Editore SAGEP - Ultime novità

SAGEP

Bacco & Rubens. In vino veritas

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 72

Il catalogo ruota intorno al dipinto "L'educazione di Bacco" della collezione d'arte di Banca Carige attribuito a Pietro Paolo Rubens. L'opera rappresenta Bacco, allevato - come narrano anche le Metamorfosi di Ovidio, da satiri, baccanti e da Sileno. Eseguito con brio, con una pennellata veloce e una materia pittorica generosa da uno dei tanti seguaci del grande maestro fiammingo al momento ignoto, offre lo spunto per approfondire il tema da sempre affascinante e seducente che vede protagonista Bacco, Dioniso per i Greci, il dio del vino che di per sé rimanda ai concetti di fertilità e piacere. L'opera è messa in dialogo con altre provenienti da collezioni private o della raccolta della Banca e della Fondazione Carige, alcune delle quali normalmente esposte nella sede centrale di Genova. Un totale di circa trenta opere, per lo più dipinti, ma anche un arazzo, due disegni e tre incisioni, così da offrire un variegato panorama di arte fiamminga e genovese: il lato gioioso, spensierato e solare del Barocco di segno rubensiano.
17,00

Men sana in corpore sano

di Stefano Guindani

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 88

Chi c'è davvero dietro agli uomini e alle donne di fede? Spesso siamo abituati a concepire preti, suore e frati come soggetti quasi distaccati dalla realtà; il ruolo che ricoprono ci appare talmente ingombrante da riuscire ad eclissare totalmente lo spazio del singolo individuo... Prefazione di Giovanni Malagò. STEFANO GUINDANI è un fotografo che lavora nel reportage urbano e sociale, nella moda internazionale e realizza raffinati ritratti di celebrities. Stefano ha viaggiato ininterrottamente intorno al mondo, da Pechino ad Haiti. Dopo numerosi viaggi in Honduras, Santo Domingo, Guatemala, Nicaragua, Messico, El Salvador, Perù e Bolivia nasce il volume "Do You Know?" edito da Skira che segue il volume "Haiti Through the eye of Stefano Guindani" edito da Mondadori Electa. Ha fotografato 350 attori italiani, immagini pubblicate nel volume "Sguardi d'attore". Il suo "Frames of Iceland" raccoglie le spettacolari immagini del viaggio alla scoperta della terra del fuoco e del ghiaccio. A cui seguono "Frames of Seoul" e "Frames of Milan". Per Lamborghini pubblica "With Italy for Italy"...
18,00

La Regina, la Filantropa e l'Imperatrice. Aristocratiche inglesi a Vallecrosia

di Lilia De Apollonia

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 112

La storia dei cittadini inglesi che mitigavano i rigidi inverni della loro patria nella Riviera Ligure di Ponente - per più di un secolo - è nota. Non lo è quella relativa alla permanenza di donne altolocate, appartenenti a famiglie aristocratiche e reali, che in un angolo del ponente - a Vallecrosia, cittadina situata tra Ventimiglia e Bordighera - hanno trovato il loro luogo del cuore. Queste ladies hanno permeato Vallecrosia con la loro essenza, lasciandone tracce indelebili sul territorio. Una futura regina, una filantropa, una imperatrice vedova troppo giovane e ancora la nipote del più grande mecenate d'arte britannico ne sono le protagoniste. Non manca però, anche un uomo: un conte, parente stretto (il cugino) di Elisabetta II, che ha ripercorso le orme dei suoi avi, alla ricerca di un passato che il libro contribuisce a svelare. Una Liguria inedita riportata alla luce. Figure da romanzo o da serie televisiva si alternano nella Villa Poggio Ponente di Vallecrosia, animandola con aneddoti e complesse vicende, tutte storicamente reali.
16,00

Dalle piazza alle corti. Storie di giochi e spettacoli tra '700 e '800

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 216

Il volume presenta rare testimonianze iconografiche del '700 e '800, fra cui dipinti provenienti da alcune Residenze Reali Sabaude e preziosi manifesti del Fondo Incisa della Biblioteca del Seminario Vescovile di Asti. Fra i manifesti, alcuni rimandano al "circo" che proprio allora stava muovendo i suoi primi passi. Fra le opere documentate, da segnalare un importante teatrino di marionette risalente alla fine del XVIII secolo e una sezione del catalogo dedicata nello specifico alle lanterne magiche, alle scatole ottiche e ai fantascopi, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino.
25,00

