Il tuo browser non supporta JavaScript!

Rai Libri

Scritto a mano pensato a piedi. Aforismi per la vita di ogni giorno

di Vincenzo Mollica

Libro: Copertina rigida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 160

"Una risata festosa... nasconde sempre una lacrima dolorosa", oppure "La vita ci mette alla prova... E quando finisce ci riprova", sono solo due tra gli aforismi di Vincenzo Mollica, giornalista tra i più amati della nostra Tv. L'aforisma è un tipo di scrittura che vanta una storia lunga e molto importante. Dall'antichità fino ad oggi, infatti, è sempre stato il modello con cui filosofi e moralisti, poeti e giornalisti, hanno scritto le loro massime sulla vita, sui vizi e sulle virtù dell'uomo. In questo piccolo, prezioso libro anche Vincenzo Mollica si cimenta con il "genere" e ci racconta, con l'intelligenza e con il garbo che lo hanno fatto amare dal pubblico televisivo e dai lettori, i fiori e le spine della nostra vita quotidiana.
15,00

La cucina del casale. Ricette facili, sane e buonissime di una tradizione sempre nuova

di Luisanna Messeri

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 300

"In cucina, basta un po' di passione, buonsenso, dedizione": è la più importante ricetta di Luisanna Messeri, che ha dedicato la sua carriera di cuoca a valorizzare ingredienti e sapori di una tradizione ricchissima, quella della cucina di casa italiana. In questo libro, la frutta e la verdura ci guidano alla scoperta delle ricette ideali per ogni momento dell'anno: qual è il momento ideale per mettere in tavola un tortino di zucca o uno strudel di carciofi, un piatto di pici con funghi e salsiccia o una mousse di cocomero? Quando è meglio accompagnare con i cavoletti di Bruxelles un arrosto di maiale, o abbinare al pollo un contorno di colorati peperoni? Quando arrivano i finocchi e quando le ciliegie? Non mancano, poi, i tre elementi più simbolici della nostra cultura: il pane, il vino e l'olio. Perché la semplicità in cucina, ci ricorda Luisanna Messeri, non è un punto di partenza, ma un punto di arrivo, il risultato di una pratica quotidiana che è un gesto di cura per le persone care. Che siano spaghetti al pomodoro o un pâté di tartufo, mangiare è un atto semplice ma serio, tocca i nervi scoperti dei nostri sentimenti, ci conforta e ci appaga nel profondo. Per questo, La cucina del Casale non è solo un libro di ricette. Come nelle migliori famiglie, alle preparazioni si accompagnano consigli, aneddoti, informazioni e "trucchetti", in un grande racconto che ha il sapore di una serata passata accanto al fuoco. Uno scrigno di sapere gastronomico dedicato alle future generazioni: "Quelle che aspirano ad un mondo migliore, quasi a chiudere magicamente un cerchio con la tradizione, cosa viva".
18,00

Saluta tutti. Vita, talenti, scoperte e avventure di un manager che si è fatto da solo

di Fernando Capecchi, Enrico Salvadori

Libro: Copertina rigida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 207

"Alla Casa del Popolo di Ramini, c'era una pista da ballo all'aperto. Per vivacizzare i fine settimana del paese, avevamo bisogno di portare qualche orchestra: me ne occupai io, andando a pescare in Emilia e Romagna. In quel periodo, stavo chiuso in casa a studiare, dovevo superare un esame all'università per evitare di partire militare. Un giorno, mi fece visita un impresario bolognese, parlammo per tre ore e alla fine accettai di essere il suo rappresentante per la Toscana. Tolsi tutti i libri dagli scaffali e chiusi il capitolo università. Montai sulla Vespa e cominciai a fare il giro delle case del popolo della Toscana". Così comincia la storia di Fernando Capecchi, e non è che l'inizio: c'è la svolta dell'incontro nel 1964 con Iso Ballandi, con cui lavorerà per tredici anni; l'esperienza dei grandi appuntamenti dello spettacolo, dal Cantagiro a Miss Italia e da Castrocaro a Sanremo e molto altro; il lavoro fianco a fianco con i maggiori artisti della musica e del palcoscenico, tra cui Zucchero, Conti, Panariello, Pieraccioni; e poi la televisione, il cinema, i dietro le quinte e gli "on the road" del rocambolesco mestiere di agente, in decenni in cui il mondo intero cambiava, e non solo quello dello spettacolo. Una storia irresistibile che è anche la storia del nostro Paese, raccontata con una voce autentica, scanzonata, popolare, assolutamente sorprendente.
18,00

