Editore Piazza D. - Ultime novità | P. 3

Piazza D.

La collina torinese e i suoi funghi da Moncalieri a Superga a Casalborgone

di Igor Boni

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

La collina torinese rappresenta, dal punto di vista territoriale, geologico e pedologico, una situazione assai peculiare dove sono evidenti presenze concomitanti di elementi che caratterizzano il clima submediterraneo e quelli più tipici delle aree montane. Un luogo di transizione, di cerniera, non lontano dalle Alpi, che si erge tra le ampie pianure piemontesi a nord, ovest e sud e che si congiunge al Monferrato astigiano a est. Le 350 specie classificate in questa prima lista dei cosiddetti "funghi superiori" rappresentano una parte importante della totalità delle specie presenti. Una fotografia che ci consente di valorizzare un territorio che, malgrado sia adiacente a una grande città, è ricco, ricchissimo, di biodiversità micologica e che è da questo punto di vista ai più sconosciuto o, al massimo, sfruttato per la ricerca delle poche specie consumate da accaniti cercatori. Speriamo di riuscire con questa opera a fornire maggiore consapevolezza della complessità e variabilità del nostro territorio, svelando qualche mistero e mettendo in risalto alcune peculiarità di questi organismi viventi, che sono certamente tra i più misteriosi e affascinanti della Terra.
10,90

Manutenzione conservativa arredi lignei. Manuale pratico per gli amanti del restauro

di Giorgio Gardino

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 128

"Perché ho scritto questo manuale? Per comunicare la mia passione indomabile per il restauro, che mi spinge ad allenarmi sempre di più e a cercare di migliorarmi. Per trasmettere il piacere del manufatto ligneo antico a chi mi vorrà leggere ed a coloro per cui svolgo attualmente il mio mestiere di restauratore. Per l'hobbista che vuole conoscere qualche nozione in più, al fine di ridare vita ad un vecchio comodino, ad un antico cassettone, trovati ad un mercatino antiquariale o magari in cantina. Per fare sentire la mia complicità a chi si entusiasma per la "caccia alle antichità" cercando, presso mercati dell'antiquariato, rigattieri, nei solai di ville e palazzi signorili, quanto è ancora possibile trovare e conservare. Per dare il mio piccolo contributo nel far sì che il mestiere del restauratore resti vivo ora e nel futuro, e non perda mai la sua dignità."
18,00

Aldo e Dino Ballarin. Dall'infanzia al grande Torino

di Barbara Mastella

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 160

"Bisogna impegnarsi per sentirsi fratelli dei fratelli Ballarin. Per tornare famiglia, gruppo. Ma non solo noi del Toro, noi del calcio, noi che amiamo il pesce di Chioggia. Noi tutti del tremendo e spesso anche orrendo e però amatissimo paese chiamato Italia. Gian Paolo Ormezzano. Aldo e Dino Ballarin erano due giovani calciatori, già affermato il primo, sulla strada del successo il secondo. Nati a Chioggia, avevano trovato nel Toro ruggente del dopoguerra, la casa ideale per dare corpo ai loro sogni. E a quelli di tanti italiani provati da una guerra dolorosa, che avevano bisogno di credere nella rinascita del Paese anche attraverso lo sport." (Gianni Romeo)
18,00

Nuvolari Tazio. Pilota

di Marco D'Aponte

Libro: Copertina morbida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2018

