Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Fabrizio Calzia

Genova che nessuno conosce. I luoghi, i personaggi e le storie più nascoste del capoluogo ligure

di Fabrizio Calzia

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2021

pagine: 256

Tutti conoscono Genova e la sua storia: dai tempi del dominio sul Mediterraneo fino alle poesie in musica di Fabrizio De André, sono molti gli aspetti e le attrattive del capoluogo ligure noti ai più. Ma ciò che Genova può offrire ai curiosi non si limita certo a questo. Sapete che nelle case di via Veilino sono conficcate delle palle di cannone austriache? Avete mai sentito parlare di Tiler, l'artista on the road? E che dire della villa degli spiriti a Marassi, di Villa Gruber, del dipinto di Pellegro Piola in via degli Orefici, della storia di Megollo Lercari e della casa del boia? Fabrizio Càlzia, genovese DOC, ci conduce attraverso i vicoli di questa Genova misteriosa e segreta, a caccia dei piccoli tesori nascosti che un visitatore poco attento rischierebbe di tralasciare. Un compendio di curiosità storiche e artistiche, per tutti coloro che non si accontentano delle attrazioni più famose. La guida definitiva alle curiosità nascoste di Genova Tra le storie narrate: L'abbazia di San Nicolò del Boschetto, con le tombe nobili; Le case prese a cannonate in faccia; La casa degli spiriti a Marassi; L'antico borgo di Sant'Agata, con il ponte distrutto sul Bisagno; Nascita di un frigideiro; La scuola Diaz e "Fiume Sand Creek"; Un'abbazia in salita; Un oratorio con vista vino; Il destino tragico di piazza Santa Brigida; Il Santuario dei Marinai che guarda Genova dall'alto; Le mura della marina che non sono più sul mare; Un palazzo "navigante"; Le cariatidi senza orecchie né naso di via Garibaldi; Una creuza per il diavolo; Dino Campana fra realtà e poesia; Jean Gabin in manette a San Silvestro; L'antica farinata di Sottoripa.
12,00

La Genova di Fabrizio De André. La vita e l'arte di Faber raccontate attraverso i luoghi della sua città

di Fabrizio Calzia

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2021

pagine: 320

La vita e l'arte di Faber raccontate attraverso i luoghi della sua città. Una guida alla città di Genova e al suo territorio e, allo stesso tempo, alla vita e alla musica del grande Fabrizio De André, il cui nome è indissolubilmente legato a quello del capoluogo ligure. Attraverso il racconto dei luoghi più cari all'artista, il lettore verrà a conoscenza delle sue vicende personali e di particolari aspetti della sua personalità e della sua arte, generalmente sconosciuti al grande pubblico. Ulteriori approfondimenti sulla figura di Faber sono forniti dalle numerose interviste e testimonianze raccolte dall'autore, che concorrono a creare un affascinante ritratto di questo grande cantautore. Dalla casa natale di Pegli al ghetto ebraico, dal Liceo Colombo al "Baretto" della Foce, un viaggio nel tempo e nello spazio sulle tracce della vita genovese di De André. Un libro per tutti i cultori della musica italiana. Un libro per gli amanti del grande Faber. La poesia di De André rivissuta attraverso i luoghi chiave della città. Tra gli argomenti trattati: In spiaggia, al nuovo Lido; I primi palcoscenici; La chiesa delle nozze; La "gabbia dorata" di villa Paradiso; Sampierdarena, la casa dei primi dischi; I caruggi degli emarginati; Corso Italia 22, il mare alla finestra; Sant'Ilario, il paesino di "Bocca di rosa"; Il Geordie di piazza San Matteo; In TV dal Luna Park della Foce; 30 giugno 1960: la città in rivolta; Dal vivo in fabbrica a Sestri Ponente; L'essenza genovese: Creuza de mâ.
12,00