Food heroes. Storie straordinarie di protagonisti del gusto

di Fabio Bongiorni

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 280

"Sono racconti di storie epiche, coraggiose, storie di rivoluzioni e di intraprendenza, storie di personaggi che attorno al cibo hanno costruito imprese, nuove professioni, hanno cambiato le abitudini e la cultura alimentare, hanno percorso strade nuove e sconosciute o ripercorso in modo diverso gli stessi sentieri. Attraverso le loro vicende emergono territori e prodotti straordinari, cucine e coltivazioni, imprese, idee e sfide nell'ambito del cibo. Che mondi hanno cambiato le loro storie di innovazione, che cosa mangeremmo o berremmo senza alcuni di loro? Mi piace pensare che il racconto di questa gente possa generare il gusto di emulare le loro gesta, di lanciare nuove sfide sul mercato, o quantomeno di pensare al cibo come ad un elemento di curiosità, di scoperta culturale e di nuova coscienza di sé."
24,00

Balla al femminile. Tra intimismo e ricerca del vero

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 64

Dopo quattro anni dalla rassegna "Giacomo Balla. Ricostruzione futurista dell'universo" (2018), incentrata sull'esperienza futurista del pittore, Bottegantica dedica una mostra alle declinazioni della femminilità interpretate dall'artista in due periodi apparentemente lontani della sua produzione, quello divisionista di inizio Novecento e quella figurativo-realista degli anni Trenta e Quaranta. La mostra, curata da Elena Gigli - la quale custodisce e preserva l'Archivio dell'artista - presenta, accanto a due opere eseguite da Balla agli inizi del Novecento, un selezionato nucleo di dipinti del Balla maturo. Tale accostamento permette di creare un dialogo tra i differenti modi di interpretare la figurazione del primo e dell'ultimo Balla, all'insegna della centralità della figura femminile.
18,00

La tradizione dell'«Ideale Classico» nelle arti figurative dal seicento al Novecento

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2021

pagine: 544

La pittura dei Carracci, di Domenichino, Albani, Reni, Guercino, Poussin, Lorrain, Dughet, la scultura di Algardi e Duquesnoy, nella seconda metà del Novecento vennero recuperate al gusto nel nome dell'"Ideale classico". In un percorso all'indietro dal XX al XVII secolo, il libro verifica in che misura, nella sua attuale accezione di moto antinaturalistico e antibarocco, l'"Ideale classico" corrisponda all'"Idea del Bello" di matrice seicentesca e alla sua fortuna nel Settecento e nell'Ottocento, e quanto invece non sia da riconoscere come una chiave interpretativa del Novecento. Il risultato è un insieme di contributi inconsueto, fitto di materiali e idee, frutto del lavoro di studiosi di età e formazione differenti, accomunati dall'obiettivo di ricostruire alcune tappe di una vicenda mai ricomposta, ponendo a fondamento dell'interpretazione la varietà di documenti di cui dispone la storia dell'arte. Opere, fonti, ordinamenti collezionistici, cataloghi di mostre, testi critici, corrispondenze degli studiosi sono qui riletti in modo nuovo o rintracciati per la prima volta, scandagliati accanitamente, ricondotti ai loro contesti, considerati nelle loro interrelazioni con esiti per gran parte inattesi.
45,00

Dante e la Liguria. Manoscritti e immagini del Medioevo

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2021

pagine: 192

Il volume espone per la prima volta tutti i manoscritti e i frammenti di codici danteschi conservati in Liguria, o realizzati per committenti liguri, o giunti in seguito, per le mille vie del collezionismo e del mercato librario. Essi testimoniano che nel Trecento e nel Quattrocento l'opera dell'Alighieri ebbe, in Liguria, una fortuna notevole: a Genova fu infatti realizzato, nel 1336, il codice ritenuto il più antico tra quelli datati del Poema (il ms. 190 della Biblioteca Comunale Passerini-Landi di Piacenza); mentre intorno al 1340 fu miniato da Francesco Traini lo splendido manoscritto con le Expositiones all'Inferno di Guido da Pisa, oggi al Musée Condé di Chantilly. Opere così precoci, e di qualità così alta, da essere giustamente considerate fondamentali per la tradizione testuale e illustrativa della Commedia. Insieme a queste, manoscritti adorni di miniature o di eleganti iniziali "filigranate", mai esposti prima, fanno scoprire la storia della diffusione delle opere di Dante in Liguria, dagli anni seguenti la sua morte - di cui ricorre il settimo centenario - fino al Quattrocento, grazie al collezionismo di dogi, colti umanisti e splendidi mecenati...
30,00

