Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Biagio Fabrizio Carillo

Sulla scena del crimine. I segreti dell'investigazione

di Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Espress Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 159

Al cinema e in tv, le indagini su un crimine si svolgono spesso a tempo di record, con avveniristici strumenti che portano a scoprire il colpevole in meno di ventiquattr'ore. Nella realtà, le cose non vanno così. Dietro ogni indagine c'è un lungo e meticoloso lavoro, che può richiedere mesi e talvolta anni, che unisce scienza e capacità deduttiva, impiego delle più avanzate tecnologie e della psicologia. Il criminologo Biagio Fabrizio Carillo ci accompagna in un emozionante viaggio sulla scena del crimine: ci spiega come si conducono le indagini, come si raccolgono le prove, con quali strumenti (ricerca del DNA, Lumino!, repertamento di tracce e impronte, analisi del traffico telefonico...) si realizza un'analisi scientifica sulla scena del crimine, sull'esempio di casi reali, raccolti nella pratica investigativa quotidiana. Con un originale apparato di illustrazioni e semplici schemi realizzati ad hoc. Un libro rigoroso e documentato, ma dallo stile agile e accattivante. Che vi porterà in diretta sulla scena del crimine.
13,00

Le api dei cappuccini

di Massimo Tallone, Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2018

pagine: 316

All'inizio è la tragedia. Irrimediabile, casuale. Come spesso è una tragedia. Dopo, niente è più lo stesso. Avvelena la vita, la tragedia, cambia gli orizzonti, le prospettive, gli obiettivi. Trasforma il pensiero, i suoi meccanismi consolidati. E impone la ricerca d'una spiegazione - inutile quasi sempre, condizionante spesso, consolatoria talvolta. Per qualcuno che, come Lola, sta sul confine mobile tra il giusto e l'ingiusto, tra legalità e illegalità, tra coscienza individuale e norma collettiva, poi, non è raro che la tragedia invochi vendetta. E la vita, allora, diventa ossessione. Non ti diremo qui e ora, lettore, qual è la tragedia (l'ossessione) di Lola. Ma sappi che, se affronterai questa nuova, inquietante, straordinaria avventura, non potrai non avvertire uno scarto, un cambiamento. Forse un punto di non ritorno. Lola reagisce alla tragedia com'è nel suo carattere, e cerca vendetta. Insieme agli amici e compagni di sempre e con l'aiuto di un nuovo alleato, indaga, insegue responsabilità e moventi, persegue con ostinazione il disvelamento dell'unica verità che per lei conta, in una caccia all'uomo (alla donna?) che non accetta sconti né teme lo scorrere del tempo. Perché la ricerca della vendetta inquina e infine diventa il tempo della vita. Lola sa bene che, alla fine della ricerca, per lei non resterà nulla da fare, da desiderare, da amare. Ma non importa. Poi, certo, le cose non sono sefnpre come appaiono, e anche Lola sarà costretta ad accettare una verità diversa (ma non meno dolorosa) rispetto a quella per cui ha combattuto. E sarà allora che Lola deciderà di allontanarsi, di stare alla larga dal mondo. Lola sa che deve diventare invisibile. Lola sparisce alla vista. Lola parte. Lola...
8,90

Le maschere di Lola

di Massimo Tallone, Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2017

pagine: 316

Lola è braccata. Costretta a mascherarsi, a vivere in clandestinità, senza tetto né legge, lontana dal Caveau, il suo negozio di specialità francesi nel quartiere torinese di San Salvano. Obbligata, con ogni mezzo, a far perdere le sue tracce, mentre la polizia la cerca e il cerchio intorno a lei si stringe sempre di più. Perché Lola è stata incastrata. Accusata dell'omicidio della moglie di un altissimo dirigente dell'ASL, coinvolta in una faida senza quartiere tra gruppi estremisti vegani e «carnivori» disposti a tutto per far prevalere la propria fede, Lola è inchiodata da una serie di prove in apparenza inoppugnabili. Tutto è contro di lei, e neppure Guiscardo, il fidanzato funzionario della Digos, è ormai in grado di aiutarla. Ma è proprio in circostanze come queste che diventa utile l'esperienza della zona grigia tra il mondo della legalità e quello dell'illegalità. Radunata una banda di vecchi (fedeli, inflessibili) e nuovi amici, Lola decide di scoprire chi si cela dietro la serie di omicidi in cui è stata tirata dentro, e si prepara alla battaglia. Che non farà prigionieri, e minaccerà di cambiare per sempre le vite dei protagonisti. Se, com'è stato scritto, il noir è una letteratura del rischio, un'esperienza narrativa da cui neppure il lettore può uscire indenne, questo è noir all'ennesima potenza. Furioso, crudele, spiazzante. Alla fine (se c'è una fine), i confini tra realtà e finzione risulteranno più incerti, più fluidi. Pericolosi.
8,90

La casa della mano bianca

di Massimo Tallone, Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2017

pagine: 350

Silvano Gioia è uno chef celebre. Giovane, bello, adulato. E muore in diretta, mentre conduce la sua seguitissima trasmissione televisiva. Il vino che sta assaggiando è stato avvelenato. Neppure l'agonia del divo basta a interrompere le riprese. The show must go ori, a tutti i costi. Ed è subito scandalo. Le indagini puntano un produttore i cui vini sono stati rifiutati da Silvano a causa di un'eccessiva presenza di solfiti. Però qualcosa non torna, e Lola è incaricata dai NAS d'indagare sulla ristretta cerchia di persone che ruota intorno alla vittima. La sorella dello chef viene uccisa nella sua casa di corso Como, a Milano. Subito dopo, in un emporio poco distante, qualcuno spara a Lola, ferendola alla spalla. Lei, però, non si arrende. E organizza la caccia, mentre il Po, sotto una pioggia incessante, sale e minaccia di sommergere Torino. Intorno a Lola, la banda del Covo ritrova vigore. Sandiego e Bakko, con l'aiuto di un rabbino novantenne, stringono la morsa intorno ai colpevoli. Le scoperte sulla vita di Silvano sembrano comporre un puzzle folle: i misteriosi quaderni rossi dello chef, una moglie distante, un segretario instabile come un folletto, un buen retiro tra i monti cuneesi, un viaggio in America. E un segreto d'infanzia che nessuno avrebbe dovuto conoscere. Lola è costretta a rischiare, a sbagliare. Infine a cambiare. Scruta gli eventi, sempre più analitica e spietata, impara a leggere le impronte che persone, interessi e passioni lasciano nel mondo, viene manipolata e apprende a sua volta a manipolare gli attori del dramma.
8,90

Il postino di Superga

di Massimo Tallone, Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2016

pagine: 270

Lola vive ai margini. Della città, della società, della normalità quotidiana. Si è fatta sei anni di galera, e lì ha imparato a vivere. Così, quando è uscita, ha messo in piedi il Covo. Un ristorante con camere, in apparenza, annidato tra la collina e il Po, alla periferia nord di Torino; in realtà, una perfetta copertura per un florilegio di attività ai limiti della legalità. Al suo fianco ci sono l'imperturbabile gigolò Sandiego, di ritorno dalla California, che soddisfa i vezzi di attempate signore in cerca di emozioni; Raffaele, un giovane arrivista e smaliziato, esperto in investimenti ai confini del lecito; Tanya, una scintillante clandestina bielorussa, cameriera e accompagnatrice particolare per i clienti speciali; e Bakko, antico fidanzato alla deriva, abbrutito dall'alcol, che Lola decide di salvare e tenere con sé. Ape regina, Lola, di un ruvido ménage a quattro in cui i suoi tre uomini (insieme non ne fanno uno) le danno in parte e separatamente ciò di cui ha bisogno: sesso, denaro, tenerezza. Un meccanismo perfetto, in cui ogni ingranaggio gira silenzioso e senza scosse, nel cono d'ombra che sfuma i contorni della legalità. Ma una notte Giuseppe, un cliente assiduo della locanda, mite postino privato di un vecchio marchese eccentrico, s'impicca al termosifone della camera di Tanya. E quando l'afasico marchese si presenta alla locanda, accompagnato dal giovane segretario Rinaldo, il fragile equilibrio del Covo va in pezzi...
8,90

La riva destra della Dora

di Massimo Tallone, Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2016

pagine: 270

Lola vive nascosta, seguendo una regola di vita presa a prestito da Epicuro. Dietro il paravento di un negozio di vini e specialità francesi nel quartiere di San Salvano, cerca di far dimenticare un'esistenza che ha varcato più volte i confini della legalità. Ma un giorno il passato, senza preavviso, ritorna. Le elezioni regionali sono vicine. Aldina Chiapperò è una candidata forte, determinata, che nella sua campagna elettorale ama giocare sui più elementari meccanismi della psicologia delle folle. Un sabato mattina, durante un comizio in un popolare mercato del centro di Torino, viene uccisa con un colpo di balestra che le recide l'arteria femorale. L'omicidio è rivendicato da un fantomatico gruppo di antagonisti, sconosciuto agli inquirenti. La polizia, presa alla sprovvista, resta al palo. Le indagini non portano da nessuna parte, e allora la Digos decide di riscuotere un vecchio debito che Lola ha nei confronti della giustizia: dovrà essere lei a indagare negli ambienti dell'antagonismo militante per capire chi ha ucciso la candidata. Se non porterà risultati concreti e immediati, l'illegalità del suo passato prossimo e remoto verrà "riscoperta" come per magia, e per lei sarà la galera. Lola, con l'aiuto di vecchi e nuovi amici, è costretta a mettersi al lavoro. E, in un vorticoso, crudo crescendo di azioni e reazioni, la sua indagine squarcerà il velo di corruzione e cinismo che copre i retroscena della politica e del mondo della comunicazione.
7,90

