Il tuo browser non supporta JavaScript!

ULTRA

Cani malati in Val Padana

di Francesco Rago

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 172

Stefano Baroni, detto Ruben, è un aspirante scrittore che nell'estate del 1998 ha appena terminato ragioneria, anche se avrebbe voluto fare il classico. A parte un paio di compagni di classe non ha altri amici, non ha una ragazza e soprattutto non ha le idee chiare riguardo al proprio futuro. Nel frattempo partecipa a un concorso letterario semisconosciuto nel quale ripone grandi speranze, che vengono drammaticamente disattese da una dilettantesca serata di premiazione, buona solo per conoscere una certa Fridhole, poetessa crepuscolare che lo trascina a casa sua e lo convince a trascorrere la notte leggendo il suo florilegio poetico. In autunno arriva la cartolina con la convocazione per il servizio civile presso l'ufficio oggetti smarriti del Comune, dove Ruben si troverà a fare i conti con zio Benito, impiegato comunale fancazzista e autoritario. Siccome l'incarico in Comune gli lascia molto tempo libero, ne approfitta per scrivere una raccolta di racconti pulp, che spedisce ad alcuni editori. Dopo mesi trascorsi a controllare la buca delle lettere e a pedinare il postino, ecco che uno di loro si fa avanti. Si tratta della Onesto Edizioni, piccola casa editrice bolognese guidata da Onesto Brancaccio, la cui sede è nel negozio di scarpe specializzato in infradito della moglie. Qui comincia la spassosa avventura editorial-esistenziale del prode Ruben, fra presentazioni deserte, feste milanesi e risse da stadio: un tuffo divertito e divertente nelle atmosfere dei nostri anni Novanta, così vicini da sembrare una vita fa.
14,00

What if. Racconti di basket e talenti perduti

di Luca Roncoroni

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 176

Periferia americana, playground, una palla e un canestro. Lo spacciatore di quartiere appostato all'angolo, i soldi delle scommesse e un ragazzo con troppo talento per non farcela. Potrebbe essere l'ennesima parabola sportiva di successo. Ma per ogni Michael Jordan c'è un Earl Manigault, il più grande di sempre a non aver mai giocato un singolo minuto nella NBA. Perché a volte il solo talento non basta, e un enorme dono può diventare la più grande maledizione. Toccare letteralmente il cielo con un dito e poi cadere giù, più in basso di tutti. E alla fine restano i rimpianti, con un unico pensiero in testa: cosa sarebbe successo se...? Ma forse anche nel fallimento può restare un barlume: gli sbagli di alcuni possono insegnare ad altri, e a volte anche chi è caduto riesce a trovare la forza per rialzarsi. Ecco le storie di Steve Francis, Tracy McGrady, Lamar Odom, Gilbert Arenas, Derrick Rose e altri grandi talenti perduti della pallacanestro americana, in un'antologia sportiva dell'errore. Luca Roncoroni si muove attraverso le vite di questi giocatori alla ricerca della luce nascosta da un destino beffardo e spietato, e getta il suo sguardo partecipe sul lato oscuro della pallacanestro.
15,00

Papà travel experience. Padri e figli in viaggio

di Beppe Lamberto

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 142

"Ognuno ha le sue declinazioni, e io non mi sento migliore di altri solo perché viaggio con mia figlia. Avessi trovato il nostro mondo stando a casa a fare acquerelli, sarebbe andato bene uguale. E magari avrei anche risparmiato due lire. Però vorrei far vedere a tutti i genitori ai quali mette ansia anche il solo pensiero di fare cinquanta chilometri in macchina che viaggiare con i figli è possibile, anzi è facile, e prendendo i giusti accorgimenti pure divertente. La separazione ha stravolto il tempo che avevo a disposizione per stare con mia figlia; nel giro di un attimo sono passato da una normale dinamica di vita a tre a una condizione in cui un giorno è come se non avessi nessuno, e il giorno dopo sono padre, madre, zia, amico, confidente e gatto insieme: il tutto, solitamente, a weekend alterni. Da quel momento in poi, al tempo passato con mia figlia non ho più potuto accostare la parola 'quantità'. Così ho capito che esisteva un solo modo per compensare quella carenza, che da lì in poi avrebbe condizionato la nostra vita insieme: accostare la parola 'qualità'. Non vedo mia figlia per quello che sembra, ma per quello che è, ovvero una donna. La differenza fra la persona che è oggi e quella che sarà domani dipenderà dall'esperienza accumulata. Viaggio con lei per vivere momenti, non per collezionare fotografie. Il tempo che abbiamo a disposizione è troppo poco, quindi, se voglio aiutarla a costruire la donna che sarà, non posso limitarmi a 'passarlo'. Lo devo vivere insieme a lei. Il viaggio dunque non è il fine, ma il mezzo. È contemporaneamente il laboratorio in cui ho deciso di costruire il nostro rapporto e il palcoscenico sul quale ho deciso di metterlo in atto. Basta ricordarsi che, come per tutte le cose, la parte più difficile è iniziare. E che se vi ritrovate a viaggiare con una bambina di tre anni, una volta che avrete capito in quale bagno andare quando vi fermate all'autogrill, il resto sarà tutto in discesa." (L'autore)
14,00

Mia madre astronauta

di Antonio Coletta

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 92

"Ricordate lo sconosciuto che regalava caramelle piene di droga ai bambini all'uscita delle scuole? Era mio padre. Quando si sparse la voce e nessun bambino fu più disposto ad accettare caramelle da uno sconosciuto, mio padre andò a lavorare in un cantiere come manovale, cadde da sette metri e restò paralizzato dalla vita in giù. Dopo l'incidente mio padre fece causa al datore di lavoro, il quale sostenne che mio padre fosse un mitomane: «Quello sconosciuto non ha mai lavorato per me». Il giudice diede ragione al datore di lavoro e condannò mio padre al risarcimento del danno d'immagine causato alla ditta edile. L'inabilità al lavoro del marito costrinse mia madre ad accettare un impiego come astronauta nella stazione spaziale internazionale Galileo XXIII. Mio padre considerava sconveniente che una donna sposata dormisse per tanto tempo lontano da casa, chiusa in una stazione spaziale internazionale con otto uomini. Ma mia madre spediva soldi ogni mese dallo spazio, comprando il silenzio e la birra con cui mio padre si anestetizzava ogni santa sera. Io gli preparavo un pediluvio, lui mangiava le unghie, beveva birra e scriveva lettere d'amore a Enrica Bonaccorti: «Guardo il cielo e vorrei prendere la stella più bella, tu, Enrica»". Così comincia "Mia madre astronauta", una trasposizione surreale in parole e immagini della cronaca, dei sentimenti e delle ansie dell'ultimo decennio, nella quale si possono incontrare terroristi innamorati, alberi che fanno lo sciopero della fotosintesi clorofilliana, attori che amano rane velenose, donne quasi centenarie che fuggono di casa, uomini che parlano d'amore e di pace come nessuno aveva mai fatto prima, fantasmi esibizionisti, conigli assassini, migranti interplanetari, Rodolfo Valentino, Hegel, Elvis Presley, Silvio Berlusconi e l'ex presidente americano Gerald Ford.
12,50

Mamma esci da questo web

di Daniela Massabò

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 189

Fare la mamma non è (solo) "la cosa più bella del mondo", ma anche una gran fatica: per essere madri si rinuncia spesso a un lavoro, si sopporta l'invadenza di un vasto assortimento di parenti (suocere in testa) e si deve gestire la presenza e il ruolo di papà pasticcioni e loro stessi ancora bambini. Ma c'è un posto nel quale ogni mamma del nuovo millennio può rifugiarsi per sfuggire alle lagne di bambini ingestibili e alle critiche di amici e parenti: i social network. Sul web spopolano i blog e i gruppi in cui le mamme 4.0 si scambiano impressioni e consigli e ce ne sono per tutti i gusti: quello delle mamme snob che si lamentano di collaboratrici domestiche non efficienti e baby-sitter poco affidabili, quello delle mammine hot che si raccontano le cosacce che fanno (o che sognano di fare) con i loro mariti, quello delle mamme ad alto contatto fedeli seguaci dell'allattamento a termine, che praticano il cosleeping e il babywearing. Così ha fatto anche Daniela Massabò, autrice televisiva free-lance e mamma full-time di una splendida bambina di quattro anni, che in questo libro ha accompagnato al racconto sincero e autoironico della propria esperienza di madre una raccolta dei più folli e divertenti post apparsi in rete negli ultimi anni. Ne è nato un ritratto della maternità del nuovo millennio, buffo e politicamente scorretto, nel quale tante donne non faticheranno a riconoscersi con un sorriso.
14,00

