Editore San Lorenzo - Ultime novità

San Lorenzo

La formazione catechistica dei presbiteri. Criteri e cenni di metodologia

di Filippo Centrella

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2022

pagine: 160

Il libro vuole allargare i confini della questione ponendo la domanda sullo stato attuale della formazione catechistica dei presbiteri. Questo testo si presenta, pur senza alcuna pretesa di esaustività, come tentativo di richiamare l'attenzione di quanti hanno a cuore la formazione integrale dei presbiteri e del servizio da essi svolto nella comunità cristiana, su una questione che riteniamo ormai ineludibile per l'effettiva riuscita del servizio catechistico: la formazione dei presbiteri nella catechesi. Dopo aver presentato l'attuale panorama socio-culturale con i conseguenti cambiamenti antropologici che stanno caratterizzando la nostra epoca, si passa ad affrontare frontalmente la questione della formazione catechistica dei presbiteri. La presentazione delle dimensioni della formazione catechistica rappresenta l'orizzonte entro cui la proposta si inserisce. Essa non può essere immaginata unicamente come formazione "intellettuale" che diverrebbe semplicisticamente erudizione o trasmissione di nozioni, forse anche rilevanti, ma poco incisive per il cambiamento di stile del presbitero. Si passa, quindi, benché a grandi linee, ad affrontare il tema della formazione catechistica del presbitero nel mondo digitale, ultima frontiera verso cui orientare l'annuncio del Vangelo. Si giunge così, nell'ultima parte del lavoro, alla descrizione, nelle sue fasi, della proposta formativa laboratoriale, scandendo i vari momenti che la strutturano ed indicando i «luoghi» ove tale proposta può realizzarsi concretamente.
15,00

I Padri della Filocalia. Storia di un libro

di Renato D'Antiga

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2022

pagine: 320

Renato D'Antiga nel saggio ricostruisce, nei primi due capitoli, la storia della presenza greca a Venezia dalla sua formazione, dovuta alla caduta in mano ottomana di Costantinopoli (1453), al suo stabilizzarsi istituzionale e alla sua collocazione nelle istituzioni della Repubblica. Si evidenzia poi l'attività teologica della comunità ellenica attraverso alcune personalità, quella educativa con il Collegio Flangini e quella religiosa. L'autore si sofferma sulle relazioni editoriali tenute dai greci veneziani con i monasteri dell'Athos, dalle quali nacque la pubblicazione della Filocalia. Viene esaminata nei capitoli seguenti la formazione dell'opera filocalica e le finalità che Macario di Corinto e Nicodemo l'Aghiorita le attribuivano. Vengono esaminati gli scritti collazionati più o meno cronologicamente, conservando l'ordine dei curatori, che possono essere divisi in tre periodi: quello tardo-antico (Antonio il Grande, Evagrio, Giovanni Cassiano, Massimo il Confessore, Giovanni Damasceno, ecc.) quello medio-bizantino (Simeone il Nuovo Teologo e altri) e l'ultimo, quello paleologo, che riguarda in particolare la rinascenza esicasta (Gregorio il Sinaita e Gregorio Palamas) avvenuta prima della fine di Costantinopoli. L'autore evidenzia in particolare tre temi comuni a tutti i testi collazionati: la lotta contro le passioni, la pratica della preghiera di Gesù e la via per il conseguimento della deificazione.
19,50

Parlare ai piccoli e farsi dire da loro. Don Alberto Altana a cento anni dalla nascita. Atti del convegno della comunità del diaconato in Italia

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2022

pagine: 250

Questo libro racconta di lui, il "parroco delle periferie", come si legge nei siti ufficiali, e ciascuno porta le proprie parole di amore ricevuto, dato e messo in circolo. Si propone, si "ripropone" - quasi lo si sentisse sempre pensiero mai 'fatto' abbastanza in se stessi - la memoria di un uomo teso alla propria conformazione piena alla Parola. E così fluisce (da sacerdoti: don Daniele Simonazzi, collaboratori: Vittorio Cenini, figli spirituali come Maria Leuratti, diaconi come Giorgio De Benedittis e Fabrizio Fusari) l'essere sulle sue orme dove "non si sceglie chi servire, ma si è scelti", dove "obbedienza reciproca", "bisogno come padrone del servizio", "compresenza, complementarietà, corresponsabilità" sono state luci e tali ancora si propongono - si intrecciano? - al sogno di un popolo in uscita come abbiamo la grazia di ascoltare anche oggi da papa Francesco. È certo che l'indifferenza non fa parte di questo narrare, né per chi ha detto di sé né per chi leggerà.
11,50

