Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Attilio Rinaldi

Atlante della fauna e flora marina dell'Adriatico nord-occidentale

di Attilio Rinaldi

Libro: Copertina morbida

editore: LA MANDRAGORA EDITRICE

anno edizione: 2017

pagine: 720

Viene proposto un nuovo Atlante sulla fauna e la flora del mare Adriatico. Esaurita la precedente edizione uscita nel 2012, si è ritenuto non opportuno provvedere a una semplice ristampa, ma bensì ampliare e integrare la precedente con nuove informazioni. Oltre a tante nuove specie, i riferimenti spaziali sono stati estesi al basso Veneto (la bassa laguna di Venezia e l'area delle Tegnùe), alla parte settentrionale delle Marche (sino all'area sottesa al Conero) e alle acque aperte. In quest'opera vengono descritti 820 organismi; oltre a quelli che nel mare vivono se ne rappresentano tanti altri che con il mare hanno, considerando gli aspetti territoriali e fisiografici, un rapporto inscindibile: tra questi gli uccelli marini, poi le piante superiori esistenti sulle dune litoranee, i molluschi terrestri e quelli dulciacquicoli presenti sulla vegetazione dunale e nelle retrostanti aree umide. Nella quasi totalità dei casi sono stati fotografati nel loro ambiente naturale, il modo migliore per evidenziarne le caratteristiche e le abitudini.
38,00

Fioriture algali in Adriatico. Il bacino padano-adriatico tra sviluppo e scienza

di Attilio Rinaldi

Libro: Libro in brossura

editore: LA MANDRAGORA EDITRICE

anno edizione: 2014

pagine: 280

L'insieme delle attività di studio e monitoraggio realizzate nell'Adriatico Nord-occidentale è davvero rilevante. Non è azzardato supporre che quest'area di mare sia una delle più studiate e monitorate del Mediterraneo. Scopo di questo libro è sostanzialmente quello di raccontare cosa si è fatto e quali risultati sono stati raggiunti. Mi pare importante nell'era dello "sviluppo responsabile" dove vengono sollecitate decisioni per porre fine ai guasti generati, che un esempio come il "Caso Adriatico" possa calzare alla perfezione. È sorto un problema, lo si è studiato, sono stati definiti i fattori causali e su di essi si è intervenuto. Il germe di quelle attività ha mostrato fecondità, anche grazie a chi allora lo seminò. L'Adriatico è oggi un mare diverso rispetto a quello degli anni '70 e '80 del passato secolo. Possiamo parlare di successo? Direi di sì anche se sono ancora diverse le cose da fare per poter affermare che il nostro mare è tornato alle sue normali condizioni, i fenomeni di eutrofizzazione mostrano negli ultimi lustri minore estensione e permanenza, in non pochi casi passano del tutto inosservati.
19,00
25,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.