Collana Serie bianca - Ultime novità | P. 19

Feltrinelli: Serie bianca

Pussy Riot. Come si fa la rivoluzione

di Nadja Tolokonnikova

Libro

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2016

pagine: 176

È il 21 febbraio del 2012. In Russia, Putin è di nuovo presidente dopo un'elezione che molti sospettano falsata da brogli e intimidazioni, ma che sono in pochi a contestare pubblicamente. Durante la messa nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca, tre ragazze saltano su, interrompono la cerimonia, si mettono a cantare a squarciagola una canzone punk, piena di rabbia, oscenità e volontà di denuncia: denuncia del potere criminale di Putin, dell'acquiescenza della Chiesa ortodossa, della sorda e opprimente realtà del nuovo sistema di potere russo, così simile al vecchio. Tutto il mondo si accorge allora dell'esistenza delle Pussy Riot, di cui le tre fanno parte: un gruppo di attiviste radicali, oppositrici del regime putiniano, ma anche portatrici di istanze femministe, che lavorano e si esibiscono in rigoroso anonimato - ma le tre protagoniste della protesta nella cattedrale sono conosciute per nome e cognome, perché sono state arrestate, processate e condannate. Una di loro è Nadja Tolokonnikova. Con una prosa dura, scabra ed esplosiva come un proiettile, Tolokonnikova nel suo libro di memorie racconta come si diventa dissidenti, come si organizza una protesta, come ci si oppone a un sistema sempre più oppressivo e potente, come si fa a non arrendersi mai, neanche in carcere o in un campo di lavoro. Un grido rabbioso e implacabile contro la dittatura di Putin. Una testimonianza in presa diretta di una vita votata a sovvertire l'ordine costituito in Russia. A fare la rivoluzione.
14,00

Il nostro futuro. Come affrontare il mondo dei prossimi vent'anni

di Alec Ross

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2016

pagine: 341

È facile dimenticare quanto è cambiato il mondo negli ultimi decenni, perché viviamo immersi nel presente. Ed è ancora più facile non pensare a quanto cambierà il mondo nei prossimi anni, perché spesso la trasformazione è imprevedibile, inarrestabile - e rischiosa. Alec Ross, consigliere dell'amministrazione Obama per l'Innovazione e docente alla Columbia University, ha lavorato per anni alla frontiera del cambiamento, viaggiando in tutto il mondo, dal Kenya delle start-up alla Corea del Sud dei fantascientifici laboratori di ricerca, per cogliere gli sviluppi tecnologici in tempo reale. Vero e proprio "futurologo", Ross ha scritto questo libro con uno scopo ben preciso: raccontare a tutti il futuro che ci aspetta, per aiutarci a trovare il nostro posto nel nuovo mondo: "Vent'anni fa avrei voluto leggere un libro capace di prevedere la rivoluzione di internet. Oggi ho provato a scriverlo io: dal codice informatico al codice genetico". Passando dalle analisi economiche più dettagliate al racconto appassionante di storie concrete dai quattro angoli del pianeta, Ross affronta tutti i temi più caldi dell'innovazione - dalla ricerca genetica alla cybersicurezza alla rivoluzione dei Big Data - evidenziando le sue ricadute sulle decisioni che ognuno di noi dovrà prendere nei prossimi vent'anni: cosa studiare (e cosa far studiare ai nostri figli)? Che lavoro scegliere? Come investire i nostri risparmi?
19,50

Password. Renzi, la Juve e altre questioni italiane

di Ilvo Diamanti

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2016

pagine: 106

"È come se avessimo finito le parole. Se le avessimo ormai esaurite. Io, all'inseguimento delle Password che si succedono, una settimana dopo l'altra, mi scopro incapace di trovare La Password. La Parola capace di decifrare e catalogare le altre. Così, sperduto in mezzo a tante parole, rischio di scoprirmi afasico. Senza parole. Per questo ho pensato fosse utile ricominciare dalle parole. Per dire agli altri quel che sta avvenendo. Per contribuire a comprendere e ad affrontare i cambiamenti e le resistenze del nostro mondo. Cercare la chiave del discorso per poter comunicare." Ilvo Diamanti torna a raccontare l'Italia in brevi, illuminanti istantanee. Diamanti affronta le questioni più pressanti della contemporaneità italiana, mescolando cifre statistiche e citazioni della cultura popolare, episodi di vita quotidiana e scenari politici, considerazioni sociologiche e battute bonarie. E ripartendo, nella confusione dei nostri tempi, dalle parole. Un manuale di istruzioni, una guida per il curioso, un repertorio di concetti e un'indagine sociologica in pillole: da "Renzismo" a "Tifo", da "Anti-politica" a "Voto", da "Nord" a "Romanzo criminale", l'Italia dei nostri giorni in quaranta voci.
10,00

