Libri di G. Bertoldo

Dio in progress. Metafisica, religione e morale

di Roberto Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2020

pagine: 234

In questo saggio, l'analisi religiosa condotta in chiave materialistica porta l'autore a delineare una particolare visione del Dio cristiano e della fede. La difesa dello scetticismo, dello psicologismo e del relativismo, anche di quello della morale vista come piacere in contrapposizione al dovere etico, integrano l'indagine antidogmatica riguardante la complessa struttura della metafisica.
20,00

Rifondazione dello scetticismo

di Roberto Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2017

pagine: 92

L'ipotesi deduttiva dell'Essere come Spazio e Possibilità e l'ipotesi induttiva del materialismo ontologico s'incontrano qui in una originale riqualificazione dello scetticismo integrale tra la verità logica del cogito e la verità metafisica del possibile.
7,00

L'ultima madre

di Roberto Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2017

pagine: 122

La politica odierna vista come una forma di matricidio. Il mito di Clitennestra rivisitato alla luce di un movimento politico impossibilitato ad agire.
12,00

Luigino e l'uomo (in) nero

di Milva Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: Europa Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 52

C'è un capanno, vicino al seminario. Padre Giobatta è morto. Lo hanno ritrovato lì, ma nessuno sa chi sia stato ad ucciderlo. Noi lo scopriremo, ma dovremo fare un salto indietro nel tempo lungo qualche anno. Luigino è un ragazzino sveglio e in gamba, uno dei tanti figli di una famiglia numerosa. A differenza dei suoi fratelli, però, lui ha un'intelligenza particolare ed un vero talento per lo studio. In un'epoca che ci sembra lontanissima, ma che appartiene solo ad una manciata di decenni fa, studiare è una cosa costosa e riservata a pochi. Così, quando il dono di Luigino viene notato, la soluzione migliore è farlo continuare a studiare in seminario. Inizia così un'avventura appassionante che rivelerà alcuni lati oscuri che non sfuggiranno alla mente acuta del ragazzo. Presto si scoprirà che tra le tonache si aggira qualcuno che è nero anche nell'anima. Ma si sa... quando è un ragazzino a parlare, la sua voce non viene mai udita.
12,90

La profondità della letteratura. Saggio di estetica estesiologica

di Roberto Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2016

pagine: 335

Le due principali tesi di questo libro, che pone come cardine del valore letterario la profondità emotiva e intellettuale, sono l'impostura del concetto di bellezza, quindi l'infondatezza dell'estetica formale a vantaggio di quella estesiologica, e i limiti della gnoseologia, dai quali deriva la necessità di attuare una sorta di teoria della comprensione.
24,00

Satio

di Roberto Bertoldo

Libro

editore: Achille e la Tartaruga

anno edizione: 2015

Dio che diventa Satana e Satana che diventa Dio si trovano sulla terra per lo scambio di consegne. Un incontro che - raccontato con una graduale variazione stilistica e strutturale - prende commiato dalla tradizione narrativa e preannuncia il graduale disfacimento della nostra società. Il tema classico della potenziale componente satanica dell'arte (si pensi anche soltanto a Thomas Mann o a Hermann Hesse), si arricchisce in "Satio" di continui richiami a una visione della vita al tempo stesso disperata e costruttiva, in grado di smascherare le più riposte illusioni così come la sostanza utopistica di un'umanità capace di farne a meno.
18,00

Il popolo che sono

di Roberto Bertoldo

Libro

editore: MIMESIS

anno edizione: 2015

pagine: 98

Nel popolo, con il popolo, per il popolo e inviso dal popolo: questa, secondo l'autore, è la condizione di ogni poeta.
10,00

Le ultime di... Bertoldo

di Bertoldo Lodino

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni Scantabauchi

anno edizione: 2011

pagine: 96

15,00
26,00

Il sapore dell'uvetta

di Viviana Bertoldo

Libro: Libro in brossura

editore: Nulla Die

anno edizione: 2012

pagine: 190

Le persone prive d'un briciolo di consapevolezza dolorosa dicono che con il tempo ogni strappo è destinato ad aggiustarsi. Ma, ammesso che si possa rimarginare la memoria di una ferita, i lembi dell'anima non andranno più a coincidere perfettamente come prima. Mai più. Carla, dopo la separazione dal marito, si è chiusa in se stessa, ha innalzato un muro di vetro tra sé e la vita. Il suo ultimo incontro con lui, colpito da un male incurabile, è marchiato dalla frustrazione e da una promessa strappata al rancore... "Il sapore dell'uvetta" racconta le ferite che ognuno porta sempre con sé, fossili segregati dentro a prigioni di pietra. Ma è anche la storia di un viaggio dell'anima alla ricerca dell'altro, di un'esistenza condivisa della quale l'amore non è che la chiave di lettura capace di abbattere ogni difesa, di sgretolare i macigni dell'orgoglio e dell'indifferenza, delle parole non dette e dei gesti mai fatti.
19,00

Chimica dell'insurrezione

di Roberto Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2011

pagine: 67

La violenza è il primo strumento degli stupidi, ma anche l'ultima possibilità per i poveri di ogni epoca e di ogni paese. La reazione violenta, condannata da tutti in teoria, ha spesso delle valide ragioni. Questo libro le indaga con acume teorico e uno stile piacevole da libello polemico. Quando la distanza tra i potenti e la gente si fa troppo grande, quando il popolo senza pane e dignità viene mandato a mangiare brioches, il rispetto per il governo non è più dovuto. La rivolta è dietro l'angolo, quando il potere dei pochi diventa sopruso sui molti. Senza incitare all'insurrezione, questo libro esorta la collettività a difendersi dal totalitarismo, ossia dal disprezzo per i bisogni delle classi più povere.
8,00

Pergamena dei ribelli

di Roberto Bertoldo

Libro: Copertina morbida

editore: JOKER

anno edizione: 2011

pagine: 90

Questa nuova raccolta poetica di Roberto Bertoldo, come sempre densa e gravida di percorsi nell'umano sentire, si configura come la più esplicita nell'attacco alle convenzioni, alle ipocrisie, al perbenismo, alle mafie. Da sempre, certo, la poesia del Nostro ci ha abituati a toni mai accondiscendenti e a duri colpi inferti a suon di simboli taglienti e linguaggi calibrati; in questo volume il filo della tensione non cede mai, il fronte della denuncia si fa amplio. Denuncia che riguarda, peraltro, non generici atteggiamenti e tipi umani ma precisi comportamenti, soprusi, guerre, governi. L'autore si mette nei panni dei rivoluzionari per vocazione e ribelli come massima possibilità, quelli che attacca sono i politici, prima di tutto. Il che restituisce a questa poesia, che certo pretende l'astoricità o meglio di essere soprastorica, un valore anche nell'immediato e contingente, una spinta che vale per tutte le mentalità classiste su cui proliferano le dittature, esplicite o implicite che siano (il "ladro di popoli", la "larva della storia", i "capitani dell'imbroglio"). Insomma avversario è, in questo libro, chi domina e, in subordine, coloro che l'assecondano.
11,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.