Editore Stampa Alternativa - Ultime novità | P. 16

Stampa Alternativa

Céline in camicia bruna. Un «Voyage» immaginario

di Hanns-Erich Kaminski

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2013

pagine: 119

Accanto al celebre "Viaggio in fondo alla notte" (1932), Kaminski propone una sorta di 'controviaggio'. L'epoca è quella della grande crisi mondiale dopo il 1929 - che, paragonata a quella odierna, conferisce al libro una profetica attualità. Louis-Ferdinand Céline non ha mai indossato la camicia bruna dei nazisti né ha mai collaborato con essi. Perciò - sostengono biografi e studiosi - "il libro di Kaminski è un falso"... Certo che lo è, perché "Céline in camicia bruna" è un'opera di fantasia oltre a un'invettiva lanciata da chi, già estimatore del Céline anarchico e antimilitarista, è deluso dallo scrittore che nel 1937 pubblica il libello antisemita "Bagattelle per un massacro".
12,00

Io se fossi Dio. L'apocalisse secondo Gaber

di Mario Bonanno

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2013

pagine: 118

"Io se fossi Dio" è un disco fantasma, pubblicato all'alba degli Ottanta e mai più ristampato nella sua forma originale. Non è un caso: "Io se fossi Dio" è il disco più enfio e scomodo, irriverente, coraggioso, virulento, sincero, che Giorgio Gaber abbia mai prodotto. Il disco di cui nessuno ha mai parlato - e parla - volentieri. Perché negli anni bubble gum della Milano da bere, del craxismo imperante, dell'Italia che andava a puttane, fuori e dentro metafora, "Io se fossi Dio" è stato l'Ip (ancorché anomalo, mini 33?, maxi 45?) che nessuno voleva. Non lo voleva la casa discografica che ha finito, difatti, col tirarsi indietro. Non lo volevano i giornalisti di Palazzo, e nemmeno i partiti politici, mossi dallo sdegno per la lesa maestà del martire Aldo Moro. Meno che mai lo volevano stampa e televisioni, già genuflesse al benpensantismo di facciata e all'euforia di dovere. A trent'anni (e passa) dall'uscita della canzone e a dieci dalla morte di Gaber, questo libro rompe il silenzio, commentandola strofa per strofa, intersecandone la storia ufficiale e i retroscena. Con il supporto di diverse fonti dell'epoca e le interviste inedite a Sergio Farina e Sandro Luporini.
14,00

Sommerso e precario. Diario dalla flessibilità

di Paolo Odello

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2013

pagine: 244

Riforma dopo riforma il mondo e il mercato del lavoro sono cambiati, e continuano ancora a cambiare. Modernizzazione o ritorno al passato? Questione di punti di vista. Guardandoli dal di dentro, si scopre che le contraddizioni sono tante, così come i rischi e le difficoltà. Un giornalista si è fatto operaio flessibile e precario per indagarli dall'interno, lavorando gomito a gomito con altri lavoratori risucchiati dalla flessibilità interinale e dal nero: le storie del suo diario raccontano con i modi asciutti della cronaca incontri, colloqui e lotte quotidiane.
13,00

Il poeta e la sua lucciola. La storia d'amore di Lydia Natus e Clemente Rebora

di Angela Donna

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2013

pagine: 109

Senza Lydia Natus, Rebora non sarebbe Rebora. Eppure nelle biografie e negli studi sul poeta la sua figura è delineata in poche righe, relegata sullo sfondo. Lydia fu l'iniziatrice di Clemente Rebora al piacere e all'amore, fu compagna, madre e ispiratrice. Dalla passione esplosa nell'estate del 1913 fino ai tragici fatti che coinvolsero Rebora sul fronte della Prima Guerra Mondiale, alla maternità negata di Lydia e alla fine della loro storia d'amore, emerge la figura di una donna moderna, colta, sensibile e sensuale e, per il suo tramite, la dimensione più intima e segreta del poeta.
12,00

Il bastone e la carota. Un racconto di economia per tutti

di Danilo Guaitoli, Pere Puig

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2013

pagine: 121

C'era una volta un paese in cui tutti vivevano felici e contenti. Ma, a un tratto, addio felicità: il calzolaio non ha fatto un paio di scarpe rosse numero 36, e tutto va a rotoli! Da questo momento in poi, il paese sarà protagonista di una serie di avventure. Vivrà la paura, la povertà, la dittatura, la rivoluzione, l'entusiasmo e la ricchezza, sempre con la speranza di costruire un mondo migliore. Questo racconto parla di economia rivolgendosi a lettori di tutte le età. Età di lettura: da 8 anni.
13,00

Quattro sberle in padella. Come difendersi dall'inquinamento alimentare e dal cibo spazzatura

di Stefano Apuzzo, Stefano Carnazzi

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 187

L'alimentazione farcita di veleni e di chimica è la causa principale dell'insorgenza di malattie, di una crescita sbagliata e della carenza di difese immunitarie. Questo manuale, vero e proprio abbecedario per difendersi dall'inquinamento alimentare, tratta dalla A alla Z tutti i nemici "velenosi", quelli banditi ma anche quelli consentiti dalle leggi dello stato e dell'Europa. Dalle acque minerali alle bevande, dal latte ai formaggi, dai polli alle uova, dagli hamburger ai salumi, per scoprire perché tante persone si ammalano e quindi per evitarlo. Un libro di battaglia che non ha paura di andare ad indagare nel piatto avvelenato della nostra alimentazione quotidiana. Prefazione di Beppe Grillo.
13,00

Pronosticazione pantagruelina. Almanacco canzonatorio

di François Rabelais

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 62

Scrittore censurato e condannato dalla Chiesa, viaggiatore e cortigiano per necessità, Rabelais divenne famoso per le avventure degli stravaganti e bonari giganti Gargantua e Pantagruel, ma per i contemporanei era soprattutto un medico. E per un medico della sua epoca non era disdicevole - anzi auspicabile - dedicarsi all'astrologia. "Pronosticazione pantagruelina" raccoglie la celebre satira che scrisse (sotto pseudonimo) degli almanacchi astrologici, ma anche i pronostici seri che compose a nome proprio. La necessita aguzza l'ingegno: se non fosse stato medico, e non avesse avuto bisogno di arrotondare, Rabelais probabilmente non avrebbe scritto pronostici, ma non avrebbe neppure innovato la letteratura.
1,00

I poeti maledetti

di Paul Verlaine

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 110

Poeti maledetti: cioè poeti anticonformisti, ribelli, innovatori e, alfine, secondo l'affermazione di Paul Verlaine, poeti assoluti. "I poeti maledetti": una piccola antologia divenuta un classico della letteratura mondiale e quasi una bibbia di tutte le avanguardie letterarie come della maggiore poesia moderna.
12,00

Il tempo della musica ribelle. Da Cantacronache ai grandi cantautori italiani

di Salvatore Coccoluto

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 114

Siamo nel dopoguerra. In campo musicale, nel 1951 partiva il Festival di Sanremo: nasceva un tipo di canzone leggera, improntata principalmente sul tema dell'amore. Ma intanto, nella Torino degli anni Cinquanta, un gruppo di musicisti - oltre a dedicarsi allo studio del canto sociale - lavorava a un modello di canzone diversa, che raccontasse la realtà circostante. Nasceva così, nel 1958, Cantacronache, da un'idea dei musicisti Michele L. Straniero e Sergio Liberovici. In seguito il baricentro si sposta su Milano con la nascita del Nuovo Canzoniere Italiano, in cui confluirono, dal '62 in poi, i membri del gruppo torinese e musicisti di diverse parti d'Italia: Giovanna Marini e Paolo Pietrangeli da Roma, Gualtiero Bertelli da Venezia, Ivan Della Mea da Milano, la mondina Giovanna Daffini, Caterina Bueno dalla Toscana. Al Folkstudio di Roma avverrà l'incontro tra Giovanna Marini e Ivan Della Mea, appartenenti all'ala più intransigente della canzone sociale, con un giovanissimo Francesco De Gregori e altri musicisti della nuova generazione dei cantautori. Si raccontano i sodalizi artistici, i contrasti e le chiusure nei rapporti tra i protagonisti del Nuovo Canzoniere Italiano e quelli che diventeranno i più grandi cantautori italiani. Si analizza infine quanto è successo dal 1980 in poi, ovvero dopo la fine del Nuovo Canzoniere Italiano, con il contributo dell'Istituto Ernesto de Martino, ancora oggi punto di riferimento per lo studio, la raccolta nell'ambito del canto sociale.
14,00

Fiabe del tempo futuro. In stile Novecento

di Antonio Rubino

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 165

Pubblicate quasi tutte sul "Corriere dei piccoli" tra il 1932 e il 1934, queste "Fiabe del tempo futuro" sono un esempio di fantascienza "matura", superiore non solo a quanto di questo genere letterario si pubblicava all'epoca in Italia, ma anche alla science fiction americana dello stesso periodo. Acute dal punto di vista della previsione scientifica e sociologica, filosoficamente profonde, ironiche e divertenti (o talvolta amare nel loro antiutopismo), esse anticipano la fantascienza anglosassone colta e disincantata degli anni Cinquanta e Sessanta. Nel 1938 Rubino ne progettò un'edizione in volume, intitolata "Le cronache del futuro", che però non riuscì a pubblicare, mentre i racconti originali, restati sepolti nei volumi del "Corriere dei piccoli", furono presto dimenticati. Questo libro, basato sul manoscritto preparato da Rubino, oltre che sull'edizione a stampa dei singoli racconti, è dunque la realizzazione di un desiderio dell'autore. Il volume include altri testi fantascientifici di Rubino, che allargano la visione del futuro offerta dalle Cronache, e naturalmente le illustrazioni che l'autorerealizzò per queste sue opere e che aiutano a chiarire il suo rapporto con le avanguardie storiche e in particolare con il futurismo.
18,00

African graffiti. «Taxi brousse» e altri racconti dalle strade d'Africa

di Marco Aime

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 245

Non un libro sull'Africa, ma su alcune persone incontrate nel corso di quasi trent'anni di viaggi. Sono le storie raccolte da Marco Aime. Donne, uomini, bambini visti prima con gli occhi frettolosi e a volte poco saggi del turista, poi con quelli più attenti del ricercatore e dell'amico: delusioni e grandi gioie. Tanti giorni passati nei villaggi all'ombra di un mango, nelle buvette male illuminate a bere birra, per le vie caotiche e inquinate delle città, tra le bancarelle colorate dei mercati, nel silenzio polveroso dei deserti. A chiacchierare, a guardare, ad ascoltare, scrivere, fotografare. Sempre senza la pretesa di capire fino in fondo storie, culture, tradizioni con le quali al massimo, dopo tanto tempo di convivenza, riesci sì e no a familiarizzare.
15,00

Falce e rastrello. La rivoluzione verde del Guerrilla gardening. Storie di resistenza al degrado urbano

di Federica Seneghini

Libro: Copertina morbida

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2012

pagine: 111

Se in un immaginario condiviso gli spazi aperti diventano (spesso) 'habitat del degrado' o interstizi in attesa di 'cambio di destinazione d'uso', chi sceglie di prendersene cura, in modo volontario, sa che le proprie azioni assumono un ruolo civico, sociale, economico, politico e - volendo - anche educativo. [...] Che l'azione dei Guerrilla Gardeners sia consapevole e comprensiva di quest'insieme di implicazioni, i "giardinieri civici" lo dimostrano nelle parole con cui raccontano la propria esperienza a Federica Seneghini." (dalla postfazione di Luca Martinelli)
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.