Editore Puntoacapo - Ultime novità

Puntoacapo

Sentimentalissima luce

di Marco Marangoni

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 100

Rami, segni. È così che ha inizio il nuovo libro di Marco Marangoni: rami che si fanno segni, pur restando rami; pagine che si sperdono per opera del vento; un fuoco che arde, fisico e simbolico insieme. Marco Marangoni ci ha abituati da sempre a una poesia fatta di ascolto e di silenzio, di percezioni minime che vengono da un luogo originario, germinale: parole-dove, parole-tempo, che si aprono a un infinito di suoni, all'improvviso di una gioia non prevista, pure così intensa, acuta. Non c'è poeta, oggi, che più di lui cerchi l'essenza del canto, e che lo cerchi dentro l'esperienza delle cose, del tempo che abitiamo: nei suoi versi - umanissimi e trepidanti - sentiamo la trafittura della vita, la potenza dell'invisibile, l'intensità purissima - e leopardianamente sentimentalissima - di una parola che conosce il senso della precarietà, il peso delle illusioni, delle memorie. E non c'è poeta, oggi, che più di lui si sia nutrito di emblemi filosofici: ma le sue parole hanno la consistenza di una ninfea, il bagliore di una chimera: «come / da un fondo si facesse la parola / e si sfogliasse il logos / come si sfoglia la rosa». (Nota di Giancarlo Pontiggia)
15,00

Imparando

di Simone Magli

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 26

Una raccolta di poesia formalmente asciutta e caratterizzata dalla brevità.
6,00

Il posto dello sguardo. Scuola e poesia tra complicità e smarrimento

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 224

Poesia e scuola: ma diciamo pure letteratura, anzi cultura e scuola. Cioè la trasmissione del sapere, del saper fare e soprattutto del saper essere, affidata a una istituzione che fatica ad evolversi in maniera efficace. E la poesia? È ormai presente solo come reperto archeologico, cristallizzata ai grandi poeti di due generazioni fa, come se non ci fossero poeti che parlano del mondo di oggi, e la cui conoscenza sarebbe fondamentale per gli studenti. E non solo. Poeti, scrittori e critici di vaglia riflettono sulle molte sfaccettature del problema.
20,00

Orizzontale/Verticale. Lettera a un medico

di Carlo Alessandro Landini

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 408

"Surreximus a mortuis, caro Dottore, noi risorgemmo dalla terra dei morti, ci levammo a sedere sul cuscino di organza delle nostre bare di frassino, terra alla terra, polvere alla polvere, e ci guardammo intorno stupiti per il fatto di essere ancora vivi quando il resto dell'umanità, gonfia di boria come un otre, spaparanzata sul suo trono di polvere e argilla cotta, ci credeva morti (morti erano loro, senza saperlo, così come il saggio può credersi il parto di un sogno mentre non è che il disegno sempre cangiante e vario che impreziosisce l'ala di un lepidottero, because the angle of the light striking the wing changes, perché a cambiare è l'angolo di incidenza della luce sulle ali della farfalla, e non certo il nostro sguardo citrullo e fisso)...".
25,00

Arabesque

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 120

In ciascun numero Arabesque propone un dossier in cui un tema relativo alla vita letteraria e artistica araba viene analizzato da diversi punti di vista. L'amore è l'argomento del primo numero. Come hanno vissuto e vivono gli Arabi l'amore in letteratura e nelle arti? Gli eroi delle storie d'amore arabe sono solo poeti o esistono amanti famosi di altro tipo? Gli Arabi hanno una loro tradizione sull'idea di amore? E come hanno intrecciato l'amore con la resistenza attraverso modi poetici specifici? Esiste una poesia d'amore scritta esclusivamente delle donne?
15,00

La notte oscura di Maria

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 68

Nel poemetto "La notte oscura di Maria" Ladolfi si misura con una tematica forte, quella di Maria - madre sorpresa nel momento topico del dolore, la morte del figlio. Tema difficile da trattare, certo. Il rischio è duplice: la banalizzazione da un lato, la tentazione di un'empatia eccessiva dall'altro. Ladolfi affronta il tema evitando entrambi: sul piano formale, una narrazione poetica legata al flash - back iniziale strappa, ex abrupto, il tessuto del piano temporale; l'effetto è una frammentazione del vissuto stesso di Maria, e con essa del genere umano, che evita da un lato ogni forma di preghiera catartica e, dall'altro, sospende il tempo in una serie di quadri poetici che drammatizzano e, in parte, deformano gli eventi, pur nella fedeltà del dettato storico-religioso, anche grazie ai tanti interrogativi aperti e irrisolti. Da ciò deriva un senso di spaesamento che rende il poemetto unico nel suo genere, difficilmente paragonabile alle meditazioni di un Marco Beck sulla figura mariana, a cui Ladolfi è affine per profondità di sguardo e sapienza narrativa, o alla focalizzazione sulla femminilità di Maria, come accade, ad esempio, in Daniela Raimondi... (Dalla prefazione) Prefazione di Giulio Greco. Postfazione di Ivan Fedeli.
12,00

