Il tuo browser non supporta JavaScript!

RITTER

Sparami al petto! Dove, come, quando morì Mussolini

di Pierangelo Pavesi

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 300

L'autore ha effettuato una revisione di tutte le versioni sulla morte di Benito Mussolini, verificando le contradditorie "ipotesi" susseguitesi dal 1945 ad oggi; dalla cosiddetta versione ufficiale de l'Unità del novembre-dicembre 1945, al rapporto Lada-Mocarski e giunge alla "tesi" cioè alla definitiva attestazione di dove e come Mussolini trovò la morte; questo in base a indagini personali, testimonianze inedite e dagli appunti scritti come pro memoria dall'unico testimone non partigiano presente al fatto: l'autista che condusse i partigiani Valerio, Guido e Pietro da Dongo a Bonzanigo e che trasportò Benito Mussolini e Claretta Petacci dalla piazza del lavatoio di Bonzanigo al cancello di Villa Belmonte, a Giulino. Il libro è la cronaca precisa e dettagliata di quanto avvenne.
25,00

23 Marzo 1919 Piazza San Sepolcro. Centenario della fondazione dei Fasci Italiani di Combattimento

di Fausto Sparacino

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 240

A Milano in piazza San Sepolcro, il 23 marzo 1919 venivano fondati i Fasci Italiani di Combattimento da Benito Mussolini e una ristretta cerchia di collaboratori, alla presenza di 147 delegati provenienti da ogni regione d'Italia: Arditi nazionalisti, interventisti, futuristi, sindacalisti rivoluzionari e tutti coloro che nel travagliato dopoguerra avevano a cuore i destini d'Italia. La data, celebrata in tutto il Ventennio come "Diciannovismo", viene ricordata come data d'inizio del movimento fascista in Italia, sebbene in realtà le sue origini vadano ricercate qualche anno prima. Il testo storiografico - corredato da un'ampia selezione di immagini d'epoca, documenti e memorabilia - inizia pertanto dai movimenti precursori, si sofferma sulla storica adunata di San Sepolcro e, dopo una sintesi cronologica dei fatti principali del 1920/1921, si conclude nel novembre 1921 quando il Congresso sancisce la trasformazione da movimento in partito, con la nascita del PNF.
24,00

«Il cavaliere, la morte e il diavolo» di Albrecht Dürer. Un capolavoro tra (in-)attualità ed interpretazioni esoteriche

di Carlo A. Pedretti

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2016

pagine: 195

Dal titolo stesso del saggio si comprende come il capolavoro di Dürer sia chiamato a svolgere la funzione di metafora la cui intelligenza, anche se immediata, richiede anche il supporto di un'attenta esegesi affinché se ne possano ricavare le più nascoste significazioni. Si scopre allora come un'opera artistica divenga stimolo di riflessione politica, o meglio meta-politica. A uomini condannati ad avanzare insieme a compagni scomodi come la Morte e il Diavolo qui si propone un'alternativa al di fuori di vie liberticide ed in grado di affermarsi sul fondamento di valori come dignità, decoro, onore e fedeltà, calpestati dalle masse e dai capi-popolo come dalla catena di ottusi consumatori, imbroglioni, sfruttatori e demagoghi.
22,00

Giudeobolscevismo. Il massacro del popolo russo

di Gianantonio Valli

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2014

pagine: 690

40,00

Freikorps. Lo spirito dei Corpi Franchi

di Ernst von Salomon

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2009

pagine: 120

In questo interessante saggio di Ernst von Salomon ritornano tutte le avvincenti vicende dei Freikorps, i Corpi Franchi indiscussi protagonisti della guerra civile che insanguinò la debole Repubblica di Weimar. Riemergono le gesta leggendarie e lo spirito delle loro più spregiudicate unità. Reduci dalle trincee della Prima guerra mondiale, umiliati nell'orgoglio dal trattato di resa di Versailles e rabbiosi nei confronti della democrazia affaristica di Weimar, i combattenti si ritrovarono a fare fronte comune con gli studenti e i lavoratori, ardentemente desiderosi di poter continuare una guerra, della quale non si sentivano gli sconfitti.
16,00
25,00

Adriano Visconti. «Chi per la Patria muor, vissuto è assai»

di Cristina Di Giorgi

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 330

Questo volume si propone di raccontare la storia di un Eroe non adeguatamente ricordato dalla storiografia ufficiale, sia in riferimento alle sue imprese aviatorie, sia attraverso le parole di chi l'ha amato. Un uomo che, in difesa dei cieli d'Italia, ha combattuto coraggiosamente durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo l'8 settembre ha scelto di non cambiare fronte e di continuare l'impari lotta contro gli anglo-americani che continuavano a sganciare bombe sulle città della Penisola. Una scelta che Visconti e i suoi commilitoni hanno fatto non per politica, ma esclusivamente per patriottismo. Perché "Chi per la Patria muor, vissuto è assai".
24,00