pagine: 136

"D'Aponte si è calato perfettamente nell'epopea dell'esordio dell'automobilismo sportivo. La fisionomia dei personaggi è restituita in tutto l'essere dell'anima: gesti tipici, profili aquilini, espressioni tese o corrucciate, poetica dei volti. Ogni minimo particolare è reso con eleganza e verità espressiva. Il dinamismo delle auto in corsa si accende dei rossi maestosi delle carrozzerie che svelano tutta la loro imponente dinamicità. Quegli istanti d'esistenza sono ancor più esaltati dal tratteggio graffiante e dall'ausilio del pigmento slavato o materico, graffiato o dissolto, che diviene 'getto pulsante passionale'. Ogni immagine rimane intrisa di quel tempo vissuto che si fa memoria e al contempo diviene eterno, nelle suggestive ed intense pennellate che svelano la storia di un prode, tra lirismo e realtà. Pare di sentire il roboante suono dei motori, percepire l'odore del grasso dei motori sulla pelle, vedere le strade sconnesse e polverose attraversate a tutta velocità da impavidi corridori. Monocromie e colori si fanno portatori di sentimenti e lievità, descrivendo con alternanze di luci ed ombre le vittorie, le cadute, le gioie ed i dolori, le attese e le nostalgie. Illustrazioni, pittura e fumetto si compenetrano tanto da rendere perpetuo, attraverso le immagini, ciò che è trascorso. Lo sport, in fondo, è vita..." (dalla Presentazione di Paolo Simona Tesio)
22,00
13,00

La passione del fare. Massimo Scaglione regista di cultura

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2017

pagine: 288

La sua attività multiforme lo ha consacrato come il più duttile regista piemontese dal dopoguerra in avanti: ha diretto programmi televisivi e radiofonici, commedie, spettacoli teatrali, opere liriche e film. Uomo instancabile, ha scritto decine di libri sulla cultura locale e sulla storia del teatro della regione. Ed è stato a lungo anche docente al Dams dell'università torinese. Nel 1958 aveva deciso di diversificare la propria attività fondando quel Teatro delle Dieci che per primo porta in Italia Beckett e Ionesco. Qualche anno dopo con Gipo Farassino mette in piedi una compagnia per riproporre i testi piemontesi del passato e valorizzare gli autori contemporanei. Con testo inedito di Massimo Scaglione: "La birreria Mazzini, politica e pasta e fagioli".
23,00

I presepi di Natalia

di Daniela Piazza

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2017

pagine: 160

30,00

Il duca d'Aosta e gli italiani in Africa

di Dino Ramella

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2017

29,00

Obiettivo sensibile. Trent'anni di cronaca di un fotoreporter e la sua città

di Sergio Solavaggione

Libro

editore: Piazza D.

anno edizione: 2017

pagine: 256

Dalla Prefazione di Bruno Quaranta: "Ci sono fotografi e fotografi. [...] E ci sono loro, i fotoreporter, con il taccuino a tracolla, la Rollei e la Nikon, i nostri inviati nella tragedia e nella commedia quotidiane, i bracconieri della vita che si fa e che si disfa, collezionando gli abbracci funesti e splendidi che la sorte misteriosamente estrae dal cilindro. [...] Fra «loro», Sergio Solavaggione, giorno dopo giorno montalianamente apostrofando la «loro» città: «Ora non domandarmi perché t'ho identificata». Fino a considerarla - così la sentì Massimo Mila - «la coniuge», una liaison indissolubile, un vis-à-vis ora impavido ora tenero, mai intenerito, un corteggiamento perpetuo, aspettando l'alba, il mezzogiorno di fuoco, il crepuscolo gozzaniano, la notte infinita (a che punto è la notte?). Il mestiere e il mestiere di vivere. Che sotto la Mole supremamente si intrecciano, sino all'ultimo secondo e respiro, perché lavorare non stanca, ma, come sapeva Primo Levi, «l'amare il proprio lavoro costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra». Sergio Solavaggione, ovvero una lunga fedeltà alla «fabula» che è la fotografia «on the road». Un flâneur lungo i portici e in riva al Po, in piazza e in mansarda, in fabbrica e allo stadio, sui tetti e agli infernotti, alle anime e alle cose rivolgendosi sempre con il «lei», disdegnando il «tu» ridotto a finta confidenza e condivisione. [...]
18,00

Poeti romaneschi. Dal 1600 ai contemporanei

di Gianni Salaris

Libro: Copertina rigida

editore: Piazza D.

anno edizione: 2017

60,00
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento