Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Massimo Iiritano

Ma come si fa a pensare? Diario di un maestro di filosofia

di Massimo Iiritano

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 140

La filosofia, praticata attraverso la curiosità e gli occhi dei bambini, si è rivelata essere uno straordinario strumento per stimolare nei cittadini di domani la possibilità di una veglia critica sul presente e di un'attenzione sempre attiva e propositiva nei confronti degli altri e del contesto che li circonda. Piccoli peripatetici che, insieme, imparando a pensare e ad agire "da grandi", immaginano mondi e prospettive apparentemente astratte e lontane, ma in realtà quanto mai necessarie per una crescita sana e responsabile. Si tratta dell'utopia socratica di un'oralità lasciata a se stessa, di un insegnamento che è fatto soprattutto di ascolto, di una maieutica intimamente orientata all'infinito e libero aprirsi del dialogo. Il libro tenta di raccogliere le tracce di ciò che via via è stato disseminato, senza naturalmente pretendere di raccontare fedelmente ciò che in quelle irripetibili situazioni insieme ai bambini si è di volta in volta creato e condiviso. Come tentare di forzare, in qualche modo, il divieto socratico, quell'impossibilità di riportare in scrittura la viva e aperta oralità del dialogo filosofico, che i piccoli allievi hanno scoperto, e fatto scoprire, in tutta la sua bellezza. Nota introduttiva di Michele D'Ignazio.
16,50

Il dono di Prometeo. Varcare i sentieri dell'impossibile, tentare l'ultima soglia

di Massimo Iiritano

Libro: Libro in brossura

editore: Diogene Multimedia

anno edizione: 2017

pagine: 115

Attraverso lo sguardo di Prometeo riemerge una tradizione di nemici ostinati di ogni illusione. Di coloro che rifiutano, come Ivan Karamazov, il biglietto di una vita effimera, svelando sempre di nuovo, in ogni riga e in ogni verso dei loro scritti, in ogni piega dei loro pensieri, l'illusorietà di ogni umana speranza. Gli occhi di Prometeo diventano allora quelli di Lucrezio, di Leopardi, ma anche di Elias Canetti, Miguel De Unamuno, di tanti personaggi dostoevskjiani e di tante "maschere" kierkegaardiane. E sarà proprio Kierkegaard l'autore che più di altri ci consentirà di tenere il filo, nel percorso che qui si propone: accanto al suo "sosia spirituale" Dostoevskij e a maestri a noi contemporanei come Sergio Quinzio, Massimo Cacciari e Sergio Givone. Appellarci al loro pensiero, ai loro scritti, ai loro testi, vorrebbe essere in questo percorso il tentativo di rintracciare una guida, che possa sostenerci e condurci nello sforzo di reggere alla durezza di un pensiero che non può accettare effimere stampelle. Che vuole tentare la via, "umana troppo umana", di guardare fisso negli occhi quello spettacolo tragico, fragile eppur bellissimo, che è, da sempre, la nostra esistenza.
30,00

Gioacchino da Fiore. Attualità di un profeta sconfitto

di Massimo Iiritano

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2015

pagine: 140

Parigi, anni '90 del XlI secolo. Uno strano "fantasma" si aggira tra le mura della Sorbona e inquieta le costruzioni artistoletico-tomistiche dei maestri parigini. Il suo nome sembra già di per sé evocare oscuri presagi... "Ille Joachim", così lo evoca Goffredo di Auxerre in una sua drammatica invettiva, volta a dimostrare che la radice dei pericolosi errori teologici dell'abate calabrese starebbe in realtà nel fatto di non aver (letteralmente) "vomitato abbastanza" la propria origine ebraica. Proveniente da una terra drammaticamente lacerata, eppur al tempo stesso straordinariamente fecondata, dall'incrociarsi e dallo scontrarsi di culture e tradizioni diverse, Gioacchino da Fiore si rivelerà agli occhi del lettore quale inquieto "monaco errante"... Una voce profetica, che sfidando le ortodossie teologiche del tempo, eppur mai tradendo l'ortodossia vera del depositum fidei, può essere riscoperto e rivalutato oggi, nel tempo in cui la clamorosa sconfitta della sua profezia più grande può forse insegnarci a guardare con occhi diversi la crisi ormai secolare che ha segnato la fine (o il fallimento) della modernità. E se fosse stato proprio nell'evo moderno il tempo del realizzarsi di quella "terza età" della storia, alla fine della quale oggi ci troviamo, sospesi sul baratro di un'impossibile "apocalisse"?
10,00

Dissoluzioni. La crisi dell'esperienza estetica tra arte e filosofia

di Massimo Iiritano

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2010

pagine: 101

"Il fenomeno su cui Massimo Iiritano si interroga in questo suo libro intenso ma di ampio respiro, nonostante la piccola mole, è quanto mai problematico e degno della più attenta riflessione filosofica. Potremmo definirlo attraverso le domande che emergono da quello sfondo non privo di paradossi e di contraddizioni su cui esso si staglia: è ancora cosa per noi. l'arte, o non ci appartiene più, essendosi dileguata o trasformata in altro? E ancora arte, l'arte, o ciò che continuiamo a chiamare così è solo il prodotto di un'inerzia culturale?"
13,00

Picture thinking

di Massimo Iiritano

Libro

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2006

14,00

Utopia del tramonto. Identità e crisi della coscienza europea

di Massimo Iiritano

Libro: Copertina morbida

editore: Dedalo

anno edizione: 2004

pagine: 208

Ha scritto Nietzsche: "Il solo denaro costringerà l'Europa a stringersi insieme, quando che sia, in un'unica potenza". Dinanzi alla sfida posta da una tale sentenza, il volume percorre la via opposta di una ricerca teoretica sulle ragioni di quel sempre più concreto "stringersi insieme", motivato in realtà dal presentimento di un destino comune. Riprendendo la lezione di Massimo Cacciari, l'autore decifra le linee di una possibile "storia e profezia d'Europa": sulle tracce di quell'utopia che, come scriveva Adorno, "è racchiusa nell'immagine della civiltà che tramonta". Nell'impossibilità di pensare e di volere un'altra Europa possibile, a occidente di se stessa e della sua stessa identità, sta la decadenza dell'Europa.
16,50

Sergio Quinzio. Profezie di un'esistenza

di Massimo Iiritano

Libro

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2000

pagine: 254

12,39

Kairos. Eutanasia di un sequestratore

di Massimo Iiritano, Calogero Rizzo

Libro

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2001

pagine: 142

8,26
10,33

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.