Editore Piazza D. - Ultime novità | P. 2

Piazza D.

Non sono io

di Vittorio Nessi

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2019

pagine: 296

Un pubblico ministero, Bruno Ferretti; tre casi, tre legal thriller che affondano le loro radici nella realtà. Il primo vede implicato uno stupratore seriale che viene fermato a Torino e poi arrestato dopo il confronto all'americana con le vittime. Ma la presenza di un sosia e un alibi di ferro fanno saltare il banco. Il nuovo indagato viene di nuovo riconosciuto dalle vittime e messo in cella. Il pubblico ministero è pronto a procedere, ma un nuovo inaudito colpo di scena rovescia la situazione: una storia vera, un pubblico ministero disorientato, mentre la città assisteva incredula a ciò che era al limite dell'assurdo. Il secondo caso rende visibile al lettore la difficile strada del processo indiziario. All'origine c'è la scomparsa nel nulla di un lavoratore di colore, operaio dell'azienda che lo ha licenziato quel giorno stesso. La vicenda sembra chiusa, ma il pubblico ministero Bruno Ferretti vuole vederci chiaro, e in una seduta fiume, torrida e inesorabile, innalza un edificio processuale ai limiti dell'umano, per ottenere giustizia. Nel terzo caso, un uomo viene fermato dai carabinieri per una banale infrazione automobilistica. Sta per essere rilasciato senza gravi conseguenze quando confessa spontaneamente numerosi omicidi commessi per finanziare la dipendenza dal gioco d'azzardo. Perché lo ha fatto? Ferretti è di nuovo di fronte a un enigma umano, oltre che processuale.
18,00

Savoia Bagni. La Torino fluviale del principe di Piemonte

di Dino Ramella

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2019

pagine: 224

La Torino anni Venti e Trenta del secolo scorso. Il soggiorno in città del principe ereditario Umberto di Savoia fra il 1925 e il 1931. La straordinaria fioritura di svaghi ed eventi d'ogni genere lungo la dorsale del Po e sulle acque del suo tratto cittadino. Gli stabilimenti Fiat sorti nei suoi pressi, con gli intimi rapporti fra Casa Savoia e Agnelli sullo sfondo della Torino targata anni Ruggenti. "Savoia Bagni" raccoglie e narra tutto questo intreccio, in due parole che racchiudono non solo il nome di un lido fluviale torinese d'élite ma il senso di un'epoca prolifica, costellata di tanti eventi cittadini. Di una ex capitale nel pieno sviluppo industriale e urbanistico, culturale e ricreativo, con una moltitudine di iniziative che caratterizzarono il periodo fra le due guerre mondiali. In particolare i lidi balneari ubicati lungo il corso alto del Po, i locali e i circoli canottieri affacciati sul grande fiume, un po' i simboli e un po' i custodi di quella straordinaria effervescenza collettiva che segnò lo svago cittadino del Ventennio torinese. Un concentrato di sabauda torinesità, un viaggio in quel tempo attraverso pagine dense di fatti, curiosità e aneddoti, ricco di inedite immagini d'epoca provenienti da archivi pubblici e privati, collezioni, carteggi e musei.
27,00

I Granata

di Giorgio Merlo, Marco Magrita

Libro: Copertina rigida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2019

pagine: 112

"I Granata", un titolo apparentemente semplice ma profondo. Con questo libro Giorgio Merlo e Marco Margrita evidenziano il cuore pulsante dell'identità granata. Una identità culturale, ideale, sportiva e forse anche etica. E quindi storica. Dagli idoli della comunità ai luoghi "sacri"; dalla coerenza dei tifosi agli allenatori più carismatici; dalla peculiarità della tifoseria al ruolo dei dirigenti. Perché il Toro è una grande comunità ideale, culturale e sportiva che suscita amicizia, rispetto, deferenza e passione.
13,00

A spasso per Torino. Guida emozionale della città per torinesi e non

di Alessandro Cenni, Salvatore Burgarello

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2019

pagine: 160

C'è un modo di raccontare Torino che non è storico, non è didascalico, non è da guida turistica e neppure da cronaca quotidiana; è il modo che hanno quelli che ci mettono qualcosa, qualcosa in più, netto ma profondo, difficile da spiegare bene. È una specie di sentimento, un nuovo ingrediente che consente di percepire di più di ciò che semplicemente si vede, di sentire anche con un poco di cuore ciò che si osserva.
11,90

Diego Novelli e il cinema

di Fabrizio Dividi, Carlo Griseri

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2019

pagine: 144

La vita e la carriera politica di Diego Novelli, sindaco di Torino dal 1975 al 1985, sono state caratterizzate dal suo rapporto con il cinema. Dai primi film visti da bambino al cinema Eliseo alle collaborazioni con Ettore Scola; dalla nascita del Cinema Giovani, poi Torino Film Festival, alla tragedia del cinema Statuto. Questa è la storia di un "primo cittadino" che ha saputo farsi rispettare a prescindere dal credo politico, e che comprese prima di molti altri quanto il cinema potesse essere veicolo di un messaggio sociale, non solo artistico; una biografia insolita attraverso la chiave di una passione in parte nascosta, finalmente rivelata.
12,00

Gentili telespettatori del Piemonte... Cinque decenni di telegiornali e varia umanità

di Orlando Perera

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 208

Tutto comincia con la morte di un cane. Quasi cinquant'anni di carriera giornalistica raccontati con ironia attraverso i testi di servizi televisivi, articoli di giornale, post su Facebook, capitoli di libri. Un racconto che riassume non solo la vicenda professionale dell'autore, popolare volto televisivo, per oltre trent'anni conduttore del Tg del Piemonte, in quella che chiama "La scatola magica di via Verdi". Nei testi c'è anche la storia recente di Torino e in parte dell'Italia, dagli anni bui del terrorismo e dei grandi processi ai brigatisti, agli storici scontri sindacali, alla città post-industriale dei Giochi Invernali, della cultura e del terziario, fino alle incertezze e alle paure del presente. Senza trascurare due grandi passioni dell'autore, la musica e la buona cucina, indagati con occhio non meno smaliziato. Un'occasione per riflettere sul mestiere del giornalista, sulla crisi che oggi coinvolge i media tradizionali, soprattutto la carta stampata, e sulla perdita di ruolo delle nuove generazioni. Una dichiarazione d'amore per quello che era, e forse potrebbe essere ancora, il mestiere più bello del mondo, ma che deve riconquistare molte posizioni perdute. Il mondo è cambiato in fretta e il giornalismo non è riuscito a tenere il passo con le nuove tecnologie. La lunga esperienza dell'autore è anche un messaggio di fiducia nel futuro. Una società libera non può fare a meno di un giornalismo libero e garantito.
17,00

Elementi liberty nel vercellese e nella valle del Sesia

di Raffaele Paoletti, Giovanni Battista Delsignore

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 312

Chiunque ami il liberty si sarà accorto che lo stesso non è mai stato oggetto di una ricerca mirata nella nostra provincia tant'è che se anche solo in internet si immettono, in uno dei vari motori di ricerca, le parole "Liberty - Vercelli - Valsesia" non si hanno risultati attinenti se non qualche rara immagine. L'amore per il Liberty, da una parte, e per la fotografia, dall'altra, ci hanno condotto quindi per le strade del vercellese e della Valsesia in una ricerca dapprima casuale, poi sempre più mirata, di quelle espressioni artistiche che agli inizi del novecento caratterizzarono l'architettura, la scultura, la pittura fino all'artigianato nelle sue espressioni più alte (gioielli, mobili, ceramiche, vetrate, stampe) creando quello stile floreale o art nouveau che pervase tutta l'Europa e l'America, espressione di un ottimismo e di una amore per la bellezza che il primo conflitto mondiale tristemente stroncò. In questo percorso un posto rilevante lo occupano gli incontri con i proprietari delle case che ne hanno saputo conservare le caratteristiche spesso a dispetto delle mutate mode architettoniche e delle speculazioni edilizie. Il piacere dagli stessi mostrato di condividere con altri la bellezza delle loro dimore ci ha spinto a nostra volta a cercare di condividere i risultati della ricerca con questa pubblicazione, pur consci di non poter trasmettere un messaggio di particolare valore tecnico, dati i nostri limiti. In questo probabilmente incompleto "catalogo" molti potranno riscoprire luoghi senz'altro noti davanti a cui si è passati tante volte senza coglierne la bellezza e senza conoscerne la storia: il nostro è un invito a soffermarsi un attimo a guardarli con occhi nuovi.
35,00

Smalti tra arte e storia. Preziose testimonianze nei secoli

di Anna Cremonte Pastorello Di Cornour

Libro: Copertina rigida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 348

Una pubblicazione che narrasse la storia dello smalto; la studiosa si pone alla ricerca di centinaia di immagini, consulta cataloghi di mezza Europa ed ecco il nuovo libro "Smalti - Tra arte e storia" offerto a un pubblico d'intenditori.[...] [...]Fra gli oggetti studiati si susseguono scettri, bracciali,cinture, scudi, monili, anelli, diademi, pugnali, bottoni d'oro fino ai vasi e ai servizi da tavola. Anna Cremonte Pastorello - che ovviamente non scorda né l'opera, né gli scritti di Benvenuto Cellini - ha compiuto uno studio importante e meditato che invita il lettore a considerare, immagine dopo immagine, stupore dopo stupore, la storia dello smalto dal mondo degli Egizi all'età contemporanea; affidiamo a Angelo Mistrangelo l'impegno di narrare al lettore gli smalti degli Zar, di continenti lontani ma altresì quelli a noi contemporanei.
30,00

Quando il 5 era lo stopper. Gli occhi, davanti al calcio di oggi, si chiudono sognando quello di ieri

di Marco Piano, Stefano Nadalini

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 320

Un diversamente giovane torinese, tanto innamorato della Juventus quanto disaffezionato al calcio moderno, spegne la televisione impugnando la penna, ardimentoso di fissare sulla carta le emozioni regalategli tanti anni prima dal calcio figlio di un'altra epoca. Egli affronta questo viaggio a ritroso nel tempo per nulla timoroso, nonostante il destino gli abbia riservato come compagno d'avventura un bolognese allergico ai colori bianconeri, un altro ragazzo di allora, cresciuto in un mondo che viaggiava a passo d'uomo. Un mondo che non metteva in discussione i ruoli all'interno della famiglia ma nemmeno quelli dei componenti di una squadra di calcio, tutti contraddistinti da un numero preciso. Uno sguardo appassionato e romantico sul calcio, da parte di due autori appartenenti a città e tifoserie distanti, ma uniti dalla passione per quello che, anche se oggi tristemente incatenato al business, per loro resta il gioco più bello del mondo. Prefazione di Darwin Pastorin.
19,90

Torino. Dalle olimpiadi a oggi. Ediz. italiana e inglese

di Franco Gualano

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 240

Un libro dedicato a Torino, un atto d'amore e di fiducia da parte d'un autore che ha con la città un rapporto esclusivo, e vuole metterci qualcosa di suo: prende le mosse dall'anno delle Olimpiadi, come prima tappa di una rinascita altrimenti impensabile, ed enumera, una sull'altra, le sorprese di questi ultimi anni, nuovi edifici, manifestazioni, anniversari, iniziative culturali. I brevi commenti a piè di pagina, in lingua italiana e inglese, perseguono una lettura emozionale che alterna dati, curiosità, commenti, pensieri e spesso introducono ad una possibile interpretazione di più di 170 fotografie nuove, impreviste, a volte ironiche, sempre stimolanti. I monumenti, certo, ma soprattutto strade, folle, giorni, stagioni, atmosfere, i segreti e l'anima della città; vedute celebrate e angoli come scoperti per la prima volta: la parata di palazzi antichi e moderni... il fascino di piazze e giardini; quante persone per le strade, quante iniziative... la Mole non l'avevo mai vista così. Vivaci immagini a colori che descrivono una città che non vuol più essere considerata grigia, ma anche immagini in bianco e nero che propongono suggestioni di forme e recuperano atmosfere d'antan. I testi introduttivi ne aiutano la comprensione e l'approfondimento. Un libro che può certo soddisfare il turista, ma che si propone soprattutto al viaggiatore, e a tutti coloro che sono disposti a lasciarsi sorprendere e affascinare dal luogo, a penetrare lo spirito d'una città forse razionale come la sua pianta a scacchiera, però anche ricca di curiosità, segreti, visioni spiazzanti. Ma, naturalmente, anche un suggerimento per tutti i torinesi che vogliono prolungare la storia di un'articolata relazione con il proprio luogo d'origine, mai stanca se la si sa alimentare con la giusta miscela d'ingredienti. Un libro che presenta tante chiavi di lettura, dalla città alla fotografia, e ritorno. Prefazione di Bruno Quaranta.
35,00

Viaggio tra i dirigibili italiani 1915-18 del fondo Caprile

di Carla Amoretti, Gianluigi Zarantonello

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 208

Il libro rappresenta il viaggio effettuato dall'autrice per ridare voce a 158 fotografie scattate negli anni 1915-18 dal prozio dirigibilista e raccolte nel Fondo Caprile dell'Associazione Archivio Amoretti. I dirigibili sono i dinosauri della Grande Guerra, con i loro scheletri metallici e la loro fragile maestosità ed imponenza. Erano destinati a scomparire per lasciare il passo al più pesante dell'aria.
20,00

L'acquarello in Piemonte dall'Ottocento ad oggi

di Marcella Pralormo, Monica Tomiato

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 176

L'acquerello è una tecnica affascinante e particolarmente attuale di cui siamo appassionate. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere un libro che ne ripercorresse la storia nella nostra regione, cercando di far uscire dall'ombra i nomi di pittori spesso sottovalutati o dimenticati proprio perché dediti a questa particolare forma d'arte che pur avendo goduto in passato di grande fortuna è stata spesso considerata "minore", accattivante e raffinata quanto si vuole ma non in grado di stare al passo con le espressioni più innovative dell'arte contemporanea. [...] Abbiamo pensato che sarebbe stato utile, per chi volesse accostarsi all'argomento, poter disporre di una sorta di mappa che in attesa di letture critiche più approfondite facesse emergere almeno le caratteristiche salienti di una produzione estremamente vasta e diversificata, evidenziando di volta in volta l'affermazione o il declino di tematiche e linguaggi, le presenze di artisti - professionisti, ma anche dilettanti - e il livello qualitativo, in genere molto alto dei dipinti eseguiti con i colori ad acqua. Anche se a malincuore, si è scelto di operare una selezione rispetto alla realtà, ben più complessa e articolata di quanto la nostra panoramica lasci immaginare: ci siamo concentrate sugli aspetti di carattere stilistico, trascurando volutamente le molteplici applicazioni della tecnica in campo scientifico come nell'editoria, nel rilievo topografico e nel disegno d'architettura, che da sole fornirebbero materiale per scrivere più d'un libro, dedicando comunque diversi cenni all'attività di alcuni pittori insieme illustratori e acquerellisti. [...] dall'introduzione delle autrici.
38,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento