Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Andrea Bianchi

La via del freddo alla felicità. Il nuovo metodo che dona salute, vitalità ed energia

di Andrea Bianchi

Libro: Copertina rigida

editore: Vallardi A.

anno edizione: 2020

pagine: 188

Ormai viviamo e camminiamo raramente all'aperto, nella Natura, usciamo sempre meno dai nostri «gusci»: case, uffici, auto; perfino indumenti e calzature diventano sempre più impermeabili, antivento, termici. Ma è la Natura il luogo da cui proveniamo, noi facciamo parte di lei e lei di noi. Ecco perché toglierci le scarpe e camminare su un prato - o immergerci in un torrente, asciugarci al sole e al vento, distenderci sull'erba morbida - ci fa stare bene: perché risveglia in noi una memoria antica, fissata nel profondo, che ci racconta di quando avevamo con la Natura una relazione vitale, di contatto totale. Lungo un viaggio di milioni di anni abbiamo sviluppato facoltà sensoriali sopraffine, resistenza, attenzione, resilienza, e una visione integrata del mondo naturale e del nostro essere. Risvegliare queste facoltà è possibile: spingendoci delicatamente oltre i confini della nostra comfort zone, il freddo può diventare il nostro migliore amico e maestro, attivando risorse mentali e fisiche inaspettate per rigenerarci e farci ritrovare la parte migliore di noi stessi, nel benessere profondo della Natura.
14,90

Con la terra sotto i piedi. Camminare scalzi nella natura per fare bene all'anima

di Andrea Bianchi

Libro: Libro rilegato

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

pagine: 165

Perché, e come, una camminata a piedi nudi negli spazi di un antico giardino, sulla neve e sulle rocce dolomitiche d'alta quota o lungo le alture riarse di un'isola della Grecia può farci tornare bambini, nuovamente in contatto con le energie primordiali di una Madre Terra a cui la nostra vita è intimamente connessa? Andrea Bianchi ci aiuta a rispondere a questa domanda attraverso un viaggio nella Natura, ma anche verso le radici profonde della nostra Anima: levandoci le scarpe per togliere ogni possibile filtro al contatto con gli elementi naturali, ci troveremo su un percorso la cui traccia invisibile emerge un passo dopo l'altro. Un cammino lungo il quale si sviluppano l'attenzione mentale e l'equilibrio del corpo, il radicamento con la Terra e la capacità di volare lontano, "al di là dei confini del mondo", come i trenta uccelli di cui narra la poesia mistica persiana. Incontreremo così i temi più attuali dell'ecologia - la biofilia, l'amore innato dell'uomo per la vita - e gli insegnamenti spirituali della Filosofia perenne, e assisteremo al colloquio in una notte senza tempo con il centenario Spiro Dalla Porta Xydias, lo scrittore e alpinista cantore del "sentimento della vetta". Giungeremo infine, a piedi nudi, nelle Terre Alte, al limitare del punto di ascolto perfetto, da cui si possono udire le vibrazioni più sottili di quell'armonia universale che ci fa sentire vivi. Un viaggio e un racconto dopo il quale ripartirete subito alla ricerca del sentiero erboso più vicino per togliervi le scarpe, e camminare con la Terra sotto i piedi.
16,00

Il silenzio dei passi. Piccolo elogio del camminare a piedi nudi nella natura

di Andrea Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: EDICICLO

anno edizione: 2016

pagine: 93

Togliersi le scarpe e percorrere scalzi un piano sentiero boscoso, un prato umido di rugiada, o i gradini naturali di un sentiero d'alta quota e imparare a percepire sotto le piante dei piedi nudi il flusso di calore della pietra esposta al sole e le sue diverse tessiture: tutto questo è alla portata di ognuno, appartiene alla preistoria e alla storia dell'umanità, eppure è anche una cosa che oggi è diventata rara nella vita di molti. Basta invece poco per reimparare a camminare scalzi, e ritrovare una dimensione in cui si intrecciano la meccanica del piede umano, le connessioni benefiche con l'elettromagnetismo terrestre, l'arte di passare dal freddo al caldo che Kneipp elevò al rango di terapia, i milioni di stimoli sensoriali che si accendono nella mente, fino alla scoperta di aspetti più sottili, come l'invisibilità delle tracce e il silenzio che accompagna questo passo leggero, quasi felpato, che mai si impone ma sempre trova il suo personale e unico percorso.
9,50

Storia degli Stati sabaudi (1416-1848)

di Paola Bianchi, Andrea Merlotti

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2017

pagine: 304

Il volume ricostruisce la storia degli Stati sabaudi nel periodo compreso fra il 1416, quando Amedeo vili, conte di Savoia, ottenne dall'imperatore ii titolo di duca, e il 1848, anno in cui Carlo Alberto, re di Sardegna, promulgò lo Statuto. L'intento è offrire un'opera storiograficamente aggiornata, ma soprattutto ricollocare nel dovuto contesto un territorio il cui consolidamento ha attraversato, nel corso dei secoli, fasi complesse e non lineari. Leggere le vicende degli Stati sabaudi d'antico regime attraverso il prisma della "nazione" - nel senso che questa espressione ha assunto dopo la Rivoluzione francese - rischia di far perdere di vista che fu proprio l'affermarsi del principio nazionale a portare alla loro scomparsa, attraverso un processo non necessario né prefigurato dalla storia precedente. La prospettiva storiografica qui adottata è invece quella di considerare la storia del Piemonte e della Savoia come una monarchia composita e dall'identità plurale, esplorata per grandi temi: la dinastia, l'evoluzione territoriale degli Stati, il ruolo del sovrano, del governo e dell'amministrazione, l'organizzazione militare, la divisione in ceti e l'economia, la funzione culturale della corte e la fioritura della legge. In quest'ottica emerge un tratto pluri-nazionale, pluri-linguistico e pluri-religioso che conferisce a questi Stati il principale elemento d'interesse valido anche per capire il presente.
32,00

Il popolo perduto. Per una critica della sinistra

di Mario Tronti, Andrea Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: Nutrimenti

anno edizione: 2019

pagine: 143

Mario Tronfi, filosofo e politico, tra i più illustri teorici dell'operaismo, padre dell'autonomia del politico, si sofferma in questo libro-intervista, insieme al giornalista Andrea Bianchi, sulla deriva e sui fallimenti della sinistra, non solo italiana, e su come riprendere il cammino in un mondo radicalmente diverso rispetto a quello del Novecento. Sul banco degli imputati, la cosiddetta sinistra nel suo complesso, con un particolare carico di responsabilità assegnato a quella di derivazione comunista. La sinistra che in questi ultimi decenni si è interessata quasi esclusivamente di diritti e ha trascurato i bisogni: lavoro, sicurezza, stato sociale, redditi perduti... Quante volte si nomina la parola cittadini e quante la parola lavoratori? In questa sproporzione c'è la distorsione della realtà. E ancora: quante mobilitazioni di piazza si sono fatte su rivendicazioni umanitarie e quante sul flagello delle morti sul lavoro? La scarsa attenzione a domande di questo tipo ha provocato la perdita di milioni di voti e, fatto ancora più grave, il rischio di estinzione di un intero popolo. Per ricominciare a camminare va combattuto il virus dell'antipolitica iniettato ad arte dall'alto nelle vene dove scorre il basso del sociale, occorre rovesciare la gerarchia tra il civile e il sociale, mandare in soffitta il pensiero debole che ha prodotto il fallimento democratico-progressista. E soprattutto non credere che sia vera la falsa notizia che non c'è più lo sfruttamento del lavoro.
14,00

TRANSPARENCY IN INTERNATIONAL LAW

Libro

editore: EDITORIA STRANIERA

anno edizione: 1970

126,59

Uomo di carbone

di Andrea Di Silvana

Libro: Libro in brossura

editore: L'Arcolaio

anno edizione: 2018

pagine: 110

Con una nota di Giafranco Fabbri.
12,00

A piedi nudi. Il cammino silenzioso dalla A alla Z

di Andrea Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: EDICICLO

anno edizione: 2017

pagine: 190

Il cammino a piedi nudi è una pratica di benessere adatta a tutti che ci ricollega alla terra e alla sua energia, che ci aiuta a conoscere noi stessi, che ci ricolloca nel mondo. Senza le scarpe il nostro passo diventa leggero e silenzioso, non lascia tracce e suscita una gioia genuina, risvegliando in noi sensazioni sopite o sepolte nei ricordi d'infanzia. Questo libro raccoglie il frutto delle esperienze che l'autore ha fatto conducendo gruppi - camminatori scalzi "ai primi passi" - desiderosi di ritrovare un contatto diretto con la natura: è insieme racconto di aneddoti e illustrazione di principi generali, approfondimento degli aspetti fisiologici e psichici del camminare scalzi in natura ma anche raccolta di semplici indicazioni pratiche ed esercizi alla portata di tutti. Il testo è organizzato come una lista in ordine alfabetico. Il lettore potrà scegliere di passare da un termine a un altro secondo le proprie preferenze, decidendo così a ogni passo il suo personale "percorso scalzo".
13,50
29,78

Manuel Grandi 16 anni avanti. Non conta da dove vieni ma dove vai

di Andrea Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: Eracle

anno edizione: 2013

pagine: 196

La storia ha inizio in un luogo di fantasia: Rionuovo, cittadina anonima del bergamasco. Manuel Grandi è un adolescente che sogna di fare lo scrittore e vive le angosce tipiche della vita di provincia, fatta anche di pregiudizi e orizzonti limitati. A sedici anni procura la morte di Ferko Flamur, albanese ricercato per omicidio, guidando nella nebbia l'auto del fratello maggiore. Questo fatto traumatico sarà la causa di una profonda crisi interiore che lo porterà alla faticosa ricerca di un altro "se stesso", più maturo, profondo e consapevole. Terrorizzato da lettere minatorie, che egli attribuisce ad albanesi decisi a vendicare la morte del loro amico e perduti sia l'amore della sua ragazza sia la fiducia in se stesso, ormai maggiorenne, decide di ricostruirsi una nuova vita a Pistoia. Vive una pericolosa ed emozionante relazione con una donna più matura di lui e incontra Arturo cui Manuel non riesce ad attribuire una vera identità morale ed è conosciuto come "il Problemista" per la tendenza a risolvere i problemi della gente. Tra i due nasce un rapporto complesso, ricco di punti interrogativi e inquietudini, che alla fine porterà ad una profonda amicizia.
16,00

Il mio amico NET

di Antonio Bianchi, Andrea Pamparana

Libro: Copertina morbida

editore: ARACNE

anno edizione: 2018

pagine: 156

"Il mio amico NET" è il racconto a quattro mani di un'esperienza clinica e degli sforzi per combattere una rara forma di tumore neuroendocrino, il net. I narratori sono un giornalista e scrittore - nelle vesti di paziente affetto da un net intestinale - e il suo medico, un endocrinologo specializzato. Sullo sfondo, il Policlinico Agostino Gemelli di Roma, con i diversi specialisti che compongono il team multidisciplinare: oncologi, chirurghi, gastroenterologi, endocrinologi, endoscopisti, radiologi, medici nucleari e patologi. Una vicenda in cui fiducia e speranza si alternano al pessimismo e allo sconforto. Scoprire di avere una malattia rappresenta il passaggio in poche ore da un modo di pensare la propria vita a un altro completamente opposto, con i suoi corollari di ansia e sofferenza: chemioterapia, esami specialistici invasivi, tac, analisi del sangue periodiche per pesare i marcatori. Una prassi che - segno di sopravvivenza - nonostante tutto, il paziente si augura possa durare il più a lungo possibile. Prefazione di Alfredo Pontecorvi.
10,00

Carlo Dapporto 30... e lode!

di Andrea Panizzi, Maria Luisa Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: DE FERRARI

anno edizione: 2019

pagine: 240

18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.