Italiani. Chi siamo, cosa vogliamo, dove andiamo

di Ilvo Diamanti

Libro

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2015

pagine: 160

Ilvo Diamanti gli italiani li conosce bene. Ne studia da decenni i comportamenti elettorali, le paure e i sogni, le condizioni materiali e i pensieri più reconditi. I suoi strumenti sono quelli della ricerca sociale: questionari e tabelle, grafici e numeri, tutte cose da maneggiare con cautela e che ben difficilmente possono dire granché a chi esperto non è. Con questo nuovo libro fa un passo in più e comincia a raccontare. Ogni capitolo un personaggio, ogni capitolo una storia. E ogni storia è fondata su dati di realtà racconta uno spicchio del nostro paese senza lasciare nulla all'invenzione e all'approssimazione. Il giovane senza occupazione, che un po' non trova lavoro, ma un po' non si trova tanto male a restare in casa, esce dalle statistiche sulla disoccupazione giovanile e diventa il protagonista di un racconto, la cui trama è scritta nella realtà del paese, solo che non potremmo riconoscerla in mezzo alle cifre che la descrivono nelle ricerche socio-demografiche. La casalinga per forza, tenuta a casa dalla mancanza di asili nido e di part-time. Il quadro spaventato dalla crisi. Il negoziante che chiude. E personaggio dopo personaggio, storia dopo storia, Diamanti racconta l'Italia e gli italiani come nessuno aveva mai fatto.
14,00

Una nuova rivoluzione italiana

di Carlo De Benedetti

Libro

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2015

pagine: 176

Cosa porta Carlo De Benedetti ad augurarsi una rivoluzione in Italia? E a che tipo di rivoluzione pensa? In questo libro De Benedetti racconta gli ultimi decenni di vita italiana e i suoi protagonisti (Agnelli, Berlusconi, D'Alema, Cuccia) tra aneddoti e rivelazioni, di delineare con accuratezza tutto ciò che non si deve portare nel futuro del nostro paese, che va buttato via: la politica così come è diventata; il nostro capitalismo da "salotto buono", asfittico e protetto; la rappresentanza del mondo del lavoro e delle imprese, ormai fuori fase con la realtà globale; e certamente l'intrico di lobby, consorterie, cricche più o meno segrete, che sembrano innervare così tanto il tessuto del potere italiano. E poi, passando per alcuni casi di best practies, comportamenti e pratiche virtuose di nazioni, aziende, marchi, De Benedetti articola una visione di ciò che potrebbe tornare a fare correre l'Italia: una finanza aperta e in grado di sostenere la crescita dell'economia reale, delle città crocevia di uomini, conoscenze, merci a livello globale, la capacità di valorizzare davvero il brand Italia, un nuovo modo di essere e pensare da cittadini europei. E sono i giovani che possono fare la rivoluzione, che non hanno paura di innovare, che non devono difendere rendite di posizione: il tempo della classe dirigente che abbiamo avuto fin qui è scaduto e solo un radicale ricambio generazionale può aprire le porte di un futuro "dove l'Italia può tornare a essere protagonista.
14,00

Le mani della madre. Desiderio, fantasmi ed eredità del materno

di Massimo Recalcati

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2015

pagine: 187

Dopo aver indagato la paternità nell'epoca contemporanea con "Il complesso di Telemaco" e altri libri, Massimo Recalcati volge lo sguardo alla madre, andando oltre i luoghi comuni, anche di matrice psicoanalitica, che ne hanno caratterizzato le rappresentazioni più canoniche. Attraverso esempi letterari, cinematografici, biblici e clinici, questo libro racconta i volti diversi della maternità mettendo l'accento sulle sue luci e le sue ombre. Non esiste istinto materno; la madre non è la genitrice del figlio; il padre non è il suo salvatore. La generazione non esclude fantasmi di morte e di appropriazione, cannibalismo e narcisismo; l'amore materno non è senza ambivalenza. L'assenza della madre è importante quanto la sua presenza; il suo desiderio non può mai esaurire quello della donna; la sua cura resiste all'incuria assoluta del nostro tempo; la sua eredità non è quella della Legge, ma quella del sentimento della vita; il suo dono è quello del respiro; il suo volto è il primo volto del mondo.
16,00

