Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Daniele Biondo

Terrorismo e giovani. La prevenzione della seduzione fondamentalista in una prospettiva psicosociale

di Daniele Biondo, Rita Di Iorio

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 204

Per contrastare il terrorismo occorre attivare strategie complesse e integrate che gli autori attingono da discipline diverse: dalla psicologia del profondo alla psicologia sociale, dall'analisi degli scenari sociopolitici internazionali all'analisi dei processi sociali, dalla pedagogia della legalità alla psicologia della prevenzione. Il libro offre strumenti culturali per la comprensione dei processi psicologici coinvolti nella radicalizzazione, in particolar modo per l'analisi delle fragilità psicosociali che rendono i giovani prede dell'estremismo. Propone strategie per la prevenzione di tale radicalizzazione e per la gestione dell'emergenza terroristica. L'uso di strumenti psicologici permette di decodificare i messaggi delle manipolazioni fondamentaliste, nonché di proporre nuove narrative all'interno del gruppo dei pari, per far maturare negli adolescenti scelte condivise centrate sulla solidarietà, sul recupero della relazione con gli adulti di riferimento, sulla riscoperta della speranza nel futuro. Il libro propone indicazioni concrete e strumenti di analisi per gli operatori (educatori, insegnanti, psicologi, genitori, formatori degli operatori del soccorso psicosanitario, dell'ordine pubblico e della security) per sostenere le loro attività di rilevazione, prevenzione, comunicazione, formazione e gestione dell'emergenza fondamentalista.
25,00

L'adolescente violento. Riconoscere e prevenire l'evoluzione criminale

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2016

pagine: 208

Con i loro comportamenti gli adolescenti dimostrano la tendenza a ricorrere sempre più spesso ad atti violenti. Ciò che conta, secondo gli autori, è che la violenza dei giovanissimi provoca meno rassegnazione rispetto a quella degli adulti, contiene la richiesta implicita di essere interpretata. La fase i sviluppo chiamata adolescenza ha in sé tutte le possibilità di una svolta decisiva per il soggetto violento, sia nel senso di sfuggire ad una spirale ingravescente, sia nel senso di venirne irrimediabilmente risucchiato. Questa è la sfida che il libro propone: la sfida della trattabilità della violenza adolescenziale.
28,00

Fare gruppo con gli adolescenti. Fronteggiare le «patologie civili» negli ambienti educativi

di Daniele Biondo

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2008

pagine: 256

Il gruppo in adolescenza rappresenta non solo un'indispensabile esperienza al servizio della crescita, ma anche un prezioso strumento di aiuto per quegli adolescenti che hanno la tendenza a manifestare il loro disagio all'interno del branco con agiti comportamentali distruttivi. L'esperienza del gruppo può permettere a questi ragazzi di accedere a forme di funzionamento mentale più evolute, caratterizzate dal pensiero e dalla condivisone con altri pari dell'angoscia connessa allo svolgimento dei compiti evolutivi. Il libro descrive gli interventi che possono essere realizzati all'interno dei contesti educativi - istituti scolastici e centri di aggregazione giovanile - per aiutare ragazzi ed operatori (educatori e insegnanti) a realizzare significative esperienze di gruppo, grazie alle quali le istituzioni educative possono prevenire il rischio di scadere in un funzionamento primitivo, terreno di coltura delle "patologie civili". L'autore propone una prassi educativa e formativa orientata dalla dimensione inconscia delle relazioni affettive, che affonda le sue radici nella dimensione gruppale, considerata come specifica dimensione adolescente della mente. Viene presentato un originale modello d'intervento negli ambienti educativi: il setting psicodinamico multiplo con il gruppo.
31,00

Educazione stradale e rischio accettabile. Interventi psicoeducativi per la scuola secondaria

di Daniele Biondo

Libro: Copertina morbida

editore: ERICKSON

anno edizione: 2006

pagine: 258

Un manuale per realizzare un corso di educazione stradale con gli adolescenti, con particolare riferimento all'acquisizione del patentino per la guida del ciclomotore; non una guida tecnica sul codice della strada (come i classici manuali in uso nelle autoscuole), ma un percorso psicoeducativo per ridurre il rischio di incidenti stradali. Il percorso è condensato in una proposta specifica: il "patto sul rischio accettabile", che si basa sulla convinzione che i ragazzi, per crescere, devono fare i conti con il rischio, imparando a distinguere il rischio eccessivo (che mette inutilmente a repentaglio la loro incolumità) dal rischio accettabile (che deve necessariamente essere fronteggiato per conquistare l'autonomia). Il patto prevede un percorso in cui sia possibile maturare all'interno del gruppo dei coetanei un impegno per l'affermazione dei valori di base (il rispetto della vita, dell'ambiente, degli altri, dell'incolumità del proprio corpo, della legalità, della solidarietà) necessari per garantire la sopravvivenza individuale e la convivenza civile. Un volume per organizzare a scuola un percorso che aiuti gli adolescenti a maturare una maggiore consapevolezza nei confronti dei fattori che incrementano la propria propensione al rischio e di quelli che la riducono, per motivarlo "dall'interno" a scegliere un comportamento responsabile e sicuro.
19,50

M20 dall'A alla Z

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 1984

pagine: 262

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.