Libri di Bernard-Henri Lévy

Il virus che rende folli

di Bernard-Henri Lévy

Libro

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2020

La pandemia che ha travolto le nostre vite dalla fine di febbraio non ha messo a repentaglio solo la nostra salute, né solo la nostra economia. A differenza delle altre epidemie della storia, ha travolto anche la nostra testa, portandoci a una specie di follia collettiva in cui si sono perse priorità, chiarezza di sguardo, obiettivi e capacità di giudizio. La "prima paura mondiale" (come è stato per la prima guerra mondiale) ha stravolto tutto, ed è ora di fare un bilancio. Bernard-Henri Lévy - filosofo e giornalista da sempre attento ai temi etici della contemporaneità - individua in cinque punti i rischi maggiori sul piano sociale e morale del Covid-19: la sanitarizzazione della società; l'idea di una "lezione del virus", una sorta di lettura provvidenziale e punitiva della pandemia; l'apprezzamento del ritiro nelle proprie case, un confinamento prima noioso, poi sempre più dorato, protettivo; il riposizionamento dei valori della vita (per cui portare a spasso i cani è diventato essenziale, uscire a prendere un libro no) e infine la messa in secondo piano, anzi la neutralizzazione, di tutti gli altri problemi del mondo, come se non esistesse altro che la pandemia. È ora di recuperare, dopo questa esperienza disastrosa, un'idea di mondo e di vita più complessa. È ora di tornare a vivere. Senza dimenticare quello che abbiamo passato, ma andando oltre. Guardando più in là.
10,00

Looking for Europe. Cercando l'Europa. Contro il montare dei populismi

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2019

pagine: 91

«L'Europa è in pericolo. Il programma comune delle forze populiste che stanno dilagando in tutto il continente vuole interrompere ogni progetto di costruzione, ritrovare una cosiddetta "anima delle nazioni", rilanciare "un'identità perduta" che non esiste se non nella fantasia dei demagoghi. La mia scommessa è sull'Europa, la mia fede è in questa grande Idea di cui i nostri padri ci hanno trasmesso l'eredità, la convinzione che lei sola avrà la forza, domani, di scongiurare il ritorno dei demoni, quello dei totalitarismi e quello di conseguenza della crisi e della miseria - tutto questo mi sta troppo a cuore ed è, dalla caduta del Muro di Berlino, oggetto di un impegno personale fortemente sentito e costante, perché io possa, trent'anni più tardi, decidere di gettare la spugna.» (Bernard-Henri Lévy)
7,00

Hotel Europa. Testo francese a fronte

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2014

pagine: 156

"L'Europa non è più niente; l'Europa è soltanto un nome; diluendosi, l'Europa si è disgregata e muore, non perché sia troppo chiusa, ma perché è troppo aperta".
14,00

Il secolo di Sartre. L'uomo, il pensiero, l'impegno

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina morbida

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2004

pagine: 543

È molto diffusa la tendenza a considerare Sartre come l'ultimo intellettuale "integrale". Per "possedere il mondo intero", è incorso in contraddizioni e ripensamenti tanto che sulla sua opera e la sua vita convivono ancora oggi giudizi inconciliabili. Illuminare tutti i volti di Sartre significa capire come un giovane apolitico abbia deciso di partecipare alla Resistenza, sia diventato stalinista, poi maoista e, infine, un maestro della contestazione. Questo studio è un'inchiesta, un'istruttoria appassionata in cui compaiono i nomi di tutti i protagonisti della cultura e della storia del Novecento, ora come testimoni, ora come imputati.
25,00

Chi ha ucciso Daniel Pearl?

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina rigida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2003

pagine: 445

Nel gennaio del 2002, dopo la fine della guerra in Afghanistan, il giornalista del "Wall Street Journal" Daniel Pearl - ebreo americano di sinistra, amico del mondo arabo - fu rapito in Pakistan, a Karachi, da un gruppo di estremisti islamici. Quando i carcerieri diffusero la videocassetta della sua barbara decapitazione, il filosofo francese Bernard-Henri Lévy decise che, benché non conoscesse Daniel Pearl, avrebbe dedicato tutto il suo impegno a esplorare il mistero di quella morte. Le indagini l'hanno condotto da Karachi a Londra, da Sarajevo a Dubai, da Kandahar a Los Angeles e di nuovo a Karachi. Un viaggio che lo porta a raccogliere testimonianze e prove, a ricostruire le personalità dei protagonisti, dando vita a quello che lui stesso definisce un "romanquête". Un romanzo-inchiesta dunque con cui l'autore si addentra negli abissi del fondamentalismo islamico, per giungere a una tesi che smaschera il reticolo di complicità di cui questo gode in molti stati musulmani, a partire dal Pakistan. Lévy sottolinea come il vero scontro culturale non sia quello tra occidente e mondo islamico, ma all'interno della realtà musulmana: da una parte la visione tollerante e moderata, dall'altra quella radicale e violenta.
19,00

I dannati della guerra. Riflessioni sulla guerra, il male e la fine della storia

di Bernard-Henri Lévy

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2002

pagine: 288

Nel corso del 2001 Bernard-Henry Lévy si è recato come osservatore in cinque paesi tormentati da conflitti estenuanti e sanguinosi di cui l'Occidente sembra essersi dimenticato. Ne sono nati cinque scottanti reportage, nei quali l'autore riferisce con scrupolo giornalistico il dramma di guerre decennali di cui spesso persino chi ancora le combatte non conosce più il senso. La seconda parte del volume raccoglie invece una serie di considerazioni. In esse Bernard-Henry Lévy ripercorre i suoi trent'anni di riflessione filosofica sulla guerra, interrogandosi sul significato di tanti eventi traumatici della nostra storia recente, sul valore etico e pratico della filosofia nel mondo contemporaneo, sulle ragioni di chi ricorre alla violenza.
17,00

Elogio degli intellettuali

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina morbida

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 1997

pagine: 111

7,75

Questioni di principio

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina morbida

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 1997

pagine: 242

12,91

L'ideologia francese

di Bernard-Henri Lévy

Libro: Copertina morbida

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 1997

pagine: 281

12,91

Piero della Francesca, Piet Mondrian

di Bernard-Henri Lévy

Libro

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 1997

pagine: 110

25,31

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.