Libri di Frances A. Yates

Cabbala e occultismo nell'età elisabettiana

di Frances A. Yates

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2002

pagine: 240

In questo suo ultimo lavoro Frances Yates, compie un tentativo di esplorare alcuni punti chiave della cultura religiosa, letteraria, politica tra Quattrocento e Seicento. Ne risulta un'indagine che, attraverso credenze, filosofie, pratiche magiche, liturgie segrete, sa iniziare il lettore a un capitolo affascinante quanto complesso della storia delle idee rinascimentali e secentesche. L'autrice traccia per grandi linee la storia della filosofia occulta, cominciando con Raimondo Lullo come esempio di cabbala cristiana in Spagna, procedendo poi da Pico della Mirandola a Reuchlin, Francesco Giorgi e Dürer. La seconda parte approfondisce le figure di John Dee, Marlowe, Chapman e infine Shakespeare, soprattutto nel "Re Lear" e nella "Tempesta".
18,00

Giordano Bruno e la tradizione ermetica

di Frances A. Yates

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2010

pagine: 518

Un testo che restituisce a tutto tondo la figura di Giordano Bruno, uno dei più importanti filosofi italiani, divenuto il simbolo del libero pensiero per gli illuministi, della volontà antiintellettualistica per i romantici, dell'anticlericalismo per i laici del Novecento. Frances A. Yates - scrive Cesare Vasoli - colloca il filosofo in "una prospettiva storiografica veramente nuova, nella quale molti aspetti e motivi della drammatica vicenda filosofica e umana del Bruno trovano finalmente una collocazione più esatta, [...] una vera e propria storia dell'ermetismo, al di là della stessa esperienza bruniana, sino agli anni di Campanella ed oltre, alle origini di tendenze filosofiche, movimenti religiosi e ideologie politiche che continuarono ad operare anche nella nuova realtà dell'Europa seicentesca e settecentesca".
28,00

L'illuminismo dei Rosa-Croce

di Frances A. Yates

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2010

pagine: 352

Sui Rosa-Croce si discetta da secoli, da altrettanti secoli si pone l'accento sulla loro straordinaria influenza, nessuno, però, è mai venuto a capo della loro esistenza. Anche se molti la danno per scontata. Anche se molti se ne proclamano a vario titolo successori: senza peraltro poter attribuire a questa "mistica società" né certi nominativi di aderenti, né luoghi di attività, né comprovate discendenze. Come si può notare, il mondo rosa-crociano si presenta come un terreno insidioso intersecato da mille sentieri: dove è facile perdersi e dove è altrettanto facile precipitare nelle "sabbie mobili" del pressappochismo e della faciloneria. Il saggio della Yates è diventato presto un classico, un'imprescindibile opera di riferimento a riguardo, per la sua capacità di ritrarre l'ermetismo-esoterismo dei Rosa-Croce come un sapere niente affatto in contrasto con i fermenti che daranno origine alla rivoluzione scientifica, ma che pone l'uomo quale centro propulsore. Da qui l'urgente attualità dei misteriosi Rosa-Croce in cui la nomea di scienziati e ricercatori si fonde con l'allure del mago rinascimentale: il dotto speculatore dei nessi segreti della natura, della Philosophia Naturalis di cui sono stati maestri Agrippa e Paracelso. Ma di cui sono maestri anche Dee, Fludd, Ruggero Bacone ed altri ancora che la voce popolare indicava come adepti dell'introvabile Societas Rosa-Cruciana. Introduzione di Claudio Bonvecchio.
28,00

Raimondo Lullo e la sua arte. Saggi di lettura

di Frances A. Yates

Libro: Copertina morbida

editore: ANTONIANUM

anno edizione: 2009

pagine: 212

16,00

Giordano Bruno e la cultura europea del Rinascimento

di Frances A. Yates

Libro

editore: Laterza

anno edizione: 1988

pagine: 298

24,79
25,00

L'arte della memoria

di Frances A. Yates

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2007

Le ricerche di Frances A. Yates - all'interno del prestigioso gruppo di studiosi raccolto a Londra presso il Warburg Institute - hanno mostrato spiccato interesse per gli aspetti magici e occultistici della cultura tardocinquecentesca, illuminando ambienti e personaggi che si muovono tra forme di cultura di chiara derivazione classica e le innovazioni della rivoluzione scientifica del secolo XVII. L'arte della memoria offre un sicuro tramite per individuare alcuni passaggi essenziali della storia intellettuale del Rinascimento. "Quello che mi ha soprattutto interessato - scrive l'autrice - è come la storia della memoria riesca ad abbracciare la storia della cultura nel suo complesso. Le barriere tra le diverse discipline, tra scienze naturali e scienze umane, tra arte e letteratura, tra filsofia e religione, spariscono nella storia della memoria". Il vastissimo panorama attraverso il quale tanto brillantemente sa guidarci la Yates è ricco di sorprese e di scoperte: dai sistemi di immagini degli oratori antichi ai fantasiosi castelli di Raimondo Lullo, dallo straordinario Teatro di Memorie costruito nella Venezia rinascimentale fino alle allusive perenigrazioni londinesi di Giordano Bruno e al teatro di Shakespeare. Completa il volume lo scritto di Ernst H. Gombrich in memoria di Frances A. Yates.
18,00

Theatrum Orbis

di Frances A. Yates

Libro

editore: ARAGNO

anno edizione: 2002

pagine: 365

20,00

Astrea. L'idea di Impero nel Cinquecento

di Frances A. Yates

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2001

pagine: 270

Astrea è il mito della "renovatio", del ritorno al paradiso perduto; è la dea della Giustizia ricondotta in terra da un principe provvidenziale. L'idea di Impero, espressa attraverso il simbolo di Astrea, è ricca di contraddizioni: vi è in essa un'aspirazione all'unità, pur nel riconoscimento del differenziarsi di varie entità statuali. Nelle società che sulle soglie dell'età moderna danno vita agli Stati nazionali, il tema imperiale si afferma per esprimere i bisogni di un mondo in formazione, desideroso di radicarsi in un passato dal quale minacciano di disgiungerlo le rivoluzioni che hanno trasformato la visione del mondo: dai nuovi rapporti fra l'uomo e Dio alla nuova concezione cosmologica affermata da Copernico e ripresa da Bruno.
21,00

Giordano Bruno e la tradizione ermetica

di Frances A. Yates

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 1998

pagine: 508

In "una prospettiva storiografica veramente nuova, nella quale molti aspetti e motivi della drammatica vicenda filosofica e umana del Bruno trovano finalmente una collocazione più esatta, una vera e propria storia dell'ermetismo, al di là della stessa esperienza bruniana, sino agli anni di Campanella e oltre, alle origini di tendenze filosofiche, movimenti religiosi e ideologie politiche che continuarono a operare anche nella nuova realtà dell'Europa seicentesca e settecentesca". (Cesare Vasoli)
27,00

L'arte della memoria

di Frances A. Yates

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 1997

pagine: 374

17,50

Giordano Bruno e la cultura europea del Rinascimento

di Frances A. Yates

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 1995

pagine: 271

L'eroica e inquietante figura di Giordano Bruno scandagliata da "una studiosa così singolare del Rinascimento" - sono parole della Introduzione di Eugenio Garin -"che ha imposto agli storici fatti e problemi che non è possibile ignorare". Le sette misteriche e religiose, la filosofia magica e alchemica, il mondo del simbolico e dell'immaginario artistico: sono alcuni dei temi rinascimentali che, analizzati dalla Yates, gettano luce sulla figura dell'eretico nolano. Frances A. Yates, una delle maggiori autorità negli studi sull'età del Rinascimento, è stata tra le figure di maggior rilievo dell'Istituto Warburg e dell'Università di Londra.
19,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.