Il tuo browser non supporta JavaScript!

Res Gestae

Il mito dell'Impero. Storia delle guerre italiane in Abissinia e in Etiopia

di Anthony Mockler

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 588

La storia epica di Anthony Mockler prende le mosse dall'Etiopia, ancora feudale, e dall'Italia, appena divenuta fascista, in preda a smanie imperialistiche. Descrive in modo le battaglie nel nord, fino a quando l'Abissinia cade sotto il controllo del nuovo impero, e prosegue con l'invasione da parte dell'Italia, dopo l'ingresso nella seconda guerra mondiale, della Somalia britannica. Ma le sorti della battaglia sono destinate a cambiare. Mentre i sogni di Mussolini si sbriciolano e i suoi eserciti subiscono pesanti sconfitte, l'ex imperatore etiopico Hailé Selassié, sostenuto dalle truppe della Gideon Force di Orde Wingate, si fa strada passo dopo passo verso il pieno controllo del suo impero. La narrazione di Mockler, basata su diari, memoriali, esperienze, riferite o dirette, dei capi della guerriglia e dei politici etiopi, ripercorre la storia del colonialismo italiano attraverso episodi e battaglie che portano con sé le tragiche conseguenze di una politica di discriminazione razziale e del nazionalismo fascista.
28,00

Rommel. La volpe del deserto

di Desmond Young

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 302

L'autore di questo libro, Desmond Young, non ha risparmiato alcuna fatica per conoscere la verità sulla vita e sulla morte di Erwin Rommel, comandante dell'Afrikakorps durante la campagna del Nordafrica (1940-1943). Nessun'altra persona meglio di lui poteva raccontare e presentare questa storia. Veterano della Prima guerra mondiale, si trovò nel vivo della guerra nel deserto fino a quando non cadde prigioniero a Gazala, mentre le sorti della battaglia erano ancora incerte. Avversario e prigioniero di Rommel, il maggiore generale Desmond Young è riuscito nell'intento di scrivere una biografia ben documentata sul generale tedesco, su quella "volpe del deserto" celebrata dalla propaganda tedesca con cui si confrontò sul campo di battaglia.
20,00

Ultima offensiva di Hitler (L'). Vol. 2: L' assedio a Bastogne

di Peter Elstob

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 328

Le Ardenne furono il teatro di una delle battaglie più violente di tutta la Seconda guerra mondiale, scatenata da Hitler allo scopo di dividere il fronte politico alleato e concentrare il proprio sforzo militare contro la Russia. L'autore, che vi prese parte come comandante di carri armati, ripercorre quei giorni cruciali con precisione e attingendo da tutte le fonti disponibili, alleate e non. Unendo il ricordo personale alla narrazione storica, il libro racconta gli uomini sacrificati dal comando alleato e l'evoluzione dello scontro fino al tremendo assedio di Bastogne, divenuto simbolo della resistenza contro l'attacco nazista.
22,00

Ultima offensiva di Hitler (L'). Vol. 1: Il sacrificio umano delle Ardenne

di Peter Elstob

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 298

Le Ardenne furono il teatro di una delle battaglie più violente di tutta la Seconda guerra mondiale, scatenata da Hitler allo scopo di dividere il fronte politico alleato e concentrare il proprio sforzo militare contro la Russia. L'autore, che vi prese parte come comandante di carri armati, ripercorre quei giorni cruciali con precisione e attingendo da tutte le fonti disponibili, alleate e non. Unendo il ricordo personale alla narrazione storica, il libro racconta gli uomini sacrificati dal comando alleato e l'evoluzione dello scontro fino al tremendo assedio di Bastogne, divenuto simbolo della resistenza contro l'attacco nazista.
22,00

Il patto Hitler-Stalin (1939-1941)

di Philipp W. Fabry

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 677

Come si giunse al patto tedesco-sovietico di non aggressione dell'agosto 1939 e in quale modo si verificò la rottura Hitler-Stalin? Quale motivo spinse Hitler ad aggredire l'URSS, affrontando tutti i rischi di un'impresa del genere e proprio nel momento in cui sembrava che la vittoria tedesca sulla Gran Bretagna fosse solo una questione di tempo? L'aggressione fu un gesto inconsulto di un pazzo o fu determinata dal timore di un intervento di Stalin a fianco degli inglesi e dalla volontà di premunirsene? Il libro di Philipp Fabry, basato sull'esame di un'immensa quantità di documenti segreti, risponde a tutti questi enigmi storici, accendendo una luce di spietata consapevolezza su alcune fra le pagine più macabre della storia contemporanea e dimostrando come Stalin e Molotov si rivelarono superiori ai rivali nazisti per abilità diplomatica e calcolo strategico.
30,00

Fuoco dal cielo. La vera storia di un pilota di caccia francese nell'inferno dell'Algeria 1956-1957

di Pierre Clostermann

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 241

Scritto sotto forma di romanzo, "Fuoco dal cielo" ci svela la storia di un pilota di caccia francese richiamato a combattere in Algeria nel 1956. Tornato a bordo del suo apparecchio dopo i duelli all'ultimo sangue della seconda guerra mondiale, Giacomo Dorval si ritrova a bordo di un tipico aereo coloniale, un Max Holste Broussard, nel ruolo di ricognitore avanzato, dirigendo gli attacchi sui bersagli. Imboscate, azioni di disturbo, atterraggi di fortuna e massacri di innocenti: niente viene risparmiato in una spettacolare storia aviatoria che ci racconta molto di un teatro bellico controverso ed eroico al tempo stesso.
18,00

