Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di A. Raffo

In voce. 64 poesie lette dall'autore

di Silvio Raffo

Libro

editore: Petite Plaisance

anno edizione: 2021

pagine: 88

L'opera poetica di Silvio Raffo è la testimonianza forse più evidente della sopravvivenza, anzi della necessità, della musa lirica nel panorama contemporaneo, così lontano dalla melodia e dal verso "alato", quello della Parola che luzianamente "vola alta" ed è in grado di "reveillér le coeur". Per otto secoli, grazie all'endecasillabo e al settenario, la poesia ha svolto questa duplice funzione: illuminare e "commuovere" attraverso la parola musicale. Si può essere grati a Silvio Raffo per la sua capacità di adattare rime e metri classici alla modernità di un lessico attuale e alle tematiche dell'introspezione e della disappartenenza al reale, che costituiscono le novità più interessanti della produzione letteraria novecentesca. Il suo è un canzoniere pervaso di tenerezza, di grazia e "arcangelica" saggezza, ma anche di finissima e quasi impietosa ironia. "Livre de chevet" per gli intenditori ma anche per chiunque voglia accostarsi ad un'autentica, inattuale, poesia.
15,00

Cammeo

di Elena Raffo

Libro: Copertina rigida

editore: Macchione Editore

anno edizione: 2011

pagine: 272

15,00

Inside the bunker. Ediz. italiana

di Raffo Ferraro

Libro: Copertina morbida

editore: Scatole Parlanti

anno edizione: 2019

pagine: 68

Cosa potrebbe succedere dopo un'apocalisse mondiale che ha portato morte e distruzione su tutto il pianeta? Raffo Ferraro immagina un nuovo mondo sotterraneo, costituito da bunker, in cui pochi esseri umani scelti hanno avuto la possibilità di ricreare una società diversa, con leggi e regole studiate da menti geniali che hanno come obiettivo finale la continuazione della razza umana secondo determinati livelli pacifici di convivenza. Eppure, dopo circa trentotto anni, alcune leve della nuova generazione provano l'irrefrenabile desiderio di tornare in superficie. In un crescendo di suspense, in cui passato e presente si alternano, il lettore avrà la netta sensazione di vivere sulla propria pelle le conseguenze delle contraddizioni umane che viviamo quotidianamente.
12,00

Il giovane dolore

di Silvio Raffo

Libro

editore: Puntoacapo

anno edizione: 2021

pagine: 76

Sembra tutta giocata, strutturata, da qualsiasi prospettiva analitica la si voglia guardare, sulla classica e però (perciò!) mai risolta tematica del doppio, intonata ed eseguita tutta d'un fiato in chiave di due, [questa] raccolta di versi. Un titolo, come si vede, tradizionale, forte d'immediatezza lirica, descrittivo a suo modo e a suo modo evocativo, che sembra non nasconder nulla ma che in realtà ci pone già di per sé di fronte a una doppia interpretazione: che vorrà dire, davvero, "giovane dolore"? Istintiva e automatica, una prima chiave di lettura ci sembra essere questa: il giovane dolore è quello che si prova da giovani, è quello del giovane, anzi: di un giovane: Raffo stesso, il ragazzo Raffo, come conferma subito il contenuto della raccolta. (Dalla Postfazione di S. Piersanti) Nella raccolta, Raffo, e certo con lo charme che da sempre lo distingue, rimemora appunto il suo dolore giovane rappresentandolo però come addirittura sorridente, e la ragione di tale sorridere, in grado di rendere cangiante questo dolore, dipende dal suo convivere con la svagatezza, mentre una volta isolato nell'apparir del vero (per citare Leopardi) (Dalla postfazione di S. Aman)
12,00

Lo specchio attento

di Silvio Raffo

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 160

Giorgino ricostruisce con lucidità spietata una malattia dello spirito vissuta nella stagione più delicata dell'esistenza: un'infanzia e un'adolescenza irrigidite nel cerchio magico di un incantesimo, stregate da una figura materna immateriale e impenetrabile. Per il ragazzo, l'unica possibilità di sopravvivenza è la creazione di un'altra vita, una favola dell'immaginario, in cui l'io ribaltato e riflesso nel suo doppio femminile sembra poter interpretare un ruolo finalmente attivo e dinamico. Presto però il gioco degli equilibri si incrina, e la vicenda dell'alter ego si complica nelle reti dell'ambiguità e del delitto. Postfazione di Sacha Piersanti.
16,50

La voce della pietra

di Silvio Raffo

Libro

editore: Elliot

anno edizione: 2019

pagine: 160

Nella lugubre solitudine di un'antica dimora di campagna il giovane Jakob, che dalla morte della madre si rifiuta di parlare e affida a un diario i suoi tenebrosi pensieri, ascolta una voce ultraterrena che sussurra arcani messaggi dal grembo della pietra. Verena, l'indifesa infermiera sensitiva che arriva alla villa per prendersi cura di lui, anche lei orfana e anche lei priva di una sicura identità, cade vittima dello stesso incantesimo maligno. Che cosa vogliono i morti dai vivi? Qual è la vera misura del loro potere?
13,50

Il segreto di Marie-Belle. Diario di un'ombra

di Silvio Raffo

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2019

pagine: 142

Un nodo indissolubile lega l'istitutrice Aurelia e la sua pupilla Marie-Belle, la cui complicità quotidiana origina una spirituale quanto morbosa liaison dangereuse, costellata da una catena di morti apparentemente naturali. Un ricordo dietro l'altro, Aurelia ci rivela il susseguirsi degli eventi, talvolta drammatici, che hanno segnato le loro esistenze, ma le lacune del suo racconto ci portano a chiederci se possiamo credere davvero alle sue parole e se riusciremo infine a conoscere "Il segreto di Marie-Belle".
16,50

