Il tuo browser non supporta JavaScript!

Universitas Studiorum

A margine di Tintoretto. L'Appartamento Grande del duca Guglielmo nel Palazzo Ducale di Mantova

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2019

pagine: 186

Non molti anni dopo la presenza di Tiziano, un altro artista veneto è chiamato a Mantova, alla corte dei Gonzaga, per la realizzazione delle grandi tele che devono decorare le sale del nuovo Appartamento del duca Guglielmo: si tratta del veneziano Jacobo Robusti, detto Tintoretto. Fra il 1578 e il 1580 egli realizza gli otto teleri dei Fasti Gonzagheschi, oggi conservati presso l'Alte Pinakothek di Monaco di Baviera. La sfida che Tintoretto raccolse era duplice: fissare in otto epiche battaglie le grandi gesta della Casata e, insieme, dialogare con il modello di Giulio Romano, inserendo armoniosamente nelle grandiose scene i raffinati ritratti dei Signori di Mantova. Il volume illustra, in vari saggi, le più recenti conoscenze sull'opera di Tintoretto alla corte dei Gonzaga e sul suo immediato contesto, dalla Sala di Manto alle fonti iconografiche, dal rapporto con Giulio Romano al ruolo di Pirro Logorio e di altri artisti e intellettuali, sino a dare conto dei restauri delle sale e dei risultati della diagnostica per immagini appositamente effettuata dal Centro Laniac dell'Università di Verona.
30,00

Predicatori, mercanti, pellegrini. L'Occidente medievale e lo sguardo letterario sull'Altro tra l'Europa e il Levante

Libro

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2018

pagine: 304

Nel Medioevo letterario europeo il racconto edificante (il sermone, la narrazione agiografica) e le scritture di viaggio spiccano tra quelle tradizioni letterarie che hanno concorso in misura sostanziale a fondare l'identità collettiva dell'Occidente. Predicatori, missionari, mercanti, pellegrini: nel punto di vista a volte convenzionale o autoreferenziale, a volte felicemente originale di questi scrittori ritroviamo la lente con cui l'uomo occidentale ha osservato se stesso e il mondo, ha escluso e discriminato le minoranze e talvolta ha cercato di comprendere gli altri. Nell'era della globalizzazione e della post-secolarizzazione, il complesso rapporto tra "je, nous et les autres" pone di fronte a delle sfide quanto mai attuali. Il rispetto dell'alterità e la comprensione delle pluralità culturali è un passo indispensabile per vivere in una società in continua trasformazione.
28,00

Attraverso uno specchio oscuro. Irlanda e Inghilterra nell'Ulisse di James Joyce

di Enrico Terrinoni

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2014

pagine: 202

"Attraverso uno specchio oscuro" è una controguida ragionata all'"Ulisse" di James Joyce. Del romanzo indaga principalmente la matrice irlandese, ovvero il tratto, spesso dimenticato da lettori e critici, che rende questo capolavoro del modernismo uno dei romanzi al contempo più "locali" ed "universali" della letteratura mondiale. A lungo considerato semplicemente uno scrittore europeista e internazionale, James Joyce è invece prima di tutto un autore irlandese e un Dubliner. Indissolubilmente radicato nella cultura autoctona, ne rivisita in modo provocatorio le premesse, sebbene non allo scopo di negarle, ma piuttosto, come spiega uno dei suoi personaggi principali e suo alter ego, Stephen Dedalus, con l'intento di "forgiare nella fucina dell'anima la coscienza increata della mia stirpe".
14,00

La miglior compagnia

di Stefano Cortese

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2014

pagine: 82

Il 19 agosto dell'anno 14 dopo Cristo moriva a Nola, nei pressi di Napoli, il princeps Ottaviano Augusto. Si chiudeva, con la sua morte, un'epoca storica e letteraria irripetibile, destinata ad essere ricordata in eterno come Età augustea. Sono trascorsi duemila anni da quel momento e pure niente è più vivo nella memoria e nell'immaginario collettivo di quell'età che ha dimesso le vesti della storia per indossare, ormai da tempo, quelle del mito. Questa "Miglior compagnia" nasce dall'intento di omaggiare la memoria di un uomo straordinario. Nasce dal desiderio di rammentare e rivitalizzare quella che fu la sua epoca, dal tentativo di percepire gli echi di quel mondo attraverso due millenni di storia.
10,00

Artropodi di interesse dermatologico in ambiente confinato

Libro: Copertina rigida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2014

pagine: 314

45,00

Mantua humanistic studies. Vol. 8

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2020

pagine: 172

25,00

Islam and the West. Arabic inscriptions and pseudo inscriptions

di Maria Vittoria Fontana

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2020

pagine: 212

25,00

Zeus prima di Zeus e altri studi cretesi. Persistenze cultuali a Creta fra minoico e miceneo

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2020

pagine: 170

Uno "Zeus cretese" incontra lo Zeus indeuropeo. I testi del tempo, non più relegati nell'era buia dell'"indecifrabilità", ce ne raccontano, insieme ai miti e ai luoghi, la possibile storia. Mario Negri è ordinario di Civiltà Egee nell'Università IULM di Milano. Fra le altre cose, ha promosso il progetto d'interpretazione del corpus minoico, il cui esito maggiore sono i "Testi minoici trascritti, con interpretazione e glossario" (Roma 1999), di cui è coautore con Carlo Consani. Nell'ambito delle sue ricerche, ha coniugata la prospettiva filologica e storico-linguistica con l'indagine, anche nella prospettiva di una lettura "storica" del mito, dei rapporti di continuità fra il II e il I millennio
28,00

Chernobyl. Immagini e racconti

di Enrico Vetri

Libro: Copertina morbida

editore: Universitas Studiorum

anno edizione: 2019

pagine: 142

Enrico Vetri, geologo e fotografo freelance, nasce a Milano nel 1961. Appassionato di fotogiornalismo e street photography, progressivamente si avvicina all'Urbex intesa come processo di conservazione della memoria dei luoghi e delle persone che vi hanno vissuto. Attraverso l'associazione culturale "I luoghi dell'abbandono" partecipa e sostiene la campagna di aiuti ai Samosely e, dopo averli incontrati e intervistati, decide di raccontare la propria esperienza emotiva con questo fotolibro in cui luoghi, fatti e persone ancora oggi testimoniano quello che è stato il disastro di Chernobyl. "I luoghi dell'abbandono", attraverso il suo presidente Devis Vezzaro, si propone di salvaguardare, diffondere e far conoscere realtà e memorie che altrimenti andrebbero per sempre perdute.
25,00
24,00
20,00
20,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.