STUDIUM

Andreotti, Gheddaffi e le relazioni italo-libiche

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 282

La special partnership con la Libia rivoluzionaria di Gheddafi è stata uno degli aspetti più importanti della politica estera dell'Italia repubblicana. Geopolitica, sicurezza reciproca, approvvigionamento energetico, interscambio commerciale e, infine, migrazioni, hanno costituito la trama di una relazione che questo volume approfondisce attraverso le carte, finora inesplorate, conservate nell'archivio di Giulio Andreotti. Come presidente del consiglio o ministro degli esteri, lo statista democristiano coltivò sempre con pazienza e impegno questo particolare rapporto, gettando le basi per la grande intesa che sarebbe poi maturata dopo la fine della guerra fredda con gli accordi sottoscritti dal governo Prodi nel 1998 e dal governo Berlusconi nel 2008.
26,50

Max Scheler. Fenomenologia della persona

di Vincenzo Filippone Thaulero

Libro

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

La rivalutazione del pensiero di Max Scheler è in corso da oltre un decennio. Nuove ricerche e nuove pubblicazioni ripropongono i temi portanti di un pensatore non sempre apprezzato e capito come meritava. Gli studi antropologici e sociologici condotti in questo passaggio di secolo sulle questioni dell'empatia, della vita psichica e dell'essere sociale, ci restituiscono una immagine poco veritiera dell'uomo dei nostri tempi, che fa fatica a muoversi in una realtà priva di punti di riferimento. L'interrogativo sulla «posizione dell'uomo nel cosmo», come recita il titolo dell'ultimo, importante saggio di Scheler, è disatteso da pensatori che ignorano i moventi filosofico-teologici, per affidarsi al riduzionismo biologistico e psicologistico, orfano dell' «apertura di senso» richiesta dall'essenza enigmatica dell'uomo. Vincenzo Filippone-Thaulero dedica due ponderosi volumi al pensiero del maestro tedesco. Il primo di questi studi, Max Scheler. Fenomenologia della persona, riproposto in una versione aggiornata e con una nuova introduzione di Giovanni Ferretti, fa da apripista alle pubblicazioni che, a partire dalla seconda metà del secolo scorso, sono dedicate all'inventore dell'«etica materiale dei valori», nonché co-fondatore della fenomenologia. La «riscoperta» scheleriana di Filippone-Thaulero è una indagine originale e per certi versi severa: la realtà dell'uomo non va cercata nel compimento di atti intenzionali che si connettono al sovramondo dei valori attraverso un procedimento riflessivo. L'essenza dell'uomo va ricondotta alla radice del «con» esistenziale dell'apertura radicale a Dio. Non per indirizzare l'atto dell'amore riconoscente, come pensa Scheler, al nucleo centrale dei valori, ma per ri-trovare il consistere «più-che-reale» dell'esistenza - altrimenti destinata allo smarrimento - nell'intenzionalità misteriosa del Darsi divino.
38,00

Fascismo, Comunismo e Guerra Fredda. Attenzione dell'Italia e diplomazia vaticana in Albania, Romania, Ungheria (1947-1954)

di Ugo Frasca

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 341

L'inclinazione della storiografia corrente di inquadrare gli eventi tralasciando le «forze profonde» e l'approccio interdisciplinare risulta specialistica ma anche circoscritta, con conclusioni riduttive o inesistenti circa il senso dell'indagine, che differentemente la Filosofia, le Scienze sociologiche e soprattutto la Teologia aiutano a sviscerare in pienezza. Persino la Storia delle relazioni internazionali non può prescindere da un approccio più robusto e così l'azione della Chiesa cattolica, pur riconoscendo il fondamentale apporto militare altrui, si rivela ricca di spunti di riflessione specie nel Novecento, allorquando il suo operato è stato davvero immane, opponendosi ideologicamente ed eticamente alle tirannidi fascista, nazista e bolscevica, reazioni estreme alla disgregazione e all'ingiustizia causate dall'assenza di certezze. Un impegno intensissimo simile a quello profuso da Alcide De Gasperi nel secondo dopoguerra, avendo il compito di spingere il Paese lontano dalla voragine della sconfitta, alle spalle, ed evitando nel contempo l'abisso comunista dinanzi. Tra i due "fuochi" operò col suo acume, inneggiando alla libertà e seguendo con attenzione, sincerità e partecipazione il martirio subito dal Vaticano oltre la "cortina di ferro". L'oppressione dell'ateismo comunista, in forte contrasto con la civiltà occidentale edificata in millenni, era infatti fortemente avvertita dai diplomatici italiani, i quali inviavano Rapporti e comunicazioni davvero suggestivi, stimolando così un percorso di ricerca che si è avvalso di innumerevoli apporti bibliografici, memorialistici nonché dei Documenti Diplomatici Italiani o di altri dell'Archivio di Stato di Caserta e di quello Storico Diplomatico e della Cooperazione Internazionale del nostro Ministero degli Affari Esteri, in particolare delle fonti relative alle Ambasciate d'Italia presso la Santa Sede (1946-1954) e Budapest (1944-1966), oltre all'Archivio di personalità del Gabinetto De Gasperi-Segni (1944-1952), con riguardo alla Segreteria Particolare del Presidente del Consiglio dei Ministri.
34,50