Reazione a catena. Dal programma di Rai 1 i giochi di parole che rinfrescano la mente

di AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 222

"Reazione a catena" torna in libreria nella nuova edizione per ritrovare su carta una selezione dei migliori giochi del programma televisivo che consente a tutti, e con divertimento, di tenere "in allenamento" la mente e scoprire o riscoprire curiosità della nostra splendida lingua. Come i concorrenti del gioco, condotto quest'anno su Rai 1 da Gabriele Corsi, ogni lettore può sfidare se stesso, o gli amici, sulla capacità di indovinare e completare parole e "catene" di vocaboli, mettendo alla prova la propria conoscenza dell'italiano.
14,90

Dix libris. La mia storia sentimentale della letteratura

di Gioele Dix

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 206

Avete presente certe noiose lezioni di italiano sui banchi di scuola? Ecco: dimenticatele. La carrellata sui grandi autori letterari e l'immersione nei loro capolavori che Gioele Dix propone in questo libro è un racconto vivo, partecipe, illuminante. Da Calvino a Carver, da Primo Levi a Melville, l'attore milanese ci racconta, con la passione del lettore onnivoro e le doti del grande intrattenitore, gli incontri con pagine e scrittori che hanno scandito i passaggi della sua vita, qualche volta cambiandola in meglio. E ci spiega perché lo stesso potrebbe accadere a noi. Una personalissima "controstoria della letteratura", uno scrigno di aneddoti, informazioni e scoperte per lettori di ogni età.
17,00

Il segreto di Annibale. 218 a.C. Il viaggio che cambiò la storia

di Roberto Giacobbo, Livio Zerbini

Libro

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 255

È un'impresa mai tentata prima, quella del generale cartaginese Annibale: scavalcare le Alpi con l'intento di invadere l'Italia e porre fine al conflitto che contrappone Roma e Cartagine per il dominio del Mediterraneo. L'esercito di Annibale conta 30.000 uomini e centinaia di animali, tra cui un branco di elefanti: è una campagna ambiziosa, ancora oggi considerata una delle più grandi imprese dell'antichità, entrata fin da subito nella storia e nel mito. Eppure, per molti anni è stata circondata da misteri. Annibale partì dal Nord Africa per arrivare alla Penisola dalle Alpi attraverso i Pirenei e la Gallia: ma da dove passò esattamente, e come? Di quale valico si servì: attraversò le montagne dal passo del Piccolo San Bernardo, dal passo del Moncenisio, dal colle Clapier o dal Monginevro? Perché è stato tanto difficile ritrovare le tracce di una spedizione così imponente? Quali strategie, imprevisti e tradimenti guidarono i passi del condottiero, una volta giunto in Italia? Oltre duemila anni dopo il viaggio di Annibale, Roberto Giacobbo ci fa rivivere, in pagine avvincenti, la sua storia e i suoi segreti, accompagnandoci "sul campo" insieme agli scienziati che, con i loro studi, hanno portato alla luce la verità, diversa da quella narrata da autori classici come Tito Livio o Polibio. Dal giuramento di odio eterno a Roma alla lunga marcia tra i ghiacci alpini, e dall'epica battaglia di Canne allo scontro fatale di Zama, il romanzo di Annibale, emozionante e ricco di colpi di scena, ci restituisce intatta e viva una delle più affascinanti avventure del mondo antico.
18,00

