Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di BOCA

I gas di Mussolini. Il fascismo e la guerra d'Etiopia

di Angelo Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: Editori Riuniti Univ. Press

anno edizione: 2021

pagine: 208

Il mito della presunta "diversità" del nostro colonialismo, della sua umanità e tolleranza, ha a lungo consentito di rimuovere i sensi di colpa e oscurato la necessità di un'indagine rigorosa. La guerra chimica scatenata dal fascismo in Etiopia rimane uno dei capitoli più oscuri del nostro passato. Questa nuova edizione è arricchita da una prefazione di Nicola Labanca.
16,00

Introduzione alla psicologia sociale

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2017

pagine: 336

Il volume offre una visione d'insieme della psicologia sociale, illustrando in modo organico le diverse teorie e descrivendo i risultati empirici raggiunti negli ultimi decenni. Suddiviso in capitoli che rispecchiano una consolidata articolazione dei fondamenti della disciplina, il testo coniuga l'interesse per i temi attuali del dibattito scientifico con l'attenzione ai contributi classici della psicologia sociale. Edizione digitale su Pandoracampus.
29,00

Il maledetto libro di storia che la tua scuola non ti farebbe mai leggere

di Lorenzo Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: Piemme

anno edizione: 2017

pagine: 370

Ricordare è faticoso, meglio non sapere: sembra questa la regola aurea di tanta storiografia ufficiale. Lorenzo Del Boca fa l'esatto contrario. Vuole ricordare tutto: anche i lati oscuri su cui si è sempre preferito tacere. «Il maledetto libro» è innanzitutto questo: uno sconvolgente viaggio nel tempo attraverso due secoli di bugie sfacciate e vergogne nascoste, animato dal desiderio di rendere giustizia alla storia. Anche a rischio di toccare i nervi scoperti della nostra identità nazionale. I Savoia furono sovrani illuminati o squallidi approfittatori? I garibaldini furono eroi senza macchia o un'accozzaglia di avventurieri mossi dalle più disparate motivazioni? L'unità d'Italia fu il sogno di un intero popolo o una frottola ideologica per camuffare la sete di conquista delle élite? Siamo certi che la lotta contro i banditi del Meridione non sia stata in realtà una feroce occupazione coloniale? E ancora: cosa descrivono i terribili diari dei soldati nelle trincee della Grande Guerra? Un'impresa gloriosa o una carneficina insensata, voluta da cinici politicanti e condotta da ufficiali codardi e incapaci? E il fascismo fu davvero, come in troppi ancora pensano, un regime autoritario ma di specchiata onestà? Dalla rilettura della nostra storia - quella non "taroccata" - emerge un sottile filo rosso che, in maniera contorta ma senza soluzione di continuità, si dipana dall'Italia di ieri per attorcigliarsi intorno a quella di oggi...
18,50

Italiani, brava gente?

di Angelo Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: BEAT

anno edizione: 2014

pagine: 333

"Italiani, brava gente"? Non la pensa così lo storico Angelo Del Boca che ripercorre la storia nazionale dall'unità a oggi e compone una sorta di "libro nero" degli italiani, denunciando gli episodi più gravi, in gran parte poco noti o volutamente e testardamente taciuti e rimossi. Si va dalle ingiustificate stragi compiute durante la cosiddetta "guerra al brigantaggio" alla costruzione in Eritrea di un odioso universo carcerario. Dai massacri compiuti in Cina nella campagna contro i boxer alle deportazioni e agli eccidi in Libia a partire dal 1911. Dai centomila prigionieri italiani lasciati morire di fame in Austria, durante la Grande Guerra, al genocidio del popolo cirenaico fino alle bonifiche etniche sperimentate nei Balcani.
9,00

Codice dell'immigrazione

di Raffaele Miele, Caterina Boca

Libro: Copertina rigida

editore: Studio Immigrazione

anno edizione: 2011

pagine: 464

Il codice è suddiviso in 5 capitoli: prefazione dedicata all'evoluzione della normativa dagli anni 70' ad oggi; capitolo I, "Immigrazione e stranieri"; capitolo II "Cittadini dell'Unione Europea e loro familiari; capitolo III "Protezione Internazionale"; capitolo IV "Cittadinanza". Tutti i capitoli sono integrati con numerose note e 399 massime della giurisprudenza di legittimità e di merito nazionale e delle Corti europee.
35,00

Poesie illustrate

di Scanderberg Boca

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2018

pagine: 166

Come viene efficacemente indicato nel titolo, questo libro è composto da una serie di poesie, illustrate attraverso dei dipinti; è da rilevare che le stesse poesie, riportate manualmente dall'autore all'interno di artistiche cornici, costituiscono delle tavole pittoriche: come tali vanno pure considerate la copertina del libro e la dedica dell'opera. L'opera scaturisce da un animo profondo e composito, come può esserlo quello di una persona che riesce ad esprimere i suoi sentimenti non soltanto nel campo della pittura ma anche in quello della poesia; questa diversa capacità espressiva viene qui unificata e così il messaggio risulta quanto mai esauriente: la poesia prende forma e colori nel disegno, questo a sua volta è descritto e approfondito nello scritto. L'impaginazione del libro è stata realizzata in modo che ogni poesia, riportata sulla pagina di sinistra, abbia al suo fianco il dipinto che la illustra; inoltre, per facilitarne la lettura, il testo della poesia viene riproposto, in forma dattiloscritta, nella pagina che precede la poesia stessa.
120,00

Iniziazione alle strade alte

di Bernardino Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: L'Età dell'Acquario

anno edizione: 2021

pagine: 276

«Le Strade Alte - scrive del Boca nell'introduzione - sono una realtà eterica, ma sono più reali della realtà mentale e materiale che crediamo di conoscere. Tutti coloro che imparano a "vivere", a svegliarsi alla Realtà Spirituale, possono avere contatti con Coloro che camminano sulle Strade Alte del mondo». Quello delineato in questo libro, nella forma di un diario di (quasi) un anno - dal marzo al dicembre 1980, ma con il controcanto di un diario scritto a Singapore fra il 1947 e il 1948 -, è in realtà un percorso iniziatico capace di aprire le porte della percezione. «Il Lettore deve leggere queste pagine molto adagio e vivere le parole stampate come se le avesse scritte lui. Deve seguire i fatti, vedere i luoghi, provare le emozioni come se fosse lui il protagonista, perché l'Iniziazione alle Strade Alte del Mondo non è che la scoperta individuale dell'"Altra Realtà": i sentimenti, le emozioni, le azioni non sono che effetti che hanno origine da cause create da una Realtà spirituale di cui lui quasi sempre non conosce l'esistenza».
22,00

La casa nel tramonto. Il libro della psicotematica e del continuo-infinito-presente

di Bernardino Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: L'Età dell'Acquario

anno edizione: 2021

pagine: 352

"La casa nel tramonto" è il diario di un anno vissuto tra varie città - Milano, Singapore, Cracovia, Kano -, ma soprattutto su più piani o in più dimensioni. Del Boca si muove costantemente tra la realtà materiale e quella sovrarealtà spirituale e misteriosa a cui ha accesso e di cui fanno parte gli Zoit, energie spirituali che lo visitano e gli prestano aiuto e sostegno. Scritte nella «lingua degli uccelli», la cosiddetta psicotematica, propria dell'alchimia spirituale dei bardi occitani, queste pagine sono ricchissime di riflessioni e intuizioni, rivelazioni e moniti, e richiedono al lettore di sospendere l'incredulità e di lasciarsi trasportare nel tempo e nello spazio, nel «continuo-infinito-presente» in cui siamo immersi senza esserne coscienti.
29,00

Grande guerra, piccoli generali. Una cronaca feroce della prima guerra mondiale

di Lorenzo Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: UTET

anno edizione: 2020

pagine: 206

Alla vigilia dello scoppio della prima guerra mondiale, i più immorali pensavano soltanto di ricavare dei guadagni per potersi adeguatamente arricchire. Gli idealisti, invece, credevano di offrire all'Italia l'opportunità di conquistare peso e prestigio internazionale, in modo da restituirle quel ruolo che vagheggiavano ma che, dopo i fasti della Roma dei Cesari, era rimasto incartato nei libri della storia classica. Negli ultimi dieci anni, prima di quel 1914, i soldati erano cresciuti alle direttive del generale Paolo Spingardi, ottimo oratore parlamentare e del generale Alberto Pollio, ottimo scrittore. L'uno e l'altro - con tutto lo stato maggiore coltivavano il mito di Napoleone del quale leggevano con avidità biografie, recensioni, commenti strategici e valutazioni tattiche. Al momento dell'entrata in guerra, l'esercito italiano venne affidato a Luigi Cadorna che, se avesse ottenuto risultati proporzionali alla sua presunzione, avrebbe conquistato il globo terracqueo. I guai maggiori di chi combatteva per l'Italia vennero dagli stessi italiani che dimostrarono di non aver maturato alcuna idea e che, tuttavia, a quel nulla, si aggrapparono con convinzioni incrollabili. Si armarono di ordini assurdi. Pretesero di mandare le truppe all'assalto anche quando ogni logica l'avrebbe sconsigliato. Instaurarono un regime di oppressione che sarebbe risultato odioso per una qualunque dittatura. E provocarono la morte di un numero imprecisato di loro uomini.
14,00

La guerra per Roma. 1848-1871. Tradimenti, speculazioni, intrighi internazionali nella nascita della capitale d'Italia

di Lorenzo Del Boca

Libro: Copertina rigida

editore: Piemme

anno edizione: 2020

pagine: 268

Il 3 febbraio 1871 Roma è proclamata ufficialmente capitale d'Italia. Dovrebbe essere il punto culminante delle lotte risorgimentali, eppure Garibaldi, dal suo esilio, commenta: «Tutt'altra Italia sognavo, non questa, in preda alla parte peggiore della nazione, miserabile all'interno e umiliata all'estero». E Mazzini confessa di avere «l'anima a bruno». Qual è dunque la verità dietro i proclami e la retorica nazionale del sacrificio e della vittoria di eroici patrioti e intrepidi condottieri? Indagando sulle contraddizioni e gli interessi contrastanti che animano le parti in causa, Lorenzo Del Boca ripercorre gli anni in cui la questione romana è al centro della lotta politica e militare fra i Savoia, il papa, il Regno delle Due Sicilie, la Francia e l'Austria, e ricostruisce le vicende che continuano a dividere gli storici: dalla brevissima avventura della Repubblica romana all'impresa dei Mille, dall'invasione del Sud da parte dei piemontesi alle opache alleanze politiche di Vittorio Emanuele II. La guerra per Roma si mostra, nel suo racconto, costellata di tradimenti e intrighi: quelli dei liberali per manovrare il papa; dei repubblicani mazziniani contro i garibaldini; dei cardinali nei confronti degli alleati francesi; dei comandanti borbonici contro il loro re. Da un Sud ribelle e un regno sabaudo convinto che l'unificazione del Paese si stava rivelando un pessimo investimento nasceva uno stato diviso e disattento alle differenze territoriali. Mentre nella nuova capitale si riversavano carabinieri e burocrati, parlamentari e ministri, palazzinari, speculatori, trafficanti. «Insomma, tutta quell'umanità che, tempo qualche decennio, si ritrovò con la qualifica di "generone"».
17,00

Italiani, brava gente? Un mito duro a morire

di Angelo Del Boca

Libro: Copertina morbida

editore: BEAT

anno edizione: 2020

pagine: 333

"Italiani, brava gente"? Non la pensa così lo storico Angelo Del Boca che ripercorre la storia nazionale dall'unità a oggi e compone una sorta di "libro nero" degli italiani, denunciando gli episodi più gravi, in gran parte poco noti o volutamente e testardamente taciuti e rimossi. Si va dalle ingiustificate stragi compiute durante la cosiddetta "guerra al brigantaggio" alla costruzione in Eritrea di un odioso universo carcerario. Dai massacri compiuti in Cina nella campagna contro i boxer alle deportazioni e agli eccidi in Libia a partire dal 1911. Dai centomila prigionieri italiani lasciati morire di fame in Austria, durante la Grande Guerra, al genocidio del popolo cirenaico fino alle bonifiche etniche sperimentate nei Balcani.
12,50

L'inganno generazionale. Il falso mito del conflitto per il lavoro

di Alessandra Del Boca, Antonietta Mundo

Libro: Copertina morbida

editore: Università Bocconi Editore

anno edizione: 2017

pagine: 169

Preoccuparsi del futuro dei giovani e della sicurezza degli anziani è normale in tempi di crisi e doveroso per una società che tiene alla giustizia distributiva e alla solidarietà verso i più deboli. Nel nostro paese però le preoccupazioni sono alimentate da un dibattito carico di polemica e vuoto di analisi, interessato più a suscitare indignate lamentazioni - spesso esagerate, quasi sempre infondate - che a cercare soluzioni. Questo libro smonta i luoghi comuni che imperversano e dimostra come i dati rivelino invece realtà più sfumate, inattese, talora rassicuranti. La disoccupazione giovanile è un problema serio, ma riguarda davvero il 4°% dei soggetti o un inganno statistico amplifica il fenomeno? È vero che i giovani possono trovare lavoro solo quando i più anziani liberano posti andando in pensione? Le statistiche dicono una cosa diversa. Riforma Fornero e Jobs Act sono sotto attacco, ma un patto fra le generazioni richiede che si smetta di guardare al passato per ragionare seriamente di soluzioni per il futuro. I dati qui presentati e i suggerimenti proposti indicano la via in un welfare che svolga la sua doppia funzione: riparare ex post, rispondendo ai bisogni di ciascuno, e preparare ex ante, formando capacità che accrescano le opportunità e il benessere di tutti.
16,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.