Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ugo Mursia Editore

Il sangue dell'arma. Separatismo, banditismo e le stragi dei Carabinieri. Sicilia 1943-1950

di Fabrizio Carloni

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 476

L'Arma dei Carabinieri tra il 1943 e il 1950, in Sicilia, fu impiegata in una serie di attività militari: dal tentativo di contenimento dello sbarco angloamericano (Operazione Husky) all'attività di polizia civile nel passaggio di poteri tra le autorità italiane e quelle alleate. Per il degrado determinato dalle vicende belliche, i Carabinieri si dedicarono alla lotta contro la delinquenza comune. Al nascere del banditismo, si fecero carico del gravosissimo compito di contrastare la criminalità organizzata a cui si associò, quasi contestualmente, l'insorgente separatismo. Questa è la storia delle stragi e delle vicende dei Carabinieri di Passo di Piazza (luglio 1943), Contrada Gesso (agosto 1943), Feudo Nobile (gennaio 1946), Bellolampo (agosto 1949).
24,00

Annuario filosofico 2018. Vol. 34

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 434

L'«Annuario Filosofico» nasce da una cerchia di studiosi particolarmente affiatati, dediti alla ricerca filosofica tanto nel campo storico quanto nel campo teorico. Essi si propongono anzitutto di rinnovare le categorie storiografiche nei punti in cui quelle in uso hanno dimostrato qualche insufficienza, di sfruttare la portata rilevante del dibattito filosofico attuale proponendo nuove interpretazioni di filosofie del passato, di riportare in circolazione correnti e autori meno studiati eppure capaci di far sentire una voce importante nella cultura filosofica contemporanea. Essi si propongono inoltre di allargare la problematica attuale con la trattazione di temi nuovi o insoliti nel clima filosofico odierno, con spirito alieno dalle mode e al tempo stesso decisamente anticonformistico, e di segnalare l'urgenza di tematiche oggi poco frequentate ma non per questo meno decisive nell'attualità. La rivista conta sulla collaborazione di quanti si riconoscono in questo programma e condividono questa impostazione, al di là delle singole proposte personali e dei particolari esiti speculativi, nella consapevolezza che in filosofia più che le differenze che dividono, importa la convergenza in una problematica comune.
52,00

L'umiltà sepolta. Tracce di guerra, di fatiche e di giustizia capitale

di Luigi Leonardi

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 176

La cronaca di vite vissute in condizioni estreme durante la Seconda guerra mondiale: le deportazioni nei campi di lavoro nel nord-est della Germania e in Polonia, i sacrifici e gli stenti di uomini e donne provati dalla fame e dal freddo polare. E poi l'analisi dei tempi incredibilmente brevi dell'amministrazione della giustizia praticata dalle formazioni partigiane, le esecuzioni istantanee e la disciplina ferrea. Eppure è da questa umanità sepolta sotto le macerie di una storia feroce che parte lo slancio della cosiddetta ricostruzione.
16,00

El risott cun l'unda

di Emilio Magni

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 110

Gli esponenti della "ligera", la criminalità organizzata della vecchia Milano popolare, raccontano che nelle osterie della mala, dove i "pranzett eran propri bôn", furoreggiava il risotto alla milanese, quello con lo zafferano, "el risott giald". Emilio Magni scrive una vera e propria elegia del "risott cun l'unda" - ancora oggi orgoglio di alcune trattorie milanesi - gironzolando negli emozionanti ricordi delle vecchie osterie, ascoltando racconti di antica gente che, nel bene e nel male, fu interprete di questo mondo sdraiato un po' di qua, un po' di là del naviglio. Storie vere, a volte ingarbugliate dalla fantasia, tutte nate intorno a tavoli coperti di cerate delle osterie de Milan.
14,00

Nemesi nera. Una nuova indagine del commissario Ardigò

di Fabrizio Carcano

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 308

La festa di San Valentino è imbrattata del sangue innocente di una donna uccisa dal proprio uomo e dall'inquietante suicidio di un ex carabiniere esperto in rischiose missioni internazionali. Nel frattempo, un misterioso assassino annuncia una scia di delitti per ristabilire una giustizia basata sulla vendetta della dea Nemesi, lasciando nelle chiese del centro di Milano i suoi proclami di morte. Un rebus sanguinario dove a un delitto efferato ne segue un altro ancora più violento. Chi e perché uccide in nome della legge biblica "occhio per occhio, vita per vita"? Il capo della Omicidi Bruno Ardigò si troverà immerso in un'altra indagine ad altissima tensione, per cercare il filo di una verità nascosta in un lontano passato che si snoda lungo le strade di Milano fra segreti inconfessabili e dolori mai cessati.
17,00

Vivere a Mosul con l'Islamic State. Efficienza e brutalità del califfato

di Laura Quadarella Sanfelice di Monteforte

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 236

Che cos'è veramente l'Islamic State? Cosa vogliono i suoi uomini? Perché migliaia di giovani da tutto il mondo sono partiti per unirsi ad esso nella costruzione del Califfato? Grazie ai racconti degli abitanti che restarono a Mosul, finalmente possiamo comprenderlo. L'Islamic State ha controllato per tre anni una zona tra Siria e Iraq abitata da milioni di persone. Escludendo le minoranze perseguitate, non abbiamo racconti sulla vita dei cittadini sunniti che hanno subito loro malgrado questa esperienza vivendo nel Califfato autoproclamato da Al Baghdadi. In questo saggio alcuni coraggiosi abitanti di Mosul, mettendo a rischio la propria vita e quella delle loro famiglie, ci raccontano la realtà di un mondo fino ad oggi a noi precluso, spiegandoci che cosa è davvero successo, descrivendo l'incredibile brutalità ma anche l'efficienza della sua amministrazione. Solo così possiamo comprendere l'Islamic State, le sue idee e i motivi che hanno spinto migliaia di giovani a unirsi alla lotta, combattendo nel teatro siro-iracheno, o semplicemente attaccando nel Paese in cui vivono. Grazie a queste testimonianze, la voce dei civili che tanto hanno sofferto, possiamo iniziare a capire una regione che da anni si è trasformata in una polveriera pronta a esplodere. Conoscendo che cosa è successo possiamo imparare a capire IS, le cui idee non sono morte con la perdita del controllo territoriale, né con l'uccisione di Al Baghdadi, e potremo combattere il ben più ampio fenomeno del jihadismo. Prefazione di "Mosul Eye"
19,00

Quel che manca di te

di Elena Moretti

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 520

Due vite che si scontrano. Due mondi che non hanno nulla in comune. Sono quelli di Eleonora, ragazzina sola al mondo e senza un soldo, e del ricco e famoso architetto Resentini, noto per la sua creatività e il suo algido distacco. Eleonora non ha filtri, dice sempre la verità e ha la spettacolare capacità di commettere una gaffe dopo l'altra. L'architetto invece è abituato a comandare, è ombroso, solitario e pieno di sensi di colpa per la sua vita passata. Un legame improbabile che porterà l'uomo a intraprendere un percorso di revisione del proprio cammino umano e professionale, e la ragazza, che ha accettato senza troppe paranoie lo strano ruolo di sostegno morale che lui le ha affibbiato, a fare i conti con se stessa e il suo modo di guardare la vita. Si scontreranno e si allontaneranno ma, arrivati sul fondo, cominceranno ad affidarsi l'uno all'altra, con una nuova coscienza di sé e del proprio valore. Troveranno insieme la vocazione nel ridare un volto nuovo, architettonico e solidale, alla loro città.
18,00

Vento di mare brezza di terra

di Renzo Caramaschi

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 142

«Lo affascinava il nero tra le stelle. Se avesse potuto navigare fra quelle, cercare approdi nuovi, tutti da scoprire, la speranza di anticipare i giorni senza inseguirli, l'isola della vita per vedere quello che non poteva, che mai avrebbe potuto, per capire l'immenso vuoto che tutto prendeva senza dare nulla.» Tre favole per adulti, dove un cane, un asino e un cavallo intrecciano le loro vite con quelle di uomini avvezzi a navigare, impegnati in regate blasonate oppure in semplici ferie da diporto lungo le coste amate, tra il vento di mare e la brezza di terra. I primi due nelle isole dalmate di Lagosta e di Cherso, l'ultimo, il cavallo, nell'isola di Maiorca. Con la loro intelligenza emotiva, impregnata d'istinto e spontaneità, questi tre straordinari protagonisti suggeriscono saggezze che sorgono dalla grandezza della natura, né buona né cattiva. Un rapporto, quello tra uomo e animale, che suggella il rispetto reciproco, che dà dignità a entrambi, riconoscendo affetti che si cementano nell'aprirsi a modalità di vita sconosciute. Sono storie di sincerità, di amore, di bontà, capaci di far capire a chi lo vorrà che la vita è un bene che va coltivato e di cui ci si deve innamorare, nella speranza che tutti possano immergersi, quando sarà il momento, in una dolce «morte accarezzata».
16,00