L'ultimo grido dell'aquila. La Repubblica Sociale Italiana nelle lettere dei suoi condannati a morte

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 497

"Riedizione aggiornata di un testo già pubblicato nel 1995 dall'Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi della Repubblica Sociale Italiana. Gli Uomini e le Donne della Repubblica Sociale, nel dare con i loro scritti testimonianza delle loro storie, non hanno soltanto voluto raccontare esperienze personali, ma hanno anche inteso tramandare gli ideali in cui credevano, per i quali si sono battuti insieme ai loro Camerati. Molti dei quali caduti in guerra. Questo libro intende conferire dignità storica a questi sconosciuti che hanno servito la Repubblica Sociale Italiana e chiedono che il loro sacrificio non venga dimenticato. Ogni lettera, o più lettere, è accompagnata da una fotografia, ove possibile, e una breve biografia".
30,00

Una vita in Avanguardia Nazionale

di Ippolito Edmondo Ferrario, Domenico «Mimmo» Magnetta

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 190

La vicenda di Domenico "Mimmo" Magnetta si lega indissolubilmente a quella di Avanguatdi Nazionale, una delle principali e più articolate formazioni dell'estrema destra extraparlamentare sorte in Italia nel dopoguerra. La storia di Mimmo si inserisce nel contesto specifico di Avanguardia Nazionale a Milano, in un periodo, i primi anni Settanta, in cui la repressione giudiziaria e la gogna mediatica si abbattono sui neofascisti come una scure. Ciò che emerge prepotente dal suo racconto è la certezza di una generazione intera, salita su opposte barricate, che si potesse cambiare lo stato delle cose senza scendere a compromessi, attraverso la strada della lotta armata. Sogni, speranze, illusioni furono la benzina dei cosiddetti "Anni di Piombo". Questo libro è la testimonianza diretta, senza falsi moralismi, di chi allora aderì in modo totale a un progetto umano e politico e vi credette fino in fondo, assumendosi le proprie responsabilità.
20,00

Reinhard Heydrich. Vita pensiero azione

di Sonia Michelacci

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 368

Reinhard Heydrich aveva azzurri occhi di ghiaccio, era alto, biondo e atletico. Voleva fare il marinaio, ma il destino lo condusse al cospetto di Himmler. Su di lui è stato scritto di tutto e a lui è stato imputato di tutto. Figura tra le più demonizzate della storia, è stato presentato a tutto il mondo come "la belva bionda", "il boia di Praga", "il giovane dio malvagio della morte" e quant'altro. Il Fuhrer lo definì "un uomo dal cuore di ferro" ed è di quest'uomo, del nazionalsocialista perfetto, che viene raccontato in questo lavoro, senza nulla togliere e nulla aggiungere al suo operato nella storia, facendo parlare i fatti e lasciando da parte le interpretazioni postume.
26,00

Comunità germanica-Germanische Gemeinschaft

di Franz Riedweg

Libro: Copertina rigida

editore: RITTER

anno edizione: 2019

pagine: 128

Dopo l'inizio della guerra, la Germania divenne riferimento per una nuova idea europea e il difensore politico e militare della sua civiltà, pertanto anche laboratorio di studio per un progetto di unificazione continentale. La battaglia ideologica si sarebbe giocata con la propaganda, gli approfondimenti politici e culturali con i seminari e i convegni; mentre la rivoluzione europea sarebbe esplosa sui campi di battaglia, combattendo nei ranghi del primo esercito politico a vocazione europea: la Waffen SS. "Germanische Gemeinschaft" descrive la profondità culturale e spirituale di questa nuova costruzione politica continentale, riallacciandosi alle sue radici nordiche e germaniche. Mentore di questa pubblicazione di propaganda, apparsa in due fascicoli tra il 1941 e il 1942, fu Franz Riedweg, SS-Obersturmbannführer, veterano delle campagne di Polonia, Francia e fronte orientale.
22,00

Lettere a Cazzullo. Contro la guerra insensata alla memoria dell'Italia che fu

di Paolo Pisanò

Libro: Copertina morbida

editore: RITTER

anno edizione: 2018

Quale fu la vera essenza del fascismo? Perché gli italiani diedero a Mussolini un consenso di massa? Chi ha massacrato l'Italia con i bombardamenti terroristici a tappeto, gli stupri e le sevizie sulle popolazioni italiane? Chi ha consegnato la Comunità Israelitica italiana alla Gestapo nazista (fino ad allora impedita a toccare un solo ebreo sotto il Tricolore nonostante le nostre leggi razziali) scappando a rifugiarsi sotto la protezione dei conquistatori?
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.