Acquista libri e DVD su GoodBook: libreria online comoda ed economica

Libri di George Orwell

Senza un soldo a Parigi e a Londra

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 256

"Senza un soldo a Parigi e a Londra" (1933) è il romanzo d'esordio di George Orwell, che contamina naturalismo e satira, elementi tipici di tutta una produzione letteraria meno mitizzata ma altrettanto fondamentale di quella delle utopie negative. Il protagonista è un giovane inglese che vive con entusiasmo la Parigi maleducata ed effervescente dei quartieri popolari ma, per una serie di contrattempi, si ritrova a fare letteralmente la fame. Così, determinato a uscire da quell'inferno, torna a Londra, in patria, solamente per scoprire che lo attende un altro inferno, seppure completamente diverso.
9,90

1984

di George Orwell

Libro

editore: Black Cat-Cideb

anno edizione: 2022

10,00

In Birmania

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Ibis

anno edizione: 2022

pagine: 96

I due saggi proposti in questo volume, Quella volta in cui sparai a un elefante e Un'impiccagione, così come l'articolo «Lo sfruttamento di una nazione», raccontano il legame politico, e soprattutto umano e morale di George Orwell con la Birmania. Benché Orwell faccia parte dell'imperialismo britannico, la sensazione che si ha leggendo questi testi è che voglia distaccarsene. Come si può sparare a un elefante senza un motivo? Ma, soprattutto, come si può accompagnare alla forca un uomo ancora nel pieno della sua vita? E infine, gli inglesi hanno occupato il territorio solo per sfruttare le abbondanti risorse e assoggettare la popolazione? Dai primi due saggi emergono la chiarezza morale dello scrittore e il rifiuto categorico dell'ingiustizia che dilaga nell'impero, nell'articolo vengono denunciate le dinamiche ingannevoli con cui l'impero finge di garantire la sicurezza e il progresso all'interno del paese per riuscire a manipolare, invece, l'opinione pubblica e agire per i propri interessi.
8,00

1984

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Theoria

anno edizione: 2022

pagine: 336

1984 viene ispirato da ciò che le due guerre, l'olocausto e le bombe atomiche hanno evocato, e rappresenta ciò che Orwell teme di più: il totalitarismo, la falsificazione, l'annullamento dell'identità individuale e la perdita della memoria storica, viziata e corrotta dai mezzi d'informazione. È ambientato in un futuro immaginario in cui il Socing è l'ideologia dominante. Essa è incarnata nel Grande Fratello, una figura quasi mitica che nessuno ha mai visto, ma che dalle descrizioni di Orwell presenta delle somiglianze con Stalin. Volontà e scopo del Grande Fratello, e del Partito Interno che opera sotto di lui, è di sopprimere ogni capacità di pensare e manipolare la coscienza in modo tale da disorientare e re-indirizzare i cittadini a uso e consumo del sistema. In questo mondo del futuro, profetizzato da Orwell, l'individuo è morto, annichilito. L'essere umano non esiste più, se non in Winston, il protagonista, forse l'ultimo della specie, che il Partito vede come una pedina da eliminare. In un mondo in cui l'individuo non esiste più, in cui nessuno è più certo dell'autenticità dei propri pensieri, è davvero ancora possibile distinguere la menzogna dalla verità?
12,00

Animal farm

di George Orwell

Libro

editore: Black Cat-Cideb

anno edizione: 2022

9,80

Animal Farm-La fattoria degli animali. Testo italiano a fronte

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Demetra

anno edizione: 2022

pagine: 256

«Gli animali sono tutti uguali, ma alcuni animali sono più uguali degli altri». Animal Farm è uno dei romanzi più celebri del novecento. La sua satira potente contro i totalitarismi ha segnato un'epoca e non finisce di insegnare. Con testo italiano a fronte e note linguistiche.
9,90

La fattoria degli animali

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2022

pagine: 160

Gli animali della Fattoria Il Maniero di Mr Jones sono in grado di parlare e pensare, proprio come gli esseri umani, e si rendono perfettamente conto della condizione di schiavitù in cui sono costretti. Esasperati dal comportamento degli umani, decidono di ribellarsi, ma presto si accorgeranno di somigliare all'Uomo più di quanto immaginassero... Età di lettura: da 12 anni.
8,50

Giorni in Birmania

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 320

Durante i cinque anni in cui presta servizio come agente della Polizia Imperiale Indiana in Birmania, l'attuale Myanmar, George Orwell matura due scelte di vita cruciali: diventare scrittore e schierarsi con gli ultimi. Non a caso al centro del suo secondo, splendido romanzo, "Giorni in Birmania" (1934), c'è un personaggio introverso e logorato da una ribellione interna contro la violenza razzista e l'ipocrisia della retorica imperialista, la stessa che impone precetti beghini e soffocanti alle comunità inglesi negli avamposti coloniali.
9,90

1984

di George Orwell

Libro

editore: ELI

anno edizione: 2022

This novel was written by George Orwell in 1949 and set in 1984 London which has become the headquarters of a totalitarian world. It's the story of Winston Smith, an ordinary man whose job is to rewrite history for the Party of Oceania, one of the three superstates in the world. The book follows Winston's life as he tries to rebel against the Party at all costs, in spite of the dangers involved. In this reader you will find: - Information about George Orwell's life - Focus on sections: Newspeak, Surveillance and Technology Then and Now - A glossary of difficult words - Comprehension and grammar activities including B1 Preliminary-style exercises and 21st century skills activities - Final test Tags Identity & Personality Technology Psychology
9,90

Buoni libri cattivi libri

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2022

pagine: 144

In vent'anni di attività come recensore e opinionista George Orwell commentò più di 700 libri, film e opere teatrali. Da questa vasta esperienza nacquero articoli e saggi sulla letteratura e sul mondo editoriale, alcuni dei quali sono qui raccolti. Composti tra gli anni Trenta e Quaranta del Novecento, vi si condensano la cultura e l'acume dello scrittore che predisse l'avvento delle società totalitarie e inventò il "grande fratello". Quelle sue qualità "profetiche" si ritrovano nei suoi scritti - tra cui "Memorie da libraio", "Libri contro sigarette," "Confessioni di un recensore di libri", "L'azione preventiva della letteratura" -, nei quali Orwell sembra parlare anche della vita e della letteratura dei nostri giorni, in cui il confine tra la verità e la bugia si è dissolto insieme allo spazio privato del cittadino.
16,00

Sul nazionalismo

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2022

pagine: 64

La tendenza a «identificare sé stessi in una singola nazione o in un'unità di altro tipo, collocandola al di là del bene e del male e non riconoscendo altro dovere che la promozione dei suoi interessi»: in questo, secondo Orwell, consiste il nazionalismo, che può assumere forme diverse, dall'appartenenza a un gruppo politico o religioso alla difesa di ideologie di varia colorazione. In tutti i casi comporta la soppressione dello spirito critico, la censura e l'autocensura, l'asservimento cieco a un'idea di realtà a discapito della realtà stessa. Scritto durante le ultime fasi della seconda guerra mondiale, in uno dei periodi più bui della storia occidentale, questo breve saggio è un testo essenziale per comprendere un fenomeno che richiama i grandi totalitarismi del '900, ma che in realtà rappresenta ancora oggi una delle principali minacce alle democrazie liberali. Anzi, proprio in tempi come il nostro diventa particolarmente pericoloso, quando l'«incertezza generale riguardo a ciò che succede realmente rende più facile aggrapparsi a credenze stravaganti».
9,00

La fattoria degli animali

di George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Theoria

anno edizione: 2022

pagine: 128

Con "La fattoria degli animali" Orwell intendeva mostrare il 'tradimento della rivoluzione' bolscevica, il suo trasformarsi dapprima in una dittatura e poi in un regime totalitario tale da annichilire ogni libertà individuale. A tal fine, scelse la forma della favola, con animali parlanti e pensanti che vivono assieme agli esseri umani. La favola ha in sé un'universalità e un valore morale che danno alla rivoluzione russa una valenza più generale, un'applicabilità ad altre rivoluzioni, inserendola nel discorso del pessimismo sulla possibilità di costruire un'autentica e duratura democrazia.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.