Il tuo browser non supporta JavaScript!

Simple

Le lucertole terribili

di Aldo Rainaldi

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 122

"Perché un libro sui Dinosauri? Perché un altro libro sui Dinosauri che sono stati già trattati nel mio primo libro, per la parte che riguardava questi Rettili a livello mondiale e, nel mio secondo libro, per quello che riguardava, più specificamente, i Dinosauri italiani? Il problema è che di questi misteriosi animali sappiamo molto poco e le continue pubblicazioni che appaiono e le nuove scoperte sono talmente tante che un libro scritto su di loro, trascorsi alcuni anni, è ormai diventato lacunoso e pieno di notizie e di considerazioni del tutto superate. Soprattutto, sono sempre più migliorate le metodologie di indagine, che hanno consentito lo sfruttamento migliore di tutti i dati disponibili, a volte solo denti, ossa, orme che, appunto, con l'ausilio di tecnologie sempre più sofisticate, hanno consentito ricostruzioni fantastiche, qualche volta forse azzardate, ma comunque molto stimolanti. Questo mi ha spinto a riprendere in mano l'argomento e a dedicare un libro completamente alle "Lucertole terribili", traduzione un po' spiritosa del loro nome dal greco antico, da cui deriva il nome Dinosauro".
40,00

Alessandro Barbero su Carlo Magno sbaglia. Vol. 2

di Simonetta Torresi

Libro: Copertina rigida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 144

"Va apprezzato l'impegno, per non dire la testardaggine della professoressa Simonetta Torresi che, dopo aver presentato il suo ultimo lavoro per contrastare alcune tesi di presunta verità sostenute da Alessandro Barbero, senza peli sulla lingua, torna ad affermare che, su Carlo Magno, Alessandro Barbero sbaglia! Forte della sua analisi critica e scientificamente provata da oltre 25 anni è impegnata per l'affermazione di una verità basata su dati tecnicamente inconfutabili. Nella precedente opera Simonetta Torresi ha evidenziato incongruenze che emergerebbero dallo scritto di uno storico di fama come il professor Barbero, ha messo in relazione documenti e territori facendo così emergere "impossibili percorsi" spazio/temporali, ha infine focalizzato la sua attenzione sull'assenza di prove archeologiche, architettoniche, linguistiche in Francia ed in Germania dove l'ufficialità, non solo Barbero, pone la storia del Medioevo. Con questo nuovo lavoro Simonetta Torresi ci accompagna ancora in un percorso di revisione, rigorosamente legato a fatti e circostanze comprovate da tempi e spazi compatibili, nonché, da "prove" circostanziate. Difficile poter riscrivere la Storia, ma appare sempre più sviluppato in Simonetta, nella sua libertà, uno spirito critico come sale e carburante della sua appassionata ricerca di plausibili verità". Giampiero Feliciotti. Presidente Unione Montana dei Monti Azzurri - S. Ginesio (Mc)
15,00

In spite of Japanese gaijin bakari da. Al di là del giapponese... sono soltanto un gaijin

di Marco Fulgione

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 212

Una grammatica di lingua giapponese non è quello che stringete fra le mani. Un corso di lingua giapponese non è quello che state leggendo. Una serie di informazioni che possono essere applicate per migliorare il vostro giapponese, ecco questo è quello che troverete. Nessuno insegna nulla, tutti imparano con l'esperienza e sulla propria pelle. Detto questo esistono dei trucchi, dei modi che permettono di evitare degli intoppi e di guadagnare tempo nello studio. Le pagine seguenti servono a questo, a prescindere dal vostro livello, da zero a maestro scelto della lingua giapponese, tutti potranno conoscere dei nuovi trucchi e degli agganci utili per rendere la lingua giapponese accessibile. Anche i geni che sanno tutto scopriranno che esistono delle tecniche e dei modi che la gente normale utilizza per capire e memorizzare. In questo modo anche chi conosce il giapponese potrà confrontarsi con uno sviluppo diverso e magari riscoprire delle forme e dei modi che ha imparato ma che può rinfrescare. In questo testo oltre alle forme grammaticali, alle onomatopee e alle linee guide di sviluppo della frase, sono collezionate anche pillole di cultura e di storia giapponese. Info utili per dare una collocazione precisa allo studio delle forme linguistiche e non solo. Il metodo utilizzato è pratico e diretto e senza fronzoli o paroloni. Deriva da anni passati a studiare il giapponese in ogni modo e condizione possibile e condenserà pratica ed esperienza accumulata. Provare per credere e se non siete soddisfatti del risultato vi basterà provare un'altra via, ma non arrendetevi mai.
15,00

