Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Augusto Illuminati

Populisti e profeti. Istruzioni per l'uso e la disattivazione

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: Manifestolibri

anno edizione: 2017

pagine: 108

In tempi di feroci polemiche sul populismo questo libro tenta di riassumerne alcune tappe storiche dell'Ottocento e del Novecento fino alle principali interpretazioni correnti. Mentre sui media italiani predomina la demonizzazione di modeste emergenze locali, la letteratura internazionale si interroga sulla natura di un neopopulismo sud e nordamericano ed europeo, ombra o risposta alla crisi del governo rappresentativo, la cui originaria funzione oligarchica è stata aggravata dal neoliberalismo. Il neopopulismo denuncia le contraddizioni e le insufficienze di un sistema non restaurabile e tuttavia ne ripresenta alcuni punti ciechi (la rappresentazione, la disintermediazione, il deludente personalismo, la costruzione di significanti arbitrari). Per l'autore, il neopopulismo, in America latina come nell'Europa di Podemos, è un terreno da attraversare, decostruire e usare per sconfiggere il neoliberalismo.
8,00

Teologia dei quattro elementi. Manifesto per un politeismo politico

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2012

pagine: 177

Perché mai occuparsi di teologia e nella fattispecie di teologia politica all'epoca della crisi e del suo governo "tecnico"? Precisamente perché l'economia ha occupato il trono del Dio-persona, dell'Uno platonico e di tutti i surrogati sovrani che ne sono discesi. In alternativa al monoteismo politico, che rappresenta la trascendenza del potere con strumenti sempre più sofisticati, si propone un politeismo dei valori che, nella crisi della sovranità, esprima sul piano simbolico il pluralismo politico e istituzionale. Acqua, terra, aria e fuoco sono riletti in tale prospettiva anti-teologica come luoghi di controllo, conflitto sociale, migrazione e guerra.
16,00

Spinoza atlantico

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2009

pagine: 124

Il volume traccia il doppio rapporto di Spinoza con la mistica eterodossa da un lato, il radicalismo della Rivoluzione inglese dall'altro. Le due influenze, filtrate e convertite in un precoce illuminismo, gettano un fascio di luce su alcuni aspetti meno frequentati del suo pensiero e contribuiscono a spiegare la singolare associazione fra beatitudine del saggio e regime conflittuale della moltitudine nonché il sostanziale illegalismo della prassi politica che ne deriva.
13,00

Per farla finita con l'idea di sinistra

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2009

pagine: 128

La devastante crisi della sinistra, sia parlamentare che extraparlamentare, mette in dubbio l'adeguatezza stessa di questa categoria. Le sue varianti socialista e socialdemocratica - entrambe legate all'esperienza industrialista-fordista novecentesca - avevano l'aspirazione di far progredire l'umanità in una mirabile scala ascensionale, dato che avevano la pretesa di incarnare una serie di valori universali (dalla democrazia rappresentativa al lavoro). Le cose sono andate in altro modo e viene da chiedersi se, oltre a correggere le strategie politiche, non si debbano abbandonare anche le premesse filosofiche. Per esempio, il mito hegeliano del riconoscimento e dell'emancipazione attraverso il lavoro, valido per interpretare l'accumulazione originaria e la Rivoluzione francese ma non la rivolta degli schiavi di Haiti o la formazione di una plebe eccedente nel corso della rivoluzione industriale. Si riaffacciano allora schemi alternativi che hanno segnato l'esordio della modernità: in primo luogo l'Esodo con il suo sfondo atlantico e l'appello alla riacquisizione dei beni comuni. Il termine "moltitudine", esorcizzato da Cromwell e Hobbes e difeso dai Levellers e Spinoza, torna anch'esso rapportato alla natura di nuovi commons, alla composizione precaria e meticcia del proletariato, alla prospettiva di una democrazia espansiva che dia voce a chi al presente non ha titoli.
12,00

Percorsi del '68. Il lato oscuro della forza

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2007

pagine: 150

In questo libro l'autore ripercorre gli anni '60 e '70 attraverso l'intreccio di ribellione esistenziale, lotta politica e passione musicale. Cosa tiene insieme il movimento del '68 e quello del '77 tra loro così spesso contrapposti? Non certo i ricordi nostalgici dei protagonisti, ancor meno la visione buonista che li pone sotto il segno del rinnovamento e della protesta generazionale. Li accomuna piuttosto il lato oscuro, distruttivo e per ciò stesso ricostruttivo di quelle esperienze. La violenza che li attraversa e che, quando non rovescia il vecchio, si volge rovinosamente contro i soggetti che la esercitano. Non a caso il rock più duro ne è la colonna sonora costante. Perché Illuminati sostiene che la memoria, più che custodita, va riattivata, anche nei suoi aspetti più scomodi, per estrarne elementi utili alla comprensione del presente. Un'intera generazione fu dispersa da terrorismo, repressione ed eroina con il conseguente blocco del ricambio sociale e politico che ha portato alla sclerosi dell'attuale classe politica italiana. Da quella generazione qualcuno pretende ancora "pentimenti". Al contrario, saggio sarebbe ricevere il nucleo positivo degli errori e delle sconfitte di allora, leggere in quegli eccessi il desiderio di un progetto radicale che è sopravvissuto al disastro e che continua a minacciare gli instabili assetti di un mondo ridiventato conflittuale dopo le delusioni della globalizzazione.
12,00

Revenge! Filosofia, cinema, rock

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: Manifestolibri

anno edizione: 2005

pagine: 205

"Nell'ultimo concerto al Planetario di Berlino, 6 giugno 1988, a poco più di un mese dalla morte, Nico cantò la sua nuova canzone "Fata Morgana" con sole sillabe. Troverò le parole più tardi, promette alla fine. Anche noi, forse, abbiamo trovato la linea musicale adatta al postfordismo, ma ci mancano ancora le parole. Abbiamo decostruito vecchie certezze di presenza piena e necessità storica, siamo convinti che l'eccedenza così conseguita del possibile sul reale permetta di offrire una seconda occasione a vicende in apparenza concluse - "revenge", seguito di un film di successo con vendetta dei soccombenti. Tuttavia il linguaggio adeguato è ancora in costruzione".
18,00

Tumulti. Scene dal nuovo disordine planetario

di Augusto Illuminati, Tania Rispoli

Libro: Copertina morbida

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2011

pagine: 165

Tumulti, insurrezioni, cortei, barricate... Parole sempre più ricorrenti nelle cronache politiche (dai moti studenteschi europei alla resistenza operaia, passando per le insurrezioni nel mondo arabo e gli "indignati" spagnoli) che indicano tanto lo sconvolgimento dell'ordine esistente quanto l'emergere di pratiche che ben poco hanno a che fare con la tradizione rivoluzionaria del Novecento. Come se le categorie di Stato e Rivoluzione non riuscissero più a spiegare i processi in corso. Come se fossero inadatte a capire un'epoca in cui la politica assume la forma del tumulto, dell'imprevedibilità degli incontri e degli esiti, dell'esodo dai partiti e dalle organizzazioni. Perché la forma politica del tumulto significa disconoscimento della controparte del potere come Uno (da decapitare e sostituire); significa tenere fermi al proprio interno conflitto e pluralità; significa rifiutare la rappresentanza ma anche darsi nuove istituzioni flessibili, costituenti. Dalla "muta" di Pentesilea ai Ciompi machiavelliani, passando per i "diplomati senza futuro", questo libro è un testo di filosofia politica sulla forma-tumulto e l'inesorabile declino della sovranità.
13,00

Il filosofo all'opera

di Augusto Illuminati

Libro

editore: Manifestolibri

anno edizione: 1999

pagine: 120

10,00

Racconti morali. Le trappole della soggettività

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: Ipoc

anno edizione: 2014

pagine: 162

Caratteristico delle ideologie etiche post-universalistiche è l'abbandono della costrizione destinale al lavoro e la tendenziale corrispondenza alle nuove modalità di attività lavorativa fluida e irregolare, ciò che conferisce particolare rilievo alle tonalità emotive dell'opportunismo e della malinconia. Constatiamo che le strategie neoliberiste abbiano catturato e messo all'opera produttivamente quelle forme di soggettività che si sono delineate nello sfaldamento dell'etica del lavoro. Le tonalità emotive post-fordiste sono diventate passioni tristi di massa, incanalando la rabbia degli espropriati e sorreggendo il consumo, per quanto lo consente la crisi tuttora indomata. La radicalità impolitica che attraversa i nuovi movimenti da fine secolo a oggi e la solitudine di massa che ne infiltra ogni spezzone sono indici di resistenza al neoliberismo. Vediamo le trappole in cui i dispersi soggetti sono presi e il loro dibattersi intermittente, avvertiamo limiti e contraddizioni della macchina governamentale che presiede al loro controllo, stiamo ancora narrando la svolta senza uno scenario risolutivo.
16,00

Gli inganni di Sarastro. Maschere del potere: dai Lumi al pensiero unico

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: Ipoc

anno edizione: 2013

pagine: 146

La figura di Sarastro è la chiave di lettura politica del Flauto magico di Mozart, il simbolo stesso delle contraddizioni dell'Illuminismo come promessa di emancipazione e pratica di dominio. Da quella scena primaria allegorica si dipana un discorso che verte sulle alternative interne alla modernità come sistema di produzione e di governo, di potere disciplinare e costituente: normativismo, decisionismo nell'area capitalistica, il dibattito sull'estinzione del diritto e della legge del valore nel campo socialista. Rifiutando gli ingannevoli doni di Sarastro e le varie teologie del potere, una politica rivoluzionaria dovrebbe restituire natura terrena e conflittuale alle istituzioni.
16,00

Bandiere. Dalla militanza all'attivismo

di Augusto Illuminati

Libro: Copertina morbida

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2003

pagine: 108

Le bandiere rosse in copertina e quelle iridate di cui si parla in questo libro sono i segni tangibili delle diverse modalità del prendere parte/prendere partito in cui da sempre si è espressa la militanza. Si discute di Paolo di Tarso e di Saint-Just, si evocano cospiratori mistici e nichilisti, si ricordano grandezza, miseria e orrore della militanza bolscevica. Ci si chiede se la nuova categoria di attivismo ripeta o superi le forme antecedenti di impegno e organizzazione e se esista una militanza del comune e in qual modo si commisuri alle dinamiche dei movimenti. Poiché l'arcobaleno delle bandiere apre la questione della messa in forma della moltitudine.
9,50

Del comune. Cronache del general intellect

di Augusto Illuminati

Libro

editore: Manifestolibri

anno edizione: 2003

pagine: 191

18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento