Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di Fabrizio Turco

Con la maglia numero 7. Vita e assist di Claudio Sala

di Flavio Pieranni, Fabrizio Turco

Libro: Copertina morbida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2021

pagine: 272

Claudio Sala, il Poeta del gol, autentica icona per i tifosi del Toro. Artefice massimo del tricolore granata 1975/76, capitano di quella inimitabile macchina produttrice di gol e spettacolo. Forse, alcuni tifosi di quella magnifica squadra ricordano principalmente le finalizzazioni dei Gemelli del gol Pulici e Graziani, ma senza i rifornimenti del "braccio (anzi del piede) armato" del Poeta, è garantito che i profitti della premiata ditta del gol sarebbero stati molto meno remunerativi, così come quelli del centrocampo che, grazie ai raddoppi sistematici subiti da Claudio, giostrava sempre in superiorità numerica, per tacere poi dei benefici di cui godeva la difesa che, quelle (poche in verità) volte che era in difficoltà riusciva a rifiatare grazie al controllo di palla di Sala, che nascondeva letteralmente il pallone agli avversari. Insomma, non una guest star, ma un attore protagonista, anzi il Protagonista a cui non sono mai stati attribuiti i giusti meriti. Perché quel Toro è stato grande soprattutto grazie a lui e questo lavoro vuole in qualche modo rendere giustizia a uno dei più grandi numeri 7 italiani di ogni epoca.
18,00

Andrea Belotti il gallo

di Fabrizio Turco

Libro: Copertina morbida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2017

pagine: 112

"Grinta, cuore, coraggio, generosità. Ma, soprattutto, un grandissimo senso del gol. Elencate le caratteristiche, è facile capire che si sta parlando di Andrea Belotti. Uno dei più forti attaccanti della serie A. Quando vedi giocare Andrea trovi un vero... Toro, ma con la faccia pulita di un bambino. Ad Andrea dispiace perdere anche nelle partitelle di allenamento, lui non si risparmia mai. E se aumenti i carichi di lavoro, non dice mai di no. Mai una smorfia. Mai un atteggiamento sbagliato. Belotti è un trascinatore, per questo i tifosi del Toro lo amano tanto. Perché vedono in lui il DNA del club. A chi somiglia? Ha qualità sparse che possono ricordare il grande Ciccio Graziani, ma anche altri bomber molto fisici come Casiraghi e Vieri. Però ha anche la zampata vincente e il senso del gol di volpi d'area di rigore come Inzaghi o Montella. La progressione di giocatori degli anni Ottanta come Schachner o Elkjaer. Ho fatto nomi di tanti calciatori del passato perché il Gallo sembra un giocatore di altri tempi. Con valori di altri tempi. È un ragazzo di oggi, ma fa pensare a un calcio fatto non di selfie ma di campipesanti, maglie sudate, muscoli forti". Dalla Prefazione di Sinisa Mihajlovic
13,00

Reale società ginnastica di Torino 1844-2019. 175 anni di storia

di Fabrizio Turco, Antonella Beggiato

Libro: Copertina morbida

editore: Priuli & Verlucca

anno edizione: 2019

pagine: 160

Oggi come allora la Reale Società Ginnastica di Torino si impegna nel suo lavoro di ricerca, di studio e di sperimentazione, diffondendo lo sport, l'arte e la cultura anche con questa pubblicazione. Un lavoro che, attraverso le immagini in bianco e nero e a colori, racconta le emozioni e i sogni di tutti coloro che hanno fatto parte di questa grande Società a partire dalle guerre risorgimentali per arrivare fino ai giorni nostri.
12,90

Il toro sono io. Vita e gol di Paolo Pulici

di Flavio Pieranni, Fabrizio Turco

Libro: Copertina morbida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2021

pagine: 416

Paolo Pulici è il Toro. Lo dicono i numeri, che lo collocano al vertice della classifica dei bomber, con 172 gol segnati in granata e alle spalle del solo Ferrini per numero di presenze (437). Ma Paolo Pulici è il Toro soprattutto nell'immaginario dei tifosi. Perché Pupi ha travalicato periodi e generazioni, diventando l'eroe favoloso e fiabesco anche per chi ne ha solo sentito parlare, senza averlo mai avuto la fortuna di assistere alle sue scorribande sulle praterie di un campo da calcio. Un po' Tex Willer e un po' Don Chisciotte, a capo di una banda di eroi leggendari così bravi a mettersi in gioco pur di mandare gambe all'aria il potere precostituito. Ecco perché Paolo Pulici è il Toro.
20,00

Io sono il giaguaro. Vita e parate di Luciano Castellini

di Flavio Pieranni, Fabrizio Turco

Libro: Copertina rigida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2018

pagine: 216

"Quello scudetto è una parte di noi, è la nostra vita. Quando vinci uno scudetto con la maglia del Toro, tutto ciò che hai fatto prima e quello che farai dopo non conta più nulla". L'ultimo eroe romantico a guardia dei pali. Quello che con le sue uscite coraggiose sui piedi degli avversari rischiava ogni volta testa e gambe. Quello che volava all'incrocio dei pali e ci portava con sé a conoscere mondi per noi inesplorati; perché quando Castello agguantava il pallone ci sembrava di essere andati lassù anche noi... Quello che ci faceva capire che una parata valeva spesso più di un gol e che in un mondo in cui quasi tutti sognavano di diventare attaccanti e di sfondare reti, ci faceva venire voglia di giocare in porta, di essere un po' tutti Giaguaro.
15,00
15,00

Filadelfia. Storia di un territorio e del suo stadio

di Vincenzo Savasta, Fabrizio Turco

Libro: Copertina morbida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2016

14,00

La rivoluzione del '76. L'ultimo scudetto granata

di Fabrizio Turco

Libro: Copertina morbida

editore: Lìmina

anno edizione: 2012

pagine: 175

Nella stagione 1975-76, trentacinque anni fa, il Toro vinceva il suo ultimo scudetto, l'unico successivo alla tragedia di Superga. Prim'ancora che una semplice vittoria in campionato si trattò di un evento con un grande valore simbolico, ancora vivissimo nella memoria collettiva: in uno straordinario ribaltamento di forze quel trionfo rappresentò una vera e propria rivoluzione, il "povero" che riesce a battere il "ricco". Il libro racconta tutti i protagonisti di quell'impresa, di quella metamorfosi, rivivendo quelle giornate memorabili, caratterizzate dalle (tante) vittorie e le (poche) sconfitte di una squadra inimitabile. Un gruppo di ragazzi che riuscì a interpretare nel modo migliore l'indomito spirito granata, fondendosi in una sintonia unica con la tifoseria e con la città. Ma il libro è anche un tuffo lieve in un passato difficile, in quegli anni Settanta caratterizzati dal terrorismo e dalla voglia di tornare a sorridere dopo la crisi e l'austerity che stavano per essere superate.
16,00
15,90

Il calcio dimenticato. Toro, Genoa, Milan, Juve: il pallone dei pionieri

di Fabrizio Turco, Enzo Savasta

Libro: Copertina morbida

editore: Eir

anno edizione: 2014

pagine: 288

16,90

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.