Editore ULTRA - Ultime novità

ULTRA

Volevo solo una cosa: la luna. I mille volti di Gigi Proietti

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 144

«Ringrazio iddio, noi attori, che abbiamo il privilegio di poter continuare i nostri giochi d'infanzia fino alla morte, che nel teatro si replica tutte le sere». Così, in una battuta dal sorriso aperto ma con un velo di malinconia negli occhi, Gigi Proietti raccontava il suo amore per il teatro, la passione per la scena, il suo approccio alla vita. L'attore, nato il 2 novembre 1940 e scomparso il giorno del suo ottantesimo compleanno, il 2 novembre 2020 - stesso giorno di nascita e morte, come William Shakespeare - ha conquistato il pubblico sul palcoscenico, al cinema, in televisione, tra prosa, comicità, poesia, musica. D'altronde, le "scene" le ha sperimentate, conquistate, rivoluzionate tutte. Si è esibito da giovane nei locali notturni. Ha fatto il teatro sperimentale del Gruppo dei 101. Ha lavorato con Carmelo Bene. È stato "voce" di Casanova per Federico Fellini - molti i grandi ruoli anche nel doppiaggio - ha lasciato il segno nel mondo del teatro con "A me gli occhi, please" e molti altri spettacoli, e nel mondo del cinema con "Febbre da cavallo", ma anche "La Tosca", "Meo Patacca". Ha lavorato pure con Tinto Brass. Senza dimenticare la televisione, tra programmi e serie tv, come "Il maresciallo Rocca". Nel mezzo, i sonetti che amava scrivere e, ovviamente, il racconto della romanità, anche con tanti progetti per la sua città, tra scuole e teatri. A ottant'anni dalla nascita e a pochi giorni dalla sua scomparsa, un viaggio sulle orme dell'attore, dall'infanzia all'addio. Un omaggio a Proietti e un viaggio alla scoperta dei suoi pressoché infiniti talenti.
9,90

Reazione & rivoluzione. La risposta dell'arte al coronavirus

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 240

Capolavori della storia dell'arte ripensati con mascherina. Baci "protetti" ma in realtà negati dalle labbra coperte. Il Coronavirus rappresentato come mostro da sconfiggere ma anche come strumento di demolizione per abbattere e poi ricostruire la società come la conosciamo. Senza dimenticare le tecniche nate dalle limitazioni delle misure per il contenimento del virus, che hanno portato gli artisti a ingegnarsi, reinventando, in alcuni casi, il proprio "segno". Sono numerosi gli artisti che, durante il lockdown e, in generale, nell'emergenza sanitaria, hanno portato il tema del Coronavirus su tela, carta, parete, rendendolo protagonista di più opere in tutto il mondo. Non solo. Il Coronavirus si è fatto "musa" pure per nuove tecniche. In una sorta di tavola rotonda "a distanza", artisti differenti per visione, tecnica, ricerca, linguaggio, età e via dicendo, in Italia e nel mondo, raccontano la reazione alla chiusura, le difficoltà quotidiane, l'impegno, il sacrificio, la rivoluzione insita nei nuovi progetti. Uno e più spunti per guardare al domani dell'arte e alle nuove sfide degli artisti dopo l'emergenza.
17,50

Hayao Miyazaki. Un mondo incantato

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 256

Lo definiscono il Disney giapponese, eppure alla Disney ammettono di aver preso ispirazione da molti dei suoi film. Ha tra i suoi fan Steven Spielberg, Will Smith, Akira Kurosawa, Moebius, Alessandro Baricco e Jovanotti. I suoi personaggi sono diventati icone, entrando a pieno titolo nell'arte contemporanea, e con le sue fattezze è stato realizzato addirittura un toy. Hayao Miyazaki è il padre di alcuni dei film e delle serie animate più amate degli ultimi quarant'anni, da Heidi a Il mio vicino Totoro, da Lupin a La città incantata e Il castello errante di Howl. Successo dopo successo, un percorso che, tra premi e riconoscimenti, lo ha portato fino all'Oscar onorario alla carriera. Un viaggio alla scoperta di vita, pensiero e capolavori del maestro, tra aneddoti, memorie, interviste e immagini. E ancora, fotografie tratte dagli album di famiglia, manga, disegni, locandine dei film, screenshot e racconti personali. Non mancano gli omaggi di artisti e fan, con opere realizzate ad hoc. Miyazaki oltre Miyazaki: per vedere le scene "mancanti" dei film. O meglio, il Miyazaki che al cinema non si vedrà mai.
25,00

The Dream League. 30 squadre, 30 storie del mito NBA

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 352

Where amazing happens, dove accade l'incredibile. È uno degli slogan più vincenti della NBA, perché la massima competizione cestistica mondiale è davvero un "campionato dei sogni", una sfida tra supereroi dove si può assistere dal vivo alla nascita di leggende, terreno fertile per un'epica contemporanea che parte dallo sport e spesso ne valica i confini. A proposito di leggende, eccone qui una buona trentina, una per ogni franchigia attuale. Il criterio per selezionarle è stato semplice: bisognava rispondere alla domanda: «Perché tifi proprio per i Boston Celtics, o per i Los Angeles Lakers, o per i Golden State Warriors?», e così via. A volte la risposta non poteva essere una sola: ci sono binomi inscindibili (Kobe & Shaq, Stockton-to-Malone) e squadre il cui valore è maggiore della somma degli addendi, come i Kings degli anni Duemila o i Grizzlies del Grit 'n Grind. Un viaggio sportivo e umano, emotivo e tecnico, dagli anni Ottanta di Larry Bird ai giorni nostri di LeBron James e Steph Curry, con uno sguardo gettato verso il futuro, quello dell'MVP Giannis Antetokounmpo. Un quadro di imprese agonistiche e storie di vita fuori dal campo, per scoprire i mattoni che compongono la facciata da sogno del palazzo della NBA e accorgersi magari che, quando i supereroi non indossano maschera e mantello, sono uomini come noi. E forse proprio per questo è ancora più bello narrare e ascoltare il loro mito. Prefazione di Michele Dalai, a cura della redazione di Overtime - Storie a Spicchi. Autori: Andrea Cassini, Luca Mazzella, Davide Piasentini, Simone Bonotti, Leandro Nesi, Roberto Gennari, Simone Severi, Vincenzo Piglionica, Mikhail Laurenza.
20,00

Un giorno senza Kobe. Storie di Los Angeles

di Andrea Careri

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 160

La tragedia che il 26 gennaio 2020 ci ha privato di una delle icone sportive più potenti e amate di tutti i tempi ha generato un vero e proprio terremoto di dolore, e Los Angeles, la città di cui Kobe Bryant era indiscutibilmente diventato il re, non può che essere l'epicentro di questa onda emotiva. Fondendo fiction e realtà, Andrea Careri, scrittore e sceneggiatore che vive fra New York e L.A., delinea otto short stories incentrate sulla vita di Kobe, e altre ventiquattro i cui protagonisti vivono in quella maledetta domenica un turning point determinante delle proprie esistenze. Otto e ventiquattro, come i numeri delle maglie dei Lakers indossate da Bryant. Racconti di una dolente città degli angeli dai quali emerge quanto la famosa Mamba mentality e la forza trascinante di Kobe siano state un punto di appiglio per tanti, in un contesto segnato dagli elementi più tipici dell'alienazione urbana, droga e depressione su tutti. Un raggio di sole che anche nell'ora più nera si fa fatica a immaginare spento.
15,50

Piccola enciclopedia degli ultracorpi. Vol. 2: I I B-movies americani degli anni Sessanta

di Alberto Pallotta

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 352

I B-movies americani degli anni Cinquanta, ovvero i film a basso costo, realizzati per il circuito dei drive-in, erano per lo più di fantascienza, con alieni minacciosi e viaggi interplanetari che l'uomo non aveva ancora compiuto. Le sceneggiature erano permeate dalla solita paura nei confronti dell'invasore, che tra le righe (e neanche troppo implicitamente) era il sovietico comunista. Negli anni Sessanta, con la fine del Maccartismo, la sci-fi abbassa i toni allarmistici e i produttori americani vengono attirati maggiormente dal genere horror, anche per contrastare l'ascesa dei rivali inglesi della Hammer. Gli sceneggiatori attingono da Edgar Allan Poe, da Lovecraft, da Matheson, e i registi traspongono in immagine incubi e mostri. Ecco allora gioielli come La notte dei morti viventi e L'ultimo uomo della Terra. I Sessanta sono anche anni di movimenti generazionali, di protesta, di figli dei fiori e di droghe psichedeliche, che influenzano la produzione cinematografica del periodo, con tante pellicole curiose, spesso di dubbio gusto. Se gli anni Cinquanta erano stati formidabili, i Sessanta segnano un logico quanto interessante cambio di tendenza, specchio dei fortissimi mutamenti sociali che segnano il decennio.
23,50

Padri e figlie. Allenarsi alla parità di genere

di Girolamo Grammatico

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 128

Cosa desidera un genitore per i propri figli e le proprie figlie? Forse tutte le innumerevoli risposte a questa domanda ruotano intorno a tre fondamentali desideri che abitano la prospettiva del genitore: che i figli e le figlie siano felici, liberi o libere e autonomi o autonome. Ma al di là di tutte le incognite che ci riserva il futuro, è chiaro che per una donna, ancora oggi, conquistare la propria felicità, la propria libertà e la propria autonomia sia più difficile che per un uomo. E lo è perché la parità di genere non è ancora un'ovvietà, perché continuiamo a vivere all'interno di una cultura prevalentemente maschilista e legata alle logiche del patriarcato. Da ciò nasce l'esigenza di molti padri di diventare uno strumento di cambiamento non solo per le proprie figlie, ma anche per quel nuovo maschile che sta emergendo, a favore di una società più collaborativa e paritaria. Il padre di oggi non può ignorare le dinamiche tradizionali della propria cultura e sa che per cambiarle è necessario che lavori su se stesso in modo nuovo, che si prenda cura della responsabilità specifica che hanno certi condizionamenti nel modellare i propri figli, siano femmine o maschi. Un libro di coaching "umanistico" per allenare le capacità dei padri di rendere questa società un luogo che accolga le nostre figlie (e i nostri figli) e permetta loro di sviluppare il proprio potenziale, affinché ognuna realizzi se stessa e possa essere felice, libera e autonoma. Che tu abbia figlie femmine o figli maschi, questo libro, oggi, parla a te.
14,00

Football Nostalgia Novanta

di Riccardo Cavassi, Marco Tarek Tailamun

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 160

Chiunque abbia vissuto, o anche solo sfiorato, il calcio dei Novanta, sa quanto sia lontano da quello attuale. È cambiato il modo di giocarlo, di guardarlo e di raccontarlo. Per celebrarlo, i fondatori di Football Nostalgia Novanta, una delle storiche pagine Facebook dedicate al tema, ci presentano una fantasiosa playlist di personaggi e aneddoti unica nel suo genere, tratteggiata con passione, maleducazione e irriverenza. Un viaggio nel tempo tra le meraviglie di un decennio indimenticabile, nel quale soubrette poco vestite e presidenti miliardari fanno da cornice a un universo di campioni stellari e fenomeni parastatali, portierioni, terzinacci, gol leggendari e imprese titaniche. Da Bergkamp a Marco Simone, passando per Ronaldo il Fenomeno, Gigi Lentini, El Burrito Ortega e Ciccio Cozza, fino ad arrivare alle epopee della Danimarca a Euro 92 e della Stella Rossa di Savicevic e Prosinecki: ogni storia riporta alla luce i fasti di un'epoca magica e irripetibile, tempestata di protagonisti leggendari, folli, immortali e avanti anni luce rispetto a quelli che popolano il calcio contemporaneo.
15,00

Storia popolare del calcio. Uno sport di esuli, immigrati e lavoratori

di Valerio Moggia

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 240

Si sente dire spesso che calcio e politica sono due cose separate ed è meglio non mischiarle. Lo affermano soprattutto le grandi istituzioni del calcio internazionale, che da parte loro, però, non si fanno problemi a mescolare a piacere sport, business e politica. Il loro interesse sembra essere piuttosto quello di tenere saldamente nelle proprie mani il monopolio del discorso politico-sportivo. La continua tensione sociale tra una classe dominante e una subalterna, popolare e lavoratrice segna anche la storia dello sport più diffuso al mondo, anche se è un aspetto che solitamente viene ignorato o mistificato. Questo libro vuole affrontarlo e raccontarlo, partendo dagli albori del football e arrivando fino ai giorni nostri, svelando angoli rimasti in ombra e illuminando di una luce diversa vicende celebri e personaggi noti. Il riferimento principale, fin dal titolo, va a Storia del popolo americano, il magistrale saggio in cui Howard Zinn ha ricontestualizzato la storia americana come storia di una lotta di classe. Il viaggio inizia nel XIX secolo con la battaglia per il professionismo e procede attraverso l'Europa, analizzando gli ostacoli che tennero lontani dal calcio le minoranze di colore e le donne. Spaziando poi dalla Spagna all'Algeria, dagli Stati uniti al Sudafrica, dal Sudamerica all'Iran, tocca temi come l'antisemitismo, il colonialismo, il nazifascismo e l'immigrazione. Un racconto universale che ci spiega come lo sport possa essere molto più di uno spettacolo di massa, rappresentando il tessuto stesso di cui è composta la nostra società.
17,50