Ontologie relazionali e trinità. Saggi complementari

di Damiano Migliorini

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2022

pagine: 110

La questione dello statuto ontologico delle relazioni è tornata in auge nella discussione filosofica e teologica più recente, in particolare in ambito analitico. Nei diversi contesti e discipline si tratta di indagare in che termini sia possibile formulare, sul versante filosofico, un'ontologia relazionale nella quale le relazioni siano fondamentali quanto la sostanza e, sul versante teologico, una corrispondente visione trinitaria che integri nel divino la dimensione relazionale. Questi saggi ampliano un percorso di ricerca che va in questa direzione già avviato dall'autore, fornendo degli approfondimenti su questioni come l'ontologia delle relazioni, i caratteri fondamentali dell'ontologia relazionale-processuale e la corrispettiva teologia processuale (nella forma della divinità relazionale), alcuni modelli trinitari, l'ontologia relazionale gunk.
14,50

I numeri della Bibbia

di Alessandro Faggian

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2022

pagine: 250

Tutti sanno che la Bibbia contiene dei numeri ad esempio i 12 apostoli e le 12 tribù di Israele, i 10 comandamenti, i 7 doni dello Spirito Santo, il famoso 666 all'Anticristo, per citare solo i più conosciuti, ma la Bibbia contiene molti più numeri e matematica di quanto comunemente si creda e anche i lettori abituali e gli stessi studiosi tendono spesso a sottovalutarne l'importanza, limitandosi al massimo a considerare l'aspetto simbolico di alcuni di essi. Questo libro non si propone di essere esaustivo riguardo a una tematica vastissima, ma vuole chiarire alcuni aspetti fondamentali della numerologia biblica, sgombrare il campo da false interpretazioni e proporre piste di ricerca e approfondimento. Con questo scritto avrete in mano alcune delle chiavi di lettura per interpretare in modo consapevole e corretto i numeri biblici inseriti nel loro contesto. Dopo una premessa che introduce la numerazione ebraica e greca, viene mostrato come sono rappresentati i numeri nella Bibbia e come alcuni autori e libri li usano. Viene presentato poi l'importante significato simbolico di tali numeri con alcune delle loro varianti. Seguono i fondamentali capitoli sulla Qabbalistica e la Ghematria, cioè l'interpretazione mistica e simbolica dei numeri biblici operata dall'ebraismo e non solo, con la trasposizione dei testi in numeri e viceversa. Verranno mostrate alcune delle interpretazioni problematiche, cioè la ricerca di legami, previsioni e soluzione di misteri che in realtà il testo biblico non contiene, o il cui significato viene forzato, ma anche qui c'è qualche spunto decisamente interessante e intrigante. Infine bisogna aver presente la priorità del testo sacro, cioè il messaggio di salvezza e di amore che Dio dà all'umanità. La Bibbia non è un manuale per rispondere alle domande sui misteri del mondo o predire il futuro, ma il mezzo privilegiato per cogliere il senso della nostra esistenza e per trovare il Dio della Vita. Questo importante principio deve essere tenuto ben presente nell'avvicinarsi al testo e allora i numeri acquisteranno il loro giusto valore e significato.
12,50

Pietre matildiche. Monaci e scultori medievali delle terre di Canossa

di Gian Luca Malatrasi

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2021

pagine: 190

In questo libro l'autore ripercorre le tappe di un percorso frutto di passione, di studio e di lavoro sul campo. Un ricco intreccio la cui direzione è stata tracciata dal tentativo di fornire un'indicazione più precisa sugli artefici di alcune sculture presenti a Canossa e in zone limitrofe, databili tra la fine dell'undicesimo secolo e gli inizi del dodicesimo, cioè il periodo in cui si svolsero le vicende più note legate alla contessa Matilde. La tesi sostenuta e riccamente argomentata, è che in quel periodo sia stata attiva un'officina di scultori locali strettamente connessa con il monastero voluto da Beatrice e da Matilde nel castello della Rupe. Sullo sfondo di uno studio d'ambiente che si muove tra più piani, in cui s'intersecano elementi culturali, sociali e politici, l'attenzione è concentrata in modo specifico su due questioni: una inerente i significati simbolici delle sculture con il loro carico di profonde implicazioni filosofiche e teologiche; l'altro riguardante l'analisi delle modalità espressive di un stile scultoreo caratterizzato da forme semplici, ruvide ma fortemente evocative. Una duplice lettura che in realtà è andata a costituire il punto d'incontro tra quella che viene definita una "parlata" locale e il variegato universo d'influenze che si muovono lungo i tortuosi ma fecondi sentieri della cultura medievale. Uno studio che restituisce un'immagine di Canossa come luogo di transiti, di incontri e di scontri, specchio di quegli intrecci in cui ciò che è comune si delineò non come ciò che si disperde nell'indifferente proliferazione di un astratto universalismo, ma come una tensione in cui la relazione con l'altro si materializzò in un modo unico, specifico ed irripetibile. Nel tempo che fu di Dio e nella terra che forgiò i suoi uomini.
19,00