Ricette al «vino cotto»

di Rita Zallocco

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 56

"Non è un libro di ricette, è piuttosto un libro sulla memoria del vino cotto, sul tempo che fu quando si cucinava insieme. La mamma stendeva la sfoglia per fare i vincisgrassi, una sorella metteva su il ragù e ci metteva un po' di vino cotto. L'altra preparava la crema e la girava per non farla attaccare. Si cucinava e si parlava delle cose della vita con la gioia di pregustare il pranzo della festa. Si parlava non sui social, ma faccia a faccia, ci si guardava dritto negli occhi. La famiglia era tutta impegnata per la preparazione del vino cotto, che si cuoceva in caldai di rame che venivano messi su fuoco fatto ardere con legna di rovere per 8-10 ore e nel mosto si metteva anche una mela cotogna. Le botti erano appositamente usate per il vino cotto e più era invecchiato più era prelibato. Le famiglie lo usavano nelle grandi occasioni. Un libro da compagnia quando nei pomeriggi piovosi ci si sente un po' soli con un po' di melanconia da scacciare in un batter d'occhio, mettendosi alla prova con queste ricette. Ricette da cucinare per sé o per gli amici". (Giovanna Rossiello)
10,00

Fede e critica 2

di Silvano Domenichini

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 196

Il presente libro intende sottoporre ad analisi critica la teologia dell'espiazione vicaria e del sacrificio di Gesù Cristo. Questo argomento, molto importante, è strettamente legato ad un altro ancora più importante: il significato della morte di Gesù. Secondo la dottrina dominante Gesù è morto per i nostri peccati. Il primo uomo creato da Dio, Adamo, ha peccato, come racconta il libro della Genesi. Un peccato per il quale non c'è misericordia né perdono, ma una punizione esemplare: Adamo viene cacciato dal paradiso terrestre e costretto a vivere in un mondo tutt'altro che paradisiaco. Con il peccato di Adamo il male entra nel mondo e a subirne le conseguenze è tutta l'umanità fino alla fine dei tempi. Il peccato di uno si è riversato su ognuno di noi, di generazione in generazione, come una malattia contagiosa. La liberazione dal peccato richiede un sacrificio molto grande: la morte di Gesù Cristo. Il figlio di Dio ha compiuto l'espiazione dei nostri peccati poiché, morendo sulla croce per i nostri peccati, ha pagato il prezzo che era necessario affinché noi fossimo perdonati e riconciliati con Dio. E questo prezzo fu il suo sangue dal momento che "secondo la legge, quasi tutte le cose vengono purificate col sangue, e senza effusione di sangue non c'è remissione" (Ebrei 9:22). Paolo sta dicendo che senza versamento di sangue non c'è perdono dei peccati.
15,00

Materialismo storico. Rivista di filosofia, storia e scienze umane (2018). Vol. 2: L' estensione dell'ideologia

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 450

A lungo protagonista del dibattito filosofico e storiografico, il materialismo storico non ha oggi più casa nell'accademia italiana e sembra definitivamente relegato al ricordo di una stagione conclusa. Questa rivista vuole contribuire alla riscoperta e al rinnovamento della più originale versione italiana del marxismo e del suo legame con il pensiero dialettico di ispirazione hegeliana, rafforzando in tal modo anche il pluralismo del dibattito culturale nelle università. Proponendo agli studiosi una riscoperta e un rinnovamento del metodo storico-materialistico e aprendosi alle più ampie proposte di collaborazione - e guardando in particolar modo a una nuova generazione di ricercatori che in Italia come altrove si avvicina con interesse a queste problematiche - "Materialismo Storico" vuole infine contribuire all'arricchimento del patrimonio culturale e al prestigio scientifico dell'Università di Urbino e del Dipartimento di studi umanistici.
18,00

Suoni uomini e dei. Prospettive antropologico-simboliche del fatto musicale

di Maria Elisabetta Bucci

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 332

Nel microcosmo fluido del grembo materno l'individuo nascente inizia la sua avventura sensoriale in un ambiente permeato da un brulichio sonoro continuo e sommesso, nel cui fondo indistinto risaltano la voce, il fruscio del rumore respiratorio e il battito cardiaco della madre. Quei suoni, e in particolare la nenia aurorale della voce materna, vengono istintivamente memorizzati dal piccolo che li riconoscerà infallibilmente una volta venuto alla luce. Perché il "suono ritrovato" rinnova istantaneamente la magia di un Eden perduto, di una condizione fusionale felice e originaria in cui il desiderio era una cosa sola con il suo stesso appagamento. Il suono è l'aurora della vita, il fantasma acustico di un archè non solo biologico: nel dolce viluppo amniotico e sonoro è infatti possibile indovinare le coordinate di un vissuto primario, una sorta di plasma perinatale i cui frammenti in sospensione si condenseranno poi nel fondo simbolico e mitopoietico della psiche, dopo il "big-bang" della nascita.
20,00