La curva delle cento lire

di Massimo Tallone, Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2016

pagine: 270

Nevica. Da giorni. Una coltre bianca ricopre Torino ovattando i suoni, smorzando le luci, rallentando al minimo vitale i ritmi del grande organismo urbano. In questa sorta di sospeso torpore, esplode la notizia: nel giro di poche ore due uomini e una donna vengono ritrovati esanimi, ubriachi, vivi ma con la lingua mozzata. Un gesto d'inspiegabile ferocia. Sulla città semiparalizzata da quell'imponderabile sussulto d'inverno aleggia l'orrore di un crimine seriale, alimentato dal consueto tam tam mediatico. Lola, che vive in un precario ma confortevole equilibrio tra il suo negozio di specialità francesi nel quartiere di San Salvario e qualche lavoretto sotto copertura per la Digos, osserva il manifestarsi degli eventi da spettatrice. All'inizio. Perché poi, all'improvviso, ci si ritrova dentro in pieno, costretta a indagare sull'identità di una delle tre vittime, che sembra provenire dritta dal suo passato lontano e vicino. E finirà per essere coinvolta in una vicenda più grande e complicata, di cui non sa controllare tempi, attori, pericoli, obbligata a fare i conti con un mondo criminale che non conosce e che la trascina sull'orlo di un baratro di cui non vede i confini. Un'indagine ad alto rischio, senza esclusione di colpi, che la porta a muoversi in un sottobosco di individui senza scrupoli che lucrano sul doping nell'ambiente dello sport giovanile e sono disposti a tutto pur di coprire i loro sordidi traffici. La nuova puntata della saga di Lola firmata dal duo Tallone&Carillo.
7,90
18,00

Investigare il crimine d'autore con la psicologia e criminologia investigativa

di Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Libro in brossura

editore: LAURUS ROBUFFO

anno edizione: 2012

pagine: 352

Nel composito scenario che si delinea quando si attiva il processo investigativo sono vari i livelli di collaborazione che si possono sviluppare con l'ausilio della psicologia e della criminologia; al verificarsi di un crimine, entrambe sono in grado di assicurare, a chi opera, il plafond conoscitivo necessario a selezionare le ipotesi preliminari. La pubblicazione aiuta il lettore nell'analisi psicologica della scena criminis, nelle corrette tecniche per condurre gli interrogatori degli indagati, per sviluppare giusti approcci con vittime e testimoni (specie se minori). Lo scopo è sostenere chi svolge attività sul campo, dando loro efficaci strumenti capaci di far emergere le motivazioni e gli aspetti interiori che hanno animato l'agire del delinquente e, così facendo, meglio scandagliarne i meandri della psiche.
26,00

L'investigatore criminologo. Analisi e intervento nella comprensione dei fenomeni criminali

di Biagio Fabrizio Carillo

Libro

editore: Centro Scientifico Editore

anno edizione: 2009

pagine: 256

Cosa deve fare l'investigatore per risolvere un delitto? Come deve fare per muoversi con tempestività e raziocinio sulla scena del crimine? Al centro di ogni indagine c'è sempre la "persona dell'investigatore", con i suoi dubbi e le sue convinzioni, che osserva ma non giudica, che lavora con metodo per tramutare gli indizi in prove, dettando i tempi e utilizzando gli strumenti offerti oggi dalla criminalistica investigativa, confutando oggettivamente le proprie ipotesi, attraverso un percorso intellettivo che parte e giunge a lui. Nelle investigazioni moderne è necessario utilizzare un metodo di studio e di ricerca di tipo interdisciplinare, che preveda una collaborazione con esperti e specialisti delle scienze del settore, per comprendere meglio i meccanismi complessivi, in particolare quelli psichici, delle motivazioni che sono alla base di ogni condotta umana delittuosa. È fondamentale estendere il dialogo fra l'investigatore e i vari esperti e attori coinvolti, per diminuire lo spazio di giudizio e favorire invece la comunicazione, in un atteggiamento comprensivo del proprio lavoro. Il volume propone una riflessione sui problemi legati allo svolgimento delle indagini nell'immediatezza del fatto delittuoso, cercando di individuare un modello investigativo efficace e svilupparne l'utilizzazione pratica. A questo scopo l'Autore presenta una sezione interamente dedicata a casi reali e indagini da lui condotte e seguite di persona.
21,00

Ricostruire il delitto. Dal sopralluogo al profilo criminale

di Biagio Fabrizio Carillo

Libro: Copertina morbida

editore: Espress Edizioni

anno edizione: 2011

pagine: 136

Come si ricostruisce un delitto? Quali sono le procedure da seguire? Per ogni investigatore moderno è essenziale, soprattutto negli interrogatori, individuare e interpretare le tracce di tipo comportamentale, al fine di elaborare un concreto profilo criminológico e favorire la ricostruzione del reato. Il volume offre uno spaccato delle tecniche investigative utilizzate, sottolineando che la scena del crimine altro non è che una forma di comunicazione tra il colpevole e l'investigatore, la capacità di quest'ultimo di capire il linguaggio del criminale determina la qualità del suo intervento e l'efficacia delle indagini.
19,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.