Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Francesco D'Agostino

Bioetica. Questioni di confine

di Francesco D'Agostino

Libro: Copertina morbida

editore: STUDIUM

anno edizione: 2019

pagine: 219

Quanto più emergono, in bioetica, nuove e inedite questioni di confine, tanto più sembrano moltiplicarsi in materia faticosi e inconcludenti dibattiti su questioni casistiche, certamente rilevanti, ma destinati a restare perennemente aperti, per l'assenza di un rigoroso quadro di riferimento dottrinale di carattere generale. Auspicando l'avvento di una nuova "Critica della bioetica", in questo libro l'autore affronta tematiche di frontiera, alle quali non viene in genere dedicata l'attenzione che esse meritano.
21,00

Il piccolo satiro innamorato

di Francesco D'Agostino

Libro: Libro rilegato

editore: Lilitbooks

anno edizione: 2018

pagine: 100

12,00

La Meschita. Il quartiere ebraico di Palermo

di Francesco D'Agostino

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni d'arte Kalós

anno edizione: 2018

pagine: 104

Non è dato sapere quando gli ebrei giunsero a Palermo, la prima notizia certa della loro presenza risale al 598 d.C. Intorno all'anno Mille, poco fuori le mura meridionali e sulle rive del non più visibile torrente Kemonia, gli ebrei palermitani edificarono il loro sobborgo, l'harat al-Yahud (quartiere dei giudei), e vi abitarono sino all'espulsione del 1492. La Giudecca, a cui si accedeva attraverso la Porta di Ferro (Bab al-hadid), era suddivisa in due contrade: la Meschita e la Guzzetta, un dedalo di vicoli, piazzette, orti e giardini. La realizzazione della via Maqueda prima e della via Roma poi ne causò lo sventramento, sconvolgendo l'assetto viario originario. La Guzzetta fu quasi completamente cancellata, della Meschita rimangono invece poche e rare tracce. Nel percorrere le strade così come si presentano oggi, con un po' d'immaginazione il visitatore attento, seguendo l'itinerario qui proposto, può scoprire il fascino che questi luoghi conservano e tornare a respirare antiche atmosfere. Fotografie di Sandro Riotta.
12,00

La porta di Sabàsa

di Francesco D'Agostino

Libro

editore: Leucotea

anno edizione: 2017

pagine: 138

L'amicizia tra Franz e Aldo è istantanea, tanto che dopo solo pochi minuti il primo accetta di trascorrere le vacanze nella casa del pittore cadorino. Tra le incantante montagne Franz riscopre i valori rurali e le favolose storie locali, costellate di creature magiche che l'amico dipinge con tale maestria da sembrare vere. Inizia così un viaggio tra il folklore locale che li porterà alle rovine dell'antica città di Sabàsa, oramai dimenticata ma che ancora conserva tutti i suoi segreti.
13,90

Famiglia,matrimoni, sessualità

di Francesco D'Agostino

Libro

editore: PAGINE

anno edizione: 2017

18,00

Guida all'implementazione su FPGA di sistemi elettronici digitali basati su NIOS II

di Agostino Giorgio, Francesco Paris

Libro: Libro in brossura

editore: ILMIOLIBRO SELF PUBLISHING

anno edizione: 2017

pagine: 120

La presente guida ha lo scopo di introdurre il lettore alla progettazione di sistemi digitali e alla loro implementazione su FPGA Altera utilizzando il soft processor NIOS II. La guida è provvista sia di chiarimenti teorici che, soprattutto, di indicazioni pratiche quanto mai preziose per orientarsi un in ambiente di sviluppo notoriamente ostico quanto importante come Eclipse. Gli esempi di progetto e implementazione proposti sono descritti con molta cura guidando passo passo il lettore alla riproduzione degli stessi. Viene fornito in appendice anche il listato del firmware per ogni esempio descritto.
25,00

Sparkle 2015. Guida ai migliori spumanti secchi italiani

di Francesco D'Agostino

Libro: Libro in brossura

editore: Damar 2010

anno edizione: 2014

Tredicesima edizione della guida ai migliori spumanti secchi di tutte le regioni d'Italia, con le denominazioni di origine dedicate alle bollicine.
20,00

Sessualità. Premesse teoriche di una riflessione giuridica

di Francesco D'Agostino

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2014

pagine: 155

Gli animali procreano, ma solo gli uomini e le donne costruiscono una famiglia, divenendo padri e madri, generando figli e figlie, che si riconoscono come fratelli e sorelle. Di qui il carattere prioritario che possiede l'identità sessuale per l'identificazione della persona umana; di qui l'enigmaticità della sessualità umana, che ha in se stessa una sorta di eccedenza, che la proietta al di là della sua mera funzione biologico-riproduttiva; un'eccedenza che spiega il suo poliedrico manifestarsi, che può andare dalle forme più crudeli di violenza a quelle più eccelse di estaticità. È per esigenze ontologiche, quindi, e non meramente storiche, sociologiche o culturali, che il diritto ha sempre identificato la persona umana a partire dalla sua sessualità e sulla sessualità specificamente umana ha fondato il matrimonio come vincolo giuridico eterosessuale, finalizzato alla generatività. Nel mondo contemporaneo, che non vuole più riconoscere il primato giuridico dei vincoli generativi su quelli aggregativi, la sessualità umana sembra destinata a perdere progressivamente ogni rilievo istituzionale: è per rendere consapevoli i giuristi di questa nuova e straordinaria situazione che sono state pensate le pagine che compongono questo libro.
17,00

Napoli: a bordo di una metro sulle tracce della città

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Scientifiche Italiane

anno edizione: 2020

pagine: 200

«Un treno metropolitano, infatti, non è soltanto un mezzo rapido che consente di muoversi per svolgere, ogni giorno, i propri impegni nel minor tempo possibile, ma è anche un mondo, un microcosmo, nel quale si incontrano persone che si sfiorano, spesso spintonandosi nel tentativo di non perdere quella corsa. Per un tempo, più o meno lungo, alcuni sconosciuti vivono, insieme, la propria esperienza quotidiana... Ad un gruppo di studiosi, di varie discipline, è stato dunque chiesto di raccontare un'impressione, una suggestione o anche un casuale incontro con questa varia umanità che ci sfiora o ci spintona quotidianamente, magari carpendo la nostra attenzione e deviandola verso insospettati lidi. Ognuno ha raccontato una sua personale esperienza. Calandosi nei profondi spazi della metropolitana, infatti, diverso è il modo di rapportarsi con gli altri viaggiatori: qualcuno, un giorno, avrà guardato con empatia questi occasionali compagni semmai credendo di riconoscere, quasi sempre sbagliando, un amico dimenticato, avrà intravisto somiglianze con personaggi storici, ascoltato confidenze non richieste o rivissuto un tempo ormai trascorso evocato dal nome della stazione nella quale è entrato e semmai avrà ricordato il suo quartiere d'infanzia, una volta periferia della città ed oggi collegato a interessanti strutture culturali».
19,00

Diritto e religione

di Francesco D'Agostino

Libro: Libro in brossura

editore: ARACNE

anno edizione: 2013

pagine: 164

In Paradiso non c'è diritto, ma solo assoluta giustizia (che, nel Paradiso cristiano, coincide con l'amore). Nemmeno all'Inferno c'è diritto, ma solo assoluta giustizia (l'entità della giusta pena è garantita da quel giudice infernale che per Dante è Minosse). Sulla terra, invece, non c'è mai assoluta giustizia, ma solo diritto. Questa scissione, che Kant ha teorizzato come insuperabile, dà al diritto l'instabilità che tutti conosciamo e lo pone all'affannosa ricerca di un fondamento. Tradizionalmente, almeno fino all'avvento del giusnaturalismo moderno, questo fondamento aveva un carattere religioso. Di qui, fino ad epoche molto recenti, il costante riferimento nel linguaggio giuridico a Dio, sia nel diritto privato che nel diritto penale, sia nel diritto pubblico che nel diritto processuale. Riuscirà il diritto a trovare un fondamento non arbitrario in un'epoca di compiuta secolarizzazione?
10,00

Le città fantastiche

di Francesco D'Agostino

Libro: Libro in brossura

editore: Bibliotheka Edizioni

anno edizione: 2013

pagine: 68

11,00

Governare l'ingovernabile. Politiche degli slum nel XXI secolo

Libro: Copertina morbida

editore: ETS

anno edizione: 2018

pagine: 118

La crescita degli insediamenti informali chiamati comunemente slum è stata irresistibile negli ultimi decenni, fino a costituire una delle caratteristiche salienti delle grandi metropoli contemporanee. Proliferano ovunque, e non solo nei paesi arretrati, periferie misere e autocostruite che circondano le grandi agglomerazioni urbane del pianeta. Ma come è possibile gestire, amministrare, eventualmente cercare di risanare queste realtà e renderle meno invivibili? Al di là delle dichiarazioni d'intenti della pianificazione ufficiale (quando esiste), quali politiche vengono concretamente messe in atto? Il volume offre una panoramica su questi temi partendo da una prospettiva transnazionale ed esaminando il fenomeno della diffusione mondiale degli slum nel contesto della vertiginosa crescita dei tassi di urbanizzazione, che ha interessato i paesi in via di sviluppo negli ultimi decenni, e delle profonde trasformazioni delle città nell'epoca della globalizzazione.
12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.