Editore Silvana - Ultime novità | P. 9

Silvana

Louis Gauffier. Un pittore francese in Italia

di Anna Ottani Cavina, Emilia Calbi

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 368

Questo libro si legge come un racconto avvincente degli anni tumultuosi nell'Italia di fine Settecento, anche se i tratti della monografia specialistica ci sono tutti: ricerche filologiche e d'archivio, materiali inediti, catalogo ragionato delle opere. Lo sguardo, lucido e a volte commosso, è quello di un grande artista francese, Louis Gauffier (1762-1801): una vita spezzata a trentanove anni, consumata fra Roma, Firenze e le 'belle contrade' d'Italia, dove il pittore aveva saputo rinnovare la pittura nei generi della storia, del paesaggio, del ritratto. Fra chiarezza illuminista e sentimento romantico, Gauffier ci consegna un diario per immagini del tempo fra la Rivoluzione e l'Impero, quando una mobilità sociale che non ha precedenti immette nuove categorie nell'enciclopedia umana del ritratto. Lontani dalle icone statuarie della Rivoluzione, «sfilano i suoi eroi militari raccontati in prosa, i ritratti di famiglia all'incrocio fra immagine pubblica e intimità privata, gli ultimi gentlemen di una classe in estinzione». Fotogrammi che non si dimenticano e che proiettano Gauffier su un orizzonte internazionale, in rapporto con le avanguardie di Francia, Italia, Inghilterra che esprimono una nuova sensibilità e nuovi modi di essere. Nella sua ultima stagione creativa, l'artista s'impone ai livelli più alti nel dipingere il paesaggio, quando la corrispondenza fra natura e stato d'animo unisce in un unico feeling i luoghi e il viaggiatore. Luoghi diventati protagonisti, luoghi vissuti e reali. Ancora oggi riconoscibili perché, nell'ottica illuminista di Louis Gauffier, la realtà non va idealizzata, ma raccontata nella sua bellezza feriale: la città e il grande fiume a Firenze, le selve dell'Appennino fra Lazio e Toscana. Salvando in questo modo l'incanto di un luogo come Vallombrosa, saturo di memorie spirituali, letterarie, figurative. Gauffier lo ha eternato nelle grandi tele dipinte dal vivo, eppure trasfigurate nella nostra immaginazione per sempre.
39,00

Mario Schifano. I'm on fire!

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 64

Questo volume costituisce idealmente la testimonianza della terza tappa di una imprevedibile sequenza di esposizioni, nata con "Divulgare", su volontà del mecenate Ovidio Jacorossi e curata da Achille Bonito Oliva al Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 1990, e continuata con "I fuochi dell'arte e le sue reliquie", curata dallo stesso Bonito Oliva presso l'Auditorium di Roma nel 2008, dopo che un incendio nel 1992 aveva danneggiato più o meno gravemente l'intero ciclo di opere Divulgare. Molto tempo è passato dalla prima uscita, e molte cose sono mutate: l'incendio, la morte dell'artista e dello stesso collezionista, la nuova mostra in cui sembrava che il fuoco diventasse co-autore, i concetti sulla durata dell'arte e i problemi sulla durata fisica dell'opera che hanno mutato i modi e le reazioni di chi oggi guarda questi lavori. È una riprova dell'immortalità dell'arte, anche quando sparisce? Forse sì, ma una visione troppo romantica rischia di compromettere l'analisi dei sentimenti contrastanti che simili episodi provocano a proposito della percezione dell'arte. È su questo che si incentra il saggio del curatore Marco Meneguzzo, oltre che sulla straordinaria ultima stagione di Mario Schifano.
22,00

Una terra di mezzo. I Longobardi e la nascita della Toscana

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 480

Originari, secondo l'Origo gentis Langobardorum e Paolo Diacono, del sud della Scandinavia, i Longobardi furono protagonisti di una lunga migrazione che nel 568 d.C. li condusse in Italia, dove crearono un regno destinato a durare poco più di due secoli. Un'epopea, la loro, che li portò anche in Toscana, terra di confine assorbita nell'orbita longobarda con l'occupazione della Tuscia, avvenuta fra il 572 e il 593. La conquista ridefinì un equilibro ormai fragile, indebolito dalla guerra greco-gotica, cui avevano fatto seguito epidemie di peste e carestie: il nuovo assetto generò ripresa e vivacità economica grazie al processo di integrazione. Il volume racconta la storia di un popolo dinamico e improntato al cambiamento, che pur segnando la prima frammentazione politica della Penisola, dopo secoli di unità garantiti da Roma, ne definì linee di civiltà e cultura che daranno l'impronta alla nascita dell'Italia medievale.
36,00