Programmati per perdere. Contro la grammatica della mediocrità

di Lorenzo Paoli

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 200

Questo libro è uno schiaffo di consapevolezza, una prospettiva senza filtri di come la società oggi ci tiene incatenati alla mediocrità e all'insoddisfazione di vivere attraverso un linguaggio che ci descrive come vittime impotenti, invece di protagonisti pieni di potenziale. Analizzando un sistema culturale e sociale che insegna ad accontentarsi, perché dire "voglio" viene considerato da maleducati, Lorenzo Paoli, il coach delle abitudini di peak performance, guida il lettore, passo dopo passo, a una vera rinascita, restituendogli il diritto di desiderare e di prendere ciò che vuole. Programmati per perdere è un accurato manuale per ripensare la propria vita, dare libero sfogo a passioni, emozioni e creatività, uscire dal limite della fantasia per realizzare concretamente i propri progetti. Un percorso alla scoperta dei condizionamenti ai quali siamo sottoposti sin dalla nascita, per capire come sradicare pregiudizi e stereotipi che frenano la nostra corsa e riscoprire il piacere di sognare, desiderare, conquistare. Per darci finalmente il permesso di vincere secondo la nostra personale definizione di successo.
14,90

L'uomo secondo Disney. Da principi azzurri a single nullafacenti, l'involuzione del maschio in 80 anni di animazione

di Valeria Arnaldi

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 192

Girl Power: è stata questa la filosofia che, negli ultimi anni, ha visto la Disney far primeggiare le donne, non più solo bellezze da salvare ma eroine indipendenti dall'uomo e spesso quasi "contro" l'uomo. In questa rivoluzione, a rimanere schiacciata è stata proprio la figura maschile. I principi classici sono sintesi di puro coraggio, forza, virtù. Di pura, secondo i canoni del tempo, virilità. Non approfonditi, non caratterizzati, tantomeno indagati. È il titolo a dire ciò che c'è bisogno di sapere su di loro. Il principe è cuore, perché deve amare la bella di turno, e braccio, perché deve difenderla con la spada. Non serve altro. Il primo a cambiare è Eric, ne "La sirenetta", per la prima volta preda e non cacciatore. È Ariel ad affrontare la strega per ottenere il modo di incontrarlo. Ed è sempre lei a sollecitare il suo bacio. Da questo momento il concetto di principe si perde, così la sua "funzione". L'uomo diventa ombra della donna, facendosi progressivamente suo mero assistente e poi addirittura un peso nella sua corsa verso il futuro. In più di ottant'anni di film, l'animazione disneyana ha imposto un modello maschile per poi abbattere il suo stesso stereotipo, liberando la donna ma, di fatto, imprigionando l'uomo. La prima analisi dell'involuzione del maschio nei suoi modelli animati e del peso di questa trasformazione nell'immaginario comune.
15,00

Gli All Blacks non piangono. La mia vita, la mia battaglia

di John Kirwan

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 192

John Kirwan, mitica ala degli All Blacks ed ex Commissario tecnico della Nazionale azzurra di rugby, è indubbiamente una delle più celebri figure della storia di questo sport. Ma da quando nel 2006 ha dichiarato pubblicamente di aver vissuto un periodo di depressione, è diventato anche uno dei testimonial più importanti e credibili di una vasta campagna di sensibilizzazione sul male oscuro che può colpire chiunque, persino un campione all'apice del successo planetario. Proprio durante gli anni d'oro della sua carriera sportiva, Kirwan ha disputato la partita più importante e difficile della sua vita: quella contro il mostro della depressione. Ma alla fine ha avuto la forza di uscire dal tunnel e tornare alla vita, a quella luce che non ha mai perso di vista, neanche nei momenti più neri.
13,90

Corri e non fermarti

di Fabio Piluso

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 143

C'era una volta un quindicenne che sognava di lavorare nel calcio e inventò una web radio. Non è una favola, ma la storia vera di Fabio Piluso, classe 1998, fenomeno di rete e imprenditoria, che a soli diciannove anni è diventato direttore di una squadra della massima serie maltese. Nel pieno dell'adolescenza, nel 2014 Fabio aveva inventato una radio podcast, e trasmettendo dalla sua camera aveva raggiunto migliaia di ascoltatori in tutta Italia. Dopo l'esperienza maltese, ecco un nuovo contratto, nello staff della direzione sportiva dell'Academy del Carpi FC. Determinazione, intraprendenza, capacità di rialzarsi dopo ogni fallimento e una visione decisamente fuori dagli schemi: questi gli ingredienti della sua scalata verso il successo. Consapevole che volere fermamente una cosa è il passo più importante per ottenerla, ricostruendo la sua storia Fabio condivide per la prima volta segreti, tecniche e strategie che l'hanno portato a realizzare le sue aspirazioni. Ad affiancarlo in questo racconto, le testimonianze di personaggi il cui esempio è stato per lui fondamentale: il bomber dell'Empoli Francesco Caputo, l'attore Francesco Montanari e il portiere del Palermo Alberto Brignoli. E un amico, Calcutta. Obiettivo: dimostrare che nulla è impossibile. Basta correre, senza fermarsi.
14,00