Breve storia di Genova

di Fabrizio Calzia

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2020

pagine: 288

Oltre 25 secoli di eventi e imprese, dalle guerre dei liguri contro Roma al potere della repubblica marinara, dall'annessione nel regno sabaudo ai giorni nostri Si può dire che la storia di Genova, quella con la "S" maiuscola, inizia con le crociate. La città era nata da un pezzo e aveva subito in sequenza: le ire dei cartaginesi; le intrusioni nordiche; gli assalti dei Mori. Alle soglie del XII secolo, in occasione della prima crociata, i genovesi fornirono il loro decisivo apporto liberando Gerusalemme e Cesarea, grazie al risolutivo intervento di Guglielmo Embriaco. In cambio poterono espandersi come mai prima d'ora, gettando le basi di quella che sarebbe diventata in tempi brevissimi una grande potenza. Dall'apogeo della Repubblica marinara alla conquista austriaca, fino all'Unità d'Italia e alla liberazione dal nazifascismo, passando per grandi personaggi come Cristoforo Colombo, Andrea Doria, Fabrizio De André o Eugenio Montale: l'affascinante storia della "Regina dei mari" è un'avventura tutta da scoprire. Un'avventura da scoprire, tra storie curiose e personaggi affascinanti Tra gli argomenti trattati: Prima che fosse Genova Genova romana Caduta Roma, ecco i barbari Le crociate: Genova diventa grande Costantinopoli Costantinopoli La resa dei conti 1453: cade Costantinopoli Il secolo Doria Il secolo d'oro dei genovesi E oua? 1815: Genova diventa "piemontese" Genova italiana Genova entra nel Novecento Resistere, resistere, resistere Riconversione o tracollo?
12,00

Le ragazze del '68. Come nasce in Italia il calcio femminile

di Fabrizio Càlzia

Libro: Copertina morbida

editore: Galata

anno edizione: 2018

Il '68 è stato anche questo: gruppi di ragazze di ogni dove in Italia che mettono insieme delle squadre di calcio e che si ritrovano, grazie all'iniziativa di genitori che indossano panni da dirigenti, a giocare il primo campionato nazionale femminile. Per buona parte di loro la vera rivoluzione è questa: compiere a tempo di record un miracolo organizzativo e farsi poi apprezzare per le loro doti tecniche e atletiche. Il primo scetticismo fa posto all'apprezzamento; il calcio delle ragazze raccoglie subito consensi e un pubblico che va ben oltre la presenza di familiari e fidanzati-tifosi: ci sono migliaia di persone a vedere le partite, si aprono gli stadi dei campioni: il vecchio Marassi celebrerà lo scudetto dell'ACF Genova, prima squadra campione nel 1968, mentre il "Comunale" di Torino laureerà di lì a un anno le azzurrine campionesse d'Europa. Questo libro racconta la storia e le storie delle pioniere. Che nel 2018 festeggiano il 50° anniversario della loro avventura e si ritrovano amiche dopo tanto tempo, vuoi intorno a una tavolata, vuoi per una cerimonia targata Federcalcio...
9,90

Il primo scudetto. Il mito del foot-ball

di Fabrizio Càlzia, Loris Davide Fiore

Libro: Copertina rigida

editore: Galata

anno edizione: 2018

1898-2018 "Il" libro sul primo campionato e sulla nascita del calcio in Italia. Imprenditori anglo-svizzeri e aristocrazia italiana: i rampolli della high society di Genova e Torino si ritrovano in campo l'8 maggio 1898 per il primo campionato nazionale di calcio. In pratica lo hanno creato loro, si conoscono tutti e hanno gli appoggi giusti per mettere in piedi un torneo come si deve... Non sono però tutte rose e fiori: il prezzo del pane schizza alle stelle, la gente scende in piazza, il generale Bava Beccaris ha carta bianca e prende la folla a cannonate. Il foot-ball passa (giustamente) in secondo piano. Ma quel gioco strambo prenderà campo a tempo di record...
9,90

Le bandiere del Genoa

di Michelangelo Dolcino, Fabrizio Calzia

Libro: Copertina morbida

editore: Nuova Editrice Genovese

anno edizione: 2011

pagine: 352

8,00

Messico e Cagliari. Album emotivo da una stagione unica

di Fabrizio Càlzia

Libro: Copertina morbida

editore: Galata

anno edizione: 2020

pagine: 80

Questo libro può sembrare forse un po' strano, non per niente l'ho definito un album emotivo. Avevo voglia di raccontare quello che per me fu, grazie anche al calcio e nonostante la retrocessione del mio Genoa in serie C, quel 1970 che ricordo fra gli anni più belli, forse il più bello della mia vita. Ma non volevo ripetere tutto ciò che sullo scudetto del Cagliari e sul mondiale messicano è stato detto e ridetto fin troppo: senza contare basta andare su youtube per trovare decine di video con gol e interviste... Ecco dunque italiagermaniaquattroatre, una serie di racconti ambientati nel mio mondo, il quartiere di Marassi di allora, che rimbalzano via satellite con le immagini tremule e in bianco e nero del mondiale messicano. Ecco dunque, al fianco di una ricostruzione di "Messico e Cagliari", una "bacheca" soggettiva, fatta di fotografie e piccoli aneddoti raccontati in parte dai protagonisti: ricordi inediti o quasi, meglio se personali. Ecco dunque, sempre in chiave soggettiva, il collegamento in alcuni casi sorprendente fra evento sportivo e cronaca. Un esempio su tutti? Il Cagliari vince lo scudetto il 12 aprile 1970 e il giorno successivo inizia il dramma dell'Apollo 13 nello spazio. Mi sono divertito a mettere insieme questo "Messico e Cagliari".
12,00

Il Genoa e la stella. Gli highlights a colori di uno scudetto violato

di Fabrizio Càlzia

Libro: Copertina morbida

editore: Galata

anno edizione: 2020

pagine: 88

7 giugno 1925. Genoa e Bologna giocano la finale-spareggio della Lega Nord. In pratica la finale del campionato, visto che allora la finalissima contro la vincente della Lega Sud era una formalità. Si gioca a Milano, sul campo di viale Lombardia: il pubblico straripante si ammassa a bordo campo e 200 agenti chiamati a rinforzo non arriveranno mai... Con il Genoa in vantaggio 2-0, al 61' un tiro del bolognese Muzzioli è deviato da De Prà in angolo: così decreta l'arbitro avv. Mauro; i tifosi bolognesi, fra cui il gerarca Leandro Arpinati (presidente della Federcalcio a partire dall'anno successivo...), invadono il campo dopo avere scagliato il pallone in rete. Pretendono il gol che l'arbitro, circondato e intimorito, concede per il quieto vivere, salvo bisbigliare all'orecchio del genoano De Vecchi che la gara finisce lì e che il Genoa l'avrà vinta a tavolino. Ma il risultato a tavolino non arriverà mai: l'arbitro Mauro, secondo alcune fonti sotto minaccia, si rimangerà tutto scrivendo che la gara va considerata nulla per la presenza di estranei in campo... Dopo un secondo spareggio sul "neutro" di Torino terminato 1-1 (con i tifosi rossoblù presi a revolverate alla stazione di Porta Nuova), il Genoa perderà "finalmente" un terzo spareggio, giocato a porte chiuse a Milano, nel mese di agosto e alle sette del mattino, con i bolognesi preavvertiti in segreto dell'orario e della sede della partita. Enrico Sabbatini, "team manager" felsineo, ricorda a proposito del sopralluogo sul campo del terzo spareggio:«Poi visitiamo gli spogliatoi, facciamo la conoscenza del custode, in tasca del quale facciamo scivolare 20 lire. Così otteniamo che il più spazioso spogliatoio sia a noi riservato e soprattutto che la partita venga giocata con i nostri palloni. Il custode non ha difficoltà ad accogliere le nostre richieste ed in garanzia ci dà i tre palloni che egli aveva già approntato...» Secondo una recente indagine dell'autorevole quotidiano «The Guardian» è questo il più grave torto mai subito, nel mondo, da una squadra di calcio. Tutto il popolo genoano chiede giustizia e reclama tutt'oggi quello scudetto.. Il Genoa e la Stella racconta gli highlights delle finali attraverso le illustrazioni di Marco Montaruli, commentate dalle cronache dell'epoca.
15,00

Le nuvole di Superga. Il racconto in favole del grande Torino

di Fabrizio Càlzia

Libro: Copertina morbida

editore: Galata

anno edizione: 2019

Gli undici racconti di questo libro sfilano, allineati nelle pagine, con la cadenza di una squadra di calcio. Undici, perché undici sono i campioni: quelli di Superga, gli imbattibili del Grande Torino. Con una levità, e di scrittura e di immagini, che, bella e coerente, si riflette nell'asciuttezza dei brani, la tensione gentile del narrare accompagna, senza contraddizioni, chi legge in territori intimistici e visionari, concretissimi e onirici. Su tutto, poi, aleggia come un senso di mistero ma anche di speranza, quasi che il destino, impietoso e pur già consumato, possa in qualche modo, come dire, godere di un ripensamento e all'ultimo riscattare, recuperare, salvare. Come una rete vincente segnata al novantesimo. Fra titoli che alludono e richiamano, in storie che si disvelano nella impalpabile delicatezza di un pensiero o nell'intento di un gesto, tramite un dialogare a volte persino provocatorio, la lettura si scioglie, fluida e lineare, come il dolce scivolare delle nuvole nel cielo, generosa negli squarci poetici quanto terribilmente cruda nella sua durezza.
10,00

