Libri di Cinzia Venturoli

Storia di una bomba. Bologna, 2 agosto 1980: la strage, i processi, la memoria

di Cinzia Venturoli

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2020

pagine: 192

I soccorsi, il trasporto di vittime e feriti, la costernazione della città e di tutto il Paese; le lacrime dei parenti, la solidarietà dei cittadini e, naturalmente, il delicato clima politico e il tortuoso percorso investigativo. Cinzia Venturoli parte dagli istanti immediatamente successivi alle 10:25 di quel sabato 2 agosto del 1980 per scrivere la più corale delle cronache della strage di Bologna, servendosi di testimonianze dirette, interviste, articoli, atti e sentenze. E raccontando le persone che stanno dietro ai nomi costruisce un'indagine che scava a fondo nella memoria individuale e collettiva. Prefazione di Carlo Lucarelli.
17,50

Terrorismi

di Cinzia Venturoli

Libro: Copertina morbida

editore: Unicopli

anno edizione: 2014

pagine: 97

In questa bibliografia si propone una scelta di volumi in cui ci si occupa del terrorismo italiano fra la fine degli anni sessanta e gli anni ottanta, includendo in questo insieme le stragi di matrice neofascista e gli atti di violenza compiuti dai gruppi clandestini di estrema sinistra, anche se è in atto la discussione se in questo caso sia corretto usare la definizione terrorismo o sia più appropriata quella di lotta armata. Si cercherà di dare conto delle tipologie dei volumi usciti, scegliendo quelli che possano rappresentare anche l'evoluzione degli studi e i temi maggiormente trattati, indicando dapprima alcuni testi in cui si può ritrovare la ricostruzione del contesto in cui i fatti di terrorismo avvennero per poi indicare, in scansioni tematiche, altri volumi che si giudicano utili per la comprensione dei temi in oggetto, nella consapevolezza di non essere evidentemente esaustivi, ma nel tentativo di fornire uno strumento utile a chi voglia avvicinarsi allo studio di queste pagine della storia italiana troppo spesso oscurate, accartocciate, sgualcite.
7,00

Donne al lavoro. Un'identità difficile. Lavoratrici in Emilia Romagna

di Rossella Ropa, Cinzia Venturoli

Libro: Copertina morbida

editore: COMPOSITORI

anno edizione: 2010

pagine: 240

Per analizzare il processo di trasformazione dell'identità femminile (individuale e collettiva) nella società italiana del '900, processo che ha portato le donne ad esprimersi come cittadine sulla scena pubblica, l'attenzione deve soffermarsi - quasi per necessità - sulla presenza delle donne nel mondo del lavoro. Il volume - con focus sull'Emilia Romagna - si propone di illustrare questo tema, ripercorrendo tempi e fasi della inclusione/esclusione femminile nel mondo del lavoro, individuandone cause e ragioni. Dopo aver tratteggiato l'impossibilità di accedere ad occupazioni ritenute "naturalmente maschili" di fine Ottocento-inizio Novecento, si è passati a delineare il riconoscimento ad esercitare tutte le professioni ottenuto dopo la prima guerra mondiale, riconoscimento negato e cancellato durante il periodo fascista, arrivando infine a illustrare la realizzazione della parità duramente conquistata con le lotte degli anni Cinquanta-Sessanta. Si è cercato, dunque, di esemplificare, attraverso immagini e documenti significativi, alcuni aspetti basilari delle condizioni di vita e dei problemi sorti nel complesso rapporto che si instaura fra le lavoratrici e il mondo del lavoro.
15,00

Stragi fra memorie e storia. Piazza Fontana, piazza della Loggia, la stazione di Bologna. Dal discorso pubblico all'elaborazione didattica

di Cinzia Venturoli

Libro: Copertina morbida

editore: Sette Città

anno edizione: 2012

pagine: 134

L'idea che la vera storia contemporanea cominci con il 1945 si va diffondendo. Non penso, al dibattito accademico, che ha modalità complesse, ragioni profonde e una ricaduta più ristretta, bensì al comune sentire (di quanti sono in grado di storicizzare la propria esperienza, diretta o mediata, con la realtà), a quello che si definisce "il senso comune della storia". Questi decenni così drammatici e dinamici, richiedono sempre più la nostra attenzione. In un panorama così sfaccettato, abbiamo imparato a rivolgere lo sguardo, al lato oscuro della storia, quello dei grandi crimini, delle violenze su larga scala, delle stragi, dei genocidi, che hanno segnato anche la seconda metà del XX secolo. Non è un caso che questa fase della storia dell'umanità cominci con le vittime di Hiroshima e Nagasaki e abbia conosciuto, in questi nostri anni, una nuova svolta con la spettacolare distruzione delle Twin Towers, l'11 settembre 2001: anche in questo caso, una strage di civili, meno drammatica negli esiti quanto a numero delle vittime, ma anch'essa "epocale", per ragioni che sono a tutti evidenti.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.