Libri di Giacomo Pezzano

Filosofia delle relazioni. Il mondo sub specie transformationis

di Laura Candiotto, Giacomo Pezzano

Libro: Copertina morbida

editore: Il Nuovo Melangolo

anno edizione: 2019

pagine: 164

Siamo abituati a vedere intorno a noi oggetti, la cui esistenza sembra la cosa da dare più per assodata. Eppure, le nostre vite sono sempre più immerse in reti di interazioni: che cosa accadrebbe allora, se cominciassimo ad accorgerci che siamo invece innanzitutto circondati da relazioni e processi, prima che da cose e oggetti? È possibile cominciare a guardare al mondo come se fosse percorso da rapporti e trasformazioni? Filosofia delle relazioni offre degli strumenti linguistici e concettuali per comprendere la natura e il funzionamento delle relazioni, elaborando una prospettiva in grado tanto di tenere conto di alcune sollecitazioni provenienti dalla scienza contemporanea, quanto di rendere conto di alcuni aspetti che fanno parte della nostra esperienza, anche se spesso in maniera inavvertita.
18,00

Ereditare

di Giacomo Pezzano

Libro

editore: Meltemi

anno edizione: 2020

18,00

Pesci fuor d'acqua. Per un'antropologia critica degli immaginari sociali

di Giacomo Pezzano

Libro: Copertina morbida

editore: ETS

anno edizione: 2018

pagine: 270

Perché le nostre vite, a livello individuale come collettivo, sembrano oscillare continuamente tra situazioni di full immersion e momenti di "risveglio", talora anche brusco? Come mai i rapporti con tutto ciò che ci circonda sembrano essere ora importanti come l'aria che respiriamo, ora qualcosa di soffocante da cui liberarsi? In che modo ci facciamo un'idea e un'opinione di ciò che accade intorno a noi, ma anche un'immagine e un'impressione? Per quali ragioni - ancora - in certi momenti giungiamo a non poterne più del mondo in cui viviamo o della società in cui ci troviamo? Per rispondere a simili domande e - prima ancora - comprenderne il senso, questo studio fa dialogare filosofia, scienze della natura, antropologia, sociologia critica e pensiero economico attraverso il concetto di "immaginario sociale". Il problema generale che viene affrontato è quello della natura umana, concepita non in chiave sostantiva ed essenzialista, ma con attenzione al complesso di aspetti che il concetto di "natura" porta con sé e su cui la contemporaneità si interroga. Il percorso si divide in due parti. La prima si concentra sull'elaborazione dei presupposti antropologico-filosofici che fanno da sfondo alla seconda, delineando alcuni tratti fondamentali, a livello biologico come simbolico, della natura umana (quali apertura generica, mediatezza e relazionalità) e definendo l'importanza e le caratteristiche degli immaginari sociali. La seconda si rivolge all'applicazione di tutti questi elementi all'analisi della società contemporanea, occidentale ed europea in particolare, descrivendo criticamente alcuni tratti centrali della cosiddetta "società neoliberale", con particolare attenzione agli aspetti antropologico-filosofici.
25,00

Ideare. Gilles Deleuze e la ricostruzione del platonismo

di Giacomo Pezzano

Libro

editore: QUIEDIT

anno edizione: 2016

pagine: 125

13,50

La consulenza filosofica di fronte a un bivio. Il consulente filosofico: esperto in filosofia o filosofo?

di Pezzano Giacomo

Libro: Copertina morbida

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2008

pagine: 160

Un contributo dell'autore alla discussione, oggi più che mai centrale nel panorama culturale contemporaneo (ma che ricorda da vicino la polemica platonica contro la sofistica), riguardo la consulenza filosofica, la sua definizione, la sua possibilità e il suo statuto intellettuale. Interrogativo principe di questo saggio è: "il consulente filosofico è un esperto in filosofia o un filosofo?". Partendo dall'assunto che "la consulenza filosofica è forse uno dei tentativi di rispondere alla domanda circa il senso del fare filosofia nell'età contemporanea" l'autore analizza entrambe le possibilità alla luce del dibattito attuale, interrogando i maggiori esponenti di entrambe le tesi, e proponendo una soluzione concreta al quesito svelando l'impossibilità di ridurre la filosofia a una professionalità intesa nel senso comune del termine e, nello stesso tempo, lasciando aperta la possibilità di essere "filosofi" anche oggi, affidando al consulente filosofico il compito di "riorientare l'esistenza di consultanti spaesati e alienati".
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.