Yoga et labora. Unione e benessere nella vita personale e professionale

di Fabrizio Rota

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 164

Il benessere organizzativo in azienda influisce positivamente sulle prestazioni dei dipendenti, diminuisce il tasso di assenteismo e aumenta la motivazione a raggiungere migliori performance. Di questo sono convinte moltissime organizzazioni, che hanno scelto lo Yoga come metodo per aiutare chi lavora a diminuire il livello di stress e a impegnarsi con più serenità nello svolgimento delle proprie mansioni. Tuttavia, accade spesso che nonostante le buone intenzioni del management il tentativo di migliorare il clima e l'ambiente di lavoro non produca gli effetti desiderati. Yoga et Labora è un metodo studiato appositamente per chi lavora, allo scopo di unire la vita personale e quella professionale nella dimensione del benessere. Ciò che motiva realmente a intraprendere un percorso di miglioramento è qualcosa di intimo: chi lo fa, lo fa più per se stesso che per il proprio lavoro, ma questo accade solo quando si riesce a cogliere l'opportunità nel cambiamento e a sviluppare una visione più chiara del proprio potenziale. È questa è la tesi centrale del libro, che si sviluppa attraverso il racconto di casi ed esperienze concrete interpretate attraverso i principi chiave dello Yoga. Una proposta innovativa e operativa, praticabile da chiunque intenda portare nella sua vita e nella sua professione unione e benessere. Prefazione di Shubhaji Satyaranjan Paul.
15,50

Gattoni animati. Icone feline nell'animazione

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 224

Felix, Gambadilegno, Tom. E ancora, lo Stregatto, Birba, Hello Kitty, Garfield. Senza dimenticare Posi e Nega, compagni di avventure di Creamy, fino ad arrivare a Grattacheccha dei Simpson, il Gattobus di Totoro, Simon's Cat e così via. Decennio dopo decennio, artista dopo artista, la storia dell'animazione, tra Oriente e Occidente, è ricca di gatti divenuti vere e proprie star ed entrati a pieno titolo nel patrimonio culturale internazionale. Tra piccolo e grande schermo, ogni gatto animato si è fatto testimone del suo tempo, adattando i propri comportamenti e simbolismi al momento storico. Così l'animazione ha ripreso la tradizione dei gatti magici, moltiplicando la loro immagine misteriosa, e li ha fatti divenire fidi consiglieri degli uomini. Al contempo, però, li ha raccontati come truffaldini, poco arguti, eterni nemici - pressoché sempre battuti - dei topi. Dotati di una sensibilità straordinaria, nel senso letterale del termine, ma anche eccessivamente ingenui, a seconda di esigenze e ispirazione, i gatti sono diventati concretizzazioni animate delle nostre debolezze e dei nostri desideri. Dai primi anni del Novecento fino ad oggi, la prima storia dell'animazione con la coda.
16,00

Nicola è accanto a me. Mio figlio mi parla ancora dall'aldilà

di Marino Parodi, Claudio Pisani

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2020

pagine: 160

Nicola ha appena quattro anni quando gli viene diagnosticato un tumore. Morirà a sei anni, dopo un lungo e drammatico percorso. Suo padre Claudio, uomo di scienza, non si arrende alla perdita: alla ricerca di un medium che possa aiutarlo a comunicare con l'aldilà, fa la conoscenza di Bruce Moen, ingegnere informatico americano. Sarà proprio lui a rivelargli che ogni uomo può essere un medium e può parlare con i propri cari scomparsi. Seguendo le sue indicazioni, Claudio riuscirà così a comunicare con Nicola, riconciliandosi con la vita. Da un'esperienza realmente vissuta, un viaggio alla scoperta della dimensione dell'aldilà e un ausilio per guardare alla morte come alla porta di una nuova vita.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.