L'efficacia e l'esecuzione delle sentenze straniere e degli altri atti di autorità straniere in Italia, secondo il diritto processuale internazionale ed europeo

di Francesco Fradreani

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 352

Il presente contributo si prefigge il compito di analizzare compiutamente le norme, direttamente applicabili nel nostro ordinamento oggettivo, riguardanti il riconoscimento dell'efficacia, anche esecutiva, in Italia delle sentenze e degli altri atti provenienti da autorità straniere. Si tratta di un compito particolarmente complesso in ragione del fatto che esiste un sistema multilivello che interessa, sul piano prevalentemente processuale, sia il diritto internazionale privato che il diritto dell'Unione europea. Naturalmente, il tema della circolazione delle decisioni straniere all'interno dei confini nazionali non può che prendere le mosse da un'analisi storica che dia conto del sistema unitario previsto dal codice di rito del 1865, fino ad arrivare ai giorni nostri e, dunque, a tutta una serie di regolamenti europei che costituiscono un sistema multiforme ma dalla comune matrice che affonda le proprie radici nell'ormai mitica Convenzione di Bruxelles del 1968. Si tratta dunque di un argomento tradizionale ma, al contempo, sempre attuale ed anzi oggi vera e propria frontiera del modo di interpretare il rapporto tra diverse giurisdizioni e, quindi, concernente la definizione stessa del perimetro attualmente costituente lo spazio giudiziario italiano ormai sempre più inserito nel più ampio spazio giudiziario europeo.
25,00

Gioia di capire. Joyful learning. + gioia -noia (La)

di Ennio Monachesi

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 300

Questo libro vuol essere un piccolo aiuto, utile e dilettevole, al lavoro degli insegnanti soprattutto di scuola primaria. Esso contiene riflessioni, esperienze e proposte maturate nel corso di una lunga ed intensa attività nella scuola primaria, sia di insegnamento che di studio, riflessione e formazione, nell'ambito logico matematico e linguistico espressivo, e dell'apprendimento-insegnamento in generale. Un capitolo è dedicato all'umorismo in funzione educativa. Potrebbe aiutare a riflettere e agire meglio, in un connubio pro-fecondo tra teoria e pratica, per un'animazione didattica significativa ed efficace che aiuti ad apprendere con + gioia e - noia, secondo i principi del "joyful learning", nuovo nel nome, ma che tanti bravi insegnanti hanno da sempre cercato di attuare anche in passato.
10,00

Yoga. Un nuovo inizio

di Stefano Sattwa Pagnanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 288

Yoga è divenuto nel tempo un fenomeno planetario, benché la culla delle sue origini rimanga l'India, oggi yoga è un sistema dai caratteri universali. La suddivisione tra oriente ed occidente è divenuta negli anni una linea molto esile, il processo di diffusione e di espansione del sistema dello yoga nel mondo, non è nuovo, già negli anni sessanta, i grandi maestri, iniziarono a diffondere i primi insegnamenti in modo comprensibile e conforme alle diverse culture del mondo. Come fenomeno universale, il linguaggio dello yoga è la narrazione della storia di vita lungo i valichi dell'evoluzione umana, ed ancora oltre i condizionamenti sociali, culturali e religiosi in direzione di paramatma, l'infinitamente grande. Quanto descritto è la storia della vita, la tua e la mia storia, vissuta in molti anni nello splendore di un percorso, lo yoga. Questo libro è un invito, l'invito ad un nuovo inizio.
20,00

Alessandro Barbero su Carlo Magno sbaglia

di Simonetta Torresi

Libro: Copertina rigida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 144

"Simonetta Torresi ritorna a parlare del Medioevo analizzando il saggio su "Carlo Magno" di Alessandro Barbero. L'autrice in questo lavoro mette in evidenza le "incongruenze geografiche" dovute allo spazio-tempo nel quale sono accaduti taluni eventi e pone l'attenzione sulla mancanza di prove archeologiche, architettoniche e linguistiche lì dove l'ufficialità pone la storia del Medioevo. [...] Da questo lavoro emerge la necessità di una revisione geografica della storia medioevale". Enzo Fusari
15,00

Il principio dell'inquadramento nell'art. 19 del TUE

di Marco Bolognese

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2019

pagine: 306

L'Unione europea ha competenza nelle materie che le sono state attribuite per mezzo dei trattati, cosicché le competenze che non sono state trasferite rimangono in capo agli Stati membri. Questi ultimi, tuttavia, debbono esercitarle nel rispetto dei trattati istitutivi dell'Unione: il c.d. principio di inquadramento. Tale principio ha trovato applicazione in riferimento alla c.d. "autonomia processuale" che, in via approssimativa, si può per ora indicare come quel particolare fenomeno giuridico per cui, in assenza di norme processuali europee, è compito degli Stati membri tutelare e quindi garantire la piena applicazione del diritto dell'Unione, tramite il proprio sistema procedurale. Competenza processuale che, dopo essere stata attribuita per via giurisprudenziale, parrebbe oggi fondarsi sull'art. 19 del TUE.
20,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.