La resa dei conti con Hitler. Il libro più discusso del dopoguerra tedesco

di Hjalmar Schacht

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 306

"La resa dei conti con Hitler" ricostruisce gli avvenimenti decisivi che hanno segnato la memoria collettiva di un intero continente: dalla crisi tedesca seguita al primo conflitto mondiale all'incapacità governativa della Repubblica di Weimar, dalla presa del Reichstag nei primi anni '30 fino all'opposizione interna al nazismo, all'attentato fallito del 20 luglio nella Wolfsschanze e al processo di Norimberga. Con uno stile schietto e arguto il "mago della finanza" Hjalmar Schacht delinea un profilo di Hitler, il "grande colpevole", all'interno di un vasto contesto storico-politico che solo un protagonista dei fatti poteva restituirci.
22,00

La notte dei lunghi coltelli

di André Brissaud

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 250

La notte in cui Hitler si sbarazzò una volta per tutte dei suoi nemici e oppositori politici ha rappresentato il momento decisivo per la sua presa di potere ed è stato l'atto finale di una campagna di terrore e disordine abilmente orchestrata e gestita, che vedeva protagonisti gli squadroni delle SA. Proprio i vertici di quest'ultime furono i primi bersagli del futuro Führer nell'epurazione conosciuta come "notte dei lunghi coltelli", durante la quale Hitler in persona arrestò il loro capo, Ernst Röhm (già accusato di omosessualità), e lo fece giustiziare in cella. Dopo la notte del 30 giugno 1934 la Germania e poi il mondo intero non furono più gli stessi.
18,00

Vita di Michelangiolo. Il sogno dell'uomo

di Giovanni Papini

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 655

"Questo mio libro si propone di narrare la vita dell'uomo Michelangiolo, d'indagare, attraverso le vicende, le amicizie, le inimicizie, le debolezze, le sventure, le ascensioni e le confessioni, l'animo suo, il suo carattere, il suo spirito." Del Michelangiolo sublime artista rinascimentale la storia ci ha consegnato innumerevoli testimonianze, ma cosa s'intravede dell'uomo oltre la perfezione delle sue opere? Una biografia in equilibrio tra la solidità dei fondamenti storici e la cordialità della narrazione, in cui trovano finalmente spazio gli "umani rapporti" di questo titano circondato da amici piacevoli, mecenati devoti, discepoli fedeli e ingrati, collaboratori oscuri e famosi, ma anche nemici, invidiosi e traditori. Giovanni Papini, lo scrittore e polemista più dissacrante della letteratura italiana, si fa "umile storico di un uomo di genio" per incontrare il maestro del Rinascimento e una galleria di personaggi a lui legati ma dimenticati dai biografi del passato.
28,00

Sotto di noi la terra e il mare

di Sergei Georgievich Kurzenkov

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 270

Con una semplicità di scrittura degna dei grandi narratori e con la ricchezza emotiva che solo le autobiografie sanno regalare, il celebre pilota sovietico Sergej G. Kurzenkov ci racconta la sua avventura più grande: quando Hitler e la Germania invadono l'Unione Sovietica e, dalla cabina di un aereo da guerra, affronta, migliaia di chilometri sopra la terra e il mare, gli aerei tedeschi del Terzo Reich. In cielo, in compagnia delle proprie paure e del proprio coraggio, l'autore ci racconta le sue incredibili battaglie, le grandi vittorie, le fragorose sconfitte, in un continuo "ballo ad alta quota" con la morte, pronta a rapirlo per sempre al primo errore. Mentre nel cielo riecheggiano i suoni sordi dei colpi nemici, nella sua testa vibrano senza sosta le parole della marcia dell'aeronautica: "Sempre più in alto, più in alto e più in alto, tendiamo il volo dei nostri uccelli; in ogni elica si cela la sicurezza dei nostri confini".
18,00

Cosi fu assassinato Trotzky

di Leandro A. Sanchez Salazar, Julian Gorkin

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 269

20 agosto 1940, a Coyoacán, oscuro sobborgo della capitale messicana, Trotzky viene assassinato. Il generale Sanchez Salazar a quei tempi occupa il posto di Capo del Servizio segreto della polizia messicana e gli viene dato il compito di dirigere l'inchiesta sull'assassinio. Attraverso il linguaggio semplice e diretto del soldato, Sanchez Salazar ricostruisce gli avvenimenti che si susseguono dal primo attentato (fallito) del 24 maggio sino alla cattura del pittore David Alfaro Siqueiros, il quale, con Frank Jackson (ovvero Ramón Mercader), è stato uno dei principali autori dell'omicidio del rivoluzionario sovietico. Il lavoro è arricchito di commenti e precisazioni di Julián Gorkin, che per lunghi anni ha militato nelle file comuniste e conosce perfettamente i metodi del regime che ha armato la mano dell'assassino di Trotzky.
18,00

Lo spionaggio nel Terzo Reich. La vera storia di Canaris capo del servizio segreto della Wehrmacht

di Karl Heinz Abshagen

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2019

pagine: 264

Impiccato per ordine di Hitler a Flossenbürg, l'ammiraglio Canaris è noto per esser stato tra i promotori dell'attentato del luglio 1944 e tra i sabotatori della spietata politica nazista. Su nessuna delle figure della seconda guerra mondiale si è scritto di più e in modo maggiormente contraddittorio come su di lui. Capo del servizio segreto delle forze armate tedesche, è stato attaccato da più parti e dipinto dagli uni come spia, ambizioso, nazionalista e militarista, dagli altri come traditore che ha colpito alle spalle la Wehrmacht e il popolo tedesco. In questo libro, Karl Heinz Abshagen si sforza di dare con obiettività un quadro preciso della vita e del carattere di Canaris, al di là delle numerose descrizioni romanzesche di tipo criminalistico o spionistico che ne sono state fatte, per scoprire un personaggio che, nonostante sia stato coinvolto in azioni criminose, si è opposto a Hitler e ai suoi metodi.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.