Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Ennio Speranza

Nick Drake e Pink Moon. Una disgregazione

di Ennio Speranza

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 146

Nick Drake è il più silenzioso rivoluzionario della canzone folk a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta e Pink Moon è il più urgente dei suoi album, il più vero, il più suo. Terzo e ultimo capitolo di una carriera tristemente breve, Pink Moon è scarno, spoglio, registrato in poche ore dal solo Drake, rinunciando a tutto tranne che al minimo indispensabile, ovvero la sua voce e la fida chitarra Guild; è un disco low-fi ante-litteram, un esempio di come non servano giochi di prestigio per svelare un universo interiore fragile e riluttante e per toccare la perfezione. In un'epoca di ingigantimento e ridondanza della forma canzone, Drake ha raccolto undici episodi implosi, polverizzati, undici frammenti di un discorso sulla vita, sulla ricerca di sé, sull'amore e sulla sua impossibilità, intersecando gioia e malinconia, semplicità e ricercatezza, oscurità e redenzione, cercando un appiglio nell'essere umano e consolazione nella natura. Ennio Speranza racconta un capolavoro disgregato, solo in apparenza incompiuto, dove tutto ciò che al tempo della sua pubblicazione poteva essere visto come disomogeneo sembra oggi splendidamente lucido e coerente, e invita il lettore a puntare l'attenzione su ciò che spiega, anzi dispiega, una canzone: la musica. Perché Drake, nonostante una certa retorica post mortem tenda a dimenticarlo, ancor prima di essere un autore e un cantante era un musicista, e (anche) come tale merita di essere ricordato.
15,00

«Una pianta fuori di clima». Il quartetto per archi in Italia da Verdia Casella

di Ennio Speranza

Libro: Copertina morbida

editore: EDT

anno edizione: 2013

pagine: 295

Il saggio, articolato in tre parti, offre una panoramica storico-critica sul repertorio per quartetto d'archi in Italia dal 1870 al 1924 - ossia dal "Quartetto" di Giuseppe Verdi al "Concerto" di Alfredo Casella - mettendone in mostra i caratteri, le forme, gli stili e i modelli attraverso serrate analisi e uno spoglio attento del materiale pubblicistico coevo: ne emerge un percorso tutt'altro che marginale, spesso originale e non privo di una specifica vitalità. L'autore prende le mosse dalle vicende del "Quartetto" di Verdi per poi analizzare i caratteri formali e scritturali dei due più interessanti quartettisti italiani del secondo Ottocento, Antonio Bazzini e Giovanni Sgambati; e ancora, le varie tendenze del periodo a cavallo tra i due secoli, descritte a partire dal commento di alcuni quartetti paradigmatici. Un intero paragrafo è dedicato alla produzione di Antonio Scontrino, esemplare tentativo di progressiva liberazione dall'influenza del post-romanticismo tedesco da parte di un compositore che proprio in Germania si era formato. Dopo il 1910 si fa più marcata e pervasiva la riesumazione del passato musicale italiano, che si caricherà ben presto di elementi mitici: dalla prima produzione di Gian Francesco Malipiero, al corpus quartettistico di Ottorino Respighi, al "Concerto" di Casella, che chiude il cerchio mostrando aperti strappi, ma anche insospettate continuità formali nei confronti della tradizione classico-romantica. Prefazione di fabrizio della Seta
22,00

Teatro ossessivo

di Ennio Speranza

Libro

editore: PERRONE

anno edizione: 2013

13,00

La volubile e altre storie

di Ennio Speranza

Libro

editore: LAB

anno edizione: 2010

Prendiamo un luogo, un personaggio o il mondo. Mischiamo le carte e mettiamo tutto sottosopra. Uno sguardo ironico, ancora, e un pensiero acuto. Ecco che nasce l'accattivante prospettiva che caratterizza questi surreali microcosmi narrativi. Possono così essere evidenti gli errori della democrazia in pratica e si può incontrare un uomo che riesce ad imbrogliarsi da solo, addirittura senza accorgersene. Possiamo imbatterci negli eventuali inconvenienti del chiedere, sempre, permesso e nei malintesi di quando prendiamo le cose, diciamo, alla lettera. Ci troviamo di fronte a diversi punti di vista sull'amore, smentiti o confermati, mentre ci si appoggia allo stipite della porta. E, chissà, potremmo anche scoprire quello che non è facile fare di sabato mattina, soprattutto se siamo in estate, e quello che può succedere se ci si addormenta e ci si sveglia, poi, tre anni dopo, vedere quello che non c'è più, e il nuovo che non c'era.
10,00

Rudi Völler. Il tedesco volante

di Ennio Speranza

Libro: Copertina morbida

editore: PERRONE

anno edizione: 2019

pagine: 128

10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.