Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Adolescenti e relazioni significative. Indagine Generazione Z 2019-2020

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 200

Valorizzare le risorse e le capacità degli adolescenti piuttosto che sottolinearne limiti o mancanze, il cosiddetto Positive Youth Development: questo è l'approccio dell'indagine Adolescenti e relazioni significative. Una ricerca che continua il percorso dei precedenti volumi, editi sempre da Vita e Pensiero, Generazione Z. Guardare il mondo con fiducia e speranza (2017) e Adolescenti di valore. Indagine Generazione Z 2018-2019 (2019). In questa terza rilevazione è stato preso in considerazione il tema delle relazioni che quotidianamente gli adolescenti coltivano e da cui sono sostenuti: quelle con i propri familiari (madre, padre ed eventuali fratelli/sorelle), con gli amici, con un partner, con le figure religiose di riferimento, con i compagni di squadra e con gli allenatori. Solo grazie a relazioni significative è infatti possibile che si riesca a costituire una generazione adulta in grado di fronteggiare con consapevolezza e successo le sfide che le si porranno davanti.
18,00

La Parola e la cosa. Saggi sulla resistenza della poesia

di AA.VV.

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 100

Non è vero che «la poesia non fa succedere niente», come scrisse il grande poeta W.H. Auden. La poesia salva le parole. La poesia ci accompagna verso il sacro, il mistero. La poesia è una chiave inimitabile per comprendere le varie epoche storiche. Allarga i nostri orizzonti, finanche all'eterno, come succedeva a Clemente Rebora. Sembra essere questa la conclusione a cui si arriva leggendo questa raccolta di saggi composti nel nuovo millennio, tutti firmati da poeti: Maurizio Cucchi, Roberto Mussapi, Franco Loi, Patrizia Valduga, Giuseppe Conte, Valerio Magrelli, che in particolare fa un affondo sul rapporto tra poesia e lettori, e Guido Oldani, che invece sale sul ring sempre aperto della poesia religiosa, e sul suo declino. Un declino già raccontato da Luciano Erba, che nel 2003 rifletteva sull'uscita di scena della poesia italiana dal mondo dei media. Una crisi alla quale non arrendersi, perché «lo studio dei testi poetici è necessario, essenziale, generativo», come sottolinea Alda Merini in un'intervista a tu per tu tra i fornelli di casa. Un tema che ritroviamo nel dialogo tra Mario Luzi, sull'orlo dei 90 anni, e Mussapi, che discutono non solo di poesia, ma anche di teatro e calcio. Perché la poesia è vita, «un punto di vista sul mondo», come scrive il critico Alfonso Berardinelli, che in chiusura del volume rilegge il Novecento attraverso la divina arte, con un'avvertenza: «la critica non spiega la poesia, ne parla a modo suo».
12,00

Abuso di parola, abuso di potere

di Josef Pieper

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 100

La degenerazione del dominio politico è correlata all'abuso sofistico della parola. Nelle parole la realtà diventa chiara. Si parla al fine di rendere riconoscibile qualcosa di reale nella comunicazione. Ma questa natura comunicativa della lingua è sempre più corrotta. Il fenomeno oggi delle fake-news è solo la punta dell'iceberg della divaricazione tra apparenza e verità, a tal punto che non importa più se un discorso è vero o meno. Quello che importa è che emozioni. In questo senso l'abuso della parola è il mezzo privilegiato dell'abuso del potere. Lo avevano teorizzato fin dall'antica Grecia i sofisti, filosofi che utilizzavano la retorica per ottenere il consenso politico persuadendo, anche al prezzo della verità. Tirannia, propaganda, mass media hanno come obbiettivo privilegiato la corruzione della parola e la sua degenerazione. Ci offrono realtà il cui carattere fittizio minaccia di diventare impenetrabile. E così pure, nel privato, l'abuso di potere sulle persone si esercita anzitutto tramite la corruzione della parola, che diventa arma subdola e insidiosa di dominio. In questo breve saggio il filosofo Josef Pieper mostra con determinazione e passione, e insieme con rigore intellettuale, la via d'uscita da questa situazione opprimente. Ci viene chiesto di vedere di nuovo le cose per come esse sono, di vivere e operare in forza della verità riscattata.
10,00

Unione europea nell'era post-liberale

di Sonia Lucarelli

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 150

Usato e abusato, il termine "liberalismo" è diventato quasi una 'brutta parola' nel dibattito pubblico contemporaneo. Il fatto è che, nella realtà socio-politica occidentale, del liberalismo ideale originario è rimasto ben poco. Al libero mercato si sono sostituiti oligopoli globali, alla centralità dell'individuo la politica dell'identità, alla possibilità di un benessere diffuso crescenti ineguaglianze. Promesse mancate del Liberalismo, che lo hanno delegittimato alla radice, originando manifestazioni che alla fiducia nel progresso sostituiscono lo scetticismo nei confronti delle forze che lo rendono possibile (la scienza, la tecnica, il sapere). La tesi del libro è che la crisi del liberalismo è strettamente connessa con la crisi dell'Unione europea. Il volume analizza l'origine di tale crisi, sia nelle componenti globali/strutturali, sia in quelle più marcatamente europee, considerando il ruolo di ineguaglianze, paura, rivoluzione tecnologica e trasformazione dell'identità sociale, nonché alcuni errori di valutazione compiuti nel processo di integrazione europea. Il risultato è un quadro complesso e articolato dove processi di natura tecnologica, sociale, politica ed economica si intrecciano, sfidando dalle fondamenta l'ordine liberale nel quale l'Unione europea si è sviluppata. L'esito finale è preoccupante per chi ha a cuore le sorti del liberalismo e dell'Unione europea, ma ancora - fortunatamente - ancora incerto.
16,00

Trittico nuziale. Legami d'amore: per un disegno di civiltà

di Giuseppe Colombo

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 200

In questo Trittico nuziale la scena è occupata da tre drammi d'amore sponsale: "Romeo e Giulietta" di W. Shakespeare, "I promessi sposi" di A. Manzoni e "L'osteria volante" di G.K. Chesterton. Giuseppe Colombo propone una lettura di questi testi fuori dagli schemi consueti e un percorso che mette in luce il senso dell'amore uomo-donna che, fondendo passione erotica e carità, è l'icona dell'amore stesso e il paradigma di tutti gli altri 'amori' che, in modi e gradi diversi, lo riprendono e lo continuano. Il "vincolo d'amore" tra uomo e donna, quando non degenera nella morbosità narcisistica, plasma e consolida la personalità dei due e, contemporaneamente, diventa fecondo, crea famiglia e genera civiltà.
20,00

Il terrorismo nel nuovo millennio

di Marco Lombardi

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 120

Che cos'è il terrorismo del nuovo Millennio? Come è cambiato il terrorismo e come può avere tanti proseliti? Come si combatte il terrorismo? Si può vivere con queste minacce quotidiane? Le domande sono naturali e legittime. Ma le risposte non sono semplici. Eppure la nostra capacità di reagire e continuare a vivere dipende dalle risposte che sapremo dare. In questo breve volume Marco Lombardi affronta tali domande cercando di fornire elementi che favoriscano la consapevolezza necessaria per affrontare una minaccia che è parte della modernità e che è destinata a continuare nel prossimo futuro. Cominciando col considerare che non esiste una definizione condivisa del terrorismo e, pertanto, è difficile una risposta coesa a questo fenomeno anche perché mancano i conseguenti strumenti normativi per combatterlo. Si continua sottolineando la discontinuità degli obiettivi e delle pratiche di questo terrorismo, rispetto a quello delle passate stagioni, da cui l'incertezza nel comprenderlo e nell'elaborare le risposte operative, che si riflettono nell'scarsa efficacia delle politiche di contrasto. In questa nuova edizione del volume (edito per la prima volta del 2016), Lombardi affronta quindi la questione degli sviluppi più recenti del terrorismo dopo la caduta dello Stato Islamico, con attenzione alla capacità di sviluppare strategie innovative su molteplici fronti. Infine viene proposto uno "scenario possibile" a partire dalle sfide che il terrorismo pone all'Europa e all'Italia, tracciando le linee che possono guidare alla risposta alle domande da cui si è partiti.
12,00

Il ballo di coppia in strada a Milano

di Sara Cardinale

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 150

La piazza è stata luogo di unione e di festa in molte epoche: e oggi? Tango Illegal, Mazurka Klandestina, Sac (Swinging Around Collective) sono tre tipologie di ballo di coppia in strada indetti in modo estemporaneo da gruppetti di appassionati. In numerose città italiane gruppi di ballerini si incontrano per danzare insieme: piazze, strade, portici, gallerie o mezzanini delle stazioni ospitano eventi di ballo sociale organizzati e attuati senza regolari autorizzazioni, sfruttando le potenzialità dei social media nello stile dei flashmob. Un antidoto spontaneo all'isolamento metropolitano, piaga dei nostri tempi. Il libro restituisce i risultati di una ricerca sociologica condotta tra il 2015 e il 2016 sul ballo di coppia clandestino in una realtà urbana che può considerarsene la culla, Milano. «Le caratteristiche di questi eventi» spiega l'autrice e sociologa Sara Cardinale, «sono l'alto grado di organizzazione e le ferree regole interne. Rispondono all'esigenza di appartenere a una comunità, in una città individualista e dove si respira "mercato" ovunque. L'idea è: mi cerco uno spazio che offra socievolezza (lo stare insieme per il puro gusto di stare insieme), senso di libertà, in un contesto informale (un po' come scendere al bar nei paesi, sai che troverai qualcuno che conosci). Il tutto, amplificato dalla suggestione delle scenografie, ricche di bellezza e di storia. Il sapore è assai diverso dal danzare in una sala». La socievolezza e l'intimità di gruppo emergono come chiavi di lettura di una socialità basata su interazioni estemporanee tra semisconosciuti e vissuta come autentica per la sua spontaneità e assenza di lucro, una socialità che trova nella strada il proprio spazio di espressione privilegiato. «Nei partecipanti c'è» spiega ancora l'autrice: «la sensazione che cambiare l'uso di un luogo sia un (piccolo) contributo a cambiare il mondo».
15,00

Formazione umana e impegno solidale. A scuola di service learning

di Sara Bornatici

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 170

Il volume considera in prospettiva critico-ermeneutica i fondamenti pedagogici del service learning. Formazione umana e impegno solidale sono frontiere per generare futuro, riconoscendo la dignità della persona, la cui educabilità è strettamente legata alla capacità di costruire relazioni e sviluppo. Apprendere a vivere, secondo i percorsi pedagogici del service learning, implica costruire la comunità, tra scuola e territorio. In questo volume, Sara Bornatici chiama in causa inedite vie educative per progettare partecipazione e servizio nel segno della cura e della sollecitudine per e con l'altro. L'impegno solidale integra pratiche e saperi, dà vita ad apprendimenti e legami educativi. Offre una direzione di senso per andare al di là dei singoli contenuti per individuare connessioni euristiche transdisciplinari.
18,00

L'Università Cattolica del Sacro Cuore al servizio dei paesi poveri: esperienze e prospettive

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 128

L'Università Cattolica del Sacro Cuore ha sempre avuto grande attenzione ai Paesi poveri, per esempio con la formazione di laureati e docenti provenienti da tali Paesi. Non sono mancate, tuttavia, iniziative volte alla soluzione di problemi, vuoi di tipo emergenziale a seguito di guerre, calamità, ma anche di tipo strutturale-organizzativo, ad esempio in campo medico, formativo, di sviluppo rurale. In ciò, tuttavia, raro è stato il coinvolgimento diretto dell'Ateneo, così comportando inevitabili problemi: doppioni, mancate sinergie. In via più recente, vi sono state esperienze di coinvolgimento 'diretto' dell'Università; a parte il CeSI, si possono ricordare il progetto «Produzione di cibo appropriato: sufficiente, sicuro e sostenibile», finanziato dalla Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi e la scuola Master di imprenditoria in taluni Paesi africani: «E4impact», organizzata da ALTIS (Alta Scuola Impresa e Società). Questo Workshop si è proposto di favorire la reciproca conoscenza di quanti operano in questi ambiti nell'Università Cattolica, nella prospettiva di possibili collaborazioni e per valorizzare le numerose competenze presenti in Ateneo. Non meno importante il reciproco scambio di esperienza, soprattutto utile per coloro che si accostano per la prima volta a queste tematiche, mai di facile approccio. A esso hanno aderito, oltre al Centro di Servizio pastorale, la Consulta per le relazioni con i Paesi in via di Sviluppo, il CESI (Centro d'Ateneo per la Solidarietà Internazionale), la Enterpreneurship 4Impact Foundation, l'Associazione Francesco Realmonte Onlus, la Fondazione Spe Salvi, il Laboratorio di Mondialità Consapevole, i progetti SASS Sistemi Alimentari e Sviluppo Sostenibile e il Burundi Smallholders Livestock Network.
15,00

La biblioteca del liceo classico statale C. Beccaria di Milano. Quattro secoli di storia e catalogo delle cinquecentine

di Maria Antonietta Conte

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 200

Il Liceo classico Cesare Beccaria di Milano, famoso più per il patrimonio di antichi strumenti scientifici che per quello bibliografico, possiede un archivio storico e una biblioteca pregevole. Le cinquecentine ne costituiscono il nucleo più antico. Le origini della biblioteca risalgono alla fondazione delle scuole Arcimbolde (1603) presso il Collegio di S. Alessandro retto dai Padri Barnabiti. La biblioteca, accresciuta nei sec. XVII e XVIII, negli ultimi anni del Settecento e nell'Ottocento subì spoliazioni e dure vicissitudini. Con il catalogo delle cinquecentine ora lì conservate, delle quali si è data completa descrizione bibliografica e di esemplare, si è ricostruita anche la storia della biblioteca, con edizione di inventari antichi: a fianco del fondo originario dei Barnabiti, altri libri sono pervenuti da enti religiosi soppressi o in ottemperanza a direttive napoleoniche e asburgiche, altri infine per donazioni e acquisti.
25,00

Benedetta concorrenza. Lo sviluppo delle telecomunicazioni e gli operatori del settore in Italia

di Laura Solimene, Enzo Pontarollo

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 200

Dopo "La liberalizzazione zoppa" (2004) e "La concorrenza negata" (2013), che mettevano in luce le problematiche del processo di liberalizzazione nelle telecomunicazioni, in questo volume Laura Solimene e Enzo Pontarollo danno spazio all'analisi di alcuni innegabili risultati positivi per il settore. Il libro segue il percorso e l'evoluzione che hanno caratterizzato il settore delle telecomunicazioni italiane e valuta il suo assetto odierno e gli effetti dell'introduzione della concorrenza in termini di prezzi e nuovi operatori nel settore. La presenza in Italia di un ampio numero di imprese entrate in questo mercato conferma la vis imprenditoriale che è il frutto migliore generato dalle politiche di liberalizzazione, realizzate sulla spinta dell'Unione Europea. Una concorrenza così ampia ha permesso una sensibile diminuzione dei prezzi dei servizi di telecomunicazione e, nello stesso tempo, ha determinato un netto miglioramento della qualità del servizio, il che giustifica il titolo "benedetta concorrenza".
20,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.