Il jazzista imperfetto

di Danilo Rea, Marco Videtta

Libro

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 240

Melodia e improvvisazione, disciplina e follia: per fare jazz occorre tutto questo, e non guasta anche un pizzico di fortuna. Di certo, è un dono della sorte cominciare la propria avventura nella Roma degli anni Settanta, dove i grandi musicisti americani in tour, come Chet Baker o Lee Konitz, "arruolano" giovani talenti del posto per accompagnare le proprie esibizioni. È un privilegio entrare da protagonisti in locali mitici come il Capolinea di Milano e il Music Inn di Roma. Poi, però, ci vuole un mix esplosivo di impegno e passione per passare dalle prove in cantina con il suo primo trio ai grandi festival come Umbria Jazz, e per arrivare a suonare con i migliori, da Pino Daniele a Mina e da Gino Paoli a Claudio Baglioni. Quel mix, Danilo Rea lo ha sempre avuto e lo ha messo in campo senza sosta nei suoi primi quarant'anni di carriera. E il suo ingrediente segreto si chiama contaminazione. Questo lo porterà a mettere in repertorio pezzi di Frank Sinatra e dei Rolling Stones, a cimentarsi con la sigla della "Domenica sportiva", ad accompagnare un balletto di Daniel Ezralow e una lettura di David Grossman, a duettare con il pianista classico Ramin Bahrami sugli spartiti di Bach, e a costruire una carriera capace di infrangere ogni limite di genere, tra sorprese e viaggi, aneddoti e incontri. Improvvisare è come parlare, scrive Danilo Rea, e anche la sua scrittura è jazz, in questo libro che ci cattura in una variazione continua sui ritmi della vita e dell'arte.
18,00

La fine dell'onore. L'ultima guerra di un boss che ha insanguinato l'America

di Antonio Nicaso, Peter Edwards

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 382

È stato uno dei più temuti padrini nordamericani, un uomo d'affari capace di conquistare il rispetto dei clan mafiosi rivali. Vito Rizzuto, originario di Cattolica Eraclea, ha governato per anni il porto di Montréal, snodo cruciale per il mercato della droga in America, e arricchito la famiglia creando una holding del crimine ramificata in mezzo mondo, capace di infiltrarsi anche in Italia, secondo la DIA, nella gara per il ponte sullo Stretto di Messina, e di riciclare centinaia di milioni di dollari attraverso una società con sede di fronte a Palazzo Chigi. Tutto questo prima dell'arresto che divide la famiglia e ne mette a rischio il futuro: da un carcere del Colorado, don Vito assiste impotente all'assassinio del figlio e del padre, agli agguati ai colonnelli e agli amici e alla crescita inarrestabile della 'ndrangheta. Quando,- a sessantasei anni, esce di prigione, è pronto a ricostruire il suo impero criminale e a cercare una vendetta terribile... Un'inchiesta che, attraverso l'avventura nera di Rizzuto, della sua famiglia e dei suoi sodali, ci permette di capire nuovi aspetti delle dinamiche secondo cui si sviluppa e prospera la criminalità internazionale, e squarcia il velo sui nuovi equilibri di potere mafiosi in America.
19,00