La ferita celeste 2017-2018

di Silvio Raffo

Libro: Copertina morbida

editore: La Vita Felice

anno edizione: 2019

pagine: 112

"Con 'La ferita celeste', Silvio Raffo rielabora alcuni motivi delle sue precedenti raccolte: la vanitatis vanitatum del biblico Qohelet e le mutazioni causate dal tempo (presto il mio volto non sarà più il mio) tema costante di molta poesia - ma con che tono? Spesso con la levità della sua amata Emily Dickinson, enunciando sconfitte e meraviglie come li possiamo cogliere in Annuncio di nozze della raccolta Stanchezza di Mnemosyne: «Io/ e Madamigella Poesia/ ci siamo sposati/ stasera/ alla Casina Valadier/ senza grandi cerimonie/ proprio all'ora del tè». Matrimonio ideale e senza testimoni, perché il poeta e la sua Damigella - a dispetto dei pronostici novalisiani - sono rimasti soli in un mondo spoetizzato. Come si vede, a preservarlo relativamente dai disagi della vita è la facoltà di rendere bello il dolore e la caducità attraverso la fiaba, la sublimazione e l'arabesco sonoro i cui versi, nella loro circolare bellezza, si snodano in base al principio di costanza tipico delle decorazioni. Proprio per questo il lettore non mancherà di notarne il flusso indefinito, sia per l'assenza di vere figure - noi abbiamo, semmai, delle parvenze - sia per la costante ripresa delle stigmate esistenziali venate da continui riflessi musicali." (Dalla Postfazione di Silvio Aman: Le ondose malie del poeta-sirenide )
14,00

Emilio Bortoluzzi. Il viaggio della vita

di Silvio Raffo

Libro: Copertina morbida

editore: Macchione Editore

anno edizione: 2019

pagine: 96

Questo libro non è semplicemente un omaggio alla memoria di un uomo esemplare, ma anche il doveroso tributo a un poeta di valore, che si è mantenuto con discrezione e coerenza ammirevoli sempre fuori dal coro, riluttante a qualsiasi appartenenza a conventicole letterarie o modaiole e immune dalle smanie di protagonismo tristemente in voga tra i poeti dei nostri tempi. L'esercizio della scrittura è stato per Emilio Bortoluzzi umile strumento di espressione del suo io più segreto e magico elisir apportatore di conforto spirituale, nella precisa consapevolezza che solo la poesia può tesaurizzare i momenti più preziosi di una vita e sottrarli alla nullificazione dell'oblio.
15,00

Muse del disincanto. Poesia italiana del Novecento. Un'antologia critica

di Silvio Raffo

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 531

Nella storia della nostra poesia, il Novecento appare il secolo in cui sono state superate e infrante diverse frontiere; mai tante voci dispiegate in così evidente contrasto hanno fatto sentire il loro appello a muse tanto inquietanti: progetti di destrutturazione e ricostruzione, accordi discordi, entusiastici fervori d'avanguardie e malinconiche nostalgie, proclami d'impegno e disimpegno, coscienza del vuoto esistenziale nell'«oblio dell'Essere» e più o meno consapevoli neoromanticismi. In quest'antologia, dove trovano spazio anche quei poeti ingiustamente considerati "minori" dalla critica, Silvio Raffo indaga tutte le aritmie del «pensiero poetante», tutte le correspondances e le dissonanze fra le varie tendenze. E lo fa con un'acribia filologica sempre accompagnata da un tono di affabile partecipazione: di poeta prima che di critico, convinto che sia necessaria la sopravvivenza di una poesia "alta", equivalente a una scienza irrinunciabile di natura carsica, invisibile agli occhi dei poteri mondani eppure essenziale alla vita dell'anima; una poesia che possa ancora difendere nel «fuoco delle controversie» il valore di quella bellezza che dovrebbe salvare il mondo.
46,50

A ognuno la sua cuccia. Il canile del nuovo millennio per adozioni consapevoli. Capovolgere il concetto di canile-lager per trasformarlo in un successo sociale

di Pierluigi Raffo

Libro: Copertina morbida

editore: Il Punto d'Incontro

anno edizione: 2018

pagine: 160

Pierluigi Raffo capovolge la vecchia visione del canile, trasformandolo in un punto di riferimento in cui trovare risposte, consulenze, cani con ottime competenze relazionali e dove si possono svolgere numerose attività sociali e assistenziali. Un modello innovativo di gestione in cui l'adozione diventa un vero e proprio progetto sociale, poiché ogni cane, dotato di scheda comportamentale e indice di adottabilità, viene inserito nella nuova casa previa corretta valutazione del contesto e del profilo motivazionale della famiglia. Un'adozione responsabile diviene quindi un successo sociale e apre la strada verso orizzonti che vedono il cane di canile come protagonista dell'esito positivo della relazione grazie alle sue competenze, sviluppate durante il percorso di accoglienza in struttura. "A ognuno la sua cuccia" sfata il mito che sia meglio adottare un cucciolo, come un libro bianco su cui scrivere una storia, e rende onore alla verità: meglio un cane adulto competente, con maggiori capacità adattative, soprattutto per le famiglie che non hanno mai avuto un cane o che hanno bambini in casa.
12,90

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento