Il tuo browser non supporta JavaScript!

Pgreco

Religione e comunismo. Dall'alienazione all'emancipazione dell'umanità

di Concetto Solano

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 189

Questo non è un manuale di ateismo. Quest'opera colma un vuoto di importanza nodale nell'analisi dei due grandi filoni storico-filosofici in cui l'umanità si è divisa sin dagli albori, ovvero quell'insanabile conflitto tra il paradigma idealistico-metafisico dell'esistente da una parte e quello costituito da una sua visione scientifico-materialistica dall'altra. Il testo di Solano offre in modo ampio e rigoroso ogni possibile elemento per una scelta di campo storico-culturale. La lettura delle centinaia di riferimenti storici accuratamente analizzati nella vastissima e impressionante documentazione fornita da quest'opera produce nel lettore un senso di straordinaria soddisfazione, o meglio, un senso di rivalsa nei confronti di quella cultura oscurantista imperante, che ha occultato questi episodi nodali della nostra storia sotto il tappeto di un pudico perbenismo. Prefazione di Alberto Mannino.
16,00

James Dean o il tormento di vivere

di Yves Salgues

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 217

James Dean è stato un attore grandissimo, un autentico genio. E una simile personalità non può essere dimenticata. Icona culturale dell'America degli anni Cinquanta, la sua fama ha raggiunto tutto il mondo, dal quale si è congedato a soli 24 anni "in un rombo di motore, certamente canticchiando Nature Boy". Questa biografia ci fa conoscere il suo vero volto. Bello e dannato, quintessenza della gioventù americana, James Dean è stato protagonista di pellicole che hanno fatto la storia del cinema - "La valle dell'Eden", "Gioventù bruciata" e "Il gigante" - e che lo hanno reso una delle più grandi star di Hollywood.
18,00

La giungla

di Upton Sinclair

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 410

Nessun romanzo americano del Novecento ha provocato una tale indignazione come "La giungla". Il libro-denuncia di Upton Sinclair, con le sue descrizioni crude del mondo del lavoro senza tutele, dipinge la giungla di Packingtown, il quartiere dei macelli di Chicago. Ed è proprio in questo quartiere che si concentrano migliaia di emigranti in cerca di un lavoro, come il protagonista del romanzo che, partito dall'Est Europa in cerca di fortuna, si trova in una realtà ben diversa da quella sognata, ridotto alla condizione di immigrato sottopagato e di piccolo e dimenticato ingranaggio della macchina che fa muovere quel capitalismo cieco e folle di inizio secolo. Un romanzo, quello di Sinclair, che, aderendo a un realismo che si riallaccia idealmente al naturalismo francese di Zola, apre al giornalismo d'inchiesta e ai cosiddetti muckrakers - i reporter specializzati nel denunciare gli scandali e la corruzione - con la sua lucida, e a tratti feroce, critica alla società del tempo e alle sue contraddizioni. Questa edizione è curata da Mario Maffi.
20,00

Hugo Chávez. Così è cominciata

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 144

Sulla figura di Hugo Chávez (1954-2013) e sulla rivoluzione bolivariana da lui diretta dopo la vittoria elettorale del 6 dicembre 1998 abbonda il materiale scritto o audiovisivo: a favore o contro un "esperimento" che resiste e si consolida anche dopo la morte del suo principale dirigente, e nonostante gli attacchi rivolti all'attuale presidente, Nicolàs Maduro, e al suo governo. Dagli archivi dell'editore Manuel Vadell emergono ora questi documenti inediti, fondamentali per comprendere la fase embrionale del chavismo e le sue matrici teoriche: dal carcere di Yare, dove l'allora tenente colonnello venne rinchiuso dopo la ribellione del 4 febbraio 1992, alla nascita del movimento MBR-200, alle discussioni con due importanti pensatori e uomini politici dell'epoca, Domingo Alberto Rangel e Pedro Duno. Il professor Adán Chávez, fratello maggiore e mentore marxista di Hugo, propone al lettore un filo rosso che conduce al presente e lo invita a porsi domande fuori dalla propaganda e dai luoghi comuni.
15,00

Nel covo dei gangster. La lotta al crimine raccontata dal padre dell'FBI

di John E. Hoover

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 356

"È molto meglio che un criminale diventi feroce dietro le sbarre di un penitenziario, piuttosto che ritorni a essere un predatore in libertà." Così sentenziava John Edgar Hoover, il direttore più longevo che l'FBI abbia mai avuto. Tra il 1924 e il 1972 gli Stati Uniti ebbero otto presidenti, ma solo un "ministro della polizia", Hoover. Fra gli uomini più popolari e potenti d'America, glorificato da Hollywood e dai giornali, scrisse questa biografia per raccontare i suoi successi e la guerra combattuta nelle città americane tra il 1933 e il 1937. Lotta alla criminalità dunque, ma anche perquisizioni clandestine e intercettazioni telefoniche, che non risparmiarono nemmeno i presidenti, i quali però del suo operato erano i primi ad avvantaggiarsi. Un resoconto che ha creato il "mito" dell'agente federale e, sullo sfondo, dell'America del post proibizionismo.
22,00

La Francia tra Macron e Mélenchon. La sfida di France Insoumise

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 546

Come valutare l'esperienza politica di Emmanuel Macron, dalla sua elezione all'Eliseo fino a oggi, e della maggioranza governativa di cui il movimento politico da lui creato, En Marche, è il perno? Risponde questo libro che vuole seguire, allo stesso tempo, lo sviluppo della sua principale forza d'opposizione politica, La France Insoumise, partito che, dopo avere sfiorato il ballottaggio alle elezioni presidenziali del 2017, è divenuto il primo attore di un insieme di forze che contrastano il corso imposto dall'attuale presidente della Quinta Repubblica. Attraverso una cronaca ragionata, basata sulla rielaborazione dei contributi pubblicati in chiave giornalistica dagli autori, interviste inedite e traduzioni dei documenti, questo volume vuole offrire al pubblico italiano la possibilità di conoscere da vicino le evoluzioni del quadro politico francese. Un'attenzione particolare è riservata allo sviluppo della France Insoumise come movimento politico di massa che sta scuotendo la geografia politica non solo dell'Esagono ma della "sinistra radicale" nel Continente insieme alle forze che compongono l'alleanza "E ora il Popolo!", in previsione delle elezioni politiche europee del maggio 2019.
25,00

Rosa Luxemburg indomita rivoluzionaria-Rosa Luxemburg Unbezähmte revolutionärin

di Davide Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 76

Il 15 gennaio 1919, a pochi giorni dalla trasformazione del movimento spartachista in Partito comunista di Germania, Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht, organizzatori e teorici di entrambi, sono uccisi a Berlino, città in cui ogni anno una partecipata manifestazione li ricorda la seconda domenica di gennaio. Queste pagine, mosse da intensa ammirazione per la grande rivoluzionaria, ci aiutano a ripercorrere le tribolate peripezie della sua vita e la ricca elaborazione culturale del suo pensiero, volto a promuovere l'uguaglianza, il riscatto dei lavoratori, l'emancipazione femminile. La scrittrice tedesca Anna Seghers ha scritto che il socialismo è la lotta spietata per la felicità assoluta. La vita di Rosa Luxemburg, una vera internazionalista, nata polacca, morta tedesca, vissuta da comunista, seppur tragicamente interrotta, è stata esattamente questo.
7,00

Come leggere Paperino. Ideologia e politica nel mondo di Disney

di Ariel Dorfman, Armand Mattelart

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 184

Fino a che punto possono essere considerati infantili e innocenti personaggi come Paperino, Zio Paperone, Topolino, Pippo e tutti gli altri protagonisti del mondo Disney? Il critico letterario Ariel Dorfman e il sociologo Armand Mattelart rivelano il sottotesto ideologico delle strisce a fumetti più lette e famose del mondo. Pubblicato in Cile nei primissimi anni settanta e rimasto a lungo sotto censura durante la dittatura di Pinochet, Come leggere Paperino mostra come, in maniera tutt'altro che ingenua, l'universo Disney sia espressione dell'imperialismo culturale americano e manifesto della vittoria del sistema capitalista. La vita a Paperopoli e Topolinia si svolge all'interno di un'utopia borghese in cui i rapporti sociali sono consolidati e irremovibili. E allora, nelle intenzioni degli autori, capire "come leggere Paperino" significa rifiutarsi di "inghiottire e digerire la propria condizione di sfruttamento", impedire all'imperialismo e all'ideologia borghese di esercitare una sottile, e per questo tanto più pericolosa, forma di monopolio sulle idee e sui sentimenti.
15,00

