Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Andrea Gardini

Slow medicine. Perché una medicina sobria, rispettosa e giusta è possibile

Libro

editore: CELID

anno edizione: 2020

pagine: 272

Il movimento Slow Medicine è nato nel 2011, e in pochi anni ha raccolto l'interesse di professionisti, associazioni e società scientifiche, cittadini, associazioni di pazienti, e di quanti si occupano di salute e di informazione sulla salute, allargandosi in altre Nazioni.In questi anni Slow Medicine ha avviato numerosi progetti per coinvolgere i medici e gli altri professionisti sanitari, le associazioni di cittadini, gli ospedali e le aziende territoriali in progetti che si stanno rivelando capaci di modificare e migliorare la pratica quotidiana della cura.Slow Medicine propone un modello di medicina e di cura che accoglie e rispetta la diversità delle esigenze e dei desideri nei percorsi di salute e di cura. Che valorizza il tempo dell'accudimento e dell'ascolto, e la qualità della relazione fra professionisti e pazienti. Che contrasta la medicalizzazione della vita quotidiana e il ricorso a farmaci per combattere ogni sintomo o disagio. Che ricerca il giusto equilibrio fra le indicazioni più aggiornate della scienza, il rispetto della persona curata e delle sue preferenze, l'attenzione alle risorse economiche e ambientali. Attraverso l'esperienza di cittadini e di professionisti e con dati scientifici aggiornati, questo libro spiega come ripensare prevenzione, diagnosi e terapia nell'interesse del paziente: più ascolto da parte del medico, più confronto, meno sprechi, meno condizionamenti economici possono rendere la medicina degli anni 2000 più sobria, più rispettosa, più giusta. Prefazione di Carlo Petrini.
15,00

Verso la qualità. Percorsi, modelli, intuizioni ed appunti di viaggio per migliorare l'assistenza sanitaria. Ad uso di cittadini, professionisti, managers...

di Andrea Gardini

Libro: Copertina morbida

editore: Centro Scientifico Editore

anno edizione: 2007

pagine: 582

Un primo approccio alla qualità del lavoro degli operatori sanitari richiede uno sforzo di semplificazione della complessità che consenta a tutti di pensare di più e di riflettere "meglio", di sentirsi a proprio agio, in una pausa dal proprio impegno, quasi sempre frenetico, assieme ad una persona amica con cui scambiare, magari attorno ad un buon bicchiere di vino o un caffè, le proprie opinioni, non per fare a chi ha ragione o torto, simulando battaglie sempre inutili, ma per comunicare, cioè ragionare assieme all'interno di un processo di scambio reciproco. L'autore ha immaginato questo libro come un percorso, il più possibile ragionato, dotato di indicazioni e di mappe che consenta al lettore di viaggiare nel mondo della qualità dell'assistenza sanitaria, il più possibile da soli, o in piccole compagnie di persone con delle affinità al fine di comprenderne i sottili meccanismi ed equilibri che lo caratterizzano.
45,00

Piccolo dizionario della qualità

Libro

editore: Centro Scientifico Editore

anno edizione: 2001

pagine: 144

8,26

Slow medicine. Perché una medicina sobria, rispettosa e giusta è possibile

Libro: Copertina morbida

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2013

pagine: 260

Negli ultimi cinquant'anni il progresso della medicina ha prodotto vantaggi indiscutibili per la nostra salute, ma ha anche contribuito a diffondere false convinzioni e aspettative irreali, che hanno aumentato la richiesta di farmaci ed esami. La verità emerge da una recente ricerca: su 3.500 prestazioni sanitarie solo il 4,6 % risulta del tutto appropriato. E non sono i pazienti, contrariamente a quanto si crede, ad avere vantaggi da prescrizioni non necessarie. Al contempo è aumentata la distanza tra medico e paziente - poco tempo a disposizione per le visite, scarso scambio di informazioni, alta conflittualità -, mettendo in serio pericolo la relazione di fiducia fondamentale per la qualità della cura. La Slow Medicine, giovane movimento in sintonia con il più noto Slow Food, nasce dalla considerazione che tutti noi rischiamo di farci irreggimentare, di lasciare ad altri - in particolare a chi ha interessi economici che spingono a "inventare malattie e accrescere il consumo di prestazioni e farmaci" - il potere di orientare le decisioni riguardo alla nostra salute. Perché Slow? Perché sostiene che dialogo, rispetto e giustizia curano più efficacemente, e che fare di più non vuole dire fare meglio. Attraverso l'esperienza di cittadini e di professionisti e con dati scientifici aggiornati, questo libro spiega come ripensare prevenzione, diagnosi e terapia nell'interesse del paziente: più ascolto da parte del medico, più confronto, meno sprechi. Prefazione di Carlo Petrini.
17,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.