Amnesia dell'origine

di Sergio Gallo

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 144

Conducendoci attraverso un viaggio nei più celebri labirinti della tradizione e della storia (evidenti allegorie di quello smarrimento che non è solo della memoria, ma anche del senso etico della nostra civiltà contemporanea), la poesia di Gallo non viene mai meno, nemmeno in questo libro, alla denuncia delle brutture e delle nefandezze dell'uomo, sul ciglio della propria autodistruzione a causa della sistematica predazione delle risorse del pianeta, come ben evidente in testi quali Permafrost, Allunaggi, Orse minori, Dissolutio Humani Generis («La sconfitta di ognuno / oramai divenuta / la sconfitta di tutti»). Sergio Gallo è vicino, quando affronta temi come questi, a tutta la nuova ecopoetry, diffusa soprattutto nel mondo anglosassone e ancora marginale nella poesia italiana contemporanea, il che dimostra il suo sguardo ampio per naturale vocazione, alieno da provincialismi claustrofobici, sempre dannosi in poesia. (Dalla Prefazione di Fabrizio Bregoli)
15,00

Untitled#

di Simonetta Longo

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 186

Vero e proprio «romanzo in versi», Untitled# rappresenta una narrazione in cui è possibile esperire la dispersione del «soggetto», in un mondo dove non è più possibile mantenere un dialogo poetico con la natura e con gli altri esseri viventi. Il poeta sa che occorre «raschiare le parole / dai fogli / e rinunciare al possesso» delle stesse interrogandosi sul senso della scrittura e sulla funzione della letteratura (e dell'arte tout court) all'interno della nostra società. Da qui la ricerca di una diversa modalità di lettura, che ha portato Longo a mettere in discussione lo stesso concetto di libro inteso come "oggetto" fisico così come si è configurato nella civiltà occidentale.
18,00

Distanze obliterate. Generazioni di poesie sulla rete

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 246

In che modo la velocità della Rete, gli effetti del mediashock e tutte le affascinanti promesse del web - come accorciare le distanze o ridurre i tempi di comunicazione - hanno cambiato il modo di fare poesia e hanno influito sul senso di identità e di relazione di ciascuno? I testi raccolti in questo volume, scritti da poeti nati tra il 1940 e il 1999, provano a tracciare alcune possibili traiettorie di senso per rispondere a questa domanda e fare nascere altre quesiti capaci di alimentare consapevolmente il dibattito intorno a poesia e Rete. Il volume si articola in due sezioni: la prima è dedicata agli omaggi di poeti affermati che hanno concesso alcuni contributi inediti sul tema; la seconda ospita invece gli inediti di poeti che hanno risposto alla call per la composizione del volume e che sono stati ritenuti meritevoli di farne parte dal comitato editoriale di Alma Poesia, che si è occupato anche della stesura di commenti critici che intervallano i testi delle autrici e degli autori proposti. Distanze obliterate. Generazioni di poesie sulla Rete, in un viaggio tra le generazioni, prova a riassumere in sé le diverse accezioni del rapporto poesia-Rete.
25,00

Il paese dei campanelli

di Giuseppe Grassano

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 294

Tutto comincia con la scuola. Con il suono di una campanella (come si usava un tempo). Perché ci si conosceva e, forse, si cominciava a scoprire il mondo. Nelle persone, negli incontri, nelle esperienze piccole e grandi. Si può anche tornare lì, sui banchi (o sulle cattedre) di una volta per trovare, se ci si riesce, qualche risposta o per rimettere in moto emozioni, ricordi e qualche nostalgia.
20,00

L'equilibrio dei sassi

di Gianluigi Mignacco

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 292

Quando l'azienda in cui ha profuso tante fatiche viene travolta da un fallimento devastante, Giovanni si vede costretto all'esilio. Lasciata Milano, trova rifugio nella vecchia casa dei suoi avi, nel cuore di un Appennino selvaggio a lui del tutto avulso. Farà la conoscenza dell'anziano scorbutico Vittorio, di un'altèra giovane donna e di suo figlio, nel quale rivede sé stesso bambino. Tra gli scorci mozzafiato di quella montagna aspra e severa, l'uomo scoprirà un nuovo rapporto con la fatica e gli esseri umani. Lontano da tutti, troverà ciò che nemmeno sospettava di dover cercare.
20,00

Campo 87

di Claudio Pagelli

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 90

«Si chiama Campo 87 l'area del Cimitero Maggiore di Milano che la giunta meneghina ha dedicato alle 128 vittime per Covid 19. A questo luogo elettivo è dedicato, partendo dalla stringente attualità e approdando ad uno stadio di eccellenza d'arte, di letteratura e di Ethos, il nuovo libro di poesia di Claudio Pagelli, mirabilmente e, viene da dire, senza riserve, sapientemente tradotto in milanese dall'autrice dialettale Giovanna Sommariva. Si tratta di un libro che tocca le corde di chi legge, che impone una riflessione, personale e sociale, sui destini dei singoli, sul destino stesso della poesia, così intimamente e irredimibilmente legato alle sorti umane, di quella condizione contemporanea che il grande Mario Luzi ebbe a indicare come "sopravvivente umanità dell'uomo".» (Dalla Prefazione di Manuel Cohen)
12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento