Il tuo browser non supporta JavaScript!

Slow Food

Il gusto del formaggio. Conoscere le forme del latte

di AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 384

Per orientarsi nel variegato mondo dei formaggi serve un manuale d'eccezione: l'esperienza trentennale di Slow Food ti accompagnerà nel viaggio alla scoperta delle forme del latte, dalle modalità di produzione della robiola alla lavorazione della giuncata, fino alla conservazione del Castelmagno. Un volume da tenere sempre in cucina, per avere a portata di mano consigli pratici su come acquistare, degustare (con più di trenta abbinamenti con diverse tipologie di vino) e persino servire un prodotto che per storia, varietà e sapori è tra i più ricchi all'interno della produzione gastronomica. Un libro da consultare anche per orientarsi al momento dell'acquisto, per scoprire i formaggi naturali, le varietà a latte crudo, la stagionalità dei prodotti che portiamo in tavola.
18,00

La casa sostenibile. Consigli, suggerimenti ed esempi pratici per adottare uno stile di vita eco-friendly

di Christine Liu

Libro: Copertina rigida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 160

La casa sostenibile è una guida pratica per imparare a condurre uno stile di vita eco-friendly. Un tour attraverso le stanze della casa - soggiorno, cucina, camera da letto e bagni - con trucchi, consigli e 18 progetti spiegati nel dettaglio, pensati per vivere con un minore impatto sull'ambiente. Che si tratti di consumare meno plastica, di riutilizzare gli scarti in cucina, di coltivare un orto, di prodursi il dentifricio, della conversione a fonti di energia rinnovabili, di allestire un armadio minimal, del recupero di vecchi mobili, ci sono molti modi, piccoli e grandi, per fare la differenza, per la nostra felicità e per il pianeta.
22,00

Ricette di Abruzzo e Molise

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 128

La montagna della civiltà pastorale, dei pascoli e delle transumanze, in cui dominano Le carni ovine, i formaggi, i salumi di maiali allevati allo stato brado; un mare generoso di specie ittiche, pescate ancora con la tecnica antichissima dei trabocchi; le fasce collinari dove l'olivicoltura dà origine a pregiati extravergini. Alla varietà del paesaggio abruzzese e molisano corrisponde una gastronomia altrettanto ricca, ma con tratti comuni (basti pensare alla presenza costante del peperoncino) che la rendono fortemente identitaria, espressione di un territorio rimasto più fedele di altri alle tradizioni alimentari. Questo libro raccoglie 120 ricette significative: dai brodetti alle scrippelle, dall'agnello al baccalà, dalle sagne allo scapece, dalle mazzarelle alle virtù.
9,90

Osterie d'Italia 2020. Sussidiario del mangiarbere all'italiana

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 900

Osterie d'Italia compie trent'anni e per festeggiare cambia e diventa ancora più bella e facile da consultare. Un nuovo formato, una nuova grafica e tante nuove informazioni raccolte, come in ogni edizione, visitando in forma anonima tutti i locali presenti in guida. L'obiettivo resta fedele nel tempo: raccontare le osterie italiane, locali che in un ambiente informale propongono cucina di territorio a un prezzo giusto e facendo attenzione al valore delle materie prime. Per questo troverete una scheda dove sono narrate la storia del locale, la sua atmosfera, la cucina e riportati i prezzi di alcune portate. Ad accompagnare la descrizione principale, da quest'anno, una più piccola che in poche righe riassume i tratti principali dell'osteria: un aiuto per chi deve scegliere al volo e non vuole sbagliare. Oltre alla Chiocciola e alla Bottiglia, usati per gli indirizzi che incarnano al meglio l'osteria e per quelli che hanno una selezione di vini degna di nota, la guida si arricchisce di nuovi simboli per contrassegnare le trattorie che propongono vini al calice, hanno un parcheggio o un dehors, propongono una buona selezione di birre, si trovano nei pressi di una stazione o di un casello autostradale.
22,00

Seminare il futuro. Perché coltivare la biodiversità?

di Salvatore Ceccarelli, Stefania Grando

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 224

Possono i semi racchiudere al loro interno tanta forza e diversità da riuscire a contrastare i disastrosi effetti dei cambiamenti climatici? E come gli agricoltori hanno la possibilità di diventare custodi del diritto alla sicurezza alimentare ed energetica, nonché del patrimonio ambientale? A queste e molte altre domande risponde il libro, spiegando perché la biodiversità è un bene comune, che come tale va custodito. A monte, il problema principale: il mercato mondiale del seme vale miliardi di dollari ed è per oltre il 50% nelle mani di poche grandi corporazioni, alcune delle quali controllano contemporaneamente un altro mercato multimiliardario, quello dei pesticidi. I semi, punto di partenza e insieme punto di arrivo di ciò che maciniamo, trasformiamo, mangiamo e vendiamo, si trovano così al centro degli argomenti più dibattuti, dallo sviluppo al cambiamento climatico fino alle conseguenze sulla salute, e la scelta di cosa coltivare e come diventa cruciale per tutti noi.
18,00

Homo detritus. Critica della società dei rifiuti

di Baptiste Monsaingeon

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 256

Come siamo arrivati a questo punto? Inquinamento di ogni tipo, acidificazione degli oceani, impoverimento del suolo: i segnali ci sono tutti. Agglomerati in chiazze fluttuanti sulla superficie dei mari o dispersi in particelle invisibili nell'atmosfera, i rifiuti sono ormai tracce indelebili della nostra presenza sulla Terra. Dopo aver sepolto e bruciato, il nuovo imperativo è quello delle 3R, "Ridurre, Riutilizzare, Riciclare". La ricerca della purezza e del controllo tecnico dei rifiuti nelle nostre società industriali, che per un certo tempo è sembrata una soluzione sostenibile, rischia di creare una forma di cecità collettiva. L'Homo detritus, volto nascosto dell'Homo oeconomicus, si è convinto di salvare il pianeta buttando via "bene" i rifiuti, ma dati lampanti ci dicono che non basta. Con questo libro, nato dall'esperienza di un viaggio con tre amici su una piccola barca a vela, alla ricerca di un "nuovo continente di rifiuti" nell'Atlantico settentrionale, Monsaingeon pone le basi per una riflessione documentata, razionale, argomentata per capire come prestare ascolto a "ciò che resta" e affrontare con nuovi strumenti un problema che pone interrogativi sulla possibilità stessa della vita sulla Terra.
18,00

Il mondo del pane. Il libro per conoscerlo, sceglierlo, farlo in casa

di AAVV

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 304

Fare il pane racconta la nostra storia. È un modo per riavvicinarsi alla terra, ai contadini, alle nostre tradizioni. Non uno, ma tanti sono i pani raccontati in questo manuale e tante sono le autorevoli voci di importanti panificatori italiani che arricchiscono il volume con storie di grande interesse. La guida completa all'universo del pane, illustrata da immagini e step fotografici che rendono più facile realizzare ottimi prodotti anche in casa.
18,00

Guerra e pane

di Margherita Oggero

Libro: Copertina rigida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 96

Il rapporto con il padre, e con il nonno, con mamma e nonna a mettere equilibrio; gli amici e i divertimenti bambini, nonostante la guerra dei grandi e la città ferita. Pagine preziose e sentite per chi ama gli scritti di famiglia, un diario che racconta come l'infanzia sappia interpretare con leggerezza anche le situazioni più complesse della vita.
10,00

A tavola con i funghi

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 128

Porcini e ovoli sono i più pregiati: ma ci sono anche - conosciuti ciascuno con una grande varietà di nomi locali - finferli, trombette, prugnoli, chiodini, prataioli, pioppini, cardarelli, sanguinelli, morette, gambesecche, marzuoli, russole, imbutini, mazze di tamburo... I funghi sono forse i prodotti più affascinanti (e sempre un po' misteriosi) della natura. Solo poche specie possono essere coltivate e la raccolta, abitudine tuttora diffusa, è un elemento non secondario del loro successo, che sotto il profilo gastronomico si basa, su caratteristiche organolettiche peculiari molto apprezzate. Questo libro insegna a raccoglierli e cucinarli con riguardo alle specificità regionali, poiché ogni area ha i suoi funghi di elezione (i cardoncelli in Puglia, i basilischi in Sicilia, le famigliole in Piemonte...) e le sue ricette tradizionali.
9,90

Pesce. La piccola pesca e la sua cucina

di AAVV

Libro: Copertina rigida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 256

Un viaggio lungo le coste italiane attraverso fotografie d'autore alla scoperta delle piccole comunità di pescatori, del loro lavoro e dei loro segreti. Volti, storie, esperienze spesso dimenticate spalancano lo sguardo su un mondo antico e importante come quello che ruota intorno al pesce. Dal pescato si giunge poi alla tavola con, regione dopo regione, il meglio della cucina tradizionale che sa come valorizzare pesci, molluschi e crostacei. Il tutto con i toni di Slow Food: rispetto del mare, sostenibilità della pesca, materia prima eccellente e tecniche di cucina della tradizione che garantiscono il gusto giusto. Un libro per scoprire un universo affascinante e per imparare a comprare e impiegare i tanti pesci che offre il nostro mare.
24,50

Il tuo cibo è il mio cibo. Come la cucina ci unisce superando i confini

Libro: Copertina morbida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 216

Quali sono i modi in cui il cibo unisce e accomuna tutti i popoli del mondo? Questa ricca e vivace raccolta di saggi e articoli ci spiega le infinite connessioni e analogie tra i modi di mangiare sul pianeta, dalla carne messa all'interno di pani piatti e sottili a come si usano le posate, dall'incredibile diffusione del curry, anche nei luoghi più impensati, alla "base comune" data dal pollo fritto, fino al caffè che salva le vite e al dono del fuoco. Letture agili e curiose, che ci raccontano in maniera intelligente quanto in realtà le culture culinarie che sembrano più distanti poi non lo siano così tanto. In un continuo mescolarsi e influenzarsi a vicenda probabilmente sulla Terra "tutti mangiamo allo stesso modo". Autori prestigiosi firmano un'antologia che promette di essere la prima di una lunga serie di MAD Dispatches.
20,00

Botanica della birra. Caratteristiche e proprietà di oltre 500 specie vegetali usate nel brassaggio

di Giuseppe Caruso

Libro: Copertina rigida

editore: Slow Food

anno edizione: 2019

pagine: 624

Questo libro rappresenta un compendio esaustivo e scientificamente rigoroso nel campo della biologia vegetale applicata alla produzione della birra. È pensato per soddisfare la curiosità di un sempre più vasto pubblico di "beerlover", appassionati degustatori di birra e "homebrewer", ma anche le esigenze dei professionisti del brassaggio (craftbrewer, mastri birrai) e della mescita (publican, bartender, ristoratori, beer sommelier), come pure per contribuire alla formazione di botanici, foragers e agricoltori sulle nuove tendenze nella scelti degli ingredienti della birra.
39,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.