Il cardinale Juan Landázuri Ricketts. La Chiesa peruviana e latinoamericana nel periodo del Concilio Vaticano II

di Massimo Zorzin

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 341

Questo lavoro s'inserisce nell'ambito delle finalità del "Centro Studi e Ricerche sul Concilio Vaticano II", volte alla promozione sugli studi e sulla ricerca scientifica di questo importante Concilio Ecumenico, che è stato l'evento più importante nella storia della Chiesa nel XX secolo, confermandone tutta la sua attualità e importanza storica, teologica ed ecclesiale. Nello specifico, vuole rappresentare un contributo per uno studio più approfondito sull'effettivo ruolo che svolse il cardinale Juan Landázuri Ricketts al Concilio Vaticano II, e, in seguito a questo evento, al suo fondamentale e personale contributo per la sua corretta applicazione, nell'Arcidiocesi di Lima e nella Chiesa Peruviana, nel periodo postconciliare. Egli fu capace di accompagnare e guidare i distinti processi di cambiamento all'interno della Chiesa nell'era postconciliare, nello specifico di quella peruviana, e in buona parte di quella latinoamericana.
33,50

I nodi della trasparenza

di Fabio Corigliano

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 200

Una cartografia dei luoghi in cui il concetto di trasparenza si manifesta e allo stesso tempo subisce le sue più drammatiche torsioni: dall'analisi del mito fondativo della casa di vetro, alla descrizione del contesto concettuale all'interno del quale si incardina metafisicamente ed esteticamente l'ideologia della trasparenza, sino a fornire uno spaccato del fronteggiarsi dello Stato (e della sua ragione pubblica) e dell'uomo.
19,50

Protagoniste nascoste. Donne cattoliche, società, politica nella prima metà del Novecento

di Maria Chiaia

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 288

Il volume intende mettere in luce una storia ancora nascosta, sottovaluta, che ha visto le femministe cristiane del primo Novecento, l'Unione delle donne cattoliche e soprattutto la Gioventù femminile di Azione cattolica esercitare un'influenza significativa e in taluni casi determinante nella storia del Paese. La maturazione di responsabilità politiche, espressa dalle donne del Centro italiano femminile nel secondo dopoguerra, era frutto di un trentennio "eroico" delle donne e delle giovani cattoliche, che tra tradizione e modernità avevano profondamente cambiato la condizione delle donne italiane. Il cammino della Gioventù femminile, arricchito da cinque testimonianze, costituisce la parte più consistente della pubblicazione. La Gf dal 1918 al 1948 ha dato a milioni di giovani l'occasione di rompere gli schemi di una tradizione di silenzio, subordinazione e passività e di partecipare a un progetto di rinnovamento religioso e civile, operando una sorta di rivoluzione sotterranea. Molte di esse hanno costituito una leadership autorevole per il Paese, di cui si è avvalso anche il mondo laico. Il Centro italiano femminile ha raccolto nel progetto di una federazione di associazioni cattoliche la ricchezza di idee e di esperienze, per proiettarle verso la conquista di una partecipazione diretta alla vita politica e contribuire così, attraverso una più ampia formazione culturale e attività di solidarietà, alla coesione e alla crescita della comunità nazionale. La storia di tante protagoniste nascoste può offrire suggestioni al nostro tempo e aprire nuove piste di ricerca su un tema ancora attuale e inesplorato. Prefazione di Maria Pia Campanile Svatteri. Introduzione di Matteo Truffelli.
28,00

Gustav Mahler e l'incontro mistico di poesia e musica. Morte, risurrezione, dolore, amore, estasi

di Bruno Luiselli

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 136

Nel sottotitolo l'autore anticipa l'esprimersi del misticismo di Mahler attraverso il quintuplice sentimento di morte - risurrezione - dolore - amore - estasi. Nel Prologo riafferma il sentimento mahleriano della morte, della risurrezione, del dolore, dell'amore e dell'estasi, ma nel corso della sua esposizione, ulteriormente approfondendo, egli distingue l'estasi in estasi nietzschianamente lirica e in estasi contemplativa cristiana immaginata e musicalmente interpretata dallo stesso Mahler. Significativa la conclusione cui perviene l'autore: Mahler visse questa vita guardando verso l'altra Vita, l'Unsterblich Leben.
16,50

Europa mediterranea. Studi di storia moderna e contemporanea in onore di Angelo Sindoni

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 464

"Nel corso dell'età moderna e contemporanea il Mediterraneo ha costituito uno dei principali punti di contatto dell'Europa con il mondo, sia in senso geografico, sia soprattutto quale ambito di confronto e di interazione con le civiltà più lontane; frontiera aperta ad essenziali apporti di culture e di valori umani diversi ed a sortite di quanto nel continente andava sviluppandosi di nuovi orizzonti per l'umanità. Anche il carico di sete di conquista e di dominio è partito ed approdato alle sue sponde, frontiera dunque testimone di scontri più o meno violenti, segno del carattere tutt'altro che interno di questo mare, che in ogni tempo ha sollecitato a misurarsi con i problemi della convivenza pacifica." (Dall'introduzione)
45,00

La famiglia. Rivista di problemi familiari

Libro

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 406

"La Famiglia" è uno strumento dedicato a tutti coloro che operano, a vario titolo, a contatto con la famiglia e desiderano analizzare criticamente le problematiche educative più attuali in un contesto sociale in costante trasformazione. La rivista viene pubblicata e stampata in formato cartaceo, spedito agli abbonati, in un unico numero annuale, al quale si affiancano gli approfondimenti on-line, anch'essi riservati agli abbonati.
30,00

La prudenza in Aristotele

di Pierre Aubenque

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 237

La Prudence chez Aristote è uno dei più importanti contributi della letteratura aristotelica del XX secolo, e indubbiamente fra quelli che hanno suscitato vasto dibattito sull'opera dello Stagirita. Se Aristotele ha presente l'intellettualismo etico di matrice socratica (evocato nell'incipit dell'Etica Nicomachea), si spinge anche molto al di là. Fra i punti più salienti dell'opera di Aubenque, c'è l'interpretazione dell'etica aristotelica in termini di "intellettualismo esistenziale": l'incertezza, l'incompiutezza del mondo sublunare, rendono decisivo l'intervento della phróne¯sis individuale (il termine è tradotto dall'autore con prudenza, sulla scorta della terminologia ciceroniana). La virtù scaturisce quindi dal ruolo e dalla scelta dell'uomo rispetto alle condizioni varie e mutevoli del reale, piuttosto che dalla definizione ideale (platonica) del comportamento virtuoso. Indagando i rapporti tra metafisica, cosmologia ed etica aristoteliche, Aubenque fornisce una chiave di lettura rinnovata e convincente della riflessione morale dello Stagirita.
22,50

Il darsi dell'origine nell'esperienza sociale e religiosa

di Vincenzo Filippone-Thaulero

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 498

Le scienze dell'uomo hanno conosciuto nella seconda metà del secolo scorso una rapida fortuna e un altrettanto rapido declino. La sociologia in particolare ha svolto il ruolo preminente che Comte le aveva assegnato, ossia quello di indicare nel progresso scientifico il fondamento ultimo della vita sociale. Nonostante questo primato, essa ha risentito dello strapotere della tecnica. L'immagine che le scienze cognitive (socio-biologia, linguistica, antropologia) ci hanno restituito dell'uomo è al tempo stesso povera e totalizzante. L'individuo sembra confinato in una solitudine atomistica. Di rimando la vita religiosa, accusata di coltivare un'immagine desueta dell'uomo, si è liberata, nel frattempo, dai vincoli di un passato (a dire dei più) oscurantista. Il darsi dell'Origine nell'esperienza sociale e religiosa è il primo dei cinque volumi dell'Opera omnia con cui Vincenzo Filippone Thaulero risponde alle questioni capitali del nostro tempo: l'avanzare della secolarizzazione, l'eclissi del sacro, l'uomo come «passione inutile». In questi saggi l'autore propone una lettura in forte controtendenza, ribadendo il valore di una «sociologia dell'esperienza religiosa» che dia conto della verità ultima, fondativa, dell'uomo e della società. Solo una conoscenza che sia in grado di un'apertura profonda verso il Dio-Origine cristiano, egli dice - vissuta nella radicalità dell'esperienza religiosa - può garantire quel valore ontologico della persona che rischia di naufragare se lasciato al nudo resoconto dell'esistenza pratico-sensibile. Vincenzo Filippone-Thaulero raggiunge questo risultato attraverso la riformulazione della fenomenologia scheleriana, da cui era partito per approdare al suo «rovesciamento» teoretico. Con largo anticipo rispetto alle filosofie dell'alterità e della donazione di Lévinas e Marion.
28,00

Dall'integrazione all'inclusione. Il nuovo profilo del docente di sostegno

di Francesco Magni

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2018

pagine: 179

La tutela del diritto all'istruzione delle persone con disabilità è al centro dell'attenzione da parte delle istituzioni nazionali ed internazionali ormai da parecchi decenni. Anche nel nostro Paese, così come in numerosi stati membri dell'Unione Europea, l'evoluzione normativa dell'integrazione scolastica degli studenti con disabilità ha subito negli ultimi anni importanti interventi da parte del legislatore e del Ministero dell'Istruzione. Il testo, dopo aver ripercorso le principali tappe dell'evoluzione storica della normativa riguardante l'integrazione scolastica delle persone con disabilità, offre un quadro aggiornato (compresi i recenti decreti attuativi della legge n. 107/2015), delle politiche e della normativa italiana in materia, approfondendo - anche grazie alle più importanti e recenti pronunce giurisprudenziali - il tema dell'integrazione scolastica delle persone con disabilità, dell'inclusione delle persone con Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA), con Bisogni Educativi Speciali (BES) e degli alunni stranieri. Non mancano, inoltre, cenni comparati utili ad allargare lo sguardo sugli altri paesi europei.
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.