Libri di Francesco Morena

Erotismo giapponese. I piaceri segreti

Erotismo giapponese. I piaceri segreti

di Francesco Morena

Libro: Copertina rigida

editore: Demetra

anno edizione: 2022

pagine: 288

Alla scoperta di un erotismo che anche nelle immagini più esplicite non manca mai di fantasia e raffinatezza.
16,50
Gli impressionisti e il Giappone. Arte tra Oriente e Occidente. Storia di un'infatuazione

Gli impressionisti e il Giappone. Arte tra Oriente e Occidente. Storia di un'infatuazione

di Francesco Morena

Libro: Copertina rigida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2022

pagine: 240

Il Giappone è lontano. Perché non è terra di passaggio. Gli occidentali, con Alessandro Magno, sono arrivati in India nel IV secolo a.C., Marco Polo va in Cina alla fine del Duecento, i portoghesi arrivano in Giappone solo alla metà del Cinquecento, ma già alla metà del Seicento i giapponesi chiusero le frontiere per riaprirle solo nel 1853, per intervento degli Stati Uniti. Ma un flusso di poche e preziose cose giapponesi (porcellane, tessuti, dipinti, oggetti, stampe) non aveva mai smesso di arrivare in Europa. Nella seconda metà dell'Ottocento furono soprattutto gli impressionisti - Monet e Manet soprattutto, e poi anche Whistler, Gauguin, Van Gogh, Toulouse Lautrec - a rimanere stregati dalla semplicità e leggibilità dell'arte giapponese. Una forma di poesia visiva fatta di pochissimi ingredienti. Tendenza che rimane il tratto caratteristico di uno stile, un "levare" più che aggiungere che fa del gusto giapponese uno dei modelli non solo di molti artisti ma di impostazione mentale per architetti, designer, stilisti, pubblicitari, fotografi, illustratori, addirittura cuochi per tutto il Novecento e oltre, fino ai nostri giorni. Basti pensare ai manga. A questo fenomeno di innamoramento è dedicato questo libro, che ci accompagna dai primi segnali di un rapporto in costruzione, fino all'esplosione dell'impressionismo - cui è destinata la maggior parte del libro -, alle avanguardie novecentesche, al Bauhaus, fino ai manga.
49,00
Hiroshige

Hiroshige

di Francesco Morena

Libro

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2019

a presente pubblicazione è dedicata all'artista giapponese Hiroshige. Sommario: Un profondo interprete; E per souvenir un'opera d'arte; Hiroshige artista dell'Ukiyo-e; I primi esempi di vedute giapponesi; Gli anni della formazione e la pittura di "fiori e uccelli"; La serie di Tokaido e del Kisokaido; La maturità e gli ultimi capolavori; Il maestro e i suoi allievi.
5,90
Ukiyo-e. Hokusai, Hiroshige, Utamaro

Ukiyo-e. Hokusai, Hiroshige, Utamaro

di Francesco Morena

Libro: Copertina rigida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2019

pagine: 240

La nascita, l'evoluzione e i capolavori di un genere grafico che ha segnato la storia artistica del Giappone tra il XVII e il XIX secolo. Le affascinanti immagini del "mondo fluttuante" (traduzione letterale di Ukiyo-e) descrivono con schiettezza e raffinatezza i costumi e la cultura di un paese, e la sua filosofia di abbandono ai piaceri mondani per sfuggire alla tristezza del vivere quotidiano. Utamaro, Hokusai e Hiroshige furono tra i maggiori protagonisti del movimento Ukiyo-e.
35,00
Hokusai

Hokusai

di Francesco Morena

Libro: Copertina rigida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2018

pagine: 128

Il "vecchio pazzo per la pittura": la produzione di Hokusai (1760-1849) è davvero sterminata. Un numero incalcolabile di dipinti, disegni, stampe, libri illustrati: lavorava come in preda a una frenesia che lo costringeva a non abbandonare praticamente mai il pennello. È il più celebre artista del movimento Ukiyo-e. Un monumento dell'arte giapponese e un modello riconosciuto per gli impressionisti francesi e lo stesso Van Gogh. Nello spirito della collana, il libro si propone come un prodotto editoriale ricco di contenuti e di immagini, con veste grafica e una confezione di pregio.
14,00
Arte giapponese

Arte giapponese

di Francesco Morena

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2017

pagine: 48

Un dossier dedicato all'arte giapponese. In sommario: Dalla Preistoria alla fine del periodo Nara (784); Il periodo Heian (794-1185); L'era dei "samura": dal periodo Kamakura all'epoca Momoyama (1185-1615); Il periodo Edo (1615-1868). Come tutte le monografie della collana Dossier d'art, una pubblicazione agile, ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utile quadro cronologico e di una ricca bibliografia.
5,90
Hokusai

Hokusai

di Francesco Morena

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2017

pagine: 52

Un dossier dedicato a Hokusai (Edo, 1760-Edo, 1849). In sommario: Introduzione; Gli esordi e la fama. Dal periodo Shunro al periodo Hokusai; Hokusai e il mondo fluttuante dell'Ukiyo-e; Manuali ed erotismo. Il periodo Taito (1810-1819); Fiori e paesaggi. Il periodo Iitsu (1820-1834); Il "vecchio pazzo per la pittura". Il periodo Manji (1834-1849); Hokusai nel giapponismo. Una pubblicazione ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utile quadro cronologico e di una ricca bibliografia.
4,90
Chinoiserie. The evolution of the Oriental style in Italy from the 14th to the 19th century

Chinoiserie. The evolution of the Oriental style in Italy from the 14th to the 19th century

di Francesco Morena

Libro: Copertina morbida

editore: Centro Di

anno edizione: 2009

pagine: 326

La "cineseria", corrente di gusto, nata e diffusasi in Occidente a partire dal XVII secolo, si proponeva di rielaborare soggetti, stimoli ornamentali e tecniche decorative provenienti dall'estremo oriente e in particolare dalla Cina. In ritardo rispetto alle altre corti europee, in Italia la "cineseria" ebbe la sua maggiore e più spettacolare diffusione nel Settecento, quando il gusto per l'Oriente si inserì con prepotenza nei dettami del Rococò. In gran parte delle corti italiane, dal Regno Borbonico di Sicilia e Campania, al Piemonte dei Savoia, dal Veneto alla Roma pontificia, attraverso Firenze e il Granducato prima Medici e poi Lorena, in tutta la penisola la "cineseria" ha lasciato evidenti e affascinanti tracce: nell'architettura, nella decorazione pittorica d'interni, nella ceramica e nella porcellana, nell'ebanisteria, nei tessuti e in tutte le altre arti decorative. Questo libro, riccamente illustrato con circa trecento foto, è il primo studio unitario sulla "cineseria" in Italia.
50,00
Arte cinese

Arte cinese

di Francesco Morena

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2009

pagine: 52

Un dossier dedicato all'Arte cinese. In sommario: Dal neolitico alla dinastia Han; Dall'introduzione del buddhismo alla dinastia Tang; Dalle Cinque dinastie alla dinastia Yuan; Dalla dinastia Ming alla fine dell'impero.
4,90
Utamaro

Utamaro

di Francesco Morena

Libro

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2007

pagine: 50

Un dossier dedicato a Utamaro. In sommario: "Il pittore delle 'case verdi"', "Capolavori dell'erotismo", "L'artista e l'editore", "Un artista senza biografia". Come tutte le monografie della collana "Dossier d'art", una pubblicazione agile, ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utilissimo quadro cronologico e di una ricca bibliografia.
5,90
La collezione Scalabrino. Porcellane orientali e maioliche europee

La collezione Scalabrino. Porcellane orientali e maioliche europee

di Francesco Morena

Libro: Copertina morbida

editore: Sillabe

anno edizione: 2006

pagine: 118

20,00
Dalle Indie orientali alla corte di Toscana. Collezioni di arte cinese giapponese a Palazzo Pitti

Dalle Indie orientali alla corte di Toscana. Collezioni di arte cinese giapponese a Palazzo Pitti

di Francesco Morena

Libro: Copertina rigida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2005

pagine: 482

Un catalogo sulle raccolte di arte orientale, che insieme ad altre preziose rarità, frutto di un collezionismo colto e raffinato iniziato dai Medici in linea con i regnanti d'Europa - e incrementato poi dai Lorena e dai Savoia si trovano oggi in Palazzo Pitti e nelle Ville di Poggio a Caiano, di Poggio Imperiale e de La Petraia. Le porcellane cinesi e giapponesi dal secolo XV al secolo XVIII sono esposte in due sale del Museo delle Porcellane nella Palazzina del Cavaliere, assieme a un gruppo di lacche dorate di manifattura giapponese del secolo XVII, a un paravento del secolo XIX e a frammenti di un parato cerimoniale di manifattura cinese del secolo XVII, donato dallo zar Pietro il Grande a Cosimo III de Medici nel 1711.
7,80