Il dio della racchetta. Il tennis di Roger Federer raccontato in nove colpi impossibili

di Simone Fornara

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 144

Rogerer Federer è uno dei campioni più grandi e vincenti dello sport moderno. Ancora più che dai risultati della sua straordinaria carriera, la sua grandezza deriva in primo luogo dal suo modo di interpretare il tennis, che rasenta la perfezione stilistica e si pone in contrasto con i tratti dello sport attuale, ipertatuato, muscolare e rumoroso. Non è un caso che chi ha scritto su di lui abbia spesso accostato i suoi gesti a quelli di un artista, e i suoi colpi a silenziose opere d'arte di fulminante bellezza. Su questa linea si pone anche questo libro, che - ispirandosi alla descrizione che David Foster Wallace diede dei cosiddetti Momenti Federer - racconta il tennis del campione elvetico a partire dall'analisi di nove suoi colpi apparentemente impossibili. È infatti proprio la rigorosa analisi tecnica che permette di spiegare come Federer riesca a creare le condizioni per rendere possibile ciò che pare impossibile, plasmando il tempo a suo favore. Ed è sempre l'analisi tecnica che porta l'autore ad argomentare, con costante ironia e in ragionamenti in bilico tra il filosofico e il religioso, tra la letteratura e lo sport, perché non sia così azzardato considerare i movimenti di Federer sul campo come manifestazioni del divino.
12,90

Alien. Misteri, inquietudini e segreti del film cult di Ridley Scott

di Stefano Cocci

Libro: Copertina morbida

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 112

Il 25 maggio 1979 esce nelle sale americane "Alien" di Ridley Scott. L'apparizione dello "xenomorfo" cambia le regole del gioco mescolando la fantascienza con l'horror. Nel 1977 il successo al botteghino di "Star Wars" spinge la Fox a cercare un altro titolo che replichi le interminabili code davanti ai cinema di appassionati che vogliono immergersi in avventure tra le galassie. Nasce "Alien": è il frutto della sceneggiatura di Dan O'Bannon, giovane scrittore che cerca la svolta nel cinema, e degli incubi e delle visioni di H.R. Giger, artista che immagina l'alieno partendo dagli scritti di Lovecraft, ma anche dell'ossessione estetica di Ridley Scott, al suo secondo film. Nel mezzo, suggestioni dai romanzi di Conrad e dalla rivista a fumetti «Métal Hurlant». "Alien" costa 11 milioni di dollari e ne incassa 78 solo negli Stati Uniti. E questo è soltanto l'inizio di una saga che continua ancora oggi. L'ultimo lungometraggio, "Alien: Covenant", nel 2017 ha portato a casa 240 milioni di dollari in tutto il mondo. A quarant'anni dall'uscita nelle sale del primo film, un viaggio alla scoperta della storia e della fortuna di "Alien", dalla sua ideazione fino al successo e alla consacrazione a icona cinematografica, entrata nell'immaginario comune.
19,50

Federer. Il genio e la bellezza

di Fabrizio Sandrini

Libro

editore: ULTRA

anno edizione: 2019

pagine: 352

Mentre milioni di fan in tutto il mondo si preparano ad affrontare e a celebrare la fine dell'attività agonistica di Roger Federer, Fabrizio Sandrini - uno di loro - in questa biografia sui generis focalizza l'attenzione sull'ultima parte della carriera del campione svizzero. Le sue gesta sono seguite da vicino, partita dopo partita, volgendo lo sguardo alla performance sul campo per poi invertire il telescopio e puntarlo sulle dinamiche interiori. La struttura del libro poggia su due pilastri: da una parte l'analisi puntuale delle partite giocate, dall'altra le riflessioni esistenziali e filosofiche intorno a questo miracolo sportivo, indiscutibilmente uno dei massimi inveramenti di quella che David Foster Wallace definiva l'esperienza religiosa del tennis. Il tutto calato nel ritmo incalzante delle stagioni, torneo dopo torneo. A unire i capitoli pensano piccoli camei, in cui con veloci pennellate si ricostruisce la storia delle persone e delle dinamiche che hanno avuto un ruolo determinante nella vita di Federer. Un omaggio appassionato alla straordinaria parabola disegnata dal sovrano assoluto del tennis contemporaneo.
19,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.