Libri di Cyrus Lakdawala

La difesa Russa mossa dopo mossa. Un contrattacco solido e pungente

di Cyrus Lakdawala

Libro: Copertina morbida

editore: Caissa Italia

anno edizione: 2018

pagine: 208

Nella difesa Russa, usiamo l'immaginazione non tanto per impadronirci dell'iniziativa quanto per neutralizzare il vantaggio della prima mossa del Bianco e creare un muro difensivo impenetrabile. L'obiettivo non è dare energia alla nostra posizione, quanto piuttosto sopprimere e sgonfiare la vitalità avversaria - e, soprattutto, le sue speranze di incassare il punto intero. L'apertura non si valuta dal livello di brividi che procura, quanto da ciò che ci attendiamo da essa. Attività? Solidità? Potenziale di attacco o contrattacco? Nel caso della Russa, vogliamo soprattutto evitare di perdere: cerchiamo di creare una barriera autosufficiente contro le ambizioni del Bianco, per poi punirlo se esagera. Non lasciatevi ingannare però: la nostra scialba apertura può trasformarsi nel caos più assoluto all'improvviso - e spesso lo fa. Anche se miriamo a una patta tranquilla, l'avventura può essere dietro l'angolo, volenti o nolenti. Lakdawala ci propone un repertorio completo per il Nero, addentrandosi nei segreti degli ordini di mosse, ed esplora le idee posizionali e tattiche per entrambi i colori - senza trascurare le idee di mediogioco e i finali tipici.
26,50

La difesa Alekhine mossa dopo mossa. All'attacco con la prima mossa

di Cyrus Lakdawala

Libro: Copertina morbida

editore: Caissa Italia

anno edizione: 2015

pagine: 224

Non sono molte le difese in cui il Nero dichiara di voler prendere l'iniziativa già alla prima mossa. Nella difesa Alekhine accade esattamente questo. Lungi dal difendersi, il Nero attacca l'unico pezzo indifeso del Bianco, il pedone e4, apparentemente senza curarsi delle conseguenze. In realtà la sua strategia è ambiziosa: invita i pedoni centrali del Bianco ad avanzare, per poi attaccarli dai lati e demolire il centro avversario sotto i colpi delle spinte di rottura. Il gioco che ne deriva è decisamente vivace e per questo 1...Cf6 tende ad essere apprezzata dai giocatori che amano le linee taglienti e gli squilibri posizionali. Ma ricordate: la difesa Alekhine è, soprattutto, una difesa sana. Essa fu una delle armi predilette di Larsen e Fischer la utilizzò due volte (e con grande successo) nel suo match mondiale del 1972 contro Spasskij. In tempi moderni, è stata adottata da giocatori come Adams, Topalov, Ivanchuk, Morozevich, Short, Kamsky, Mamedjarov, Nakamura e perfino da Magnus Carlsen.In questo libro, Lakdawala ci insegna a giocare con energia contro il centro del Bianco e ad approfittare di ogni passo falso del nostro avversario, colpendo alla prima occasione utile.
27,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.