101 perché sulla storia di Genova che non puoi non sapere

di Fabrizio Calzia

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2019

pagine: 332

Ogni centro urbano degno di nota ha un aspetto misterioso e affascinante, che invoglia alla scoperta con quella curiosità discreta e rispettosa propria dell'esploratore. Se poi quella città è Genova, ecco che il mistero si infittisce, si perde nel dedalo delle sue stradine contorte e tormentate, quasi mai distese nello slargo di una piazzetta, nel mare che viene tenuto nascosto oltre una barricata di strade sopraelevate, di magazzini d'altri tempi o di un acquario fra i più grandi d'Europa. Provare a rispondere a 101 perché sull'antica Superba diventa allora una sfida intrigante e soprattutto intricata, un gioco che richiede pazienza e passione. I tanti interrogativi che riguardano Genova vengono proposti in ordine cronologico, in modo da comporre una sorta di storia a mosaico. Storia e storie che servono a raccontare una vicenda complessa e per certi versi contraddittoria, che parte dalla preistoria e arriva fino alle curiosità dei nostri giorni.
10,00

Azzurro donna. Il calcio femminile fra oggi e origini. 2019-1968

di Fabrizio Càlzia

Libro

editore: Galata

anno edizione: 2019

pagine: 96

Vero che si entrava gratis, ma il tutto esaurito allo Stadium di Torino per Juventus-Fiorentina, partitissima del campionato femminile 2018-2019 la dice lunga su dove le donne del pallone vogliono e possono arrivare. Il dado è tratto, e anche l'Italia sta recuperando il tempo perduto: non per niente le azzurre si sono qualificate - mancavano da 20 anni - , ai Mondiali di Francia 2019. Che vanno in diretta TV anche in Italia. E questo è un altro buon segno. Il resto (facile a dirsi) verrà dal campo. Da un calcio in crescita che vuole e deve coinvolgere anche le giovanissime. Questo libro vuole raccontare e raccogliere le voci di oggi e le storie delle pioniere. Che nel 2018 hanno festeggiato il 50° anniversario del loro primo campionato e nel 2019 celebrano il mezzo secolo dal loro primo trionfo in maglia azzurra: 3-1 sulla Danimarca e Italia campione d'Europa.
10,00

Spezia 1944. Lo scudetto dei pompieri

di Fabrizio Càlzia

Libro: Copertina morbida

editore: Galata

anno edizione: 2019

pagine: 104

1944: l'Italia è in guerra e spezzata in due ma il campionato di calcio non si ferma. La Federazione indice ufficialmente il torneo, il girone unico è una chimera, partecipano solo le squadre delle città disgraziatamente al di qua della linea gotica. Diversi accorgimenti e stratagemmi fanno sì che i calciatori non finiscano al fronte: il Torino diventa Fiat, i suoi giocatori assunti dall'azienda "di stato"; lo Spezia diventa una squadra di pompieri, i suoi ragazzi vengono imprestati (e arruolati) al 42° Corpo dei Vigili del Fuoco della città devastata dalle bombe. Per gli atleti spezzini inizia un'odissea che avrà un finale dolceamaro: i pompieri-calciatori affrontano per le trasferte emiliane con l'auotobotte di servizio, ne riempiono la pancia di sale che barattano con ogni bendidio introvabile alla Spezia: olio, salumi, formaggi... La squadra è forte, Ottavio Barbieri è un allenatore geniale e adotta, primo in Italia, il catenaccio e il libero. Gli avversari, più forti, non ne vengono a capo: in semifinale i pompieri espugnano Bologna, nel girone finale si trovano di fronte il Venezia e il Grande Torino. Pareggiano con i lagunari e il 16 luglio compiono l'impresa: all'Arena di Milano battono 2-1 i granata e vincono lo scudetto. Poche settimane dopo la Federazione si rimangia tutto: "Non è valido", sbraitano come dei bambini. Lo scudetto viene scucito dalle maglie bianche dei pompieri-campioni. Ma questa è un'altra (brutta) storia...
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.