Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di I. Mattazzi

Verbano il tempo e il ricordo. Dal Risorgimento all'antifascismo: gli eventi e gli uomini

di Giovanni Mattazzi

Libro: Libro in brossura

editore: Arcipelago Edizioni

anno edizione: 2014

pagine: 384

Il libro fa seguito a "Verbano e dintorni a ritroso nel tempo" (Arcipelago Edizioni 2011). Raccoglie articoli - apparsi sulle riviste "MAG" ed "Eco del Verbano" - che riguardano vicende e figure legate al Lago Maggiore. Spaziano dal Risorgimento alla grande guerra, dai fatti d'Etiopia del 1936 alla seconda guerra mondiale e all'antifascismo. Punto di riferimento il Lago protagonista assoluto - con la realizzazione di imprese memorabili come il Traforo del Sempione e di altre meno significative, ma ricordate con nostalgia: la ferrovia di montagna Intra-Premeno, a esempio, e il trenino che la percorreva. Gli articoli non trascurano il versante svizzero: drammatico il "blocco" (1853-55), imposto da Radetzky, per punire il Ticino antiaustriaco. Rievocata la "Comune" di Monte Verità a Moscia, ritrovo di utopisti vegetariani e naturisti, e i convegni di Eranos ad Ascona, approdo di studiosi da ogni dove, richiamati dal carisma di Carl Gustav Jung. Infine una galleria di personaggi molto noti: si va dal romanziere americano Hemingway, allo scultore Troubetzkoy. E l'attività di Ettore Tibaldi, presidente della Giunta di governo dell'Ossola, anticipazione di democrazia e di libertà.
36,00

Il tempo della speranza. Gli anni di Giovanni XXIII e John F. Kennedy

di Giovanni Mattazzi

Libro: Copertina rigida

editore: Arcipelago Edizioni

anno edizione: 2009

pagine: 228

Il libro avrebbe potuto avere come titolo: Vite parallele di Angelo Roncalli e John Kennedy, ma la cosa sarebbe stata fuorviante. Il confronto, infatti, è pertinente solo per gli ultimi anni dei due protagonisti: gli anni del potere. Troppi gli orizzonti ambientali, geografici e umani (anche se avvincenti) dei loro percorsi, ma, per un capriccio del destino queste due vite furono chiamate a intersecarsi e a giocare una partita decisiva nelle vicende dei popoli.
16,00
20,00

L'ingannevole prossimità del mondo. Forme della percezione nel romanzo moderno

di Isabella Mattazzi

Libro: Libro in brossura

editore: Arcipelago Edizioni

anno edizione: 2009

pagine: 154

Lavorare su testi settecenteschi comporta non soltanto il problema di un'individuazione di elementi di affinità, tematici o formali, che permettano di riconoscerli all'interno di questa o quella categoria interpretativa, ma anche un'interrogazione sostanziale sul vuoto, sull'estraneità assoluta di quelle "immagini impensabili" che necessariamente ogni epoca lontana sembra portare con sé. Partendo da questo stesso vuoto, dai punti di scarto, di non coincidenza tra la società culturale settecentesca e la nostra, questo studio si muove attraverso la produzione di quattro diversi autori - Tiphaigne de la Roche, Potocki, Hoffmann, Calvino - e la conseguente articolazione di quattro diversi orizzonti di indagine percettiva. Quattro autori in grado di farci entrare all'interno di una rete tematica complessa, fatta di rimandi, echi, rispondenze e opposizioni non sempre prevedibili. Quattro diverse strategie di percezione del reale certamente non secondarie per un'analisi dell'identità europea moderna e delle sue infinite contraddizioni.
10,00
9,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.