Alberto Bortoluzzi. Ghosts. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 88

"Le forme in cui mi imbatto sembrano risalire alla genesi dell'umanità: sono talvolta talmente dure e aspre, da diventare inquietanti. Non sono rare forme di creature diaboliche che paiono provenire dagli inferi. Non mancano poi teschi, rapaci, orsi, foche, elefanti, balene, cani, perfino tartarughe marine. Un giorno mi imbatto in una roccia che mi ricorda Dante Alighieri e mi chiedo se sia un caso, o se sia proprio lui in persona che voglia farmi da guida in questo girone dantesco."
30,00

Dario Argento. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 304

Il volume è dedicato a Dario Argento, uno dei registi italiani più conosciuti e amati in tutto il mondo, maestro indiscusso del genere horror. Il suo cinema si è imposto per la potenza visionaria, per la ricerca di una dimensione estetica alla quale si giunge attraverso l'eccesso, per il paradosso generato dallo sguardo del protagonista della storia che spesso collide con quello dello spettatore, abbagliati entrambi da una "messa in scena" che inganna, che fa sognare - o precipitare in una dimensione allucinatoria - quando si crede di essere vigili e di poter dominare la realtà. Un cinema "idealista", secondo la definizione dello stesso regista, fatto di incubi, sogni, visioni, ove la grigia realtà non arriva e mai arriverà.
34,00

Salvatore Sava. Ediz. italiana, inglese e francese

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 72

Lo scopo di questo libro è di analizzare la produzione di uno degli scultori più significativi della propria generazione in Italia, ossia il salentino Salvatore Sava, nato nel 1966. L'ambizione è di presentare anche opere - di datazione compresa fra il 1995 e il 2021 - rimaste finora inedite, che svelano aspetti e ricerche dell'artista restati in ombra, ma meritevoli di speciale attenzione. Ormai proverbiale è infatti il ricorso, nelle sue sculture, al ferro, alla pietra leccese e di Trani, all'acciaio, ai colori fluorescenti, ma in realtà l'universo creativo di Sava comprende anche materiali e media differenti. Centrale è sempre il tema della natura, emblematizzata in forme pure e talora rudi.
18,00

Horiki Katsutomi. L'invariabilità delle cose-The invariability of things

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 180

Il volume documenta l'opera di Katsutomi Horiki (1929-2021), artista colto e raffinato, nato a Chuma, Matsuzaka, nella prefettura di Mie, in Giappone. Dopo la laurea in Ingegneria, si trasferisce in Italia per dedicarsi totalmente alla pittura. Frequenta l'Accademia Albertina di Torino, esordendo con opere caratterizzate da segni astratti, da lui definiti "impronte", che collocava in vasti campi bianchi o neri. Dagli anni ottanta torna quindi a impostare la sua pittura sul colore con un ciclo di dipinti ispirati a Piero della Francesca, Storia della Vera Croce, mentre dagli anni novanta lavora su temi ripresi dall'Odissea. Della sua pittura Horiki scrive: "Cerco un linguaggio universale per parlare con me stesso e con gli altri, per capire il mio essere e fare capire come penso, quindi come sono, ad altri, per confrontare e correggere la mia rotta. Anche a costo di fare una lunga tortuosa strada. [...] La mia vita è la mia opera".
34,00

Elisa Sighicelli. As above, so below. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 80

Il volume documenta attraverso un'ampia documentazione iconografica e con i contributi di Paola Zatti, Jennifer Higgie, Salvatore Settis e Francesco Stocchi la mostra As Above, So Below, in cui ad Elisa Sighicelli è affidato il compito di dialogare con le opere scultoree del deposito della GAM. Un mondo composto da circa ottocento volti con cui l'artista si misura, indagando attraverso una complessa sperimentazione fotografica le potenzialità espressive di singole opere o gruppi, accostamenti casuali, dettati dallo spazio di un deposito che presto - grazie ad un riordino che porterà ad un nuovo allestimento nelle sale del museo - sarà modificato, facendolo dunque scomparire.
28,00