Il tempo del virus, un tempo di Dio

di Daniele Simonazzi

Libro

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2021

"Carissimi/e, questi giorni, che ci costringono ad una comunione che non può attingere al vederci e soprattutto al celebrare l'Eucaristia insieme (anche se la chiesa è aperta come sempre), non ci impediscono di renderci partecipi di ciò che la preghiera suscita dall'ascolto della Parola di Dio quotidiana. Non so se riuscirò a essere fedele a questo, ma intanto comincio sperando di trovarvi bene. (...) Buon cammino quaresimale. Nel Signore". È così, questo libro racconta un cammino di riflessione e di comunione, scandito dall'ascolto della Parola quotidiana nel periodo di lockdown. Un itinerario segnato dalla sofferenza, dall'incertezza, dalla paura ma sostenuto dalla Speranza e dalla preghiera; una comunità ecclesiale che, seppur distante e forzatamente rinchiusa e privata della Eucaristia, ha potuto vivere una profonda comunione, ha rinforzato ed esteso i suoi legami e ha cercato di superare confini e barriere.
14,99

Giuseppe, tra sogno e realtà

di Iride Conficoni

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2021

pagine: 130

"L'interesse per la figura di san Giuseppe, uomo giusto e capace di accogliere una realtà assai complessa nella propria vita, mi accompagna da sempre. Uomo discreto, estremamente attento a quanto accade nel suo quotidiano, ha avuto un ruolo importantissimo nella storia della salvezza, anche se non appare mai in primo piano. Nel vangelo non si ode la sua voce, la sua azione tuttavia è sempre pronta, concreta ed efficace. Il suo ascolto al richiamo dello Spirito si trasforma in immediata e convinta obbedienza: sua dote è l'intelligenza del cuore. Ha accolto il suo ruolo di Padre terreno di Gesù e l'ha vissuto nel pieno rispetto della libertà del figlio, donandogli tenerezza e fiducia. Riflettendo sulla sua figura ho immaginato di avviare un dialogo da cui potesse emergere il percorso della sua vita raccontato dalla sua viva voce. Ne sono emerse le tappe più significative del percorso intrapreso su questa terra. Il richiamo costante al vangelo, la fantasia e la lettura di alcuni autori hanno contribuito alla realizzazione di queste riflessioni in versi che mi auguro utili a chi vorrà condividerli." dalla presentazione dell'autrice
18,50

Le unità pastorali come esperienze di sinodalità. Spunti teorico-pratici del cammino della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla

di Maurizio Serofilli, Giorgia Gariboldi

Libro

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2021

pagine: 190

Il testo illustra il processo di lavoro ed i risultati di un particolare accompagnamento dei Moderatori che la Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla ha promosso negli ultimi anni per sostenere lo sviluppo delle Unità Pastorali. L'obiettivo della Diocesi era duplice: offrire un sostegno a coloro sui quali primariamente ricade il peso della costruzione delle UP (cioè i Moderatori) e creare un laboratorio dove elaborare quadri di riferimento per portare avanti l'opera della costruzione delle UP. L'accompagnamento è consistito in percorsi centrati sulle esperienze portate dagli stessi Moderatori, facendo ricorso allo strumento dell' "analisi del caso", inteso come situazione reale che viene messa sotto la lente di ingrandimento e approfondita in gruppo. Questa metodologia nasce anche dalla convinzione che lavorare per far crescere le UP significa adoperarsi innanzi tutto per promuovere e accompagnare l'essere Chiesa delle comunità cristiane in contesti territoriali più ampi, dove i riferimenti (personali e di luoghi) si dilatano e si differenziano. Nel percorso si è toccato con mano quanto le UP non siano tanto "strutture" o "modelli" da realizzare e applicare nella realtà, bensì processi che chiedono di essere avviati (Evangelii gaudium, 223) ed insieme accompagnati, curati e fatti crescere. Frutto di uno scambio fra le comunità e i moderatori-presbiteri, essi cercano di tener conto delle differenze (di prassi, di progettazioni, di prospettive pastorali) presenti e si spendono per costruire integrazioni tra di esse.
16,50

Il quarto Vangelo. La testimonianza del «discepolo che Gesù amava»

di Maurizio Marcheselli

Libro: Copertina morbida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2021

pagine: 520

Il volume offre la trascrizione di diciotto relazioni che don Maurizio ha tenute sul Vangelo secondo Giovanni e che spaziano dal Prologo fino ai capitoli sulla Risurrezione. Davvero apprezzabile è il modo in cui l'Autore, in ogni relazione, riesce a unire la serietà e l'intelligenza dello studioso esperto con una semplicità e una chiarezza di linguaggio che permettono a tutti di capire l'animo dell'evangelista Giovanni.
23,80

«Fratelli tutti». Presentazione della lettera enciclica di papa Francesco

di Matteo M. Zuppi

Libro: Copertina rigida

editore: San Lorenzo

anno edizione: 2020

pagine: 52

«...Se si vuole amare il Signore, allora bisogna mettersi dentro a questo «ospedale da campo» che è la chiesa. La chiesa è tale non perché emana l'odore dell'incenso, ma perché - ad esempio - ha l'odore di feci dell'anziano da lavare; l'odore dell'incenso viene soltanto dopo. Se prima si pulisce l'anziano che ha bisogno, allora può esserci anche l'odore dell'incenso; invece, se non è così, l'incenso puzza! Perché dove non c'è più lo Spirito del Signore, l'incenso puzza di ipocrisia.»
5,45
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.