Le voci dei bambini. Poesie 2007-2017

di Margherita Rimi

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 84

"Dicono che esiste un Dio dei bambini Sono sicura che esiste. Il Dio dei bambini che non cancella le loro parole che non dice che sono bugie. Giovanni Pascoli ci aveva abituati all'idea, non senza ragione, che dentro di noi si accampi un fanciullino, una specie di Pinocchio che, al passare degli anni, resta immodificato mentre a noialtri accade quello che sappiamo. Un dialogante, ingenuo e semplice, che ci riconduce a una piccolissima età dell'oro, con cui inconsapevolmente ci confrontiamo di continuo. Bene, il fanciullino in questione è evaso, è riuscito a sfilarsi dalla gabbia connettivale del nostro corpo e chi s'è visto s'è visto. A mano a mano però che le genti si accatastano fra di loro fin quasi alla totalità degli esistenti, la stessa cosa capita ai bimbi, come un mazzo di carte da gioco che si compenetrano fra di loro. Sorgono così una miriade di neofanciullini che praticano un linguaggio dolente e confuso ma anche creativo e luminoso. Diventano cantori ognuno del proprio calvario personale. Nasce un sommesso teatro dell'anima; anime coatte e violate ma pur sempre anime, cioè fautrici di un parlare novellante, cupo e stridente, dolcissimo e fatato. Il male e il bene si mischiano come due acque con diversa pulizia. La fogna torna a separarsi dalla fonte, gomito a gomito. Margherita Rimi, che riesce a fare in modo che questo linguaggio non vada dissipato, lo adatta e lo fa germogliare in un infantile e adulto quanto potente canzoniere, effetto collaterale umanissimo della presente catasta umana". (Guido Oldani)
15,00

Campo 52. Pian di Coreglia 1941-1944

di Massimo Minella

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 188

«In fondo è breve la vita di Campo 52, poco più di tre anni, in cui all'infamia della guerra, alla cancellazione delle libertà e alle persecuzioni razziali si mischiano scelte sorprendenti capaci di far emergere squarci di umanità.» Campo 52 è stato il più grande campo di concentramento della Liguria per prigionieri di guerra alleati e, dopo l'8 settembre 1943, per internati civili, fra cui cittadini ebrei. Situato a Pian di Coreglia (Genova), ha rappresentato un cammino di sofferenze e di dolore, ma anche di riscatto e di gioia, lungo più di mille giorni. Un microcosmo di uomini e di donne vittime di uno scontro che nessuno di loro ha voluto, ma soltanto subito, durante gli anni della Seconda guerra mondiale. Attraverso la ricostruzione di quanto accaduto in quegli anni di guerra, Campo 52 diventa così il testimone di una pagina di storia che si fa palcoscenico di umanità varia in cui onesti e coraggiosi, criminali e vigliacchi si alternano sulla scena e fanno da sfondo alla storia di due giovani capaci di sopravvivere alle crudeltà della guerra e a far vincere l'amore.
16,00

La roba e la libertà. Gli Sforza, Leonardo e Ludovico

di Guido Lopez, Fabio Lopez

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 482

Ludovico il Moro è l'ambizione, il potere, la roba. Leonardo è l'essenza della libertà, nell'opera e nell'esistenza. Il genio scompare e ricompare, segna con la sua presenza e i suoi capolavori il confine dell'epoca che muore e il presagio di quella che verrà. Ma la vera protagonista è la Milano fra il XV e il XVI secolo, città che primeggia in Europa nell'industria, nell'arte, nella metallurgia, nella produzione di sete e broccati, nella stampa, nella conduzione agricola delle proprie fertili terre, tanto florida quanto al centro di contese di opposte fazioni e potenze. Le vite di Leonardo e Ludovico, coetanei (1452), corrono parallele nelle proprie «sperienze» in Toscana e in Lombardia per incontrarsi e intrecciarsi dopo trent'anni, al pari di un «vinci»: quel nodo continuo a tre occhielli che il genio toscano riproduce per ogni dove, nei suoi fogli, nell'abito di Monna Lisa e in quello di Cecilia, come nella Sala delle Asse. Questo libro, uscito nella sua prima veste nel 1982 per la penna di Guido Lopez, è stato ora integralmente aggiornato e integrato dal figlio Fabio, con un racconto dall'avvento di casa Sforza fino al 1513, quando Leonardo se ne va dalla città e non vi fa più ritorno. Una fluida narrazione con una messe di novità documentali, curiosità, aneddoti e mappe originali per leggere la Milano del Rinascimento.
24,00

Il canto del cigno

di Oscar Wilde

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 218

«Il canto dell'usignolo è una poesia in versi; il canto del cigno è una poesia in prosa.» Oscar Wilde. Tra gli studiosi di Oscar Wilde pochissimi hanno messo in risalto le sue capacità di narratore orale, di geniale improvvisatore di racconti coi quali intratteneva gli amici come George Bernard Shaw e William Butler Yeats, che rimasero fulminati dalla sua abilità oratoria. Dopo l'edizione de Il Quinto Vangelo, questo libro raccoglie tutti i racconti parlati (contes parlés) rimanenti, che Oscar Wilde condivise con i suoi amici e letterati francesi Henri de Régnier, Stéphane Mallarmé, Pierre Louÿs, e tanti altri. Sono allegorie della vita, apologhi di filosofia cristiana e di saggezza antica narrati con umorismo paradossale. Pubblicati da Léon Guillot de Saix, per il Mercure de France nel 1942.
17,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.