Il tuo browser non supporta JavaScript!

Giuffrè: Diritto e rovescio. Nuova serie

L'uomo in blu

di Remo Danovi

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2016

pagine: 128

L'uomo in blu è la storia di una ingiustizia, come ne accadono tante nel nostro paese. Né piccole né grandi, senza aggettivi. Sono sofferenze e ingiustizie che offendono non solo chi le subisce ma tutti coloro che le sentono o le leggono o le intuiscono dalle cose che accadono. Poi vi sono altre storie, diverse, che costituiscono proprio la storia, che ha contrassegnato variamente i tempi, i popoli e i costumi. Da essa dobbiamo trarre la lezione che è utile per noi e per le generazioni che verranno dopo di noi. Ultimo è il capitolo sulla legalità e sulla speranza, un motivo di ottimismo che dobbiamo coltivare, perché le ingiustizie non si ripetano e ciascuno di noi, come il nostro paese, possa almeno continuare a sperare.
17,00

Una questione di principio

di Michele Navarra

Libro: Copertina morbida

editore: Giuffrè

anno edizione: 2013

pagine: 286

Una giovane studentessa universitaria viene massacrata all'interno del suo appartamento da uno spietato assassino. Una serie di sfortunate coincidenze porteranno all'incriminazione dell'ex ragazzo della vittima, in realtà completamente estraneo ai fatti. Interrogato dal pubblico ministero, il giovane commetterà l'errore di mentire su alcune circostanze importanti, aggravando così a sua posizione. Della difesa verrà incaricato l'avvocato Alessandro Gordiani, compulsivo e pignolo ultraquarantenne romano, cui toccherà l'ingrato e difficile compito di evitare il perpetrarsi d'un clamoroso errore giudiziario. Nel corso del procedimento, Gordiani riceverà l'aiuto inaspettato di un giovane ufficiale dei carabinieri: due uomini diversi tra loro, ma entrambi rispettosi delle regole e dell'etica professionale, uniti dal comune obiettivo di accertare la verità per una questione di principio. Navarra, con la consueta scorrevolezza, conduce per mano il lettore all'interno dei meccanismi del processo penale, in modo avvincente e non banale, senza mai rinunciare all'esattezza della trama giudiziaria. L'autore, inoltre, ci offre una galleria di personaggi ricchi d'umanità ed ironia, oltre a divertenti ritratti di avvocati romani, che non si dimenticano facilmente una volta chiuso il libro.
19,00
10,00

Storie di processi e di costume

di Giuseppe Tedeschi

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2018

pagine: 228

L'ansia di giustizia accomuna le persone che chiedono e offrono assistenza. Giuseppe Tedeschi descrive gli avvocati che condividono gli affanni della parte assistita, attraverso i racconti conservati nei fascicoli antichi e nei ricordi di 58 anni di professione. A parlare non sono soltanto gli avvocati ma le parti, anche quelle tra loro contrapposte dalla lite su un terreno o dall'uso di uno spazio condominiale, per poi accorgersi, vent'anni dopo, della inutilità dei conflitti ridimensionati dal tempo. Nei ricordi c'è lo specchio dell'umanità del nostro Paese, la vita quotidiana nella sua più trasparente realtà, comprese opacità, meschinità, ingenuità e pregiudizi. E poi vi sono gli avvocati: un enorme campionario restituito dalle pagine del libro, affollate di professionisti magari colti e umanisti ma spesso senza fama: la moltitudine degli avvocati "non noti", che pure si impegnano più degli avvocati di grido e sono perciò più meritevoli. Sullo sfondo l'incessante ricerca della giustizia, nella speranza - come dice l'autore - che il futuro sia più giusto del presente e del passato.
15,00

Rapporto Garcia sulla giustizia

di Remo Danovi

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2018

pagine: 168

16,00

Buonanotte noir

di Francesco Catullo

Libro: Libro in brossura

editore: Giuffrè

anno edizione: 2013

pagine: 182

Apparentemente siamo magistrati, faccendieri, veline. In realtà siamo fatti di carne, vittime di passioni e pulsioni. Chi può tracciare confini tra vizi e virtù, tra giustizia e vanità?
18,00

Scritti sfaccendati su diritto e letteratura. Da Miguel de Cervantes a Philip K. Dick

di Michele Salazar, Melania Salazar

Libro: Libro in brossura

editore: Giuffrè

anno edizione: 2011

pagine: 206

Non vi è dubbio che - come sosteneva Galileo Galilei - il mondo sia un libro scritto nel linguaggio della matematica. Ma, per gli amanti della letteratura, il libro del mondo è scritto e riscritto continuamente dai grandi narratori: è il libro nel quale, come gli affluenti di un fiume, si mescolano gli innumerevoli libri custoditi nella biblioteca di Babele. Anche il diritto è una narrazione del mondo: di come esso dovrebbe essere. I giuristi sperimentano ogni giorno la forza evocatrice delle parole e la loro capacità creatrice, e questo consente loro più che a ogni altro di cogliere le analogie tra i mondi immaginari (ma non necessariamente impossibili) della letteratura e il mondo perfetto (perciò, impossibile) del diritto. Gli autori si occupano del rapporto tra diritto e letteratura con riferimento alle opere di Miguel de Cervantes e di Philiph K. Dick. Esaminano in particolare - separatamente - con notazioni originali, i profili rinvenibili nel "Don Chisciotte" e in "Rapporto di minoranza".
22,00
28,00

E lo difendono pure...

di Ettore Randazzo, Emanuele Montagna

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2008

pagine: 76

10,00

Tutto il rovescio del diritto

di Francesco Galgano

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2007

pagine: 326

25,00
23,00

Lie to me to lie. Come il moto di una clessidra

di Giuseppe Mazzotta

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2019

pagine: 168

16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.