Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Anna Vinci

Gaspare Mutolo. La mafia non lascia tempo

di Anna Vinci

Libro: Copertina morbida

editore: Chiarelettere

anno edizione: 2019

pagine: 238

"Insomma ti sei pentito dei tuoi ventidue omicidi?" Non può più eludere la domanda Gaspare Mutolo. Uomo d'onore di Cosa nostra, guardaspalle del boss palermitano Rosario Riccobono, killer e autista del corleonese sanguinario Totò Riina. Diciannove anni da "operativo" della mafia, decine di estorsioni, minacce, brutali assassini. Nel mentre, la rassicurante quotidianità di una moglie e quattro figli che sanno ma non fanno domande. Fino alla scelta di dissociarsi, nel giugno del 1992, "perché non pesa ammazzare gente del proprio ambiente", ma uccidere guardie, magistrati, semplici cittadini sì. Come se ci fosse una mafia "buona", rispettosa del codice d'onore, e una "spavalda", assassina, mossa da vendetta per uno Stato non più connivente. Dopo tanti silenzi, Mutolo cede all'urgenza di parlare e in un flusso di coscienza, arginato nell'ultima parte da nuove, incalzanti domande dell'autrice, ci restituisce la cronaca dall'interno di una delle pagine più buie della nostra storia recente, sfociata nella stagione delle stragi e nella trattativa fra Stato e mafia. "Oggi sono un uomo libero" ammette, in un estremo moto autoassolutorio, da soldato di mafia rimasto solo, dopo la scomparsa della moglie, a confrontarsi con il suo passato. Con una intervista esclusiva al braccio destro di Totò Riina.
16,00

Un'avventura sindacale. Marisa Baroni e la Cisl

di Anna Vinci

Libro: Copertina morbida

editore: JACA BOOK

anno edizione: 2019

pagine: 146

Figlia di madre nubile, nata e cresciuta in provincia di Ferrara negli anni Trenta del '900, Marisa Baroni inizia a lavorare a otto anni, mentre frequenta la scuola elementare: sono i difficili tempi del dopoguerra e tutti devono contribuire alla sopravvivenza. Diciottenne, entra in una fabbrica alimentare e presto si impegna sindacalmente nella CISL. Da qui parte una lunga e tenace carriera, ripercorsa nell'avvincente narrazione di Anna Vinci. La storia eccezionale di una donna normale. Come ricorda Franco Marini nella sua prefazione, la costante attenzione di Marisa verso la condizione umana nella sua complessità spinse il suo sguardo al di là dei cancelli della fabbrica, indirizzandolo verso situazioni di bisogno delle fasce escluse, indebolite dalla vecchiaia o dalla malattia o dal gap culturale. Un orizzonte che può e deve dire tante cose alle generazioni che oggi stanno cercando un senso non banale alle loro vite.
13,00

Storia di una passione politica

di Tina Anselmi, Anna Vinci

Libro: Copertina rigida

editore: Sperling & Kupfer

anno edizione: 2016

pagine: 160

Tina ha sedici anni quando vede un gruppo di giovani partigiani impiccati nella piazza di Castelfranco, il suo paese, e decide che non rimarrà spettatrice di quel che accade. Da quel momento dedica la sua vita alle battaglie per la libertà: staffetta partigiana, sindacalista, portavoce dei diritti delle donne, ministra impegnata sui temi del lavoro e della salute. Cattolica, eletta nelle file della DC, si batte per la legge sul divorzio e per la tutela delle prostitute. Combatte inflessibilmente i potenti affiliati alla Loggia P2 di Licio Gelli. Un libro di memorie che è anche un testamento politico e un manifesto sul valore dell'impegno comune.
17,00

Il signore del sorriso

di Anna Vinci

Libro: Copertina morbida

editore: Iacobellieditore

anno edizione: 2011

pagine: 118

Se si entra alla spicciolata, senza un piano ordinato, nei regni incantati, parchi giochi per adulti, dove uno solo è il direttore d'orchestra per orchestrali senza spartito, non si rischia di smarrire la misura del tempo, di restare decenni credendo che siano trascorsi giorni?". Questo si chiede una donna assorta di fronte a un cartellone immenso dove altrettanto immenso, campeggia il Signore del sorriso. Questo si è chiesta Anna Vinci mentre scrìveva questo racconto travolgente come la cavalcata che ha portato in trionfo il personaggio a cui è liberamente ispirato: Silvio Berlusconi. Tra realtà e finzione, l'ironia dell'autrice intesse una storia che si muove al passo di un destino da predestinato, in un percorso che al di là della metafora, riesce a mettere a nudo la forza delle illusioni profuse da un uomo che per anni ha incarnato i peggiori sentimenti nazionali. Prefazione di Simona Argentieri.
10,00

Loggia P2. Il piano e le sue regole

di Giuseppe Amari, Anna Vinci

Libro: Libro in brossura

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2014

pagine: 126

P2: un progetto eversivo che è stato a un passo dall'impadronirsi delle istituzioni. Nel luglio 1982 viene rinvenuto, nel fondo di una valigia sequestrata alla figlia, il Piano di rinascita democratica di Licio Gelli. In questo saggio, a cura di Giuseppe Amari e Anna Vinci, il Piano e le norme di affiliazione alla loggia deviata vengono sottoposti all'esame critico di autorevoli studiosi di diverse discipline. Il libro - che ospita documenti inediti e una testimonianza di Tina Anselmi, la parlamentare Dc che nel 1981 fu chiamata a presiedere la Commissione d'indagine sulla P2 - rappresenta un contributo a una riflessione sull'Italia: di ieri e di oggi. Basti ricordare che tra i punti del Piano c'erano la previsione di due soli partiti, il controllo dei media e della magistratura, la riduzione del numero dei parlamentari, l'abolizione delle Province e della validità legale dei titoli di studio. Temi ancora all'ordine del giorno nell'agenda politica del Paese. Introduzione di Giuliano Turone.
12,50

Gaspare Mutolo. La mafia non lascia tempo

di Anna Vinci

Libro: Copertina morbida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2013

pagine: 207

"Mi dissocio formalmente dall'organizzazione Cosa Nostra." Dopo aver pronunciato queste parole, la vita di Gaspare Mutolo non fu più la stessa. Era il 26 giugno del 1992 e l'Italia era nel pieno di una delle stagioni più buie della storia repubblicana, un biennio di sangue segnato dagli attentati a Falcone e Borsellino e dalle bombe a Roma, Milano e Firenze. La mafia, messa alle corde dal maxiprocesso, sferrava il suo attacco allo Stato. Mutolo è cresciuto all'ombra della cupola. Ragazzetto della Kalsa, quartiere popolare nel cuore di Palermo, ha cominciato come ladro di automobili, rubando pezzi di ricambio per un'officina che era punto di ritrovo di tanti uomini d'onore. Il giovane Gaspare subisce il fascino di questi signori dai modi eleganti, cerca la loro approvazione, porta loro informazioni, sigarette e caffè. Entra ufficialmente in Cosa Nostra nel 1973, dopo una lunga gavetta da affiliato. Ruba, si dà al narcotraffico, uccide. "Ammazzare gente del mio ambiente non mi è mai pesato più di tanto," racconta Mutolo "eravamo soldati, conoscevamo le regole." Rispettando questa inquietante "etica" mafiosa, diventa marito e padre: sua moglie e i suoi figli sanno quel che c'è da sapere, ma non fanno troppe domande. In queste pagine, Anna Vinci ci offre un ritratto intimo del mondo criminale di Mutolo lasciandoci pericolosamente avvicinare alla banalità di un ambiente in cui la violenza non è mai un imprevisto, ma il prezzo da pagare per un affare andato storto.
15,00
19,63

Il Friuli. Storia e società

di Anna M. Vinci

Libro

editore: Ist. Friulano Mov. Liberazione

anno edizione: 2006

pagine: 447

25,00
20,66

Lettera a un amico omosessuale

di Anna Vinci

Libro

editore: Croce Libreria

anno edizione: 2001

pagine: 72

6,20

Il rumore dei morti

di Giancarlo Umani Ronchi, Anna Vinci

Libro: Copertina morbida

editore: Curcio

anno edizione: 2011

pagine: 190

"Nel silenzio profondo, il rumore dei morti - a saperlo ascoltare - diventa musica. I morti hanno fretta più dei vivi che giustizia sia fatta e di andare... dove devono andare". La frase del professor Federico Gerace, protagonista di questo romanzo sui generis, esprime appieno le intenzioni degli autori: descrivere uno spaccato nascosto del crimine, in cui un tema della morte è trattato con "rispetto, delicatezza, attenzione, silenzio". La storia ruota intorno a tre fatti di cronaca nera realmente accaduti e rivisitati: la morte del piccolo Jerry, un indifeso bambino cingalese, della prostituta Alba, innamorata di un camorrista e, infine, di un uomo bonario che dovrà fare i conti con la sua opaca vita parallela. Il patologo forense contribuirà con le sue autopsie a capire le dinamiche che hanno causato tanta sofferenza.
15,90

Armi. Disciplina giuridica, interesse medico-legale e risvolti sociali

Libro: Libro in brossura

editore: ARACNE

anno edizione: 2006

pagine: 224

Il volume propone al lettore una disamina delle disposizioni in materia di armi vigenti in Italia, loro origini storiche e suddivisione in categorie, sino ai più recenti provvedimenti in merito.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.