Isis. Lo stato del terrore. Chi sono e cosa vogliono le milizie islamiche che minacciano il mondo

di Loretta Napoleoni

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2014

pagine: 137

Le decapitazioni dei prigionieri. La pulizia etnico-religiosa nelle zone occupate dell'Iraq. La proclamazione di un Califfato. Queste sono le cose che i media hanno cominciato a raccontarci nell'estate 2014 sull'Isis, i pochi frammenti di un mosaico nuovo e terribile, a cui il mondo non era pronto. Queste milizie hanno conquistato un territorio più vasto del Texas nel cuore del Medio Oriente, hanno dissolto i confini dettati dal colonialismo occidentale un secolo fa, hanno costretto gli Usa a tornare a bombardare l'Iraq. Ma chi sono, da dove vengono, come hanno fatto a diventare così potenti, e fin dove possono arrivare? In questo libro Loretta Napoleoni, uno dei massimi esperti di terrorismo internazionale, offre al grande pubblico il ritratto dell'Isis, il cui stesso nome è mutato molte volte, a seconda delle diverse condizioni sul campo e nel sistema mediatico. Perché, scrive Napoleoni, "quel che distingue questa organizzazione da ogni altro gruppo armato che l'ha preceduta e quel che ne spiega l'enorme successo sono la sua modernità e il suo pragmatismo". Questa nuova minaccia punta a un ambiziosissimo obiettivo: far nascere dalle ceneri dei conflitti mediorientali non un gruppo terroristico, ma un vero e proprio stato, con un suo territorio, una sua economia e un'enorme forza di attrazione per i musulmani fondamentalisti di tutto il mondo.
13,00

Da qui all'eternità. L'Italia dei privilegi a vita

di Sergio Rizzo

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2014

pagine: 202

È accettabile, in un paese martoriato da una crisi infinita, che un deputato regionale cinquantenne, con l'età di Brad Pitt e Monica Bellucci, incassi un vitalizio dopo solo qualche mese di legislatura? E prendendo più del doppio di un operaio inchiodato 42 anni in fabbrica? Come possono i cittadini esposti da anni al massacro dei loro diritti, dall'innalzamento inarrestabile dell'età pensionabile al taglio degli assegni previdenziali, rassegnarsi all'intoccabilità dei privilegi ingiustificati di altri cittadini, considerati di serie A? Quello delle rendite perenni e spropositate, dei vitalizi scandalosi o delle poltrone perpetue è il più odioso dei vizi nazionali. Pubblici e privati: perché chi entra nel circolo vizioso del potere burocratico finisce per rimanervi felicemente intrappolato per sempre. Ci sono dirigenti pubblici pressoché inamovibili anche ben oltre la pensione. E poi ancora consiglieri regionali, assessori provinciali, generali, ambasciatori, top manager di banche e imprese che possono contare su infinite prebende e inappellabili incarichi a vita, sindacalisti a cui la politica garantisce sistemazioni eterne con vitalizi da favola. La colpa spesso è delle regole. Regole che hanno spalancato un abisso fra il Palazzo e il paese. Per rimettere in moto l'Italia si deve ripartire da qui. Mettere in discussione i privilegi eterni. Abbattere le rendite parassitarie. Cambiare le regole assurde che rischiano di distruggere il paese.
15,00

Il fantasma nella rete. La vera storia dell'hacker più ricercato del mondo

di Kevin D. Mitnick, William L. Simon

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2014

pagine: 407

Quando i computer non erano ancora in tutte le case e in tutte le tasche, la rete muoveva i primi passi e ben pochi sapevano cosa fosse un hacker, Kevin D. Mitnick era nella lista dei criminali più ricercati dall'Fbi, ma non aveva mai usato un'arma, non aveva ucciso nessuno, non aveva rubato: era semplicemente il più bravo del mondo a intrufolarsi nei sistemi informatici più protetti del pianeta. Per anni Mitnick ha vissuto un'esistenza al limite, braccato da polizia e servizi segreti, continuamente alla ricerca di una sfida più eccitante e pericolosa della precedente, inventando sistemi sempre più ingegnosi per eludere le protezioni dei sistemi informatici più inviolabili e intanto riuscire a sfuggire alla cattura nel mondo reale. In questo libro, che è la sua autobiografia, Mitnick racconta le sue innumerevoli avventure, fuori e dentro la rete: quelle di un artista della truffa, capace di ingannare uomini e macchine con la stessa bravura, ma anche quelle di un precursore e di un visionario, il primo a riconoscere nell'hacking una strada alternativa per la comprensione del mondo digitale. Prefazione di Steve Wozniak.
20,00

Generazione app. La testa dei giovani e il nuovo mondo digitale

di Howard Gardner, Katie Davis

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2014

pagine: 215

Le "app", o applicazioni software, fanno ormai parte della vita di tutti noi. L'attuale generazione di giovani in particolare è profondamente dipendente dai media digitali. Howard Gardner e Katie Davis non per nulla chiamano i giovani d'oggi la "generazione app" e in questo suggestivo libro cercano di capire che cosa significhi essere app-dipendente rispetto ad app-attivo e in che modo la vita di questa generazione si differenzi da quella che precede l'era digitale. Tre sono le fondamentali aree dell'esistenza degli adolescenti qui prese in considerazione: l'identità, l'intimità e l'immaginazione. Attraverso innovative forme di ricerca, che comprendono interviste con ragazzi, focus group di quanti lavorano con loro e una comparazione unica nel suo genere di produzioni artistiche giovanili di prima e dopo la rivoluzione digitale, gli autori svelano quali siano gli inconvenienti delle app, che possono ipotecare il senso d'identità, incoraggiare relazioni superficiali con il prossimo e ostacolare l'immaginazione. D'altra parte le opportunità offerte dalle app sono altrettanto impressionanti: possono al contrario promuovere una forte identità, consentire relazioni profonde e stimolare la creatività. Possono essere un freno o uno stimolo. La sfida consiste nel saper andare oltre le modalità prestabilite di utilizzo. Solo così il loro potere può diventare un trampolino per una maggiore inventiva e più alti obiettivi.
18,00

Gerusalemme senza Dio. Ritratto di una città crudele

di Paola Caridi

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2013

pagine: 202

Gerusalemme è una città dilaniata da millenni di guerre, scontri tra religioni, conflitti tra politiche contrapposte, che ne hanno fatto di volta in volta un simbolo, un avamposto strategico, un luogo da conquistare e controllare all'interno di un mercato di territori e popolazioni. Paola Caridi ha vissuto per dieci anni a Gerusalemme. Le sue pagine ci restituiscono una città vissuta intimamente, indimenticabile per la bellezza delle mura antiche, delle pietre bianchissime, della sua umanità dolente. Ma ci restituiscono anche una città crudele, dove israeliani e palestinesi fanno talvolta la spesa negli stessi supermercati, per poi rinchiudersi nei confini dei rispettivi quartieri, invisibili gli uni agli altri. Una città costellata di posti di blocco che controllano gli spostamenti di donne e uomini, merci e idee, nemici e potenziali attentatori. Una città densa di segni e memorie antiche e recenti, in cui ogni stagione politica porta con sé nuovi vincitori, nuove versioni della storia passata, nuove ripartizioni degli spazi urbani, nuove abitudini di vita. Gerusalemme si è aperta per un breve periodo alla modernità, per poi rinchiudersi dentro i propri muri. Rimane comunque un laboratorio, in cui si scontrano politica e vivere quotidiano. Sopravvive la speranza: che Gerusalemme, una e condivisa da tutti, torni a essere una città per gli uomini e le donne che lì vivono.
16,00

Baladin. La birra artigianale è tutta colpa di Teo

di Teo Musso, Marco Drago

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2013

pagine: 156

Aprire una birreria nei luoghi in cui la tradizione e l'economia si reggono sul vino. Iniziare a farsi la birra da soli in un paese dove la legge non lo prevede e non si sa neanche quali permessi ci vogliano. Trasformare un sogno in realtà e vedere la nascita e lo sviluppo di una cultura nuova della birra in Italia. Questa è la storia di Teo Musso. Si vestiva strano, si truccava molto e andava in giro per l'Europa in autostop quando decise di aprire la birreria Baladin nella piazza del suo paese, Piozzo. Era il 1986: nelle Langhe esisteva solo il vino, in Italia l'unica possibile birra era una bionda industriale rigorosamente pubblicizzata da una bionda sorridente. Quasi nessuno poteva sospettare che in pochi decenni sarebbe scoppiato quel movimento di passione, gusto e cultura della birra artigianale che è ormai una realtà sempre più in espansione. Ma non c'era calcolo nell'impresa di Teo: c'era solo la scoperta entusiasmante delle infinite possibilità espressive dell'universo della fermentazione artigianale e la capacità di contagiare con il suo entusiasmo, e con la bontà delle birre che riusciva a produrre, dapprima i clienti della sua birreria, poi i ristoratori più attenti e aperti, poi sempre più persone in quella che stava diventando una vera e propria rivoluzione. Un'avventura esaltante, piena di storie e di personaggi di ogni sorta, di passioni brucianti e di sapori inaspettati. E un mondo che prima non c'era. Prefazione di Carlo Petrini. Con un'appendice di Maurizio Maestrelli.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.