Andrea e Paolo Ventura. Napoléon. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 64

Diceva Napoleone che per essere creduto bisogna rendere la verità incredibile. E questo invito a trasformare la storia in finzione, a trascendere la biografia personale perché diventi la vita di tutti, è forse il modo migliore per introdurre i lavori di Andrea Ventura e Paolo Ventura, dedicati a rileggere il mito napoleonico delle grandi battaglie e della Grande Armée che le ha combattute.
26,00

L'arredo liturgico fra Oriente e Occidente (V-XV secolo). Frammenti, opere e contesti. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 560

L'arredo liturgico medievale, elemento imprescindibile dell'organizzazione spaziale e rituale dell'edificio religioso, è giunto fino ai nostri giorni per lo più in forma incompleta o quantomeno alterata. Vittima dei cambiamenti delle pratiche cultuali e dei mutamenti del gusto, soggetto a continui aggiornamenti e a integrazioni, l'allestimento per il rito è stato oggetto di crescente e costante interesse negli studi. Tali opere, nonostante il carattere spesso frammentario e la ricorrente decontestualizzazione, sono un piccolo tassello denso di indicatori preziosi per recuperare aspetti funzionali ed estetici della chiesa medievale. Questa raccolta di saggi intende presentare un quadro aggiornato delle ricerche, con apporti puntuali e proposte originali, da parte di studiose e studiosi interessati a questa classe di manufatti e allestimenti prodotti in un territorio molto vasto che va da Bisanzio fino all'Europa latina, dai primi secoli dell'era cristiana fino al tramonto del medioevo.
26,00

Giovanni Miani. Il leone bianco del Nilo

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 96

Giovanni Miani (1810-1872) dedicò la vita alla scoperta delle sorgenti del Nilo. La sua fu una vicenda da romanzo d'appendice o da film, un Indiana Jones dell'Ottocento: nato "bastardo" a Rovigo, a Venezia ricevette l'educazione e i riguardi che spettavano al rampollo di un nobile casato, pur non ricevendone il nome o il titolo. Fu, senza successo, musicista e patriota. Trovò rifugio a Costantinopoli e poi in Egitto, inseguendo ovunque sogni, chimere e rivalse, sino ai diversi tentativi di scoprire le sorgenti del Grande Fiume. A centocinquant'anni dalla morte, il volume racconta le vicende di una personalità irrequieta e fuori dagli schemi, ma anche delle imprese di un esploratore-reporter che, in un'epoca di colonialismo brutale, seppe denunciare le ingiustizie che via via andava scoprendo, riscuotendo il rispetto e l'ammirazione delle tribù locali per il suo coraggio e la sua generosità. Per loro era diventato "il leone bianco del Nilo".
15,00

Nanni Valentini. Trasparenze. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 352

Nanni Valentini (Sant'Angelo in Vado, 1932 - Vimercate, 1985) è una delle personalità più singolari e vivide del panorama artistico del secondo dopoguerra. Il volume ne documenta il lascito nel campo della pittura attraverso un'indagine sulle Trasparenze, presentate in una memorabile esposizione milanese nel 1976: un omaggio doveroso reso a Valentini in un momento in cui finalmente la profondità del suo magistero è stata in larga parte compresa, nonché un ripensamento critico dell'anomalia strepitosa rappresentata allora da quelle opere. L'amicizia con Fontana, Tancredi, Sottsass, Scanavino e i fratelli Giò e Arnaldo Pomodoro, una forte propensione allo studio delle più disparate aree sapienziali e l'immersione nell'ambiente milanese degli anni sessanta hanno permesso a Valentini di sviluppare la sua poetica verso un ragionamento fondamentale sulla forma plastica e sull'immagine, che lo ha reso unico nel dibattito artistico dell'epoca. Il volume, che inaugura una collana dedicata all'artista, accoglie i testi critici di Flaminio Gualdoni, Luca Bochicchio e Alberto Salvadori, una selezione di scritti dell'artista, una nota biografica e un ricordo di Tiziana Valentini.
39,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.