L'archivio della Confraternita di San Rocco Morte e Orazione di Torino. La memoria restituita

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2021

pagine: 80

Il primo intervento di inventariazione sul patrimonio documentario dell'Archivio Storico della Confraternita di San Rocco Morte ed Orazione contiene molti documenti manoscritti (libri ed altro, fino all'anno 2011) insieme a volumi storici religiosi e civili. Sono state rilevate nell'ultimo lavoro di sistemazione 20 pergamene anteriori al 1700, la prima parziale del 1444. Nel 1727 ha acquisito i materiali dell'Opera pia Ayres Spitalier di Torino (fino al 1967). Il lavoro di sistemazione definitiva dei testi cartacei riprende a fine 2016 con l'apertura al pubblico di soli studiosi.
15,00

Palladio, Bassano e il ponte. Invenzione, storia, mito

Libro: Copertina rigida

editore: SAGEP

anno edizione: 2021

pagine: 224

A differenza della maggior parte degli architetti cinquecenteschi, Palladio è un architetto di ponti: ponti di pietra, di legno e di carta... Questi ultimi sono senza dubbio quelli che avranno un impatto più marcato sulla cultura figurativa dei secoli successivi: pubblicati sulle pagine dei Quattro Libri, il trattato edito a Venezia nel 1570, diventeranno i protagonisti dei sogni degli artisti del Settecento. Algarotti chiederà a Canaletto di fargli vedere il ponte di Rialto come lo aveva pensato Palladio, ma anche Bellotto, Carlevarijs e Piranesi faranno dei ponti uno dei soggetti privilegiati delle loro vedute. Il catalogo, a corredo della mostra che celebra la conclusione del lungo restauro, racconta il mito del ponte, ma contemporaneamente parla di un ponte concreto e reale da 500 anni, il ponte di Bassano, disegnato da Palladio, distrutto e ricostruito più volte in un'epopea che dal Settecento del Ferracina giunge al presente del Ponte degli Alpini. Il piano narrativo del catalogo si snoda a partire da disegni originali di Palladio, libri cinquecenteschi, mappe antiche, dipinti del Settecento, fotografie di fine Ottocento, modelli di studio contemporanei.
35,00

Sfida al Barocco. 1680-1750 Roma Torino Parigi. Guida breve alla mostra

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2020

pagine: 80

Oltre 200 capolavori provenienti dai più prestigiosi musei e collezioni di tutto il mondo per una mostra imperdibile, allestita nei grandiosi spazi della Citroniera Juvarriana della Reggia di Venaria. La Sfida al Barocco è quella lanciata dagli artisti in nome della modernità con la sperimentazione di nuove forme e nuovi linguaggi di comunicazione elaborati tra il 1680 e il 1750. Una ricerca che si sviluppa tra Roma e Parigi, i due poli di attrazione dell'Europa moderna con cui la Torino di quegli anni intesse un intenso dialogo di idee e di scambio di opere e di artisti, che contribuiscono a una stagione epocale di rinnovamento delle arti sulla scena internazionale. La guida breve è un valido supporto per la visita in mostra e per avere un panorama delle principali opere esposte.
60,00

Opera analogica

di Valter Scelsi

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2018

pagine: 132

Così come l'analogia si pone da mediatrice tra segno e segno, l'architettura dell'analogia agisce tra sociale e personale, o, ancora, tra individuo e individuo. E se da un lato l'analogia richiama una famiglia di concetti, problemi e pratiche che ruotano intorno a un nucleo inafferrabile, un principio interno di analogia, dall'altro la componente analogica dell'opera architettonica appare la più evidente, quella che si fatica di più a nascondere, a mascherare. Così, tra le altre conseguenze, l'analogia tende a sottrarre le architetture dal loro naturale stato di abbandono e, fattasi racconto, volendo parlare del già noto finisce per parlare dell'ignoto.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.