Innocenti. Vite segnate dall'ingiustizia

di Alberto Matano

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 285

Gridare la propria innocenza e restare inascoltati. Trovarsi all'improvviso a fare i conti con un marchio indelebile. È l'incubo che ciascuno di noi potrebbe trovarsi a vivere, con le foto segnaletiche, le impronte digitali, i processi, gli sguardi della gente e i titoli sui giornali, l'esperienza atroce del carcere tra pericoli e privazioni. Un inferno, e in mezzo a tutto questo sei innocente. È una ferita che rimane aperta, anche a distanza di anni, nonostante le assoluzioni e - non sempre - le compensazioni economiche. Lo sanno e lo raccontano i protagonisti di questo libro, presunti colpevoli, riconosciuti innocenti. Maria Andò, accusata di una rapina e di un tentato omicidio avvenuti in una città in cui non è mai stata. Giuseppe Gulotta, la cui odissea di processi e detenzioni in seguito a un clamoroso errore giudiziario dura quarant'anni, di cui ventidue in carcere. Diego Olivieri, onesto commerciante che finisce in carcere per una storia di droga, per colpa di un'intercettazione male interpretata. E gli altri protagonisti di queste pagine, che raccontano le loro esperienze e i loro incontri, i loro traumi e la loro ostinata volontà di rinascita. Alberto Matano costruisce in questo libro una narrazione intensa e cruda, in cui ogni singola vicenda è un capitolo avvincente di una storia più grande, quella dell'ordinaria ingiustizia che accade accanto a ognuno di noi, senza che la vediamo. Un invito a esercitare la nostra attenzione e la nostra umanità, ogni giorno.
18,00

Il banchiere di Lucifero. Come ho distrutto il segreto bancario svizzero

di Bradley C. Birkenfeld

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 372

Bradley ce l'ha fatta: è arrivato in cima alla scala dorata della finanza. Può permettersi di girare in Ferrari e di annaffiare le sue cene con lo champagne, i suoi clienti lo invitano in vacanze in yacht e sui loro jet privati. Il prezzo di questo successo? "Solo" vendersi l'anima al sistema bancario svizzero, lavorando come esperto di aziende offshore e operazioni finanziarie ai limiti - e oltre i limiti - della legalità. Il suo mestiere è infatti nascondere per conto dei suoi clienti milioni di dollari, schermandoli da partner commerciali, coniugi e autorità fiscali. Fino a che Bradley fa i conti con se stesso e decide di rivoltarsi contro il mondo corrotto di cui fa parte. Denuncia la grande banca svizzera per cui lavora, UBS, e di fatto se stesso. Viene arrestato e condannato, nonostante aiuti il Tesoro statunitense a recuperare più di 15 miliardi di dollari tra imposte evase e sanzioni. Finirà in carcere, ma riceverà un premio per il suo contributo all'accertamento della verità. L'autore ci conduce dietro le quinte del dorato mondo bancario privato elvetico, dei suoi segreti meglio custoditi e della sua clientela più ricca e potente, tra cene di lusso, frodi, guerre intestine e confessioni personali. Un vibrante racconto in prima persona, una rivelazione shock sull'impero dell'illecito, che ha subito, grazie a lui, un duro colpo, ma che resiste e prospera in molte parti del mondo.
18,00

Giornalisti o giudici. Quando la cronaca «trova» il colpevole prima della sentenza

di Vittorio Roidi, Lorenzo Grighi

Libro: Copertina morbida

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 156

Se "il buon giornalismo è la fatica del cercare, del documentarsi, del controllare, senza paraocchi, senza settarismi e in modo indipendente", che cosa è successo ai professionisti dell'informazione nel caso dell'omicidio di Meredith Kercher, a Perugia, e di Chiara Poggi, a Garlasco? I due casi presentano conclusioni opposte, ma anche molte analogie: i due principali indagati, Raffaele Sollecito, nel primo caso, e Alberto Stasi, nel secondo, sono stati subito raffigurati e valutati dai media come "colpevoli", senza rispettare quel diritto alla presunzione di innocenza che, secondo la legge italiana, deve essere riconosciuto sempre e comunque a ogni imputato. Vittorio Roidi e Lorenzo Grighi - due generazioni di giornalisti a confronto - esaminano le modalità con cui la cronaca nera tratta i suoi protagonisti, sottoponendoli a un processo mediatico prima ancora che giudiziario, in un saggio che è, al contempo, un atto di accusa contro le derive del giornalismo e un manifesto sui principi di un'informazione corretta.
16,00

Il grande Erik

di Filippo Lorrai

Libro

editore: Rai Libri

anno edizione: 2018

pagine: 190

16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.