Editore Versante Sud - Ultime novità

Versante Sud

Valli bergamasche. Falesie Val Seriana, Val Brembana, Val di Scalve, Lago d'Iseo

di Yuri Parimbelli, Maurizio Panseri

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 464

Questo lavoro raccoglie le falesie in provincia di Bergamo che per caratteristiche diverse rappresentano i luoghi arrampicatori più fruibili. Alcuni sono luoghi storici che hanno scritto la storia dell'arrampicata italiana e mondiale, altri sono luoghi di più recente attrezzatura che hanno permesso e permettono la crescita di nuove generazioni di fortissimi arrampicatori e alpinisti. La provincia di Bergamo ha sul suo territorio falesie molto interessanti e molto diverse tra loro, muri verticali di calcare e verrucano, strapiombi e soffitti di conglomerato a buchi, strutture di ottimo calcare a tacche e buchi con varie inclinazioni. Vi divertirete arrampicando muri tecnici o strapiombi atletici, placche complicate e delicate o placche fisiche e di movimento. Molto diverse sono anche le difficoltà sulle quali potrete arrampicare e la varie esposizioni e quote di falesie e settori vi permetteranno di frequentare la provincia di Bergamo tutto l'anno.
35,00

MTB da Milano ai laghi. Como, Varese, Maggiore, Lugano. 74 itinerari e 14 ciclovie

di Luca De Franco, Gianfranco Ubbiali

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 528

Questa guida è dedicata chi ama la libertà che regalano le due ruote e trova pace, rilassamento, svago, scoperta, o cerca allenamento e adrenalina quando è in sella. La ritrovata attenzione per l'ambiente e la spinta propulsiva della pedalata assistita hanno rimesso la bicicletta al centro dell'attenzione della collettività, risvegliando sia cicloturisti che downhiller. Ed è per tutti loro che abbiamo sviluppato questi itinerari. I percorsi partono da Milano, lambiscono i laghi, toccano le vette delle alpi lombarde e le cime del Canton Ticino. Zone molto antropizzate, ma comunque adatte a essere esplorate attraverso i sentieri verdi. Possiamo districarci dal centro metropolitano verso nord percorrendo ciclabili e sterrate, e pian piano raggiungeremo località in cui l'ambiente naturale monopolizza l'orizzonte. Pensati per essere seguiti in un percorso di crescita, questa Guida comprende ciclabili, percorsi collinari e anche tracce verso le vette, con salite che richiedono allenamento e discese che richiedono tecnica. E per tutti segnaliamo le particolarità da non perdere - da un punto panoramico nascosto a un passaggio adrenalinico - e i collegamenti con i mezzi pubblici, per poter definire la nostra passione veramente a impatto zero. Gli itinerari infine sono distribuiti sul territorio con una funzione precisa: permettere ai più esperti di collegarli fra loro e poter pianificare un viaggio a tappe. Siamo certi - per esperienza personale - che realizzare viaggi itineranti in compagnia sia la miglior esperienza che i biker possano vivere: condividere con gli altri la propria passione. Luca De Franco.
37,00

Corsica GR 20 16 tappe, 16 varianti e 16 percorsi ad anello

di Ludovico Bianciardi

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 392

GR20: quale potente richiamo esercita questo nome? Perché così tanti escursionisti ogni anno si cimentano sui suoi impegnativi e selvaggi sentieri? Con i suoi 11.000 metri di dislivello che attraversano tutta la dorsale montuosa dell'isola, è il trekking di lunga percorrenza più duro d'Europa: da Calenzana a Conca taglia la Corsica diagonalmente, toccando le maggiori cime dell'isola, che arrivano spesso a superare i 2000m di altitudine. Ma non è certamente solo l'impegno che richiede a muovere così tanti camminatori. Il GR20 è un percorso tra due mari, panoramicamente impareggiabile che attraversa paesaggi incredibilmente vari: non solo creste e montagne, ma intere tappe immerse in boschi secolari ricchi di splendidi corsi d'acqua e laghi dove, soprattutto nei mesi estivi, sarà difficile resistere a un bagno. Oltre alla descrizione delle 16 tappe classiche in cui è suddiviso il percorso, in questa guida è dato ampio spazio a numerose varianti per onorare anche magnifici passaggi lasciati fuori dal tracciato originale. Infine abbiamo ideato 16 itinerari ad anello da 1 a 3 giorni, allo scopo di proporre delle varianti al GR20 meno selvagge, che garantiscano maggior facilità logistica e che stimolino la massima spinta motivazionale ai camminatori meno esperti. Speriamo così di riuscire nell'intento di far vivere l'esperienza di camminare in questa splendida isola anche a chi non se la sentisse di effettuare l'intero itinerario.
34,00

Climbsthenics. Calisthenics per climber. Basi, propedeutiche, skill

di Gianluca Furiozzi

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 145

Negli anni 90, epoche di sperimentazioni sui nuovi metodi di allenamento, fece la sua maestosa comparsa il Calisthenics: uno stile a corpo libero che coniugava il duro della ginnastica artistica allo StreetWorkout, spettacolare e scenografico, in cui l'obiettivo è la massima espressione di forza nelle Skills. Il primo raduno nazionale si svolse a Torino nel 2013 e l'anno successivo ci fu il primo corso per Istruttori. Il Calisthenics in brevissimo tempo si affermò sulla scena mondiale come l'allenamento a corpo libero più efficace di sempre, con una metodologia incredibilmente specializzata e una piattaforma di esercizi estremamente ampia, e come catalizzatore del tutto il fatto che è divertente. Fu Gianluca Furiozzi il primo a concepire un format per unire il Calisthenics e il lavoro agli attrezzi propedeutico all'arrampicata, impiegandoci 4 anni tra test e allenamenti per sciegliere e selezionare le Skills e le varie combinazioni utili allo scopo, e quindi metterle nere su bianco questo manuale. Sicuramente ci saranno in futuro ulteriori evoluzioni sull'argomento, ma senza ombra di dubbio le indicazioni riportate nel manuale sono per alcuni versi indelebilmente utili per un vastissimo pubblico di climbers che vogliono da subito impostare una vita sportiva che punta alla longevità unitamente alla performance.
33,00

Spit in Dolomiti. 40 anni di battaglie

di Alessio Conz

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 200

Gli spit sono comparsi in Dolomiti nei primi anni '80, in contemporanea alla esplosione della arrampicata sportiva. Una rivoluzione tecnica e culturale che ha iniziato a trasformare il mondo dell'arrampicata segnandone il futuro in modo indelebile. Sono passati 40 anni da allora; dalla comparsa delle falesie, dei primi miti della arrampicata sportiva, delle prime vie sportive sulle grandi pareti. Oggi le vie sportive si contano a centinaia; nelle pareti di fondovalle lo spit è universalmente accettato ma non lo è sempre altrettanto sulle Dolomiti, e in molte zone rimane tabù. Questo libro però parte da lontano; ripercorre la storia dell'arrampicata con i punti salienti di un diverso atteggiamento nei confronti delle salite, dai proclami puristi di Preuss e Messner alle direttissime, dalla visione romantica e coraggiosa di generazioni di alpinisti alla arrampicata sportiva di alta difficoltà, all'interno di un percorso nel quale è completamente mutato il mondo nel quale si muove lo scalatore.
20,00

Multipitch nelle valli torinesi. 97 vie a più tiri per chi arriva dalla falesia

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 288

Ti sarà capitato di vedere qualcuno in falesia che osa proseguire oltre la lunghezza di un singolo monotiro. Cordini a tracolla, scarpe all'imbrago e zaino in spalla. Lo avrai anche sentito urlare frasi strane al suo compagno, legato alle due corde che li uniscono. Perché è questo che si fa in via lunga. Ci si lega insieme, si crea un legame. Ogni emozione è condivisa. Ecco, se per almeno un attimo li hai guardati sognante o incuriosito, allora questa è la guida per te. Un percorso completo ti permetterà di seguire le orme di chi guardi con il naso al cielo ma con i piedi a terra. Perché le guide a questo servono, a indicarci il cammino, a trasportarci verso una meta. Ci legheremo con te e ti porteremo a scoprire le vie lunghe più facili e interessanti del torinese, dal 4c al 6b+. Tutti i multipitch presenti, inseriti e proposti in progressione, sono stati selezionati per offrirti un'arrampicata divertente e plaisir. L'obiettivo è migliorare la sicurezza, la confidenza e il grado in via lunga, evitando spiacevoli sorprese. Ma non è solo un semplice elenco di vie sportive, al suo interno troverai curiosità, cenni storici, ripassi tecnici e brevi approfondimenti. Insomma, un vero e proprio libro che ti terrà compagnia anche nelle giornate lontane dalla roccia.
32,00

Yogarrampicata. La connessione tra la disciplina dello Yoga e un'arrampicata consapevole

di Alberto Milani, Cristine Spiezia

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 440

Questo manuale si propone di illustrare le connessioni esistenti tra lo yoga e l'arrampicata, esplorando non solo gli aspetti legati alla consapevolezza del corpo, del respiro e delle nostre dinamiche mentali, ma anche contestualizzandoli nell'ambito del percorso spirituale di questa disciplina millenaria. L'obiettivo non è solo quello di mostrare come le tecniche yogiche possano essere finalizzate all'arrampicata sia a livello fisico che mentale, ma anche di dimostrare come l'arrampicata stessa, vissuta con un adeguato approccio, possa diventare essa stessa una forma di yoga. Dopo un'introduzione in cui vengono presentati i principi dello Yoga e viene sintetizzato il suo legame con l'arrampicata, il libro dedica una parte consistente alla descrizione delle più importanti posture yogiche (Asana) e di diverse sequenze ideate per i climbers, spiegandone a fondo l'utilità in arrampicata. Successivamente, vengono descritte diverse tecniche di respirazione (Pranayama) che possono essere applicate in arrampicata per poi analizzare quali sono i fondamenti della meditazione e di come l'arrampicata possa diventare una meditazione in movimento. Segue un capitolo dedicato alle tecniche yogiche di rilassamento e a una spiegazione di come i codici etici/morali (Yama e Niyama) dello yoga in realtà possano trovare un'applicazione molto attuale nel mondo dell'arrampicata. Infine, diversi approfondimenti troveranno spazio in una vasta appendice. Questa guida si rivolge sia a chi cerca nello yoga una pratica complementare per migliorare come arrampicatori, sia a chi è interessato ad entrare nel cuore dello yoga e avere una visione più profonda della propria passione verticale. La seconda edizione presenta una notevole revisione e ampliamento della precedente, in cui chi ha apprezzato la prima versione potrà trovare molte altre tecniche e spunti di riflessione.
39,00

Monte Grappa Trail. 28 itinerari di trail running tra il massiccio del Grappa e il canale del Brenta

di Lorenzo Capitani

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 290

Il Grappa, come lo chiamano affettuosamente i locali, è tutto da percorrere a piedi, di corsa, salendo dalla pianura, esplorando i suoi versanti, le sue gole, le sue valli e le sue cime sempre in sali e scendi. C'è solo l'imbarazzo della scelta e il dislivello, se è quello che si cerca, non manca. Vertical, trail e ultra sono condensati su questo massiccio, basta scegliere il percorso giusto. Per divertirsi su questi sentieri, abbiamo selezionato 28 itinerari, anelli e traversate, che possono essere corsi a qualsiasi passo, per ripercorre tracciati storici come l'Alta Via del Tabacco o quella degli Eroi, che unisce Feltre a Bassano del Grappa, cimentarsi sui percorsi di gare come il Trail degli Eroi o Sull'Orlo del Corlo, esplorare valli nascoste o montagne citate sui libri di storia e scoprire, ogni volta che si vuole tirare il fiato o solo rallentare un po', luoghi, uomini e panorami straordinari. Sul Grappa non si sale solo per correre e allenarsi, non si si va per arrivare, ma per godersi a ogni passo la storia di questa montagna. Il Grappa non è una montagna difficile, eppure non è mai banale e richiede sempre un approccio cauto e rispettoso, non solo perché è un ambiente naturale e come tale andrebbe sempre trattato, ma soprattutto perché, per quanto antropizzato, è una montagna a tratti rude e selvaggia, mai eccessivamente frequentata anche nei mesi estivi e nei fine settimana di bel tempo. Affacciato sulla pianura veneta e circoscritto dalle profonde valli del Brenta, del Piave e dalla val Belluna, che lo divide dalle Prealpi bellunesi e dal Cadore, ll massiccio del Grappa rappresenta un unicum nel panorama delle montagne dell'arco alpino. Lorenzo Capitani, nato nella piattissima provincia di Milano 1975, inizia a correre su strada nel 2010. Dopo campestri, 10k, mezze e maratone, lascia la pianura per scoprire la corsa in montagna, rapito dallo spirito trail. Negli anni esplora le Alpi Marittime piemontesi e quelle francesi, i sentieri dell'Alzazia e del Grande Massiccio Centrale, i Pirenei e le Orobie bergamasche e le montagne lecchesi. Ma è sul Grappa che l'amore per il trail incontra l'altra sua grande passione, la Storia e le storie di guerra: connubio indispensabile per scoprire un territorio consapevolmente. Ama le lunghe traversate in solitaria, il sole che scalda le fresche albe primaverili e la sottile inquietudine che si prova nel bosco di notte. Ha partecipato a numerose gare di trail di tutti i tipi e su tutte le distanze: quelle che gli hanno insegnato di più il Gran Trail Orobie, la Livigno Skymarathon e ai Villaggi di Pietra. Sul massiccio del Grappa e i sui sentieri si sente a casa.
32,00

Passaggio a Nordovest. Falesie e vie in Piemonte occidentale. Volume 1

di Elio Cacchio

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2022

pagine: 480

Un'opera che getta uno sguardo globale sull'arrampicata in quella che è considerata la palestra per eccellenza dei climber torinesi: la Val di Susa e le valli occidentali della provincia di Torino. Dalla Val Pellice alla Rocca Sbarua, dalla Val di Susa alla Val Chisone in un viaggio che attraverso le pareti e le falesie presenti narra la storia di una parte fondamentale dell'arrampicata piemontese. Dopo i libri del 2005 e del 2011, ecco la terza edizione, le cui tante novità hanno imposto la trattazione di un primo volume dedicato interamente alla Val di Susa e di un secondo con le valli più a sud, che uscirà nel 2022. Questa guida, dedicata alla valle più estesa e popolata del Piemonte, comprende oltre 400 pagine e 120 falesie da Avigliana fino a Bardonecchia e Claviere, senza tralasciare le falesie appena oltre il confine francese.
35,00

Tu non conosci Tiziano. Cantalamessa: la vita e l'alpinismo

di Massimo Marcheggiani

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2021

pagine: 192

"Tiziano è stato il nostro Bonatti. Tutti lo amavano, uomini e donne" scrive Massimo Marcheggiani suo compagno di cordata. Tiziano Cantalamessa è stato a detta di tutti il più forte alpinista del centro Italia, paragonato a Bonatti anche perché, come lui, era "l'uomo che tornava sempre". Aveva una marcia in più. Come testimonia Alberico Alesi: "Dove gli altri si arrendevano sfiniti, lui cominciava appena a lottare. Uno dei motivi per cui a volte preferivo non uscire con lui, con tutto l'affetto che gli riservavo, era perché la sua presenza "annullava i problemi". Questo libro però non celebra l'ennesimo alpinista fortissimo, ma ci parla di un uomo, del suo rapporto con l'altro e del suo modo di concepire la montagna, del suo stile dissacratorio, scanzonato, allegro nel vivere l'avventura. "Non avrei mai scritto nulla su di lui solo perché era forte. Nel suo essere alpinista dalla testa ai piedi, Tiziano era uno straordinario compagno di scalate per la sua umanità, schiettezza, sincerità, affabilità e soprattutto travolgente allegria, con il quale condividere nel modo più "vero" una cosa forte e coinvolgente come l'alpinismo." Sale il Fitz Roy, apre una via sui Bhagirathi, solo le valanghe lo ricacceranno in Italia da un tentativo di nuova apertura sulla Rupal del Nanga Parbat. Ma da buon ascolano, il suo terreno d'elezione era il Paretone del Corno Grande: è li che dai primi anni 80 apre diverse vie nuove e compie concatenamenti incredibili, concettualmente avanti di vent'anni. Non lo fermerà la montagna ma un banale incidente di lavoro nel 1999.
20,00

Daone Boulder. Più di 2000 passaggi + 1 boulderpark in Val Daone

di Stefano Montanari

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2021

pagine: 448

La Val Daone da una decina d'anni ha scoperto la sua vera vocazione: il bouldering. posizionata in Trentino, ai piedi dell'Adamello, per anni ha avuto un turismo outdoor dedicato prevalentemente alle passeggiate e all'alpinismo classico con lo scarpone, ha vissuto una breve parentesi legata al ghiaccio che tuttora ne rappresenta una ricchezza, ma solo con il bouldering ha visto un vero boom di presenze sportive, e questa terza edizione della guida è qui a dimostrarlo. Grazie a questo libro e all'opera incessante di alcuni scalatori che hanno esplorato e pulito migliaia di passaggi, la valle è ora una delle mete più ambite in Europa. Il già incredibile numero di blocchi descritto nelle precedenti edizioni, si è ulteriormente ampliato grazie all'esplorazione sistematica avvenuta negli ultimi anni. Più di 2000 passaggi, 10 settori di massi di granito ubicati dagli 800 ai 2000 metri di quota, prevalentemente a pochi minuti dal parcheggio ma anche raggiungibili con mezz'ora di sentiero in una natura incontaminata. Una chicca donata dall'amministrazione comunale alle famiglie e a chi muove i primi passi su roccia naturale, è il boudler park: un'area dove i massi, seppur immersi in uno splendido bosco, presentano standard di sicurezza più elevati rispetto alle altre aree. Come la precedente edizione la guida è arricchita da decine di QR code che permettono sia di raggiungere facilmente i parcheggi e i blocchi, sia di vedere i video di precedenti salite.
35,00

Toscana. Pareti 221 vie classiche e moderne tra le Apuane e l'Argentario

di Raffaele Giannetti

Libro: Copertina morbida

editore: Versante Sud

anno edizione: 2021

pagine: 208

Nello stereotipo collettivo Toscana è città d'arte, colline del Chianti, mare, le isole, il suo arcipelago. Le Alpi Apuane sono le cave di marmo. Per chi scala la Toscana e le Apuane sono un'isola di splendida roccia calcarea non solo con le immense falesie del camaiorese, ma anche con le selvagge valli che schiudono alla vista le grandi pareti, sulle quali è tracciata la storia dell'alpinismo di questa regione. Una storia che continua a vivere e rinnovarsi con nuovi percorsi in stile moderno, a spit, che si alternano alle grandi classiche. Alcune vie immerse nella natura incontaminata, altre incastonate tra la devastazione delle cave di marmo bianco. Alcuni di questi itinerari portano nomi importanti e prendono parte, nel loro piccolo, alla decennale lotta per salvare questo paradiso dallo scempio dell'industria estrattiva. Dai 1000 metri della nord del Pizzo d'Uccello, alle più moderne vie sul Procinto, fino ai gradi elevati dell'imponente parete del Nona. In questo viaggio tra montagna e mare, arriveremo fino a visitare le pareti a picco sul blu dell'Argentario per un'esplorazione da nord a sud dell'arrampicata Toscana. Raffaele Giannetti Nasce nel 1985 a Carrara (MS) a ridosso delle Apuane, montagne frequentate fin da bambino, che lo spingono ad avvinarsi all'arrampicata sportiva. Presidente dell'associazione Versante Apuano che si occupa da anni di chiodatura e mantenimento falesie, e realizzazione di eventi atti a promuovere l'arrampicata in toscana e non solo, nel 2017 apre il The Wall, una sala boulder a metà tra le Apuane e il Muzzerone.
29,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.