Collana I frombolieri - Ultime novità

GENESI: I frombolieri

Extrema ratio

di Maria Teresa Infante

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2021

pagine: 112

La poesia di Maria Teresa Infante consiste in una ricognizione di carattere sostanzialmente psicologico delle possibilità denotative e interpretative della parola poetica.
11,00

La rosa del deserto

di Alda Fortini

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2021

pagine: 68

La Fortini in queste poesie spesso usa le parole come fossero pennellate rapide sulla tela e dal tratto non definito, che stimolano il lettore ad intuire sensazioni e sentimenti più che a capire, in una sorta di partecipazione emotiva, che muta l'iniziale incomprensione razionale nella strana scoperta di coinvolgenti immagini e significati.
11,00

L'orologio in cornice

di Bolognesi Egle

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2021

pagine: 56

L'orologio in cornice è la realizzazione più riuscita della poesia moderna, tipica di questi anni caratterizzati dall'importanza soggettiva che gli oggetti assumono nella visione personalizzata dello scrittore: quasi un test psicologico. Per il lettore è come osservare una seduta di psicanalisi: stare al davanzale dello spaccato di vita di una persona che riordina ricordi ed evocazioni, talvolta nitide e altre volte annebbiate. Lo scrittore moderno scrive il racconto reale inanellato dalle cose intorno a lui, che suscitano gli stati d'animo psicologici interpretativi della realtà, perché esattamente come dice la saggezza popolare sono le cose che fanno la storia.
8,00

Musagete

di Roberto Costantini

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2021

pagine: 76

Il ringaggio della mitologia, con ricorso al dio Apollo, alla ninfa Castalia, alla cortigiana Taïde, viene sapientemente sviluppato nel poemetto erotico di Roberto Costantini Musagete, composto da cinquantadue stanze di versi liberi e corsivi, di suadente nudità espressiva, talvolta anche privati della punteggiatura, per realizzare il trionfo di una poesia analogica, che scatena il libero pensiero nelle ardite associazioni tra temi e tempi eterogenei, ma unificati nel magma ardente della creazione artistica.
10,00

Carmina Docta

di Vincenzo Moretti

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2021

pagine: 84

L'eco del Liber di Catullo, con esplicito riferimento agli otto Carmina Docta inseriti nei centosedici costituenti la raccolta, risuona come omaggio all'innovazione del grande poeta latino di una nuova "poesia del disimpegno", cioè non più legata alla celebrazione dei fasti di Roma, ancella della Storia e del Potere, ma ridimensionata alla misura personale del poeta che diventa testimonio soggettivo del tempo e strumento di interpretazione dell'universalità dei caratteri umani con valenza di adattamento per ogni tempo e luogo delle umane vicende. Appare straordinaria la capacità del Poeta piemontese di rendersi cantastorie della più moderna attualità con uno spessore straordinario di aderenza alle vicende antiche, finanche ai miti, che soprassiedono allo sviluppo e a ogni evoluzione della nostra cultura.
14,00

Un mondo di stramberie

di Mario Rondi

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2020

pagine: 164

Ci sono sette sezioni nel libro di poesia "Un mondo di stramberie". Verrebbe automatico pensare che questa ricostruzione ebdomadaria del mondo abbia qualcosa di biblico, che demandi al libro della Genesi: i sette giorni della creazione. A ben guardare, le sezioni avrebbero potuto essere tre oppure nove, comunque un ammiccamento cabalistico, se non proprio biblico, è di certo nelle corde del poeta, il quale ama i numeri e più ancora le misurazioni, il conteggio metrico, anzi la metrica della Poesia: Mario Rondi è un poeta in rima. Lui rima con esteta: alla bellezza della forma ci tiene. Sembra quasi ci sia una deriva aristotelica, per cui è la forma che determina la sostanza, nel senso che è la forma a fare sì che un cane sia altra sostanza da un cavallo, che altrimenti sarebbero indistinguibili.
15,00

Stagioni

di Pierantonio Milone

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2020

pagine: 80

Sono autentici simboli di vita e, quindi, anche di morte, poiché quest'ultima è da considerare la parte perfettiva che conclude il viaggio. Un viaggio che si esplica in un continuo atteggiarsi di modificazioni vuoi armoniose vuoi dirompenti, in qualche modo sempre ripetitive eppure mai uguali l'una all'altra. Sono le stagioni. L'etimologia è chiara: da statio, stationis, cioè la fermata, il momento della sosta, la meditazione, l'atto memoriale che si accompagna e si unisce all'attesa del futuro che ci aspetta. Ancora una volta è il gusto della vita, che viene ruminato con calma, digerito con assennatezza, anche con la resa al volere degli eventi. È, dunque, questa la pazienza dei forti: la concessione della pausa. Il prendere fiato nel corso del cammino. Si fa stationem: si dà un senso alle cose che sono avvenute e che già danno avvisaglia di quelle che avverranno nel prossimo futuro.
11,00

Resilienze

di Barbara Panelli

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2020

pagine: 76

Poesia di luminosa intensità lirica è quella sviluppata da Barbara Panelli nella raccolta "Resilienze", in cui la tenacia contemplativa ed ammirativa rivolta a ogni forma di manifestazione della vita si estende, come insegnò Petrarca davanti alla salma di Laura, anche nel riconoscimento dell'estrema bellezza degenerata e ultimativa della decadenza e del degrado biologico. Il trionfo della bellezza resta impresso e luminescente negli occhi di chi ha profondamente amato la vita anche nell'attimo del baratro e della vertigine che drammatizza l'epifania della morte. Poesia di purissima espressione linguistica, con un verseggiare piano e attento all'uso sapiente e moderato dell'artificio letterario.
11,50

Insufficienti armonie

di Bruno Civardi

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2020

pagine: 164

Bisogna subito dire che questa non è semplicemente una raccolta di poesie, ma un vero "libro" provvisto di una sua ratio ben riconoscibile, attraverso cui l'autore ci propone un ideale consuntivo della propria vita, dalla scoperta adolescenziale della parola poetica sino alla tarda maturità. Quasi un romanzo di formazione alla maniera della Vita nuova dantesca, alla quale si apparenta anche per il potente valore conoscitivo assegnato all'amore. E a proposito di Dante, non si può non sottolineare subito l'epigrafe che compare in apertura, tratta da un passo anche teologicamente cruciale del Purgatorio (XXII, 60-61). In questo romanzo c'è proprio tutto Bruno. Il suo lavoro di docente di lettere e la passione di letterato militante. I ricordi d'infanzia, i paesaggi familiari di Stradella e dintorni (le passeggiate con il nonno a Montalino!). Naturalmente la fede, tutt'altro che pacificata ma piuttosto tesa a un franco colloquio con un Dio a cui si può (si deve?) chiedere conto del male del mondo. E persino la politica, però interpretata soprattutto attraverso un risentito filtro morale. Prefazione di Gianni Mussini.
12,50

Amari versi

di Franco Sorba

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2020

pagine: 60

Negli Amari versi del poeta torinese Franco Sorba c'è l'immediatezza espressiva dell'attualità e dei tempi moderni, con la trattazione delle tematiche che vediamo ogni giorno fare capolino sui giornali ossia l'emigrazione, le guerre nel mondo, la violenza metropolitana, l'inquinamento dei mari e del cielo. Il linguaggio poetico impiegato è quello dei cantastorie popolari di antica memoria e di grande efficacia, parole semplici e concrete, che a quel tempo venivano organizzate in endecasillabi rimati in ottave e ottavine, da cui è successivamente disceso il filone dei grandi poemi cavallereschi della nostra letteratura di Ariosto, Boiardo e Tasso. Franco Sorba esprime la voce dell'uomo comune che vive in una qualsiasi media metropoli dell'Unione Europea, nel caso specifico si tratta di Torino, il capoluogo padano più attorniato dalle Alpi. Un omaggio alla Città è già espresso nella prima poesia, concepita in lingua piemontese e poi tradotta in italiano. Come bene si sa, il dialetto piemontese, in verità, è una vera e propria lingua, perché possiede una sua letteratura scritta, anche se è assai differenziata l'espressione fra i diversi ceppi linguistici diffusi sul territorio.
11,00

L'amore quotidiano

di Angela Donna

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2020

pagine: 44

La realizzazione della felicità non consiste nel compiere viaggi, nel fare il turista per caso ovvero nell'essere un turista di professione; la felicità non è data dal fitness, dal seguire la moda, dall'accumulare risparmi sul conto corrente. La poetessa ci dice a chiare lettere che la felicità consiste in un solo colpo di fortuna senza pari, che non ammette possibilità di paragone con nient'altro: sentirsi appagati nell'amore che si dà e si riceve dal proprio partner. L'aspetto più importante di questo amore è che la donna non è necessario che sia Cenerentola e all'uomo non si richiede di essere il principe ereditario di un regno fatato, con buona pace di Charles Perrault e della sua celeberrima favola. Angela Donna colloca la felicità non all'interno dei sogni, ma nell'amore quotidiano.
8,00

Vita

di Francesco D'Episcopo

Libro: Copertina morbida

editore: GENESI

anno edizione: 2018

pagine: 84

10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.