Il tuo browser non supporta JavaScript!

VITA E PENSIERO

Filosofia prima e condizione morale in Vladimir Jankelevitch

di Giulia Maniezzi

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2017

pagine: 420

Nel panorama della filosofia francese del Novecento, Vladimir Jankélévitch (1903-1985) emerge come figura di rilievo, ma di non facile interpretazione. Cogliere il nucleo profondo che salda tra loro i molteplici aspetti della riflessione di Jankélévitch richiede infatti di scandagliare meticolosamente il corpus dei suoi tesi e di individuarne il filo conduttore. Questo volume si propone come un tentativo di ricostruzione e di discussione critica del pensiero filosofico di Jankélévitch a partire dal suo baricentro, la filosofia prima, così che divenga possibile ricollocare nella giusta prospettiva la questione della condizione umana. Il libro si concentra sull'arco teorico che dalla metafisica porta all'etica. Attraverso un'attenta indagine dei testi e una puntuale analisi delle fonti filosofiche e non filosofiche di Jankélévitch,viene messa a fuoco la domanda fondamentale della morale jankélévitchiana mostrando che si tratta di un interrogativo metafisico in senso stretto. Con questo obiettivo, il volume accorda un privilegio ermeneutico a due categorie - pureté e impureté - e, dopo aver ricostruito il proprium della proposta metafisica di Jankélévitch, chiude con l'analisi della figura concreta in cui la convergenza tra filosofia prima e filosofia morale trova compimento: il sacrificio per amore.
30,00

When green is green. Come e quando dirsi verdi è sostenibile

di Stefania Vitulli

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2017

pagine: 200

La sostenibilità oggi è un bene tangibile, che crea profitto. La comunicazione della propria sostenibilità, quindi, non è più e non può più essere meramente dichiarativa o a proattiva, ma deve rappresentare la spinta a un cambiamento sostenibile autentico e sostanziale all'interno dell'azienda e un 'volano aspirazionale' all'esterno. Come possono le aziende gestire questo booster al meglio? Dopo una parte sistemica in cui si analizzano i meccanismi del business verso la green culture e le nuove regole della comunicazione sostenibile, Stefania Micaela Vitulli raccoglie storie di green communication che, per unicità e innovazione, logica olistica, strategica e di network, hanno creato, modificato o ristrutturato community intorno al concetto di sostenibilità in una prospettiva storica di brand. I case studies raccolti illustrano efficacemente i concept fondamentali per questo cambiamento: il ruolo della supply chain, lo scenario sui mercati globali attraverso il ruolo dei network istituzionali, la trasformazione dei movimentismi con il neoattivismo, lo slacktivism e la plenitude, il ruolo dei green ambassador e delle partnership, i settori in sviluppo come ecolusso e organic food. Il volume intende così 'fare il punto' sullo stato dell'arte della comunicazione della sostenibilità e offrire una svolta concettuale, oltre che una spinta etica, su come gestirla al meglio.
18,00

La moda. Industria e creatività

di Emanuela Mora

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2017

pagine: 10

In generale, quando si parla di moda vengono in mente due linee di pensiero: da una parte un'industria che muove milioni di dollari, dall'altra un sistema che, facendo leva sul nostro immaginario, condiziona i nostri desideri e i nostri consumi. La moda è tutto questo, certo, ma, andando più in profondità, si rivela anche come un fenomeno sociale complesso, un insieme di risorse antico e potente a disposizione della creatività personale quotidiana per comunicare se stessi agli altri e costruire relazioni dotate di senso. Su tutto questo riflette il volume di Emanuela Mora. Delineando dapprima il terreno sociologico in cui si muove il discorso moda, si concentra poi sulla sua storia, in particolar modo su quella del 'made in Italy', che ha portato il buon gusto italiano - riconosciuto in tutto il mondo - ad avere un ruolo di primo piano nel processo di modernizzazione del Paese. Il racconto sul caso Italia, che si sofferma sui nomi più 'famosi' senza trascurare i meno conosciuti ma 'emergenti', si spinge anche ad aprire interessanti spiragli sulla nuova attitudine a promuovere la sostenibilità senza rinunciare alla libertà creativa, attraverso la messa a punto di processi produttivi a basso impatto ambientale. Un volume che coniuga dunque ricostruzione storica, lettura sociologica e riflessione sugli complicati intrecci e i confini sempre più permeabili tra immateriale e manifatturiero, immaginazione e produzione.
10,00

Università Cattolica del Sacro Cuore

Libro

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2016

30,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.