Liberi dal silenzio

di Sante Notarnicola

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 202

Il carcere speciale ha un compito primario: annichilire l'istinto di ribellione, la capacità di sognare, congelare la comunicazione, frantumare lo spirito. Privare i sensi della possibilità di trasmettere e ricevere emozioni, affetti, speranze. Per resistere a tutto questo si sviluppano difese che rischiano di trasformarsi in corazze d'insensibilità. A qualcuno è accaduto. Altri hanno trovato nello scrivere la forza per trattenere quella stessa sensibilità che li aveva portati a ribellarsi e che non era fatta soltanto di rabbia, ma soprattutto di amore. È il caso di Sante Notarnicola. Le sue poesie conservano la memoria di bisogni rimandati, non spenti. Non si tratta di ricordare con rimpianto, ma di conservare la propria storia per non permettere che altri ne rendano incomprensibile il presente. Combattere quel "silenzio frastornante" che accompagna l'oblio, quello imposto da chi vorrebbe che nulla cambi facendo finta che sia diverso. E Sante, grazie alle sue poesie e a questo libro, ci è riuscito. Introduzione di Pino Cacucci.
16,00

Buon giorno Picasso

di Jaime Sabartes

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 236

Amico di lunga data e biografo di Picasso, suo fidato amministratore e ideatore del Museo di Barcellona, Sabartés ha dedicato gran parte della sua vita e delle sue opere al gigante della pittura del Novecento. Dal primo incontro nella Barcellona del caffè Quatre Gats, centro dell'intellighenzia catalana, alla vita da bohémien a Montmartre, il poeta Sabartés ripercorre la storia di un artista e uomo straordinario e, con essa, un'epoca intera di sconvolgimenti sociali e politici, guerre e rivoluzioni, attraverso confidenze intime, aneddoti insoliti e ricordi curiosi. Sullo sfondo il modernismo catalano e le avanguardie della Parigi di inizio Novecento, terreno di incontro e scontro dei geni che hanno segnato la cultura del XX secolo: Apollinaire e i cubisti, Breton e i surrealisti, Modigliani e Kandinskij, Cocteau e Diagilev, Gertrude Stein e Hemingway. In questo clima di fervida sperimentazione scoppia la rivoluzione cubista di Picasso che sovverte dalle radici i canoni della raffigurazione e, in definitiva, il modo di vedere la realtà.
18,00

Al servizio di Al Capone. Esperienze personali di un gangster

di Jack Bilbo

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 134

Il lavoro della guardia del corpo è semplice: stare a fianco del boss per otto ore al giorno. La regola principale è ancora più semplice: se qualcuno si avvicina al capo in una sfera di cinque passi, si deve prima sparare e poi fare domande. In fin dei conti non è un lavoro complesso, si tratta solo di obbedire agli ordini, a qualunque costo. All'inizio degli anni '30, trovandosi alla disperata ricerca di denaro e sperando che il tema "accattivante" della mafia italoamericana lo portasse a un buon successo commerciale, Jack Bilbo scrive una biografia immaginaria, narrata in prima persona, della guardia del corpo di Al Capone. In breve tempo "Al servizio di Al Capone", grazie alla verosimiglianza degli eventi riportati e alla straordinaria capacità dell'autore di trascinare il lettore dentro sparatorie, intrighi e lotte di potere, porterà molti a credere che i fatti raccontati siano realmente accaduti. Lo stesso Bilbo, cavalcando l'equivoco, per diversi anni si venderà come ex gangster "trasformandosi" di fatto nel protagonista del suo romanzo.
12,00

Teoria e pratica della guerra di guerriglia. 150 consigli ai guerriglieri del maestro militare di Castro

di Alberto Bayo

Libro

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 118

La vittoria della rivoluzione cubana si deve a uomini come il generale Alberto Bayo, che hanno contribuito in maniera determinante alla fine della dittatura di Fulgencio Batista. Bayo è, durante la guerra civile spagnola, uno dei pochi ufficiali di carriera ad abbracciare la causa della Repubblica. Dopo la sconfitta emigra in Messico, dove conosce Fidel Castro, Che Guevara e altri componenti del Movimento 26 luglio, che addestra alle tecniche di guerriglia in vista della rivoluzione cubana. Si unisce ai guerriglieri e, a seguito della vittoria del movimento castrista, viene nominato generale dell'esercito cubano. Subito dopo, questo libro viene dato alle stampe e diffuso in duecentomila copie a Cuba. Vi troviamo 150 consigli di teoria e pratica della guerriglia, scritti da chi è riuscito ad addestrare e a portare alla vittoria la milizia popolare.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.