la parola d'ordine è una sola, categorica e impegnativa per tutti: ora che arrivano tutti quei miliardi, mica li faremo gestire a chi non prende ordini da noi...". In questo giallo politico di bruciante attualità, Marco Travaglio racconta giorno per giorno il lungo "golpe al ralenti", durato quasi tre anni, per rovesciare il premier più apprezzato nell'opinione pubblica e più odiato all'establishment. Mette in fila i fatti, esamina la scena del crimine e l'arma del delitto, interroga i testimoni, raccoglie gli indizi, analizza i possibili moventi, i probabili mandanti, i sicuri sicari. Si imbatte in almeno due colpi di scena: un incontro fra Draghi e D'Alema e il "fuori onda" profetico di un deputato leghista. E alla fine tira le sue conclusioni. Ma il verdetto lo lascia ai lettori.
16,00

Contro! Perché opporsi al governo dell'assembramento

di Alessandro Di Battista

Libro

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

La qualità di una democrazia dipende anche dall'esistenza di un'opposizione. Al momento, in Italia, un'opposizione degna di questo nome non esiste. Draghi e il suo governo dei "migliori" hanno messo tutti d'accordo: i gruppi di potere, i principali partiti politici, il sistema mediatico occupato a dipingere un ritratto agiografico del nuovo presidente del consiglio. Tutti allineati e conformati. Questo libro va in senso inverso. Un elenco di verità storiche, verità processuali e scelte politiche mostra quanto sia pericoloso l'assembramento al governo di determinati politici e partiti. Pericoloso per la democrazia, pericoloso per l'etica politica, pericolosissimo per la classe media. "Contro!" è un libro di opposizione, uno strumento per coltivare la memoria, per fornire elementi alla pubblica opinione e per contrastare la santificazione del governo di tutti.
14,00

Il caso Khashoggi. Tutto quello che Matteo Renzi dovrebbe leggere prima di parlare di «rinascimento saudita»

Libro: Copertina morbida

editore: PaperFIRST

anno edizione: 2021

pagine: 280

La scena ha fatto il giro del mondo: Matteo Renzi sul palco del Future Investment Initiative a Riad con Mohammad bin Salman. Il leader di Italia Viva in quell'occasione ha definito il Paese arabo "la possibile culla del nuovo Rinascimento" chiamando il padrone di casa "my friend". Ma prima di stringere amicizie bisogna conoscere i propri interlocutori. Se si parla del principe saudita, infatti, non si può ignorare la vicenda di Jamal Khashoggi, giornalista e firma del Washington Post, ucciso nel consolato di Riad a Istanbul il 2 ottobre del 2018. Dietro quell'operazione si allunga proprio l'ombra di bin Salman. In questo libro vengono rese note le carte inedite che svelano il retroscena dell'omicidio. Tra cui il rapporto integrale di Agnès Callamard - la relatrice dell'HRC delle Nazioni Unite che ha indagato sul caso - e l'intervista alla stessa Callamard poi nominata segretario generale di Amnesty International. Viene poi pubblicato integralmente anche il report dell'Ufficio del Direttore dell'Intelligence Usa. Non mancano infine i colloqui esclusivi con la fidanzata della vittima, Hatice Cengiz, e Bryan Fogel, regista del docu-film "The Dissident".
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.