Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Aldo Palazzeschi

Le sorelle Materassi. Edizione 1934

di Aldo Palazzeschi

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

pagine: 319

La storia delle due ricamatrici pazienti e ligie al lavoro la cui vita viene sconvolta dall'arrivo del bellissimo nipote Remo, il romanzo in cui Palazzeschi riversa tutta la sua vena di grande interprete, in chiave grottesca, della piccola Italia, venne pubblicato nel 1934. Di Sorelle Materassi si propone qui proprio la prima edizione, che precede il lungo lavoro di revisione soprattutto stilistica a cui l'autore lo sottopose a partire dalla seconda metà degli anni Trenta e che si concluse solo nel 1960. Un testo, quello del 1934, estremamente più ruvido e una scrittura assai più eterodossa rispetto alla versione definitiva. Le successive modifiche del testo, l'iter correttorio e le vicende editoriali del romanzo sono oggetto, in apparato, di approfondite analisi.
16,00

Il codice di Perelà

di Aldo Palazzeschi

Libro

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

pagine: 276

A trentatré anni un uomo di fumo esce dal camino in cui è nato, si incammina per il mondo e si ritrova - suo malgrado - esaltato e ammirato come un essere eccezionale, privo di peso, purificato grazie al fuoco da ogni interesse ed egoismo. «Vittima designata» dell'ammirazione generale, Perelà viene addirittura incaricato di redigere un nuovo Codice, che risolva tutti i problemi lasciati insoluti dalle leggi vigenti, «decrepite e grinzose». Il Codice di Perelà , che il suo autore giudicava «la mia favola più aerea, il punto più elevato della mia fantasia», è uno straordinario «antiromanzo» futurista, un'opera estrema ed eccentrica, in equilibrio tra libera creazione e allegoria, tra favola e realtà. Lo si propone qui nella versione definitiva del 1958.
13,00

Carteggio (1940-1962)

di Marino Moretti, Aldo Palazzeschi

Libro

editore: Storia e Letteratura

anno edizione: 2000

pagine: 480

56,81

Interrogatorio della Contessa Maria

di Aldo Palazzeschi

Libro

editore: MONDADORI

anno edizione: 2019

pagine: 256

In una Firenze primonovecentesca, nel mitico Caffè delle Giubbe Rosse, Palazzeschi immagina di incontrare un enigmatico personaggio femminile: la Contessa Maria, instancabile divoratrice di uomini che si pone come rovesciamento di qualunque morale, sfida al perbenismo borghese e affermazione di una nuova, rivoluzionaria sessualità. La cronaca dell'amicizia e i dialoghi tra l'autore e la nobildonna formano il tessuto di un'opera dal ritmo incalzante e vertiginoso, un vero inno alla risata dissacrante, allo sberleffo, allo scandalo. Edito postumo solo nel 1988, l'"Interrogatorio" viene qui proposto in un'edizione filologicamente curata, che restituisce il testo nella sua integrità, conforme alle intenzioni dell'autore.
15,00

Il codice di Perelà. Romanzo futurista

di Aldo Palazzeschi

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

pagine: 218

Al "Codice di Perelà", «favola aerea», «punto più elevato» della sua fantasia, Palazzeschi fu fedele per tutta la vita. Ne ha lasciate infatti ben cinque redazioni, che corrispondono a rivisitazioni e rielaborazioni legate a diversi momenti della sua carriera di scrittore. "Il Codice di Perelà" viene qui proposto secondo il testo della prima edizione, del 1911, definito fin dalla copertina come «romanzo futurista». Alla temperie futurista, alla giovinezza dell'autore che lo scrisse ventiseienne e agli anni fervidissimi di inizio secolo rimandano numerosi elementi del testo, a partire dalla dedica, irriverente e al contempo delicatamente evocatrice di serate turbolente.
15,00

Le sorelle Materassi

di Aldo Palazzeschi

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2017

pagine: 305

"Sorelle Materassi" racconta la vicenda di due anziane zitelle che si lasciano spogliare dei risparmi accumulati in lunghi anni di lavoro come ricamatric da un nipote, il bellissimo Remo. La loro decadenza economica è però ripagata dalla gioia esuberante del ragazzo, che dona loro l'illusione di partecipare in modo vitale all'esistenza. Nel romanzo, qui presentato nella sua edizione del 1960, Palazzeschi realizza pienamente quella sorta di specularità espressiva, tematica, linguistica e psicologica che lo porterà per tutto l'arco della sua attività letteraria a giocare e a "divertirsi" con i contrasti, conducendo la narrazione sempre sospesa sul filo fra comicità e tragedia, fra il riso e la malinconia.
14,00

Finanza

di Aldo Palazzeschi

Libro

editore: HENRY BEYLE

anno edizione: 2017

21,00

Il pollo al diavolo

di Aldo Palazzeschi

Libro

editore: HENRY BEYLE

anno edizione: 2016

25,00

Tre imperi... mancati. Cronaca 1922-1945

di Aldo Palazzeschi

Libro: Libro in brossura

editore: MONDADORI

anno edizione: 2016

pagine: 229

La comicità di Aldo Palazzeschi non è certo scollegata dalle ragioni della storia: anzi, deriva da una pensosa riflessione sulle insensatezze del mondo. Lo ha dimostrato nel 1920 con il manifesto pacifista "Due imperi... mancati" e lo ha ribadito nel 1945 con "Tre imperi... mancati". Personalissima cronaca degli anni del fascismo e della guerra nella capitale, il libro è il racconto di illusioni, o meglio di colpevoli velleità, giustamente cadute; un insieme di vivide istantanee sui vizi eterni del popolo italiano; la denuncia lucida delle responsabilità di un'intera nazione. Il tutto descritto con uno stile farsesco più che mai adeguato a dipingere una realtà politica buffonesca nel suo essere tragica. Ma "Tre Imperi... mancati" è anche il canto dolente di chi ha creduto nella sacralità della vita e nella forza della bellezza, della tolleranza, della civiltà (tra gli imperi mancati c'è anche quello della poesia), e le ha viste miseramente crollare intorno a sé. È, come lo definì Gadda, "la testimonianza del suo dolore": il libro sofferto di un grande scrittore.
15,00

Parco dei divertimenti. Scritti sparsi 1906-1974

di Aldo Palazzeschi

Libro

editore: Storia e Letteratura

anno edizione: 2014

pagine: 430

La presente edizione raccoglie un cospicuo e importante settore della prolifica produzione palazzeschiana finora rimasto sommerso: gli scritti non passati in raccolte d'autore, la produzione giornalistica e pubblicistica mai riunita in volumi da lui controllati. Si tratta di 116 scritti di varia lunghezza e di varia natura, registro e stile, compresi, in Appendice, interventi che constano solo di alcune righe. La raccolta è frutto di lunghe ricerche che hanno recuperato pezzi non facilmente reperibili, spesso non segnalati nelle bibliografie e non conservati nella biblioteca dello scrittore. La natura occasionale di questi scritti, in cui la voce dell'autore non è mediata da nessun personaggio o finzione narrativa, ci restituisce dunque le parole di un Palazzeschi minore ma non per questo poco importante o significativo, ci mostra la sua dimensione più quotidiana e intima e nello stesso tempo i pensieri e i giudizi dell'uomo inserito e coinvolto nelle vicende del proprio tempo.
64,00

Ritratti nel tempo. Interviste 1934-1974

di Aldo Palazzeschi

Libro

editore: Storia e Letteratura

anno edizione: 2014

pagine: 660

Il volume raccoglie le interviste a stampa rilasciate da Aldo Palazzeschi nel corso della sua feconda attività letteraria: 107 sono i pezzi rinvenuti, apparsi lungo l'arco di un quarantennio su riviste e quotidiani di diversa natura e per la prima volta riuniti in un'unica sede, al fine di illustrarne l'interna articolazione e la rilevanza nell'apporto di nuovi elementi al quadro dei contemporanei studi palazzeschiani. Riunendo le pagine a lungo rimaste disperse su libri e periodici si ottiene un autoritratto dello scrittore fiorentino da comporre alla maniera di un mosaico: nelle interviste scorrono osservazioni, riflessioni e immagini di una vita; memorie pubbliche e private fittamente intrecciate con la persistenza di uno stile che, nonostante il passare del tempo, appare sempre inconfondibile. Le interviste palazzeschiane consentono infatti di scavare nelle pieghe della personalità, del temperamento e della poetica dello scrittore, di illuminarne la figura da angolazioni diverse, costituendosi quale particolarissima integrazione alla straordinaria voce che anima le pagine dei suoi libri.
85,00

Carteggio (1916-1952)

di Aldo Palazzeschi, Pietro Pancrazi

Libro

editore: Storia e Letteratura

anno edizione: 2016

pagine: 284

Lo scambio epistolare intercorso tra Aldo Palazzeschi e Pietro Pancrazi negli anni 1916-1952 comprende 158 documenti ad oggi noti, la maggior parte scritti da Pancrazi e solo 49 da Palazzeschi. La disparità numerica tra le missive tuttavia non impedisce di seguire l'evoluzione del loro rapporto letterario e personale sullo sfondo degli eventi storici di un'epoca segnata certamente da eventi drammatici ma anche da grandi fermenti culturali. Le lettere raccontano infatti non solo le vicende umane e professionali, ma anche i fatti salienti della cultura di quella prima metà del Novecento visti, da una parte, con gli occhi di un critico di formazione classica e crociana come Pietro Pancrazi, e dall'altra di un letterato e poeta "moderno e anticlassico" come Aldo Palazzeschi.
38,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.