Editore Skira - Ultime novità | P. 164

Skira

Ben et Combas. Entre deux guerres. Ediz. francese e inglese

Libro

editore: Skira

anno edizione: 1998

pagine: 88

23,24

Giuseppe Gillio. Artista orafo (1867-1964)

Libro

editore: Skira

anno edizione: 1997

pagine: 240

38,73

Carlo Carrà. La matita e il pennello

Libro

editore: Skira

anno edizione: 1996

pagine: 300

51,65

Fotografie di mondi sommersi. L'incanto del profondo

di Vincenzo Paolillo, Mario Tozzi

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2021

pagine: 264

Le suggestive immagini della vita subacquea, immortalate dall'obiettivo di Vincenzo Paolillo. Acque salate, ma anche acque dolci, ricche di una gamma magnifica di viventi, immortalati dalle fotografie di Vincenzo Paolillo, in questo senso vero e proprio strumento di conoscenza e tutela delle specie acquatiche. Un repertorio di colori, luci e ambienti fantastici, ma anche di movimenti e vita. Se un libro illustrato di grandi fotografie oggi ha ancora un senso, e noi siamo convinti che lo abbia, questo di Paolillo convincerà anche i meno entusiasti o poco esperti del genere. In realtà queste immagini sono l'unico sistema che abbiamo per vedere "da vicino" quei viventi, a meno di non fare viaggi lunghissimi e immergersi. Ma, anche in quel caso, non potremmo averne poi un ricordo migliore che quello che avremo confrontando la nostra memoria con quella di queste fotografie.
50,00

Marcello Lo Giudice Sun and oceans paintings

di Claudio Cerritelli

Libro: Copertina morbida

editore: Skira

anno edizione: 2021

pagine: 128

Le opere di Marcello Lo Giudice sono portatrici di un messaggio che non si esaurisce in sé stesso, ma che necessita di essere cercato, compreso, interpretato e, successivamente, divulgato dal fruitore. Quando si guarda un'opera di Lo Giudice, si rimane sconcertati dalla doppia dimensione di queste rappresentazioni: osservando una sua tela ci si ritrova di fronte, al contempo, la Terra ed una seconda raffigurazione della stessa, acutizzata dalla granulosità dei pigmenti che ne richiamano la consistenza visiva e tattile: in questo modo la distanza tra materiale e concettuale risulta diminuita. Marcello Lo Giudice può essere definito, citando le parole del critico francese Pierre Restany, come un "pittore tellurico: colori, materia e luci si fondono insieme per creare suggestivi remoti paesaggi geologici dove la natura viene rappresentata come purezza della terra ed energia della luce." Alla creazione di tale effetto concorrono i ripetuti interventi dell'artista sulla tela, in cui colori, oli e pigmenti vengono stesi in spessi strati, sovrapposti, sepolti e richiamati alla superficie in fasi molteplici, spesso con l'ausilio di raschiature di spatole, abrasioni, asportazioni e livellamenti.
35,00

Architettura italiana. Gli ultimi 40 anni

di Valerio Paolo Mosco

Libro: Copertina morbida

editore: Skira

anno edizione: 2018

pagine: 180

23,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento