Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Francesco Mastriani

Karì Tismè. Memorie di una schiava

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2019

pagine: 258

Mastriani racconta la storia di vessazioni e umiliazioni di una donna che, rapita a sette anni, arriva poi in un harem turco per soddisfare le brame di un lussurioso sultano ottomano. Una volta scappata e approdata a Napoli, cambia nome, non sarà più Karì-Tismè ma la signora marchesa Maria Dufort, che riceve i suoi ospiti in una villetta a Posillipo. Qui incontrerà lo scrittore napoletano e gli consegnerà le sue memorie, che prenderanno la forma di questo romanzo. In questo racconto ambizioso e per la gran parte lontano dai consueti scenari napoletani, tra harem, sultani allupati, eunuchi e odalische, Mastriani non solo ci regalerà il ritratto di una donna che ha lottato per liberarsi da una schiavitù crudele, ma approfondirà, con tanti decenni di anticipo, i punti di conflitto tra il cristianesimo e l'Islam, prendendo le difese ora dell'uno ora dell'altro, come quando tesserà l'elogio del velo o citerà tutti i passi del Corano in cui si difendono i diritti femminili.
15,00

Pasquale il calzolaio del borgo sant'Antonio Abate

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2019

pagine: 323

Questo è il romanzo più pulp di Mastriani: tre omicidi, di cui due premeditati, un tentato omicidio e un suicidio, ispezioni cadaveriche, spargimenti di sangue e i più diversi attrezzi di lavoro usati come armi di squartamento. Il protagonista di questa storia è un umile calzolaio. Orfano di genitori, crede di aver trovato l'amore quando si sposa con Maria, dalla quale ha una bambina. Tra i due non c'è passione, né quel sentimento che cementa la coppia quando si hanno figli o interessi in comune. Pasquale si infiamma per una sua cugina, la sicilianella, donna astuta e vendicatrice, che già ha lavato con il sangue l'affronto di un giovane che l'ha messa incinta e non l'ha voluta sposare. Pasquale diventa un burattino nelle sue mani. Si libera della moglie e sta per diventare suo complice anche nel tentativo di strangolare la bambina. Alla fine Pasquale si opporrà con tutte le sue forze a un destino che pare segnato.
15,00

L'assassinio in via Portacarrese a Montecalvario

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 310

Mastriani, nato in vico Figurella a Montecalvario, ripercorre una vicenda realmente accaduta nella Napoli capitale del regno che all'epoca, 1819, fece molto scalpore. Dell'assassinio del conte don Benedetto Sabini è accusata la moglie, la ballerina del San Carlo Barbarina. Di riflesso anche il teatro napoletano viene investito dallo scandalo, anche perché la ballerina è alle dipendenze di Domenico Barbaja, il più importante impresario teatrale d'Italia che fece la fortuna di compositori come Rossini, Bellini, Donizetti, Mercadante. Incarcerata e accusata anche di avere un amante, la ballerina dovrà lottare per farsi riconoscere innocente, mentre tra colpi di scena e testimoni improvvisi si delineerà una vicenda ancora più tragica del previsto.
15,00

La cieca di Sorrento

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: AVAGLIANO

anno edizione: 2008

pagine: 377

"La cieca di Sorrento" appartiene alla prima fase della narrativa di Francesco Mastriani, quella definita "aristocratico-appendicistica" incentrata su vicende di puro intrigo a sfondo patetico-sentimentale caratterizzate, inoltre, da una ricerca di soluzioni macabre e patologiche ereditate dalla gothic fiction. In questo intricatissimo romanzo, costruito con un'abilità degna di Sue, di Feuillet e di Ponson du Terrail, è già presente quell'occhio attento dell'autore che gli consentirà, negli anni successivi, di esplorare e descrivere il "ventre" segreto di Napoli. Rileggere oggi Mastriani può rivelarsi un'avventura sorprendente: la riscoperta di uno scrittore che Benedetto Croce definì "il più notabile romanziere del genere che l'Italia abbia dato".
15,00

La iena delle Fontanelle

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2017

pagine: 378

Un manoscritto e un teschio accompagnano la fuga di una ebrea, perseguitata per motivi religiosi nell'Europa del Settecento, finché non trova riparo a Napoli. Qui, decide di portare a termine il suo piano di vendetta, mentre la storia si snoda tra due innamorati che non riescono a sposarsi, orde di miseri che vivono in grotte e fondaci sfruttando il commercio dei cadaveri, potenti che si ingrassano a spese del popolo. A ingarbugliare ancora di più la trama comparirà, all'improvviso, una oscura figura che si aggirerà per le Fontanelle in cerca di sangue innocente. E così, per la prima volta nella letteratura, Mastriani introduce la figura del vampiro donna, da lui chiamato vampa, e dal popolo iena. Sullo sfondo, a darle la caccia o a cercarne l'alleanza, fattucchiere, streghe, maliarde. Intanto sta per scoppiare la Rivoluzione del '99.
18,00

Carmela

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2017

pagine: 353

Siamo nella Napoli dell'ultimo decennio borbonico, con il popolo in preda all'incubo del terrorismo politico e succube dei soprusi del direttore della polizia, don Gaetano Peccheneda. Mentre un esercito di spie rovina per interessi personali chiunque possa essere accusato anche solo di un sorriso fuori luogo, si svolge la vicenda di Carmela, una eroina ante litteram. Sfruttata come confezionatrice di sigarette, presto inizia a ribellarsi ai soprusi che deve sopportare, delle amiche e del principale. Se il caso, ricorre anche alla violenza, ma il suo destino si dimostrerà più duro del previsto, quando dovrà affrontare la scomparsa improvvisa del suo promesso sposo e dovrà guardarsi le spalle, ogni giorno, da quelli che vorranno approfittare della sua bellezza. Una storia d'amore e di tenebra, con duelli, colpi di scena e l'immancabile lieto fine.
18,00

La spigaiola del pendino

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2017

pagine: 298

Siamo nella Napoli del 1738, la povera ma bella Rosella, spigatola, si esi bisce in una tarantella a cospetto della regina Amalia di Walburgo, moglie di Carlo III, che ne rimane così colpita da offrire alla giovane ragazza una dote di mille ducati. Rosella così decide di sposarsi con Minicuccio lo scarpariello, anche se per raggiungere il suo scopo deve corrompere una fantomatica santona offrendole metà della dote. Minicuccio, però, è segretamente innamorato di una capera, e sposa Rosella per interesse. Ma l'unione tra i due dura poche settimane. Tormentato dalla gelosia della moglie e sempre più attratto dalla pettinatrice, lascia Rosella e va a vivere con l'altra donna. La spigaiola allora decide di vendicarsi, riesce a scoprire dove vivono i due amanti e li sorprende con un rasoio in mano. Alla donna sfregia il volto, all'uomo è riservata una punizione ben più atroce. Postfazione di Emilio e Rosario Mastriani. Contributo di Roberta Pelagalli.
16,00

La malavita

di Francesco Mastriani

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2016

pagine: 352

Un romanzo inedito del grande narratore napoletano che, per la prima volta, descrive e denuncia quel disastrato stato sociale in cui attecchisce la camorra. Se la vicenda si snoda intorno a una storia d'amore travagliata tra due giovani, sullo sfondo appaiono scene di iniziazione alla malavita e di giuramenti di fedeltà, mentre si raccontano eclatanti episodi della criminalità napoletana realmente accaduti nel quadrilatero del vizio e del delitto compreso tra le carceri e le zone più malfamate. I protagonisti sono infatti capiparanza, guappi, tamurri, affiliati, picciotti di sgarro e camorristi, attivi nella turbolenta Napoli del 1860-61. Qui troviamo la paranza del Pendino e quella della Vicaria, sgherri come Totonno il fetente e Carmine Zerr-Zerr, per non parlare di mezzane, usuraie e misere friggitrici di peperoni che, per intralciare l'arresto di un parente, organizzano una rivolta popolare... E qui conosciamo anche le regole della Società, i ventiquattro articoli del Codice della camorra e il suo vocabolario più autentico.
15,00

Il mio cadavere

di Francesco Mastriani

Libro: Libro in brossura

editore: Uroboros

anno edizione: 2015

12,00

La sepolta viva

di Francesco Mastriani

Libro: Copertina morbida

editore: Rogas

anno edizione: 2015

pagine: 306

Una donna che corre per i vicoli di Napoli, in preda allo shock, e sembra svanire, come un fantasma. Tracce della sua vita che emergono da testimonianze e articoli di giornale, come tanti pezzi di un puzzle indecifrabile. Un puzzle che viene pian piano ricomposto sulle pagine di uno dei romanzi più famosi di Francesco Mastriani, il maestro italiano della letteratura d'intrattenimento di fine '800. Pubblicato in volume per la prima volta nel 1889, "La sepolta viva" è divenuto un film diretto da Guido Brignone nel 1948.
17,00

Nerone in Napoli

di Francesco Mastriani

Libro

editore: D'Amico Editore

anno edizione: 2015

12,00

I misteri di Napoli

di Francesco Mastriani

Libro: Libro in brossura

editore: Elliot

anno edizione: 2014

pagine: 852

"I misteri di Napoli" riecheggia, nel titolo, "I misteri di Parigi" di Eugène Sue, ma è più un omaggio a una moda letteraria che il segno di una vera e propria filiazione, poiché il romanzo di Mastriani (pubblicato in novantatré dispense sul quotidiano Roma tra il 1869 e il 1870) indaga il "ventre oscuro" della città con una spietatezza, una capacità descrittiva, una verità e una consapevolezza totalmente ignote al feuilletoniste francese. Mastriani ambienta la sua intricatissima vicenda nella fase decadente della dinastia borbonica, dal 1848 all'arrivo a Napoli dei piemontesi. Lo scrittore non inventa, bensì narra descrivendo, senza tacere né edulcorare nulla: dalla malavita ai baroni, dalla nobiltà decaduta ai camorristi, tutto viene inglobato in questo grandioso, inquietante (e per certi versi ancora attualissimo) affresco dalle atmosfere corrusche in cui si muovono decine di personaggi, da Onesimo e Maria (i due eroi positivi) a una ridda di mendicanti, ladri, usurai, prostitute, assassini da far impallidire i più sinistri tipi di Victor Hugo e di Dickens... Un lungo, avvincente, incredibile "cunto" che ha saputo suscitare, nel tempo, la stupita ammirazione di intellettuali come Benedetto Croce, Matilde Serao, Luigi Russo, Corrado Alvaro, Domenico Rea.
35,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.